Bonanni chiama in causa Monti

www.corriere.it del 5 agosto 2012

Sconosciuto (06 agosto 2012)

Intervista al Segretario CISL Bonanni..

Camusso: «Non solo la Fiat può produrre auto in questo Paese»

www.corriere.it del 5 agosto 2012

Sconosciuto (06 agosto 2012)

Intervista a Susanna Camusso....

La moneta dei più forti

"Corriere della Sera" del 5 agosto 2012

Ernesto Galli Della Loggia (06 agosto 2012)

"L'Italia è di fronte a una scelta decisiva: continuare a sopportare lo spread assai alto che sappiamo (e che domani potrebbe essere ancora più alto), ovvero chiedere l'intervento del fondo salva Stati. La conseguenza nel primo caso sarebbe un declino economico certo..."

Alleanza fragile e correzioni tattiche

"La Stampa" del 3 agosto 2012

Marcello Sorgi (03 agosto 2012)

"Appena battezzata, l’alleanza di centrosinistra Pd-Sel aperta all’Udc già vacilla. Sommerso da un’ondata di dimensioni impreviste di attacchi su Internet, Vendola frena, definisce i centristi avversari, ed anche se è evidente che si tratta solo di un aggiustamento tattico, l’accelerata che aveva portato il leader della sinistra radicale ad aprire a Bersani e, quasi negli stessi termini, a Casini, s’è fermata di colpo...."

Quello spread tra regole e speranze

"La Stampa" del 3 agosto 2012

Franco Bruni (03 agosto 2012)

"Ieri Draghi ha deluso i mercati. C’è stato qualcosa di troppo nelle aspettative suscitate dalle sue affermazioni della settimana scorsa, oppure c’è stata qualche inadeguatezza nelle decisioni di ieri...."

Una svolta incompresa però servirà

"Corriere della Sera" del 3 agosto 2012

Francesco Daveri (03 agosto 2012)

"Con i loro pesanti ribassi le Borse europee accusano il presidente della Bce di non essere passato dalle parole ai fatti. Ma, in questo caso, i mercati hanno torto..."

Il potere perduto dei partiti

"La Stampa" del 2 agosto 2012

Luigi La Spina (02 agosto 2012)

"I partiti italiani tentano di prefigurare gli scenari del nostro futuro, ma l’impressione è che il gioco del potere sia ormai sfuggito di mano alla classe politica..."

Blair: è l'ora di un grande accordo

"La Stampa" del 2 agosto 2012

Tony Blair (02 agosto 2012)

"Non invidio gli attuali leader europei per i loro compiti. Negli ultimi 60 anni, l’Europa si è sviluppata nella più grande unione politica e nel più vasto mercato economico che il mondo abbia mai visto. Mantenerla è una responsabilità enorme..."

Sicilia, via al gioco degli specchi

"La Stampa" del 2 agosto 2012

Marcello Sorgi (02 agosto 2012)

"E il peggio deve ancora venire..."

Il paracadute di Francoforte

"Corriere della Sera" del 1° agosto 2012

Alberto Alesina e Francesco Giavazzi (02 agosto 2012)

"La crescita sta di nuovo rallentando un po' dovunque. Negli Stati Uniti dal 3,8%del 2010, al 2,3 del 2011, all'1,5 nel secondo trimestre di quest'anno. Anche Cina e Brasile frenano, seppur continuino a crescere a tassi elevati...."

Un’alleanza sottovoce

"Corriere della Sera" del 2 agosto 2012

Antonio Polito (02 agosto 2012)

"La «narrazione» di Nichi Vendola è sempre complessa, ma ieri lo è stata di più. Non era nemmeno uscito da un incontro con Bersani per concordare un’alleanza col Pd chiusa a Di Pietro e aperta all’Udc, che già convocava una conferenza stampa per smentire di aver aperto all’Udc e chiuso a Di Pietro..."

L'ultimo appello a rimuovere le maschere

"La Stampa" del 31 luglio 2012

Marcello Sorgi (31 luglio 2012)

"Togliere di mezzo l’ultima scusa accampata dai partiti per rinviare la nuova legge elettorale: era chiaramente questo l’obiettivo di Napolitano, quando per la seconda volta in un mese(la precedente era stata il 9 luglio) ieri è intervenuto sull’argomento..."

La sovranità dei debitori

"Corriere della Sera" del 31 luglio 2012

Angelo Panebianco (31 luglio 2012)

"Nella sua storia il processo di integrazione europea ha combinato il nobile disegno di unificare il Continente, sia pure in un futuro indefinito, con misure pragmatiche, molto concrete, volte a risolvere i problemi man mano che si presentavano..."

Sanità, strutture da ripensare e ricoveri brevi

"La Stampa" del 30 luglio 2012

Umberto Veronesi (30 luglio 2012)

"Penso che le liste d’attesa in sanità siano un problema strutturale che non può essere risolto con interventi regolatori estemporanei: decreti e ingiunzioni che stabiliscono tempi massimi non servono..."

Non date per morta l'America

"La Stampa" del 30 luglio 2012

Francesco Guerrera (30 luglio 2012)

"La città si chiama Aurora ma da una settimana è il simbolo di un’America al tramonto..."

Gli smemorati del Belpaese

"La Stampa! del 30 luglio 2012

Sergio Rizzo (30 luglio 2012)

"Non serve la palla di vetro per immaginare come potrebbe andare a finire. Trasferendo le loro funzioni a Comuni e Regioni, il decreto salva Italia avrebbe cancellato di fatto le Province..."

Isayas-Meles, il tramonto parallelo dei "cugini del terrore"

www.popoli.it del 23 luglio 2012

Enrico Casale (29 luglio 2012)

Uno sguardo rivolto verso l'Africa....

In salita la road map verso una nuova Somalia

www.popoli.info del 25 luglio 2012

Enrico Casale (29 luglio 2012)

Abbiamo dimenticato la Somalia?....

Il leghista che ha scoperto il volo perpetuo

"La Stampa" del 28 luglio 2012

Mattia Feltri (28 luglio 2012)

"La Lega ha di nuovo spiccato il volo. Per la precisione lo ha fatto nella notte fra giovedì e ieri quando il senatore padano Giuseppe Leoni ha firmato un emendamento alla spending review con il quale si proroga per un anno il commissario dell’Aero Club d’Italia, che è Giuseppe Leoni...."

Angela e la Germania. La prova più difficile

"La Stampa" del 28 luglio 2012

Gian Enrico Rusconi (28 luglio 2012)

"La dichiarazione congiunta Merkel-Hollande che parla della «necessità di applicare velocemente le decisioni prese dal Consiglio europeo del 28 e 29 giugno» è impegnativa. Di fatto è un’approvazione della linea strategica di Draghi, secondo cui la Bce sosterrà la moneta europea anche con l’acquisto di titoli sovrani dei paesi in difficoltà. Bene. Adesso - dopo le parole - aspettiamo i fatti...."

Forza, liberateci dal porcellum

"Corriere della sera" del 28 luglio 2012

Antonio Polito (28 luglio 2012)

"C'è una sola cosa peggiore che tenersi il Porcellum : farne un altro. Fare cioè un'altra legge elettorale a furia di colpi di maggioranza, ritagliata sui bisogni del momento di chi la fa, considerata una truffa da chi la subisce, capace dunque di avvelenare per anni la lotta politica spingendo gli schieramenti alla reciproca delegittimazione. Cioè esattamente quanto è avvenuto dal 2006 a oggi col Porcellum ...."

Quelle ombre ingiustificate allungate sulle istituzioni

"La Stampa" del 27 luglio 2012

Marcello Sorgi (27 luglio 2012)

"Comunicata in diretta da un Napolitano evidentemente provato, la morte di Loris D’Ambrosio, il consigliere giuridico degli ultimi due presidenti, sopraffatto dalle polemiche sui suoi colloqui con l’ex ministro Mancino, in relazione all’inchiesta della Procura di Palermo sulla trattativa tra Stato e mafia, è destinata a riaprire il caso nato dall’iniziativa dei magistrati siciliani e dallo scontro che ne è seguito con il Quirinale, approdato alla Corte Costituzionale perché anche il Capo dello Stato s’è trovato, seppure incidentalmente, intercettato...."

D'Ambrosio, il dramma di una storia rovesciata

"La Stampa" del 27 luglio 2012

Mario Calabresi (27 luglio 2012)

"Di fronte alla morte di un uomo si resta sconvolti. Se poi quell’uomo era al centro di una polemica furibonda non si può non chiedersi se i toni usati fossero corretti o invece eccessivi e perfino micidiali..."

Draghi, le parole che vogliono i mercati

"La Stampa" del 27 luglio 2012

Francesco Manacorda (27 luglio 2012)

"Se l’Europa parla in modo chiaro il mercato ascolta. In fondo il «miracolo» provocato ieri dalle parole di Mario Draghi sta tutto qui. Per la prima volta, dopo settimane, operatori dai nervi fragilissimi si sono trovati di fronte a qualcosa di nuovo..."

Ilva, una sfida per Taranto e l'Italia

"La Stampa" del 27 luglio 2012

Guido Ruotolo (27 luglio 2012)

"L’Ilva è a un passo dalla chiusura, avendo il gip deciso il «blocco delle attività» di cinque aree dell’acciaieria. E se muore la fabbrica muore la città, Taranto. Ma nello stesso tempo il ricatto del lavoro al Sud non può più consentire che si lavori a tutti i costi. Anche a costo di morire di lavoro..."

Un po’ di flemma, siamo italiani

"Corriere della Sera" del 27 luglio 2012

Giuseppe De Rita (27 luglio 2012)

"La finanza internazionale ci opprime, con lo spettro dello spread. L’Unione Europea ci impoverisce, con lo spettro di un teutonico rigore. E ce lo mandano regolarmente a dire, per il tramite dei nostri governanti di turno, nei cui messaggi ritroviamo le ormai classiche frasi «ce lo chiedono i mercati» e «ce l’impone l’Europa»...."

Matrimonio, omosessualità e verità umana

www.avvenire.it del 27 luglio 2012

Francesco D'Agostino (27 luglio 2012)

"Luigi Urru, antropologo culturale dell’Università di Milano Bicocca, mi scrive per criticare la perentorietà con la quale ho affermato, su queste colonne lo scorso 18 luglio, che «il matrimonio è uno e uno soltanto in tutte le culture e in tutti i tempi»..."

