Storie di Dario

"Corriere della Sera" del 23 febbraio 2009

Aldo Cazzullo (23 febbraio 2009)

Nonno fascista e papà partigiano. Passato e presente Giovanni Gardini, padre della mamma di Franceschini, era amico di Italo Balbo "La riconciliazione tra partigiani e fascisti nella mia famiglia avvenne nel 1952."

Paura di votare

"La Repubblica" del 22 febbraio 2009

Ilvo Diamanti (22 febbraio 2009)

"Penso che Dario Franceschini abbia un profilo adatto a guidare il Partito Democratico. Il più lontano dal modello-Berlusconi. E dal gruppo dirigente che ha guidato il Pd e i partiti da cui proviene. Rispetto a Berlusconi, è proprio l'opposto. Non è mediatico, telegenico, imprenditore, anziano, potente, ricco. Cattolico ma non teodem. Rispetto agli altri leader del Pd: non è un ex. Al massimo: dirigente del Movimento Giovanile della Dc. La sua ascesa politica avviene attraverso il Partito Popolare e quindi: la Margherita, l'Ulivo e il PD. Insomma una storia vissuta dentro la seconda Repubblica. Non è neppure un capo corrente o un cospiratore. Insomma: non è un Caimano e neppure uno Scorpione. Ma neanche un Americano."

Pd, l'Assemblea ha scelto l'orgoglio e la speranza

"La Repubblica" del 22 febbraio 2009

Eugenio Scalfari (22 febbraio 2009)

"Con l'elezione del nuovo segretario del Pd comincia l'ultimo atto di un percorso accidentato ma forse più consapevole e più partecipato. È auspicabile per la democrazia italiana che da qui si riparta con nuova lena e intatte speranze."

La nomenklatura vince ma la partita inizia ora

"La Stampa" del 22 febbraio 2009

Federico Geremicca (22 febbraio 2009)

"Potremmo chiamarlo istinto di conservazione. E in sé non è certo una pulsione negativa. Naturalmente, si tratta poi di vedere cos’è che l’istinto porta a conservare: e qui il discorso può prendere pieghe assai diverse."

Walter ultimo fallimento

"La Stampa" del 22 febbraio 2009

Barbara Spinelli (22 febbraio 2009)

"Vale la pena osservare il naufragio dell’opposizione italiana con l’aiuto d’un terzo occhio, più ingenuo forse ma più vero: l’occhio che ci guarda da fuori. Perché il nostro sguardo s’è come consumato col tempo, se ne sta appeso alla noia, è al tempo stesso astioso e non severo, collerico e passivo."

Dario, il maestro Zaccagnini e il compagno Bratti

"La Stampa" del 22 febbraio 2009

Mattia Feltri (22 febbraio 2009)

Il chi è Dario Franceschini pubblicato dal quotidiano di Torino.

Né primarie, né congresso Il Pd si affida a Franceschini

"L'Unità" del 22 febbraio 2009

Ninni Andriolo (22 febbraio 2009)

"Senza entusiasmo, ma l’ex dc allevato di Zaccagnini conquista la leadership Pd rassicurando gli ex diessini più degli ex democristiani. E promettendo un partito senza ex e senza post, più unito e collegiale di prima. Segretario fino al Congresso di ottobre. A termine, ma non dimezzato. Con pieni poteri, anzi. Ma il Pd di Franceschini, non sarà il partito del leader. Sarà, al contrario, radicato e plurale."

Mi candido senza padrini né protettori

www.partitodemocratico.it

Dario Franceschini (21 febbraio 2009)

Primo breve stralcio dell'intervento all'Assemblea Nazionale del PD di Dario Franceschini. Nei prossimi giorni spero di essere in grado di dare il testo completo. Ovviamente da queste righe si capisce a chi vanno le mie preferenze rispetto alla candidatura di Parisi....

Dalla Dc al Partito Democratico Ecco chi è il successore di Veltroni

"La Repubblica" del 21 febbraio 2009

Sconosciuto (21 febbraio 2009)

Breve scheda su Dario Franceschini.

Intervista a Massimo D'Alema

"La Repubblica" del 20 febbraio 2009

Massimo Giannini (20 febbraio 2009)

Massimo D'Alema interviene nel dibattito sul futuro del PD.

Diritto a un chiarimento

"Corriere della Sera" del 20 febbraio 2009

Michele Salvati (20 febbraio 2009)

Editoriale di oggi di Michele Salvati, ulivista della prima ora e "democrat" da sempre. Il tormentone PD dunque cresce. Segretario subito o primarie?

Nel paese reale esiste ancora una sinistra

"Il Riformista" del 20 febbraio 2009

Andrea Romano (20 febbraio 2009)

L'unica cosa che non condivido in questo articolo di Romano è il titolo. Non possiamo parlare più, piaccio o no, di sinistra quando di mezzo c'è il PD. Il PD non è un partito di sinistra, ma è di centrosinistra. Questi sono i nuovi confini della discussione e finchè anche il nostro linguaggio non sarà cambiato sarà, allora, il segnale che siamo ancora fermi ed ancorati al passato.

