Argentin: «Abbiamo dato senso alla legislatura»

"Avvenire" del 4 febbraio 2016

Roberta d’Angelo (04 febbraio 2016)

"«Questa legislatura ha già trovato un motivo di essere». La parlamentare del Pd Ileana Argentin si è battuta con tenacia per questa legge e non ha mollato un istante..."

Il grido dei genitori-assistenti: la politica pensi pure al «durante»

"Avvenire" del 4 febbraio 2016

Alessia Guerrieri (04 febbraio 2016)

"Il tema ritorna ciclicamente, ma le proposte di legge finiscono poi sempre sepolte nei meandri del Parlamento..."

Una società poco civile

"Corriere della Sera" del 3 febbraio 2016

Gian Antonio Stella (03 febbraio 2016)

"Sempre più persone trovano normale imbrogliare lo Stato e considerasi persone civili.."

Al Circo Massimo qualcosa di nuovo

"Corriere della Sera" del 3 febbraio 2016

Aldo Cazzullo (03 febbraio 2016)

"La manifestazione della grande piazza romana ha dato voce a una parte di società che si contrappone alla sinistra di oggi e chiede un’alternativa alla classe politica di riferimento del centrodestra: sarebbe utile sia al governo che all’opposizione.."

La sorpresa negativa delle partite Iva

"Corriere della Sera"del 3 febbraio 2016

Dario Di Vico (03 febbraio 2016)

"Nell’intero 2015 i posti di lavoro indipendenti persi sono stati 138mila.."

Migranti, europei oppure no?

"Avvenire" del 3 febbraio 2016

Paolo Sorbi (03 febbraio 2016)

"Per ora è stallo. La tradizionale flemma che caratterizza molti stili di lavoro del Parlamento Europeo, sarà ben presto sconvolta da drastiche decisioni riguardanti i contenuti e le procedure per cercare di risolvere la più grande immigrazione collettiva, verso l’Europa, avvenuta dal secondo dopoguerra ad oggi..."

La nuova Babele dei diritti distorti

"Avvenire" del 3 febbraio 2016

Pier Giorgio Liverani (03 febbraio 2016)

Anticipiamo in questa pagina uno stralcio dell’introduzione del libro, in uscita in questi giorni, “Diritti distorti. La legalizzazione dei desideri” (edizioni Ares, pagine 240, euro 16,00) di Pier Giorgio Liverani, opinionista di Avvenire, di cui è stato dal 1981 al 1983 anche direttore. Il titolo non è un gioco di parole, ma un dilemma drammatico che investe la nostra esistenza personale. Diritti o desideri? Diritti o poteri? Diritti o possibilità? Liverani traccia una visione potente della nuova Babele dell’uomo di oggi.

L'esodo giuliano-dalmata: la memoria unica via per la riconciliazione

"Avvenire" del 2 febbraio 2016

Lucia Bellaspiga (03 febbraio 2016)

"«È difficile aggiungere qualcosa a queste parole, che hanno colto in pieno il senso di questa giornata. Sono state parole di storia vissuta, parole libere, le più opportune che si possano dire per commentare un pezzo di storia tanto difficile».."

La vera radice dei diritti.

"Corriere della Sera" del 2 febbraio 2016

Ernesto Galli della Loggia (02 febbraio 2016)

"Il dibattito sulla legge Cirinnà, l’ascesa del tema del matrimonio gay come logica conseguenza dell’evoluzione della società. Ma dietro l’invocazione dei principi un altro interrogativo: basta la volontà di una maggioranza parlamentare per stabilire i diritti?.."

Landini e i politici logorati dalla tv

"Corriere della Sera" del 2 febbraio 2016

Aldo Grasso (02 febbraio 2016)

"La tv brucia, ustiona.Se uno appare tutti i giorni in video, c’è il rischio che la sua immagine vada incontro a un’usura irreversibile.."

Un sogno fatto realtà e il pensiero di Dio

"Avvenire" del 31 gennaio 2016

Ernesto Olivero (01 febbraio 2016)

"La famiglia, il rispetto per tutti, i diritti dei bambini Da bambino sognavo un grande amore. Sognavo e mi preparavo. Quando ho conosciuto Maria ho capito che quel sogno con lei sarebbe diventato realtà..."

Famiglia, la giusta domanda che sale dal basso

"Avvenire" del 30 gennaio 2016

Marco Tarquinio (01 febbraio 2016)

"Chi ha voluto vedere e ascoltare, ha di nuovo capito. Ha capito che cosa è un popolo che laicamente e responsabilmente va in piazza per far sentire la propria voce e lo fa con pacifica determinazione, con parole chiare eppure rispettose per tutti, anche per chi la pensa diversamente...."

Quei burocrati che salvano se stessi

"Corriere della Sera" del 29 gennaio 2016

Sergio Rizzo (29 gennaio 2016)

"In nessun Paese al mondo le burocrazie si suicidano. Fra tutte le leggi fondamentali che regolano l’esistenza della pubblica amministrazione, ecco la più importante...."