Milano, la lunga notte delle coppie di fatto

www.avvenire.it del 27 luglio 2012

Daniela Fassini (27 luglio 2012)

"Si è protratta fino a notte fonda la seduta-maratona del consiglio comunale di Milano per la votazione sulla delibera che istituirà, anche nel capoluogo lombardo, il registro delle coppie di fatto..."

Addio a Camadini,notaio del bene comune.

www.avvenire.it del 26 luglio 2012

Antonio Airò (27 luglio 2012)

"Del notaio, Giuseppe Camadini aveva le doti e le caratteristiche anche fisiche di chi esercita questa professione. La riservatezza innanzitutto, che ne hanno fatto per molto tempo un personaggio quasi invisibile, nonostante le molte cariche ricoperte..."

In silenzio, il leader Pd ha lanciato la sua corsa

"La Stampa" del 26 luglio 2012

Marcello Sorgi (26 luglio 2012)

"Sulla nuova legge elettorale lo stallo è completo. La forte pressione venuta dal Colle in questi giorni e i due incontri avuti ieri da Monti con Bersani e Alfano non hanno purtroppo sortito alcun esito. Se ne ricava che anche l’ipotesi di una conclusione anticipata della legislatura, legata all’approvazione della riforma, si allontana..."

Riforme è l'ultima chiamata

"La Stampa" del 25 luglio 2012

Luigi (26 luglio 2012)

"Lo spread è sempre altissimo, si susseguono i vertici istituzionali e politici all’insegna dell’emergenza, anche il neopresidente della Confindustria, Giorgio Squinzi, ammette che certe intemperanze polemiche (forse anche le sue) non sono più ammissibili, ma i partiti non riescono a varare l’unica cosa sensata che potrebbero fare: una nuova legge elettorale..."

In difesa della salute

"La Stampa" del 26 luglio 2012

Vladimiro Zagrebelsky (26 luglio 2012)

"Le frequenti notizie di stampa riguardanti la salute sono per lo più preoccupanti...."

Un traballante sistema anfibio

"Corriere della Sera" del 26 luglio 2012

Giovanni Sartori (26 luglio 2012)

"Quando il presidente Napolitano insediò un governo tecnico (di tecnici) non era chiaro come quel governo dovesse o potesse governare. In Italia il solo precedente di un'esperienza analoga è stato il governo Dini; ma fu un caso molto anomalo...."

La mossa al Senato è il primo segnale del ritrovato asse del Nord

"La Stampa" del 25 luglio 2012

Marcello Sorgi (25 luglio 2012)

"Anche se il Pd lo considera un mero espediente elettorale, il voto con cui Pdl e Lega ieri al Senato, approfittando dei numeri che ancora gli assegnano la maggioranza a Palazzo Madama, hanno approvato il testo del semipresidenzialismo e della differenziazione dei compiti tra le due Camere, non è affatto un episodio trascurabile..."

Ma i sacrifici non sono stati inutili

"La Stampa" del 25 luglio 2012

Stefano Lepri (25 luglio 2012)

"Guardando solo un numero, quello spread tra titoli di Stato italiani e tedeschi che ormai tutti conoscono, siamo tornati ai livelli che fecero cadere il governo Berlusconi, nel novembre 2011..."

L'equilibrio tra politica ed economia

"La Stampa" del 25 luglio 2012

Vittorio Emanele Parsi (25 luglio 2012)

"Chissà se tra le letture di Angela Merkel figurano anche i romanzi di Agatha Christie… Tra questi, uno particolarmente famoso è «10 piccoli indiani», che racconta della progressiva eliminazione da parte di un misterioso padrone di casa dei suoi ospiti, tutti collegati tra loro per una particolare vicenda..."

Un’antica diversità

"Corriere della Sera" del 25 luglio 2012

Ernesto Galli della Loggia (25 luglio 2012)

"Almeno un merito alla crisi economica che oggi squassa l’Unione Europea va riconosciuto: quello di obbligare a ripensare dalle fondamenta il modo in cui essa è nata e cresciuta..."

Il duello tra finanza e democrazia

"La Stampa" del 24 luglio 2012

Mario Deaglio (24 luglio 2012)

"Negli ultimi giorni, e in particolare con la seduta di Borsa di ieri, il moderno sistema finanziario ha dato il peggio di sé...."

La crisi pilotata sogno impossibile della politica italiana

"La Stampa" del 24 luglio 2012

Marcello Sorgi (24 luglio 2012)

"In Italia non c’è mai stata una regola chiara per le elezioni anticipate, argomento di cui s’è ripreso fortemente a parlare in questi giorni. La Costituzione laconicamente si limita a dire che la decisione spetta al Capo dello Stato, sentiti i Presidenti delle Camere..."

E' presto per il funerale del posto fisso

"La Stampa" del 24 luglio

Walter Passerini (24 luglio 2012)

"E’ presto per decretare il de profundis del posto fisso, anche se molti ne cantano il requiem da tempo..."

L'arma nascosta

"Corriere della Sera" del 24 luglio 2012

Federico Fubini (24 luglio 2012)

"L'11 marzo 1990 la Lituania dichiarò l'indipendenza dall'Unione Sovietica, innescando la frammentazione di una superpotenza. Il 25 giugno 1991, la Slovenia e la Croazia fecero sapere che da quel giorno non avrebbero più fatto parte della Jugoslavia..."

I tedeschi nella trappola della finanza

"La Stampa" del 23 luglio 2012

Stefano Lepri (23 luglio 2012)

"Invece di prendersela con i tedeschi, bisognerebbe paradossalmente - compatirli. I mercati finanziari li stanno attirando in una trappola. Più insistono che non saranno loro a pagare il conto per i Paesi deboli dell’euro, e più rischiano di andarsi a cacciare in una situazione in cui saranno costretti ad aprire il portafoglio sul serio..."

L'irresistibile inadeguatezza della politica

"La Stampa" del 23 luglio 2012

Luca Ricolfi (23 luglio 2012)

"Credo che la maggior parte dei cittadini non abbia ancora capito. Per non parlare dei politici, dei sindacalisti, dei rappresentanti di associazioni e gruppi..."

Dieci grandi città a rischio crac

"La Stampa" del 23 luglio 2012

Paolo Baroni (23 luglio 2012)

"Il Palazzo Rosso, municipio di Alessandria. Solo poche settimane fa, il sindaco ha gettato la spugna per il debito di 100 milioni..."

Morto Payà, leader anti-Castro

"La Stampa" del 23 luglio 2012

Francesco Moscatelli (23 luglio 2012)

"La dissidenza cubana perde il suo uomo simbolo. Oswaldo Payà, 60 anni, da trent’anni in prima linea contro il regime castrista e per la democrazia, è morto ieri in un incidente d’auto nel Sud dell’isola. Lascia la moglie e tre figli..."

A che punto è la notte

Alberto Alesina e Francesco Giavazzi (23 luglio 2012)

"Il fondo salva-Stati non risolverà i problemi.Serve un’unione politica irreversibile..."

Troppi topi nel formaggio

"Corriere della Sera" del 23 luglio 2012

Angelo Panebianco (23 luglio 2012)

"Dobbiamo proprio sperare che la pressione dei mercati sul nostro Paese si attenui, che i pronostici più infausti si rivelino sbagliati. Se questo accadrà, finita l'estate, comincerà subito, di fatto, la (lunghissima) campagna elettorale..."

Szymborska e il comunismo:conti fatti con il passato

www.avvenire.it del 21 luglio 2012

Giovanna Tomassucci (23 luglio 2012)

"Nelle ultime settimane sulla stampa italiana sembra essersi inaspettatamente aperto un nuovo "caso Szymborska"..."

Il peso dell'incertezza politica

"La Stampa" del 21 luglio 2012

Franco Bruni (21 luglio 2012)

"L’ingente sostegno alle banche spagnole deciso ieri dall’eurogruppo è stato accolto con un forte peggioramento di Borse e spread, soprattutto di Spagna e Italia...."

Siria, servono i caschi blu

www.popoli.it del 19 luglio 2012

Paolo Dall'Oglio sj (21 luglio 2012)

Notizie dal fronte Siriano....

"I siriani, un solo popolo"

www.popoli.it del 19 luglio 2012

Francesco Pistocchini (21 luglio 2012)

"In un momento di possibile svolta nella guerra civile, mentre si stringe intorno a Damasco lo scontro tra il regime di Assad e l’Esercito siriano libero e vengono eliminati alcuni dei massimi responsabili della difesa, centinaia di siriani e italiani hanno ascoltato, in un auditorium San Fedele gremito, voci e testimonianze dell’opposizione, lo specchio della pluralità del Paese...."

Lo spettro di Madrid e l'urgenza di Monti

"La Stampa" del 20 luglio 2012

Marcello Sorgi (20 luglio 2012)

"Lo spettro del default della Spagna - dove il governo ha ammesso in Parlamento di non essere più in grado di pagare i servizi e i dipendenti pubblici, e subito nelle strade è esplosa la protesta - s’è allungato ieri su tutti i paesi in bilico dell’Eurozona, compresa ovviamente l’Italia..."

Siria, Obama non interverrà

"La Stampa" del 20 luglio 2012

Gianni Riotta (20 luglio 2012)

"La grande fabbrica di eufemismi che si chiama Nazioni Unite si ostina a chiamare la guerra civile in Siria «conflitto armato non internazionale» quando invece perfino la Croce Rossa, da 72 ore, parla senza complimenti di «civil war»...."

Il faccia a faccia e i rischi di una tragica corsa elettorale

"La Stampa" del 19 luglio 2012

Marcello Sorgi (19 luglio 2012)

"Un incontro «urgente e imprevisto». Con queste parole, che dette davanti alle telecamere hanno subito acceso grande curiosità, il presidente Napolitano si è congedato in tutta fretta ieri mattina da un convegno in corso al Quirinale, per andare a incontrarsi con Monti...."

I rischi di un puzzle da incubo

"La Stampa" del 19 luglio 2012

Vittorio Emanele Parsi (19 luglio 2012)

"Da quando la crisi siriana ha preso avvio, il timore di tutti è stato che essa potesse far deflagrare l’intero Levante..."

Unioni gay, la strada verso una soluzione condivisa

"La Stampa" del 19 luglio 2012

Vladimiro Zagrebelsky (19 luglio 2012)

"Torna nella discussione pubblica la questione del riconoscimento giuridico da dare alle coppie omosessuali..."

Tutti i fronti di Damasco

"Corriere della Sera" del 19 luglio 2012

Antonio Ferrari (19 luglio 2012)

"Nessuno può dire se, quando e come la battaglia di Damasco si concluderà. Ma l'improvvisa e violentissima accelerazione fa ritenere, o almeno supporre, che la resa dei conti non sia lontana..."