La voglia di votare

"La Repubblica" del 20 febbraio 2009

Ilvo Diamanti (20 febbraio 2009)

Diamanti, "grande sociologo" e una delle voci più interessanti del quotidiano fondato da Scalfari, s'interroga sugli ultimi avvenimenti che hanno colpito il PD.

D'Alema, la rana e lo scorpione

"La Stampa" del 20 febbraio 2009

Mattia Feltri (20 febbraio 2009)

"Per i veltroniani è lui il responsabile “anche a costo di affogare con noi". Dopo l'intervista a Repubblica concessa da D'Alema proprio oggi, è bene leggere anche questo "caustico" intervento pubblicato sul quotidiano di Torino. Sarà vera l'idea di D'Alema-scorpione?

Un destino di minoranza

"La Stampa" del 19 febbraio 2009

Luigi La Spina (19 febbraio 2009)

Leaderisti e i politicisti? è davvero questo lo scontro all'interno del PD? E' davvero questo quello che ci preserva il futuro?

L'arte della fuga

"La Stampa" del 19 febbraio 2009

Miguel Gotor (19 febbraio 2009)

Analisi fuori dal coro per l'editorialista della "Stampa". Quella di Veltroni? La solita "fuga" prima del tempo del "giudizio".

Sfascio a Sinistra

"La Stampa" del 18 febbraio 2009

Lucia Annunziata (18 febbraio 2009)

Delle dimissioni di Veltroni...

Il nuovo segretario del PD

"Europa" del 18 febbraio 2009

Sconosciuto (18 febbraio 2009)

"Dovrebbe essere Walter Veltroni. Uno che non l’ha mai detta chiara come ieri: «Basta con la sinistra salottiera, pessimista, giustizialista e conservatrice ». In quattro aggettivi perfetti c’è la storia della degenerazione della sinistra. Uno che questa evidenza l’ha colta così chiaramente è il leader naturale del Pd. Infatti lo è stato."

Modello Renzi per il PD

"Il Riformista" del 17 febbraio 2009

Andrea Romano (17 febbraio 2009)

Due modelli di candidature: Bersani o Renzi? Dopo le dimissioni di Veltroni i primi commenti.

Imbroglio italiano

www.linoduilio.it

Giuseppe Gario (12 febbraio 2009)

Questo pezzo è stato pubblicato di recente dal sito di Lino Duilio. E' un intervento del prof. Gario e porta la data del 9 febbraio 2009.

Bersani, il modello Prodi e il metodo Togliatti

"Il Riformista" del 10 febbraio 2009

Andrea Romano (10 febbraio 2009)

Andrea Romano commenta e critica la autocandidatura di Bersani. Per Romano la scelta è altrove, è al di fuori dell'attuale classe dirigente del PD troppo legata al passato e soprattutto agli ex PCI.

C'è chi vuol mantenere le proprie tribù

www.varesenews.it

Varesenews (10 febbraio 2009)

Lunga intervista al Segretario P.le del PD di Varese Stefano Tosi.

Medici in prima linea: la sicurezza e la Lega

www.partitodemocraticovarese.it

Senatore Paolo Rossi (09 febbraio 2009)

Articolo del Senatore Rossi sul pacchetto sicurezza approvato qualche giorno fa al Senato.

Il PD e le correnti: logorare stanca

"Corriere della Sera" del 2 febbraio 2009

Angelo Panebianco (02 febbraio 2009)

Della serie continuiamo a farci del male......

Il PD e le ragioni dello stallo

www.giuseppeadamoli.it

Giuseppe Adamoli (21 gennaio 2009)

Venerdì e sabato scorso si è svolta l'assemblea p.le del PD di Varese. Numerosi gli interventi. Questo è il contributo che il Consigliere Regionale Giuseppe Adamoli ha fatto pervenire in questi giorni.

Quel che resta di Walter

"La Stampa" del 20 gennaio 2009

Emanuele Macaluso (20 gennaio 2009)

Macaluso punta il dito su Veltroni. "Cosa resta del discorso del Lingotto"? Questa la domanda guida dell'articolo.

Il caso Soru: perchè il PD avrà comunque un leader fuori dal PD

"Il Riformista" del 13 gennaio 2009

Andrea Romano (13 gennaio 2009)

L'Espresso di questa settimana ha dedicato una lunga intervista a Renato Soru, già Governatore della Sardegna. Una decina di giorni fa sulla 7, durante una replica delle "Interviste Barbariche", Renato Soru si è presentato come l'antiberlusconi. Oggi, Andrea Romano gli dedica un suo pezzo sul quotidiano di Polito.