La sfida a tre è un test per il Pd

"Corriere della Sera" del 29 gennaio 2016

Michele Salvati (29 gennaio 2016)

"In ogni grande città l’elezione del sindaco è un caso a sé, dal quale non è immediato trarre conclusioni politiche a livello nazionale. Questo era in parte vero già ai tempi della Prima Repubblica..."

Benefit Corporation, svolta d'impresa?

"Avvenire" del 29 gennaio 2016

Leonardo Becchetti (29 gennaio 2016)

"In quest’anno che si è appena aperto, nonostante le tante nubi che si addensano all’orizzonte di economia e società, si intravedono anche fondati elementi di speranza...."

Povertà e partite Iva: ecco i piani del governo

"Avvenire" del 28 gennaio 2016

Sconosciuto (29 gennaio 2016)

"Il Consiglio dei ministri ha approvato un ddl di "contrasto alla povertà" che "consente di costruire in Italia strumenti di lotta alla povertà in linea con il potenziamento di welfare nel programma di governo"..."

Canzio: il reato di clandestinità è dannoso

"Avvenire" del 28 gennaio 2016

Sconosciuto (29 gennaio 2016)

"Il reato di immigrazione clandestina e l'istituto della prescrizione sono "due esempi di attualità" per i quali il primo presidente della Cassazione auspica un intervento del legislatore..."

Braghe senza mandanti (e questioni più serie)

"Avvenire" del 28 gennaio 2016

Alessandro Zaccuri (28 gennaio 2016)

"Meglio l’arte contemporanea, in certi casi. Se quella di inscatolare le statue dei Musei Capitolini fosse stata la trovata del provocatore di turno, infatti, a discuterne sarebbero soltanto gli addetti ai lavori..."

Bauman, l’odio che sospende l’etica

"Avvenire" del 28 gennaio 2016

Zygmunt Bauman (28 gennaio 2016)

"I problemi generati dall’attuale “crisi migratoria”, esacerbati dal panico sulle migrazioni, appartengono alla categoria delle questioni più complesse e controverse.."

Renzi e Merkel: l’alleato che Berlino vorrebbe

"Corriere della Sera" del 27 gennaio 2016

Francesco Giavazzi (28 gennaio 2016)

"Angela Merkel, incontrando Matteo Renzi domani, si chiederà quanto il potere abbia cambiato l’uomo politico che lei ebbe la lungimiranza di invitare tre anni or sono a Berlino, quando egli aveva perso le primarie del Pd ed era solo il sindaco di una relativamente piccola città italiana..."

Milano e i 5 Stelle orfani del capo

"Corriere della Sera" del 27 gennaio 2016

Marco Imarisio (28 gennaio 2016)

"Il passo «di fianco» di Grillo e il Movimento spaccato in città. Da una parte gli ultraortodossi, dall’altra un gruppo più pragmatico guidato da consiglieri regionali.."

Il dovere della memoria

www.varesereport.it del 27 gennaio 2016

Roberto Molinari (27 gennaio 2016)

Mia riflessione pubblicata oggi sul quotidiano online

"Il figlio di Saul": i latrati e la preghiera

"Avvenire" del 27 gennaio 2016

Ferdinando Camon (27 gennaio 2016)

"Il modo migliore di celebrare il Giorno della Memoria è andare a vedere il film Il figlio di Saul..."

Giornata memoria: ricordare e non lasciar dimenticare

"Avvenire" del 27 gennaio 2016

Marco Tarquinio (27 gennaio 2016)

Lettere al direttore del quotidiano cattolico

Renzi rompe gli equilibri in un Paese che cambia

"Corriere della Sera" del 26 gennaio 2016

Ernesto Galli della Loggia (26 gennaio 2016)

"Curiosamente non ha suscitato molta attenzione il dissidio che nei giorni scorsi ha opposto il presidente del Consiglio da un lato e, pressoché contemporaneamente, la Banca d’Italia e il ministero degli Esteri dall’altro..."

Una scelta ingiusta che mette in difficoltà noi e la Grecia

"Corriere della Sera" del 26 gennaio 2016

Franco Venturini (26 gennaio 2016)

"È lontanissimo il corpicino senza vita di Aylan Kurdi trovato in settembre sulla spiaggia turca di Bodrum...."

La politica (sbagliata) dei toni alti.

"Corriere della Sera" del 25 gennaio 2016

Paolo Mieli (25 gennaio 2016)

"Tanto più le classi dirigenti esibiscono i propri successi, tanto meno a queste manifestazioni di autostima corrispondono lodi degli interlocutori. E viceversa.."

La riforma Madia non è un derby tra il governo e i sindacati.

"Corriere della Sera" del 25 gennaio 2016

Dario Di Vico (25 gennaio 2016)

"Bisogna evitare che la riforma della pubblica amministrazione diventi per l’ennesima volta un logorante derby esclusivo tra governo e sindacati...."