Lo statuto speciale e il piano del governo

"La Stampa" del 18 luglio 2012

Marcello Sorgi (18 luglio 2012)

"Ha già sollevato molte reazioni, non solo locali, in nome della speciale autonomia di cui gode la Regione, la lettera con cui Monti ha chiesto al governatore siciliano Lombardo di confermare le dimissioni annunciate mesi fa per il 28 luglio...."

L'irrinunciabile trasparenza della pubblica amministrazione

"La Stampa" del 18 luglio 2012

Umberto Gentiloni (18 luglio 2012)

"È on line da qualche settimana l’appello Foia.IT, «iniziativa per l’adozione di un Freedom Information Act in Italia per il diritto di accesso alle informazioni della Pubblica Amministrazione»...."

Una Regione bancomat per i politici

"La Stampa" del 18 luglio 2012

Paolo Baroni (18 luglio 2012)

"Rischiamo di diventare la Grecia d’Italia ha denunciato tre giorni fa il presidente della Confindustria regionale, Ivan Lo Bello. Mentre la Corte dei Conti nella sua ultima relazione puntava il dito contro l’aumento delle spese, salite ancora dell’1,5% nel 2011 a quota 19,56 miliardi mentre le entrate scendevano del 13% a quota 15,7...."

Le risorse immaginarie

"Corriere della Sera" del 18 luglio 2012

Antonio Polito (18 luglio 2012)

"Ma quanti medici pietosi si affollano intorno al capezzale dell'Italia. La vedono emaciata, e se la prendono con le cure troppo aggressive. La trovano pallida, e vorrebbero ovviare con un po' di belletto. La scoprono sofferente, e propongono un forte analgesico..."

La svolta per liberarsi degli ex di An

"La Stampa" del 17 luglio 2012

Marcello Sorgi (17 luglio 2012)

"Il ritorno di Berlusconi alla guida del suo partito (ammesso che l’avesse mai veramente lasciata) si vede anche dal nervoso alternarsi di annunci e smentite. Ieri è stata la volta del ritorno a Forza Italia, il nome e il simbolo delle prime vittorie del Cavaliere, il cui recupero era stato anticipato in un’intervista alla Bild..."

Ristabilire il senso del limite

"La Stampa" del 17 luglio 2012

Ugo De Siervo (17 luglio 2012)

"Per comprendere l’eccezionalità del ricorsoperconflittodi attribuzione deciso dal Presidente della Repubblica nei riguardi della procura di Palermo, occorre anzitutto considerare che in 56 anni di funzionamento del nostro sistema di giustizia costituzionale questo è il secondo caso nel quale un Presidente della Repubblica ha ritenuto di rivolgersi alla Corte Costituzionale per chiedere ad essa tutela (il caso precedente è stato quello del presidente Ciampi, relativo alla titolarità del potere di decidere sulla grazia)..."

Le istituzioni e le persone

"Corriere della Sera" del 17 luglio 2012

Michele Ainis (17 luglio 2012)

"Un conflitto di attribuzioni non è una guerra nucleare. Serve a delimitare il perimetro dei poteri dello Stato, a restituire chiarezza sulle loro competenze. E la democrazia non deve aver paura dei conflitti: meglio portarli allo scoperto, che nascondere la polvere sotto i tappeti. Sono semmai le dittature a governare distribuendo sedativi..."

Partiti congelati da una dittatura generazionale

"La Stampa" del 16 luglio 2012

Irene Tinagli (16 luglio 2012)

"Qualche mese fa, con l’epilogo del governo Berlusconi e la rinuncia di maggioranza e opposizione a nuove elezioni, tutti pensammo che un’epoca si stesse chiudendo..."

Il rischio politico sulla finanza

"La Stampa" del 16 luglio 2012

Maurizio Molinari (16 luglio 2012)

"Terminata la «Allen & Co. Conference» a Sun Valley è nel piccolo terminal di Hailey, Idaho, che Thomas Friedman aspetta l’aereo per tornare a Washington. Il consistente ritardo, dovuto all’insolito traffico di aerei privati dei vip, gli offre l’occasione per esprimere forte timore sull’Italia «in bilico fra Monti e Berlusconi»...."

Chi ha paura della clessidra

www.corriere.it del 15 luglio 2012

Angelo Panebianco (16 luglio 2012)

"Viviamo in una fase ove è costante la tensione fra la democrazia e l'Europa, fra gli orientamenti degli elettorati e l'esigenza di salvaguardare il progetto comune europeo. È una tensione che a volte si riesce a tenere sotto controllo e a volte degenera in conflitto aperto..."

La necessità e il coraggio

"Corriere della Sera" del 16 luglio 2012

Massimo Mucchetti (16 luglio 2012)

"Il nuovo ministro del Tesoro, Vittorio Grilli, apre uno spiraglio alla manovra per ridurre il debito pubblico. Il governo intende così ridurre il rischio implicito nei titoli di Stato, e dunque il loro costo: 85 miliardi l'anno, il 40% dei quali va all'estero, un salasso alla lunga disastroso..."

L'ex premier scommette sul disastro e punta al dopo-euro

Marcello Sorgi (13 luglio 2012)

"L’ipotesi di un ritorno in campo di Berlusconi ha prodotto scarse reazioni ufficiali e molto movimento interno, sia nel partito che fuori. Non c’è sorpresa perché nessuno aveva creduto fino in fondo alle varie versioni (l’allenatore, il padre nobile, il fondatore) con cui il Cavaliere aveva cercato di far credere che si sarebbe fatto da parte..."

Nuove regole per uscire dalla crisi

"La Stampa" del 13 luglio 2012

Mario Deaglio (13 luglio 2012)

"L’Europa non è certo un malato immaginario. Altrettanto sicuramente, però, mostra una sorta di perversa soddisfazione a parlare in continuazione dei propri mali, a girarci attorno, a convocare riunioni con lo scopo di cambiare tutto per scoprire due settimane più tardi di non aver cambiato nulla; il «vecchio continente», insomma, si scopre davvero vecchio e soggetto ad attacchi di ipocondria..."

Se il Paese va a rimorchio della Francia

"La Stampa" del 13 luglio 2012

Paolo Baroni (13 luglio 2012)

"Ancora 20 giorni fa, durante la sua visita a Roma per il vertice con Monti, Merkel e Rajoy, il presidente francese François Hollande parlando della TorinoLione era stato netto: «Si dovrà fare»..."

Una perfetta impudenza

"Corriere della Sera" del 13 luglio 2012

Ernesto Galli Della Loggia (13 luglio 2012)

"Sosteneva Schopenhauer - un bilioso connazionale della signora Merkel vissuto circa un paio di secoli fa, al quale evidentemente non eravamo troppo simpatici - che tra tutti i popoli d'Europa gli Italiani rappresentavano l'esempio di «una perfetta impudenza»..."

SuperMonti, c'è già chi parla di staffetta al Quirinale

"La Stampa" del 12 luglio 2012

Marcello Sorgi (12 luglio 2012)

"Per essere un premier che solo l’altro ieri aveva annunciato che si considera in scadenza nel 2013, Monti ha dato ieri un’accelerata che lascia intendere che i mesi che gli restano non saranno certo di ordinaria amministrazione...."

Il linguaggio del diritto al lavoro

"La Stampa" del 12 luglio 2012

Guido Ceronetti (12 luglio 2012)

"Il diritto al lavoro - ha indubbiamente ragione nel negarlo la signora Fornero -è una locuzione di linguaggio politico tramontato che non ha senso pretendere di richiamare come costituzionale (art.4) nelle logomachie verticali o popolari..."

Le incognite dell'operazione rivincita

"La Stampa" del 12 luglio 2012

Michele Brambilla (12 luglio 2012)

"L’uscita di scena di Berlusconi dal mondo della politica pare dunque avviata a concludersi nel modo più scontato: con il ritorno di Berlusconi. C’è da stupirsi dello stupore generato ieri dalla notizia della ricandidatura, pubblicata dal Corriere della Sera..."

Il labirinto elettorale

"Corriere della Sera" del 12 luglio 2012

Michele Ainis (12 luglio 2012)

"Se pensi alla legge elettorale, t'assale un moto di disperazione. Ne è rimasto vittima perfino Napolitano, tanto da scrivere una lettera ai presidenti delle Camere per sollecitarne la riforma. Risultato?.."

Il futuro del premier rimane un'incognita

"La Stampa" dell'11 luglio 2012

Marcello Sorgi (11 luglio 2012)

"In un inciso della conferenza stampa al termine dell’Ecofin che ha confermato la scelta del fondo salva-spread, Monti ha confermato che non intende candidarsi a succedere a se stesso in vista delle elezioni del 2013...."

La riforma labirinto

"La Stampa" dell'11 luglio 2012

Walter Passerini (11 luglio 2012)

"Ci voleva l’Ocse a riportarci coi piedi per terra e a capire quanto siamo lontani da un paese moderno..."

La solidarietà che può servire all'Italia

"La Stampa" dell'11 luglio 2012

Franco Bruni (11 luglio 2012)

"Fra le numerose decisioni dell’Eurogruppo di ieri c’è stata anche quella di confermare il semaforo verde al cosiddetto «fondo antispread», per il quale Monti si è adoperato..."

Italia che verrà, terra incognita

"Corriere della Sera" dell'11 luglio 2012

Antonio Polito (11 luglio 2012)

"Sotto la frusta implacabile dei mercati, sta venendo allo scoperto il vero nodo della politica italiana: che faranno quelli che andranno al governo dopo Monti? Proseguiranno le sue riforme o invertiranno la marcia? Dalla risposta dipende, tra le tante cose, anche lo spread..."

Varese, per 24 terreni via libera a case, negozi, uffici

www.varesereport.it del 10 luglio 2012

Sconosciuto (11 luglio 2012)

"La città cambia, immobili e terreni mutano di destinazione, le aree dismesse vengono riutilizzate. Fette di città che potrebbero anche rischiare di essere oggetto di attenzione da parte di operazioni speculative immobiliari..."

Una risposta per i due Presidenti

"La Stampa" del 10 luglio 2012

Marcello Sorgi (10 luglio 2012)

"Seppure distanziate di un giorno dedicate a due diversi argomenti, le due allarmate uscite di Napolitano ieri e di Monti domenica sono invece strettamente connesse visto che nessuno come loro due ha chiari i pericoli che l’Italia continua a correre, e i timori che l’estate 2012, come e forse più di quella del 2011, si riveli purtroppo il terreno di caccia ideale delle speculazioni sui mercati internazionali, che prendono di mira in Europa soprattutto i Paesi in bilico..."

La politica senza confini

"La Stampa" del 10 luglio 2012

Luigi La Spina (10 luglio 2012)

"L’accusa, sostanzialmente con la stessa domanda, arriva sia da destra, sia da sinistra: perché non si può criticare Monti? Perché davanti a ogni giudizio negativo sull’operato del presidente del Consiglio e del suo governo si viene imputati non solo di «lesa maestà», ma addirittura di tradimento della patria?.."

Quell'ostacolo sul futuro di Israele

"La Stampa" del 10 luglio 2012

Abraham Yehoshua (10 luglio 2012)

"Tutti i miei figli e nipoti vivono a Tel Aviv e perciò, con grande rammarico, mia moglie ed io abbiamo deciso di trasferirci da Haifa – la bellissima città portuale arroccata su un monte dove abbiamo trascorso 45 splendidi anni – in quello che viene ironicamente chiamato «lo stato di Tel Aviv»...."

L'altro fronte dell'economia

"Corriere della Sera" del 10 luglio 2012

Giuseppe De Rita (10 luglio 2012)

"Se si rilegge con calma il puntuto contrasto tra il presidente del Consiglio e quello di Confindustria, con i relativi immediati commenti (in particolare quello di Dario Di Vico sul Corriere di ieri) si capisce che siamo in presenza di un ritorno sulla ribalta di un nostro antico e irrisolto problema: la contrapposizione fra dimensione verticale e dimensione orizzontale della dinamica economica e sociopolitica..."

Pensionati: la beffa della 14a

"La Prealpina" del 10 luglio 2012

Roberto Molinari (10 luglio 2012)

Mio pezzo dedicato ai pensionati e pubblicato oggi sul quotidiano locale "La Prealpina"....

L'inatteso fuoco amico

"Corriere della Sera" del 9 luglio 2012

Dario Di Vico (09 luglio 2012)

"Il mondo evidentemente cambia. Carlo Sangalli, uno degli esponenti di punta di Rete Imprese Italia, non è annoverato sicuramente tra i discepoli della signora Thatcher, anzi si considera democristiano a vita. Eppure ha difeso a spada tratta i tagli alla spesa pubblica decisi dal governo Monti...."

I falchi del Nord e la deriva del continente

"La Stampa" del 9 luglio 2012

Marco Zatterin (09 luglio 2012)

"C’è una deriva nel continente. Una milionata di elettori finlandesi euroscettici, e una schiera appena più folta di olandesi indisponibili ad accettare il principio della solidarietà fra i soci dell’Ue senza pesanti condizioni, stanno scavando una profonda trincea fra il Nord e il Sud dell’Europa..."

Imu, alla fine il grande sconfitto è il partito dell'"io non pago"

"La Stampa" del 9 luglio 2012

Mattia Feltri (09 luglio 2012)

"Dalla Lega Nord alla Santanchè vani i proclami degli ultras anti-imposta..."

Padre Samir: "Diamo una chance ai Fratelli musulmani"

"Popoli" del 28 giugno 2012

Enrico Casale (08 luglio 2012)

Uno sguardo rivolto al di là del Mediterraneo...

Libia alle urne nell'incertezza

"Popoli" del 4 luglio 2012

Enrico Casale (08 luglio 2012)

"Voci ricorrenti di secessioni da parte della Cirenaica, divisioni sempre più profonde tra i clan, milizie armate che si combattono le une contro le altre, una criminalità sempre più forte e un governo centrale sempre più debole: a otto mesi dalla morte di Muammar Gheddafi e alla vigilia delle elezioni per la Costituente non è un’impresa semplice essere ottimisti sul futuro della Libia..."

La fiducia torna solo con le regole

"La Stampa" del 7 luglio 2012

Stefano Lepri (07 luglio 2012)

"E’ ancora meno facile prendere di petto difetti annosi e intricati dell’Italia, come quelli che gonfiano e rendono inefficiente la spesa pubblica, quando in tutto il mondo le condizioni dell’economia tornano a peggiorare...."

Cattolici rilevanti anche senza partito

www.corriere.it del 7 luglio 2012

Virginio Rognoni (07 luglio 2012)

Prosegue il dibattito sulle pagine del Corriere della Sera circa il mondo cattolico....

"E la grande coalizione tenta i leader..."

"Corriere della Sera" del 7 luglio 2012

Francesco Verderami (07 luglio 2012)

"Pd e Pdl restano divisi sul nodo del premio di maggioranza. Berlusconi punta a un ruolo determinante..."

I resistenti trasversali

"Corriere della Sera" del 7 luglio 2012

Angelo Panebianco (07 luglio 2012)

"È arrivata l'ora della verità. Adesso che il governo cerca di mettere mano ai tagli alla spesa pubblica, il Paese reale si ribella, mette in campo tutta la potenza di cui è capace. Possiamo così comprendere perché di «rivoluzioni liberali» in Italia si possa solo parlare senza mai farle..."

L'importanza del primo passo

"La Stampa" del 6 luglio 2012

Paolo Baroni (06 luglio 2012)

"Non è la stangata da 10 miliardi in sei mesi, che poi diventavano 50 in due anni e mezzo, ma il pacchetto di tagli e risparmi passato ieri al vaglio dell’ennesimo Consiglio dei ministri fiume è di quelli destinati a pesare. O se vogliamo, a mordere la carne viva del corpaccione pubblico..."

Il Monti bis di Berlusconi e i mal di pancia di mezzo Pdl

"La Stampa" del 6 luglio 2012

Marcello Sorgi (06 luglio 2012)

"Annunciata ormai a tutto il vertice del partito e ripetuta in più occasioni, l’imprevedibile scelta grancoalizionista di Silvio Berlusconi trova almeno tre diversi motivi di resistenza all’interno del Popolo della libertà..."

La percezione del premier

"Corriere della Sera" del 4 luglio 2012

Ernesto Galli della Loggia (06 luglio 2012)

"Nessuna persona ragionevole può pensare che Mario Monti sia «di sinistra». Così come nessuna persona ragionevole può pensare che la politica del suo governo sia una politica «di sinistra», qualunque cosa oggi questa espressione in un caso e nell'altro possa ancora significare..."

L'aiuto che non arriva

"Corriere della Sera" del 6 luglio 2012

Francesco Daveri (06 luglio 2012)

"Nel mondo alla rovescia in cui viviamo dopo il fallimento di Lehman Brothers l'uscita di dati negativi spesso fa brindare le Borse. Quando il Pil va male, i mercati vanno su perché cattive notizie dall'economia aumentano la probabilità che le banche centrali taglino i tassi o inondino l'economia di liquidità in altro modo, dando così una boccata di ossigeno ai Paesi e ai bilanci disastrati delle banche..."

Tv e partiti la malattia inguaribile

"La Stampa" del 5 luglio 2012

Marcello Sorgi (05 luglio 2012)

"Ai partiti toccategli tutto - il governo, il sottogoverno, la politica, perfino i rimborsi elettorali - ma non la Rai. Più che una novità, è una legge non scritta del nostro Parlamento..."

Il Papa e la nuova fiducia a Bertone

"La Stampa" del 5 luglio 2012

Andrea Tornielli (05 luglio 2012)

"I tempi del Papa non sono quelli della cronaca».È questa la ragione per cui, a due settimane dalle voci che parlavano di imminenti cambi ai vertici della Segreteria di Stato, Benedetto XVI con una lettera breve ma inequivocabile ha rinnovato la fiducia a Tarcisio Bertone, definendo «ingiuste» le critiche rivolte al cardinale...."

Un'azienda in ostaggio

"Corriere della Sera" del 5 luglio 2012

Paolo Conti (05 luglio 2012)

"Mai la politica avrebbe potuto offrire spettacolo peggiore, più autoreferenziale, grottesco e incomprensibile ai cittadini. Soprattutto meno legato agli autentici interessi dell'azienda di cui il Palazzo si stava formalmente occupando: la Rai..."

Sport a Varese, Binelli se la prende con il Pd

www.varesereport.it del 3 luglio 2012

Fabio Binelli (04 luglio 2012)

L'Assessore Binelli ha mandato una lettera ai giornali in cui, istericamente, attacca il PD.Il nervosismo di Binelli è un segno inquietante dei tempi politici che stiamo vivendo...

Sui sacrifici l'Italia non può tirare ancora la corda

"La Stampa" del 4 luglio 2012

Marcello Sorgi (04 luglio 2012)

"Mario Monti potrà dire oggi ad Angela Merkel che più di così, per stare al passo con l’Europa, l’Italia proprio non può fare...."

Se si fermano anche la tigre e il dragone

"La Stampa" del 4 luglio 2012

Jaswant Singh (04 luglio 2012)

Uno sguardo lontano dall'Italia...

Già consumato il clima positivo del vertice di Bruxelles

"La Stampa" del 3 luglio 2012

Marcello Sorgi (03 luglio 2012)

"Agita partiti e sindacati l’ipotesi di un taglio consistente del pubblico impiego (diecimila posti in meno, tra dirigenti, funzionari e impiegati, con un piano di prepensionamenti in deroga alla riforma Fornero), contenuta nella bozza di «spending review» all’esame del governo, che vorrebbe vararla per decreto in settimana..."

Se la crisi cancella una generazione

"La Stampa" del 3 luglio 2012

Mario Calabresi (03 luglio 2012)

"Non solo siamo «un Paese vecchio, con idee vecchie», come ha detto Cesare Prandelli ieri mattina, ma siamo anche tanto affezionati al mondo che abbiamo dietro alle spalle da spendere la maggior parte del nostro tempo nel rimpianto invece che nella voglia di futuro e di cambiamento...."

Il Presidente e il ct la voce dell'Italia

"La Stampa" del 3 luglio 2012

Federico Geremicca (03 luglio 2012)

"Va bene, figurarsi se non ha ragione Bertolt Brecht: guai a quel Paese che ha bisogno di eroi! E però, a un Paese può capitare di peggio che aver semplicemente bisogno di eroi..."

Reinventare il sogno europeo

"La Stampa" del 3 luglio 2012

Anne-Marie Slaughter (03 luglio 2012)

"La crisi dell’euro e il recente Giubileo della regina Elisabetta non sembrano avere nulla in comune. In realtà, insieme, impartiscono un’importante lezione: il potere di una narrazione positiva - e l’impossibilità di vincere senza averne una..."

Il carroccio tra Po e Baviera

"Corriere della Sera" del 2 luglio 2012

Angelo Panebianco (03 luglio 2012)

"Come negli anni '92-93, la politica si è trasformata in un composto fluido, quasi gassoso..."

L'europa vista da Berlino

"Corriere della Sera" del 3 luglio 2012

Francesco Giavazzi (03 luglio 2012)

"I risultati del vertice europeo della scorsa settimana potrebbero segnare un punto di svolta nella lunga crisi dell'eurozona. E tuttavia essi rendono ancor più urgente accelerare le riforme..."

Domande scomode di un investitore

"Corriere della Sera" del 1° luglio 2012

Antonio Polito (02 luglio 2012)

"A un certo punto dell'euro-notte, la premier danese ha chiesto a Monti se doveva considerarsi un ostaggio, insieme con gli altri capi di governo: il nostro presidente del Consiglio non li lasciava uscire se prima non si trovava una soluzione per l'Italia..."

Decalogo per un'Italia nuova

www.corriere.it del 1°luglio 2012

Beppe Severgnini (02 luglio 2012)

"Per lavorare meglio dobbiamo slegare l’Italia dai suoi lacci: come l'Italia di Prandelli che ha puntato sul cambiamento.."

Domina il timore che ogni mediazione fallisca

"La Stampa" del 29 giugno 2012

Marcello Sorgi (29 giugno 2012)

"Espresso da Napolitano insieme con la speranza che un ripensamento dell’ultima ora possa consentire un recupero ormai molto improbabile, il timore che il voto Lega-Pdl sul Senato federale rappresenti la pietra tombale sul progetto di riforme costituzionali faticosamente concepito in Senato s’è diffuso a macchia d’olio tra tutte le forze politiche..."

In Parlamento la fuga dalle responsabilità

"La Stampa" del 29 giugno 2012

Ugo De Siervo (29 giugno 2012)

"Come condiviso da quasi tutti gli osservatori, le tante promesse fatte dalle forze politiche e da autorevoli parlamentari sulla revisione delle disposizioni costituzionali che fissano alti numeri di parlamentari stanno per passare all’archivio delle prese in giro, con perfino il rischio che da tutto ciò derivi anche la mancata modifica della pessima legge elettorale vigente...."

Così i giudici riscoprono lo spirito Usa

"La Stampa" del 29 giugno 2012

Gianni Riotta (29 giugno 2012)

"Era così assodato che la Corte Suprema americana avrebbe bocciato, in tutto o in parte, l’Affordable Care Act, riforma sanitaria inseguita da decenni e arrivata infine grazie alla sola scelta temeraria del presidente Obama, che la Cnn, mitica rete tv, e Fox sentito che i giudici s’erano divisi 5 a 4 s’è precipitata su twitter: «No alla riforma»..."

E' stata la partita più bella

"Corriere della Sera" del 20 giugno 2012

Mario Sconcerti (29 giugno 2012)

"È stata forse la più bella partita dell'Italia nel dopoguerra, la più completa, la più voluta, la più diversa, una bellezza nata dalla coscienza dei propri mezzi e dall'aver esattamente giocato come era stato pensato a tavolino. Tutti hanno dato di più, tutti gli azzurri sono nati in parte in questa notte di Varsavia, anche quelli che già erano grandi..."

Una soluzione c'è. Correzioni di rotta e reciproca fiducia

"Corriere della Sera" del 29 giugno 2012

Marcello Messori (29 giugno 2012)

"I problemi che hanno caratterizzato il Consiglio europeo di ieri e che - con ogni probabilità - saranno al centro della riunione odierna dei diciassette leader dell'Unione economica e monetaria europea (Uem), dipendono dalla difficoltà di rendere temporalmente compatibili le esigenze dei due maggiori Stati «periferici» e i veti incrociati di Francia e Germania..."

Italia-Germania 9-4

"La Stampa" del 28 giugno 2012

Massimo Gramellini (28 giugno 2012)

"Stasera riprende la partita che non finisce mai. La storia, però, finora l'abbiamo fatta noi..."

Dai partiti solo un mezzo aiuto a Monti in Europa

"La Stampa" del 28 giugno 2012

Marcello Sorgi (28 giugno 2012)

"L’apprezzamento dell’Unione europea conferma che era un passaggio molto atteso..."

Quei populismi che frenano la vera Unione

"La Stampa" del 28 giugno 2012

Enzo Bettiza (28 giugno 2012)

"Non è certo la festosa fase finale di una campionato di calcio quella che si apre oggi al vertice di Bruxelles fra gli Stati europei..."

Internet la democrazia necessaria

"La Stampa" del 28 giugno 2012

Juan Carlos De Martin (28 giugno 2012)

"Sul rapporto tra Web e democrazia si è scritto e detto molto, a partire da Obama 2008 per arrivare ai successi del Movimento 5 Stelle in Italia e del Partito Pirata in Germania..."

Lo spariglio del Professore

"La Stampa" del 27 giugno 2012

Marcello Sorgi (27 giugno 2012)

"Preparati al peggio: ecco come bisogna sentirsi, alla vigilia del vertice europeo di domani e venerdì. Monti lo ha detto chiaramente ai leaders ricevuti ieri a Palazzo Chigi, e lo ha ripetuto, con qualche cautela in più, ai parlamentari della sua maggioranza...."

Lo spazio per mediare c'è ancora

"La Stampa" del 27 giugno 2012

Mario Deaglio (27 giugno 2012)

"I giorni che ci separano dal “decisivo” Consiglio Europeo di Bruxelles scorrono tra grandi cadute (lunedì) e piccoli rimbalzi (martedì) delle Borse mondiali, e in particolare delle Borse europee..."

Globalisti sì ma non troppo

"Corriere della Sera" del 26 giugno 2012

Giovanni Sartori (27 giugno 2012)

"Non ieri ma diciannove anni fa (nel 1993) scrivevo che la globalizzazione economica - non quella finanziaria, che è cosa diversa - mi pareva un errore per questa semplice ragione (in condensatissima sintesi): che a parità di tecnologia i Paesi a basso costo di lavoro avrebbero messo in disoccupazione i Paesi benestanti, perché la manifattura si sarebbe dovuta trasferire nei Paesi poveri e così, ripeto, i lavoratori dei Paesi benestanti sarebbero restati senza lavoro..."

Il biglietto per Bruxelles

"Corriere della Sera" del 27 giugno 2012

Massimo Franco (27 giugno 2012)

"C’è una strana inversione di ruoli fra l’Europa e l’Italia nei confronti di Mario Monti..."

Gli alibi (facili) che non aiutano

"Corriere della Sera" del 27 giugno 2012

Alberto Alesina (27 giugno 2012)

"I padri fondatori del progetto europeo negli anni Cinquanta avevano ben chiari i rischi dei conflitti intraeuropei di cui purtroppo la nostra storia è ricca. La loro visione era improntata dalla volontà assai nobile di evitarne altri..."

Bilancio, debutta a Varese la maggioranza pro-Monti

www.varesereport.it del 26 giugno 2012

Sconosciuto (26 giugno 2012)

Chiuso il bilancio del Comune di varese in una unica serata...

Approvato il bilancio, ma tra Lega e Pdl è guerriglia

www.varesenews.it del 26 giugno 2012

Roberto Rotondo (26 giugno 2012)

"Il documento passa, l'opposizione gratificata con alcuni emendamento approvati, ma sugli ordini del giorno la maggioranza si spacca più volte.."

Evitato lo scontro frontale

"La Stampa" del 25 giugno 2012

Vittorio Emanele Parsi (25 giugno 2012)

"L’Egitto ha finalmente il suo presidente. Il primo eletto per davvero in tutta la storia della Repubblica..."

La rivincita dei Pigs

"La Stampa" del 25 giugno 2012

Gianni Riotta (25 giugno 2012)

"Nella crisi economica che tutti ci affligge dal 2007 le sigle si sprecano. Brics, che suona come mattoni in inglese, indica i Paesi che crescono, i nuovi ricchi, Brasile, Russia, India, Cina. Next 11, indica quelli che li inseguono, dalla Corea ai Paesi africani..."

Serve una prova di coraggio

"La Stampa" del 25 giugno 2012

Stefano Lepri (25 giugno 2012)

"Il guaio è che se gli altri non riusciranno a prendere decisioni efficaci, i cocci li dovrà rimettere insieme lui, subito dopo. Sulle spalle di Mario Draghi si ammassano compiti sempre più pesanti, il rischio di scontare anche gli errori altrui si fa forte..."

Il vicino islamista

"Corriere della Sera" del 25 giugno 2012

Franco Venturini (25 giugno 2012)

"Non inganni la pesante tutela impostagli dai militari, non porti fuori strada la definizione di «faraone dimezzato» che già molti hanno creduto di potergli attribuire: il fratello musulmano Mohammed Morsi, vincendo le elezioni presidenziali, ha cambiato la storia dell'Egitto..."

L'irrilevanza dei cattolici

"Corriere della Sera" del 24 giugno 2012

Ernesto Galli della Loggia (25 giugno 2012)

"Non si avverte davvero bisogno di qualche nuovo partito cattolico (a proposito: ma l'Udc lo è o no? E se sì, come si spiega la sua latitanza dalla discussione che dura da circa un anno? Possibile che essa non si senta in qualche modo chiamata in causa?). Tanto meno, dunque, sembra aver senso stare a interrogarsi sul o sugli eventuali possibili leader del suddetto partito..."

Alcuni pensieri in libertà sull'Europa

"La Prealpina" del 23 giugno 2012

Roberto Molinari (23 giugno 2012)

Alcune riflessione in totale libertà sull'Europa....

Piccoli passi di una nuova Europa

"La Stampa" del 23 giugno 2012

Franco Bruni (23 giugno 2012)

"Il significato dell’incontro di Roma è soprattutto politico. Quattro diventa più del doppio di due: si è rotta la strana diarchia franco-tedesca, che si era autonominata leader, e i quattro maggiori Paesi dell’area dell’euro si presentano meglio, col tono più legittimo di un gruppo di lavoro che prepara la discussione del Consiglio..."

Si abbandoni la filosofia della lentezza

"La Stampa" del 22 giugno 2012

Mario Calabresi (22 giugno 2012)

"Una settimana per evitare di trovarsi di fronte a uno scenario da incubo, una settimana che comincia oggi a Roma e si concluderà alla fine del mese a Bruxelles...."

L'Europa porta in Italia il patto sul divorzio che verrà

"La Stampa" del 22 giugno 2012

Carlo Rimini (22 giugno 2012)

"Il 21 giugno 2012 è una data importante per l’Europa delle persone. Mentre l’Europa dei denari arranca fra angosce e speranze, l’Europa dei cittadini avanza lentamente. A partire da oggi, è efficace in quattordici Stati dell’Unione il Regolamento europeo n. 1259/2010 sulla legge applicabile al divorzio...."

Una riforma del lavoro da approvare senza ritardi

"Corriere della Sera" del 22 giugno 2012

Maurizio Ferrera (22 giugno 2012)

"La riforma del lavoro sembra essere finalmente arrivata all'ultimo miglio. Ci voleva un'importante scadenza Ue (il Consiglio europeo del 28 e 29 giugno) per convincere partiti e parti sociali a posare le armi. Ancora una volta, il «vincolo esterno» ci spinge a fare quei compiti a casa che altrimenti non faremmo: esattamente la tesi di Angela Merkel, che ha molti torti ma non li ha tutti..."

Pietra tombale sulla riforma della giustizia

"La Stampa" del 21 giugno 2012

Marcello Sorgi (21 giugno 2012)

"Per quanto scontato, il “sì” del Senato all’arresto del tesoriere della Margherita Lusi rappresenta la pietra tombale su qualsiasi speranza di trovare un compromesso sulla giustizia..."

Forza Grecia

"La Stampa" del 21 giugno 2012

Massimo Gramellini (21 giugno 2012)

"Continuo a sentire persone insospettabili che domani sera faranno il tifo per la Grecia contro la Germania.

Un'occasione per battere le meschinità

"La Stampa" del 21 giugno 2012

Luigi La Spina (21 giugno 2012)

"Le circostanze favorevoli, ma anche la credibilità internazionale di Monti, offrono all’Italia l’occasione di esercitare un ruolo importante nei prossimi dieci giorni che, parafrasando John Reed, davvero possono «sconvolgere il mondo» e, soprattutto, il nostro continente..."

Moneta unica e democratica

"Corriere della sera" del 21 giugno 2012

Angelo Panebianco (21 giugno 2012)

"La crisi dell'euro ha rilanciato anche in Italia la tesi, che circola qua e là con sempre maggiore insistenza, secondo cui un'eventuale uscita dalla moneta unica, ancorché drammatica, sarebbe pur sempre meno dolorosa di una agonia prolungata e senza sbocchi..."

Il governo e la corsa contro il tempo verso il vertice Ue

"La Stampa" del 20 giugno 2012

Marcello Sorgi (20 giugno 2012)

"L'esito interlocutorio del G20 in Messico e la decisione finale di non approfondire il confronto tra il presidente degli Stati Uniti Obama e i leader europei in un vertice dedicato alla crisi dell’eurozona hanno convinto Monti a dichiarare aperto il conto alla rovescia di qui al 28 giugno, per cercare di imporre una svolta al destino dell’Unione..."

I dieci giorni della svolta

"La Stampa" del 20 giugno 2012

Mario Deaglio (20 giugno 2012)

"Le riunioni dei G8 e dei G20 sono caratterizzate, di regola, da un buonismo di facciata. Tutti sono d’accordo su grandi ovvietà, tutti sorridono nella «foto di famiglia», i contrasti e i litigi trovano spazio, con discrezione, dietro le quinte e non emergono nel comunicato finale, già scritto prima che la riunione abbia inizio...."

Con il turno unico rischiamo di ritrovarci come la Grecia

"La Stampa" del 19 giugno 2012

Marcello Sorgi (19 giugno 2012)

"Oltre a stabilizzare, per quanto possibile, il paesi dell’eurozona in vista del vertice del 28, i risultati delle elezioni in Grecia (e in diverso modo anche quelli francesi) spingono a riflettere anche sul presente e sul futuro prossimo dell’Italia...."

Chiesa, la sfida degli atei deboli

"La Stampa" del 19 giugno 2012

Franco Garelli (19 giugno 2012)

"Quanto sono veritieri i dati sulla religiosità in Italia? Che valore dare alle dichiarazioni di molti italiani che ancor oggi continuano a definirsi cattolici? Perché tante persone sembrano di fatto indifferenti nei confronti della religione anche se non hanno il coraggio di definirsi atei o agnostici?.."

Il passaggio obbligato dell'Unione

"La Stampa" del 19 giugno 2012

Enzo Bettiza (19 giugno 2012)

"Certo, non sarà tutto oro quello che colerà dalle urne appena chiuse di Atene. Mentre si svolge il G20 nel Messico, dove il risultato non negativo delle elezioni elleniche verrà esaminato in tutte le sue possibili conseguenze e incognite, sarebbe tuttavia opportuno mettere da parte, una volta tanto, il consueto pessimismo di maniera che da alcuni anni accompagna le tensioni e le diatribe tra Paesi fortunati e sfortunati della zona euro..."

Chi investe e non vede

"Corriere della Sera" del 19 giugno 2012

Federico Fubini (19 giugno 2012)

"La festa non è durata neanche due ore. Ieri mattina l’euro aveva ripreso quota e la febbre sui tassi dei titoli di Stato stava iniziando a scendere. Sembrava l’inizio di un giorno di sollievo per l’esito del voto greco, invece alle dieci e mezza è già finito tutto..."

Atene, si è evitata la catastrofe

"La Stampa" del 18 giugno 2012

Stefano Lepri (18 giugno 2012)

"Evitata una catastrofe, si apre una fase di trattative serrate, che richiederanno fantasia da parte di tutti in Europa. Ancora nelle ore in cui l’esito del voto greco restava sul filo, dalla Germania si alzavano voci secondo cui non c’era grande differenza tra i rivali...."

Parigi, una Le Pen all'Assemblée

"La Stampa" del 18 giugno 2012

Cesare Martinetti (18 giugno 2012)

"Una Le Pen all’Assemblée dove il Ps di Hollande ottiene la maggioranza assoluta (come Mitterrand nell’81 , ma con il Pcf). Non è però la Le Pen più attesa, Marine, bensì la nipote Marion, appena 22 anni. Novità simbolica, e velleitaria..."

Una crisi da trattare con umiltà

"La Stampa" del 18 giugno 2012

Gianni Riotta (18 giugno 2012)

"La crisi economica condiziona le nostre vite, senza confini. Il match di ieri in Grecia, che è andato a vantaggio dei conservatori di Nuova democrazia di Samaras con la sconfitta della sinistra Syriza del vulcanico ex comunista Tsipras, è stato atteso con ansia ad Atene come alla Casa Bianca, Cremlino, Pechino..."

La terza tregua

"Corriere della Sera" del 18 giugno 2012

Marcello Messori (18 giugno 2012)

"La popolazione greca si è espressa ieri per la permanenza del proprio Paese nell'area dell'euro..."

L'Assessore risponde come Maria Antonietta

"La Prealpina" del 17 giugno 2012

Roberto Molinari (17 giugno 2012)

Mio pezzo pubblicato dal quotidiano locale e dedicato all'intervento che qualche giorno fa Cattaneo ha reso allo stesso giornale varesino...

Il nocchiero e i pirati

"La Stampa" del 17 giugno 2012

Luca Ricolfi (17 giugno 2012)

"Su Monti e il suo governo le opinioni ma anche i sentimenti - divergono. C’è chi vede il professore come colui che ci ha finalmente liberato dal teatrino della politica (e da Berlusconi), e chi lo vede come il tecnocrate che sta imponendo un’inutile austerità a un Paese già stremato. C’è chi lo vorrebbe più socialdemocratico e chi lo vorrebbe più liberale. C’è chi plaude ad ogni atto del suo governo, e chi trova da ridire su quasi tutto...."

I disfattisti in agguato

www.corriere.it del 16 giugno 2012

Antonio Polito (17 giugno 2012)

"Mentre Sagunto brucia, a Roma si succedono riunioni di congiurati per decidere come buttare giù il governo prima dell’estate e provocare così le elezioni anticipate a ottobre.La voglia di far saltare tutto, si sa, serpeggia da tempo in entrambi i maggiori partiti..."

La politica senza leader

"Corriere della Sera" del 17 giugno 2012

Ernesto Galli Della Loggia (17 giugno 2012)

"Dalla fine del Novecento l'Europa dei partiti non sembra più capace di produrre autentici capi politici, leader degni del nome (ne sa qualcosa la Grecia, che in queste ore sta decidendo del suo destino; e non solo del suo). È ormai solo un ricordo, infatti, l'epoca dei Mitterrand, dei Kohl, dei Gonzalez: uomini dotati di chiarezza di visione e di fiducia in se stessi, di capacità di comando e di convinzione...."

Il Professore e una giornata finalmente senza strappi

"La Stampa" del 14 giugno 2012

Marcello Sorgi (14 giugno 2012)

"Dopo tanti momenti difficili, ieri è stata finalmente una buona giornata per Monti e il governo...."

Il conto salato di un'Unione senza euro

"La Stampa" del 14 giugno 2012

Franco Bruni (14 giugno 2012)

"C’è chi ha il terrore di morire anche se vive senza convinzione e contentezza. C’è chi teme la fine dell’euro anche se lo sopporta male. Non manca chi ricorda l’enorme costo di spezzare l’unione monetaria..."

La nuova diplomazia digitale

"La Stampa" del 14 giugno 2012

Mario Calabresi (14 giugno 2012)

"Il Mondo non sta cambiando, il mondo è già cambiato. E’ più trasparente, meno piramidale e gerarchico e ogni cosa si sta trasformando: il potere, la politica, la diplomazia e il giornalismo non saranno mai più quelli di prima, chiunque li governi e chiunque li diriga»..."

Una solidarietà non di facciata

"Corriere della Sera" del 14 giugno 2012

Sergio Romano (14 giugno 2012)

"Dopo un incontro a Palazzo Chigi, i partiti della «strana coalizione» (come fu definita da Mario Monti in un momento in cui poteva dare prova di maggiore sicurezza e senso dell'umorismo) hanno fatto alcune cose serie e utili. Si sono accordati per una mozione unitaria in sostegno del governo e hanno permesso che la Camera approvasse con il voto di fiducia una parte importante della legge sulla corruzione..."

Tutti a consulto da Monti l'Italia ha di nuovo la febbre alta

"La Stampa" del 13 giugno 2012

Marcello Sorgi (13 giugno 2012)

"L’Italia ha di nuovo la febbre alta. E Mario Monti ha sentito il bisogno di richiamare ancora una volta i partiti a un maggior senso di responsabilità, senza il quale il governo dei tecnici non potrebbe proseguire...."

L'europa può scegliere il suo destino

"La Stampa" del 13 giugno 2012

Mario Deaglio (13 giugno 2012)

"Solo molto raramente gli operatori finanziari e i responsabili dell’economia globale sono uomini di lettere. A pochissimi di loro, quindi, saranno tornati in mente, nelle recenti, pesantissime sedute dei mercati finanziari, i celebri versi di Rudyard Kipling, il romanziere e poeta della globalizzazione ottocentesca: «Se riesci a tenere la testa a posto mentre tutti attorno a te la perdono... allora, figlio mio, tutta la terra sarà tua con quanto contiene»...."

Sempre più affamati di cultura

"La Stampa" del 13 giugno 2012

Francesco Bonami (13 giugno 2012)

"Ma guarda un po’! Verrebbe da dire, gli Italiani piangono miseria e nel 2011 hanno speso più del 7% della loro spesa generale in cultura e ricreazione. Di cosa vi lamentate allora? Direbbe qualche ministro di vicina memoria. La cultura non ci farà ingrassare ma stare meglio sicuramente sì. Non si spiegherebbe questa tendenza...."

Due mosse vitali

"Corriere della Sera" del 13 giugno 2012

Marcello Messori (13 giugno 2012)

"L'Unione economica e monetaria europea (Uem) non avrebbe potuto prepararsi in modo peggiore ai tre appuntamenti che, nei prossimi giorni, condizioneranno le decisioni del Consiglio europeo di fine mese e segneranno, così, il destino della moneta comune: le votazioni in Grecia, il G20 a Los Cabos e l'incontro fra i leader dei quattro maggiori Paesi dell'Uem a Roma..."

La tentazione nazionalista

"Corriere della Sera" del 12 giugno 2012

Angelo Panebianco (13 giugno 2012)

"A grandi pericoli corrispondono grandi opportunità. Proprio perché la costruzione europea è oggi a rischio di distruzione esiste anche l'opportunità di darle nuovo slancio...."

Giochi pericolosi e calcoli miopi

"Corriere della Sera" dell'11 giugno 2012

Michele Salvati (13 giugno 2012)

"La metafora del ballo nel salone delle feste del Titanic è logora, ma non so trovarne una più adatta a rappresentare il comportamento dei nostri partiti in questo momento. E sto parlando dei partiti «responsabili», di quelli che appoggiano il governo Monti..."

Maggioranza senza accordo nella settimana decisiva

"La Stampa" del 12 giugno 2012

Marcello Sorgi (12 giugno 2012)

"Il piano di aiuti per le banche spagnole non ha avuto l'effetto sperato e il quadro generale si è particolarmente appesantito per l'Italia, dove ieri lo spread è tornato a superare quota 470, e dove l'Istat ha confermato che il Paese continua a restare in recessione, con un ulteriore calo del pil dello 0,8...."

Le manovre di chi specula in malafede

"La Stampa" del 12 giugno 2012

Stefano Lepri (12 giugno 2012)

"È davvero assurda l’idea che se le banche spagnole hanno avuto bisogno di soccorso, qualcosa debba accadere anche alle banche italiane. In Spagna pesano i resti di un mostruoso boom immobiliare, almeno 700.000 appartamenti invenduti; nulla di simile c’è in Italia..."

Il fascino dell'egoismo civico

"La Stampa" del 12 giugno 2012

Paolo Mastrolilli (12 giugno 2012)

"Anche l’Italia comincia a capire che per salvare il proprio patrimonio artistico tornano utili le donazioni dei privati..."

Giornata mondiale delle famiglie: il lavoro e la festa

www.democraticivarese.it dell'11 giugno 2012

Francesco Siliprandi (12 giugno 2012)

“E’ un grande momento di gioia e di comunione quello che viviamo questa mattina. Una grande assemblea, formata da fedeli provenienti da molte nazioni!”...

Anticorruzione, la migliore riforma possibile

"La Stampa" dell'11 giugno 2012

Carlo Federico Grosso (11 giugno 2012)

"Se il governo chiederà davvero la fiducia sul ddl anticorruzione, e se la Camera l’approverà, ci troveremmo di fronte ad un’ulteriore «tacca» che l’esecutivo potrebbe inserire nel suo carnet di provvedimenti positivamente assunti nell’interesse del Paese..."

Se i mercati sperano negli Stati

"La Stampa" dell'11 giugno 2012

Francesco Guerrera (11 giugno 2012)

"E’ passato più di un decennio da quando Derek Pain, guru del giornalismo finanziario britannico, tentò di spiegarmi la psicologia del mercato azionario...."

Latino, la difesa viene d’Oltralpe

www.avvenire.it dell'11 giugno 2012

Sconosciuto (11 giugno 2012)

"?«Non imparare il latino significa disimparare le lingue moderne; organizzare la sparizione degli studi che permettevano di mantenere un buon legame della lingua e cultura latina nei ragazzi europei, vuol dire organizzare la cancellazione della lingua e della cultura europee»..."

Un Paese di spettatori

"La Stampa" del 9 giugno 2012

Mario Calabresi (09 giugno 2012)

"Per due mesi, alla fine dell’anno scorso, tutti gli italiani sono stati perfettamente consapevoli dei rischi che correva il Paese, coscienti dei sacrifici necessari e pronti a fare la loro parte...."

Trucchi di fine legislatura

"La Stampa" del 9 giugno 2012

Marcello Sorgi (09 giugno 2012)

"Con una simultaneità mai vista prima, dai vertici di Pd e Pdl sono uscite due proposte simmetriche e contrapposte: primarie e liste civiche...."

Una svolta necessaria

"Corriere della Sera" del 9 giugno 2012

Paolo Conti (09 giugno 2012)

"Le scelte compiute ieri per la Rai da Mario Monti rappresentano un salto di qualità nella storia delle nomine per la Tv pubblica..."

L’etica vince la paura

www.avvenire.it del 9 giugno 2012

Roberto I. Zanini (09 giugno 2012)

"Non è facile scrivere di etica. Questo libro mi è costato dieci anni. Oggi si parla tanto di etica nella politica, etica nel lavoro, etica in economia, ma restano discorsi vuoti, se non addirittura ambigui...."

Verso il rinvio delle ambizioni riformatrici

"La Stampa" del 7 giugno 2012

Marcello Sorgi (07 giugno 2012)

"Malgrado gli sforzi fatti dal Pdl, dopo l’accoglienza tiepida alla prima conferenza stampa con Berlusconi, la proposta del semipresidenzialismo, depositata al Senato sotto forma di emendamenti che ridisegnano la figura del Capo dello Stato, non ha del tutto fugato le riserve emerse finora sulla svolta berlusconiana...."

Riforme, lo status quo non giova a nessuno

"La Stampa" del 7 giugno 2012

Stefano Ceccanti (07 giugno 2012)

"Caro direttore, l’articolo di Ugo De Siervo di martedì «Riforme, un pasticcio incredibile» presenta argomentazioni sproporzionate contro la riforma che approda nell’Aula del Senato e contro le possibili ipotesi emendative...."

Il mercatino delle autorità

"Corriere della Sera" del 7 giugno 2012

Sergio Rizzo (07 giugno 2012)

"È davvero bizzarro un Paese nel quale si pensa di risolvere ogni problema creando una nuova authority . L'ultima in ordine di apparizione è l'organismo indipendente che Camera e Senato dovranno costituire per sorvegliare le pubbliche finanze, previsto dalla legge costituzionale con cui è stato introdotto il pareggio di bilancio...."

Nuove spine per il vertice con la Merkel

"La Stampa" del 6 giugno 2012

Marcello Sorgi (06 giugno 2012)

"Troppe tasse, impulsi recessivi, corruzione ancora presente specie nel settore della Sanità, rischio di avvitamento dei conti dello Stato, se non si porrà un deciso rimedio al più presto...."

L'economia allarga l'Atlantico

"La Stampa" del 6 giugno 2012

Vittorio Emanele Parsi (06 giugno 2012)

"Ci sono cause contingenti e cause di più lungo periodo nella ruvidezza e nell’urgenza con cui il presidente Obama sta ripetutamente strigliando i leader europei...."

Il sistema francese alla prova del populismo

"La Stampa" del 6 giugno 2012

Cesare Martinetti (06 giugno 2012)

"Gli amanti del genere si guardino da vicino il duello tra Marine Le Pen e Jean-Luc Mélenchon, la nera e il rosso, estrema destra contro estrema sinistra, finalmente l’una contro l’altro, senza maschere né mediatori...."

Tensioni Pd sul voto anticipato

"La Stampa" del 5 giugno 2012

Marcello Sorgi (05 giugno 2012)

"Ma se la politica dell’emergenza continua a non dare risultati, non sarebbe meglio anticipare la finanziaria e andare ad elezioni in autunno? Per averlo detto, dando voce a un largo partito trasversale presente in Parlamento, il responsabile economico del Pd Stefano Fassina è stato sepolto dalle polemiche e tacitato con una nota ufficiale del portavoce di Bersani, Stefano Di Traglia.."

Riforme un pasticcio incredibile

"La Stampa" del 5 giugno 2012

Ugo De Siervo (05 giugno 2012)

"La settimana che si è aperta ieri può essere molto importante per tutti noi, dal momento che il plenum del Senato deve iniziare a votare sulle proposte di riforma costituzionale relative al numero dei parlamentari, per poi permettere la modificazione della legge elettorale...."

Una domanda senza risposta

"Corriere della Sera" del 5 giugno 2012

Antonio Polito (05 giugno 2012)

"Si fatica a tener dietro al valzer di vertici e incontri, piani segreti e intese pubbliche, fughe in avanti e fughe di notizie, che ogni giorno si balla in Europa. Le ultime spiagge si succedono l'una all'altra. Fino a ieri era prioritario salvare gli Stati (la Grecia)..."

Un Paese che cambia abitudini

"La Stampa" del 4 giugno 2012

Mario Calabresi (04 giugno 2012)

"Mentre l’Italia è prigioniera delle polemiche, della rabbia, del disfacimento del sistema politico e sembra paralizzata, gli italiani hanno messo in atto una delle più grandi trasformazioni degli ultimi decenni...."

Un Paese che cambia abitudini

"La Stampa" del 4 giugno 2012

Mario Calabresi (04 giugno 2012)

"Mentre l’Italia è prigioniera delle polemiche, della rabbia, del disfacimento del sistema politico e sembra paralizzata, gli italiani hanno messo in atto una delle più grandi trasformazioni degli ultimi decenni...."

L'assalto alla società civile

"La Stampa" del 4 giugno 2012

Gian Enrico Rusconi (04 giugno 2012)

"La società civile si sta decomponendo, nel momento in cui tutti parlano in suo nome. Non esiste documento politico o sociale che non faccia riferimento in termini enfatici alla società civile..."

L'economia in bolletta affonda l'ecologia

"La Stampa" del 4 giugno 2012

Piero Bianucci (04 giugno 2012)

"La partecipazione dei paesi più sviluppati al vertice sull’ambiente del 20-22 giugno a Rio de Janeiro sarà a ranghi ridotti. La cosa non stupisce se pensiamo alla crisi che attraversano, in modi diversi ma tutti allarmanti, la zona euro, gli Stati Uniti, il Giappone. Si punta a risparmiare sulle spese correnti e a far crescere il Pil, l’attenzione all’ambiente appare come un costo e un freno alla produzione..."

Una distanza insostenibile

"Corriere della Sera" del 4 giugno 2012

Angelo Panebianco (04 giugno 2012)

"Se cerchiamo le cause profonde della crisi dell'Europa, possiamo forse identificarne una più generale e una più specifica. La più generale consiste nel «ciclo generazionale». La più specifica nell'incapacità delle élite europeiste di fare i conti con le credenze del common man, dell'uomo comune europeo...."

Carroccio in un vicolo cieco

www.rmfonline.it del 2 giugno 2012

Maniglio Botti (03 giugno 2012)

"L’albanese è una lingua ostica, complessa. Per rendersene conto basta fare una visita a Google traduttore e immettere nella stringa qualche frase di circostanza. Il risultato scoraggia l’apprendimento...."

Anche Dublino si piega a Frau Angela

"La Stampa" del 3 giugno 2012

Enzo Bettiza (03 giugno 2012)

"Strano, stranissimo, questo gelido sì referendario di Dublino. Sino all’ultimo era stato difficile prevedere se gli elettori irlandesi, noti per i loro plebisciti contrari a regole e raccomandazioni della Commissione europea, avrebbero accettato o ripudiato il patto di austerità che i virtuosi notai di Berlino preferiscono connotare col termine «trattato di stabilità fiscale»...."

"L'amore che ricorderò? Non è Bob Dylan"

www.corriere.it del 1 giugno 2012

Assia Baudi di Selve (03 giugno 2012)

Intervista ad un mito della canzone impegnata mondiale, Joan Baez

Partiti politici: una via per la credibilità

www.aggiornamentisociali.it giugno 2012

Giacomo Costa sj (03 giugno 2012)

Anticipazione dell'editoriale di padre Giacomo Costa direttore di Aggiornamenti Sociali del n. 6 di giungo 2012

Attacco a vuoto di Grillo a Napolitano

"La Stampa" del 1° giugno 2012

Marco Castelnuovo (01 giugno 2012)

"Beppe Grillo, ieri sul suo blog, ha chiesto l’abolizione del reato di vilipendio del Presidente della Repubblica. È «un reato che richiama l’assolutismo monarchico e la figura di Luigi XIV», spiega il comico e leader del Movimento 5 stelle. Grillo avvisa che «dai tempi del duce e di Einaudi qualcosa è cambiato..."

La vita, nonostante

www.lastampa.it del 1° giugno 2012

Massimo Gramellini (01 giugno 2012)

"Ci stanno impartendo una lezione di vita. Non solo di sopravvivenza. Di vita. Questi sfollati che si spaventano ma non vogliono dare soddisfazione alla paura. Che piangono senza piangersi addosso. E che ricominciano a vivere, nonostante...."

L'unica direzione possibile

"La Stampa" del 1° giugno 2012

Luigi La Spina (01 giugno 2012)

"Il caso e la necessità, proprio nel senso in cui l’intendeva Jacques Monod, potrebbero offrire all’Italia un ruolo da protagonista nell’impulso a una nuova tappa verso l’unità politica ed economica dell’Europa...."

Una silenziosa metamorfosi

"Corriere della Sera" del 1° giugno 2012

Dario Di Vico (01 giugno 2012)

"La relazione del debutto di Ignazio Visco nella nuova veste di Governatore della Banca d'Italia si è segnalata innanzitutto per la netta cesura rispetto al metodo adottato negli anni passati..."

Protagonisti del nostro futuro

"La Stampa" del 31 maggio 2012

Mario Calabresi (31 maggio 2012)

"I ventenni di oggi sono la prima vera generazione europea, quella che è cresciuta con una moneta unica, senza frontiere da attraversare e con una possibilità di movimento prima sconosciuta...."

L'importanza di far pulizia nelle banche

"La Stampa" del 31 maggio 2012

Stefano Lepri (31 maggio 2012)

"Mentre i sondaggi prolungano l’ansia sulle nuove elezioni greche, un giorno prevedendo un risultato, un giorno un altro, la crisi dell’euro torna ad aggravarsi a causa delle banche spagnole...."

«Quello che Berlino impone ad Atene non ha senso né politico né economico»

www.corriere.it del 31 maggio 2012

Paolo Valentino (31 maggio 2012)

"L’intervista aLL’ex cancelliere socialdemocratico «Quello che Berlino impone ad Atene non ha senso né politico né economico» Gerhard Schröder: «Merkel pensa in termini elettorali. E sbaglia»..."

In quarant’anni danni per 147 miliardi di euro. Ne sarebbero bastati 25 per la sicurezza

"Corriere della Sera" del 31 maggio 2012

Gian Antonio Stella (31 maggio 2012)

"In quarant’anni danni per 147 miliardi di euro. Ne sarebbero bastati 25 per la sicurezza.."

Ce la faremo da soli con il sorriso

"La Stampa" del 30 maggio 2012

Alberto Mattioli (30 maggio 2012)

"Noi, e intendo noi emiliani in generale e noi modenesi in particolare, per il terremoto non siamo attrezzati né dal punto di vista pratico, e lo si è visto, né da quello psicologico..."

Terrorismo il coraggio di chiamarlo per nome

www.corriere.it del 29 maggio 2012

Pietro Ichino (30 maggio 2012)

"L'intervento del giuslavorista Piero Ichino sul Corriere...."

Casaleggio: «Ho scritto io le regole del Movimento 5 Stelle»

www.corriere.it del 30 maggio 2012

Gianroberto Casaleggio (30 maggio 2012)

Lettera del "guru" della comunicazione di Grillo al Corrierone di oggi...

Caso Catricalà, Monti detta la linea e urta il centrodestra

"La Stampa" del 29 maggio 2012

Marcello Sorgi (29 maggio 2012)

"Seppure rientrato e chiuso anche formalmente con un comunicato di Monti, il «caso Catricalà» e le dimissioni minacciate e ritirate del sottosegretario alla Presidenza del consiglio per dissensi su due delicate questioni all'ordine del giorno sono serviti al premier a chiarire quale a suo giudizio dev'essere il funzionamento del governo e quale il reale equilibrio dei poteri...."

Sel Varese: centrodestra in affanno, deve andarsene

www.varesereport.it del 29 maggio 2012

Sconosciuto (29 maggio 2012)

"All’assemblea pubblica convocata da Sel Varese ieri sera, presso l’Istituto Traduttori e Interpreti, erano presenti gli esponenti di tutti partiti della coalizione del centro sinistra che, un anno fa, sono riusciti a fronteggiare il centrodestra con buoni risultati, portando il candidato-sindaco Attilio Fontana al ballottaggio..."

Karahasan: Sarajevo dopo il buio

www.avvenire.it del 25 maggio 2012

Piero Del Giudice (28 maggio 2012)

"Dževad Karahasan, in tour in questi giorni in alcune città italiane per la presentazione dell’antologia Sarajevo il libro dell’assedio, è oggi a Milano allo Spazio Oberdan di via Vittorio veneto, 2, dalle ore 17.30...."

Le sciocchezze e le riforme

"Corriere della Sera" del 28 maggio 2012

Giovanni Sartori (28 maggio 2012)

"In questo momento gli italiani si interessano poco o anche punto del sistema elettorale. Si interessano di sopravvivere. Eppure il sistema elettorale resta importante...."

Un capitale sociale da cotruire

www.rmfonline.it del 26 maggio 2012

Camillo Massimo Fiori (27 maggio 2012)

"Tutti i sondaggi effettuati in Europa dimostrano che la famiglia è unanimemente considerata uno dei fattori più importanti per la autorealizzazione personale e la coesione sociale....."

L'ultimo giro di valzer

"La Stampa" del 26 maggio 2012

Marcello Sorgi (26 maggio 2012)

"Di tutte le sorprese di Berlusconi negli ultimi anni, questa del presidenzialismo alla francese, va detto, è senz’altro la più imprevedibile. E non perché la proposta non sia degna di considerazione: tutt’altro...."

La Primavera tradita dei giovani egiziani

"La Stampa" del 26 maggio 2012

Domenico Quirico (26 maggio 2012)

"Piazza Tahrir: che tragico spreco di piccole vite eroiche, quanto scialo inutile di germinale sanguigna giovinezza! Una rivoluzione, tanta furia e tanto fuoco, le pietre, le barricate, la battaglie davanti al ministero dell’interno, il Palazzo imprendibile, i morti: in nome della dignità, della esigenza di essere liberi e del rifiuto della corruzione...."

Il casto Silvio

"La Stampa" del 26 maggio 2012

Massimo Gramellini (26 maggio 2012)

"Per una curiosa coincidenza della cronaca (non scomoderei la Storia), mentre la ballerina Polanco raccontava in un'aula di giustizia di quando nel bungabunker di Arcore si infilava parrucca e occhiali per imitare Ilda Boccassini, il beneficiario dello spettacolo mostrava a una platea di giornalisti attoniti l'ultima e più improbabile metamorfosi della sua vita: Silvio lo Statista...."

Vecchioni: la paura non canta

www.avvenire.it del 26 maggio 2012

Riccardo Maccioni (26 maggio 2012)

"Non una raccolta di successi ma un’antologia. Roberto Vecchioni ama definire così il disco e il tour, che riassumono quarant’anni di racconti di vita diventati canzoni. Da Luci a San Siro a Un lungo addio, dai grandi hit ai brani più recenti, la colonna sonora di un pezzo di storia del nostro Paese e insieme uno sguardo d’artista sull’infinità varietà di sfumature che rende unica ciascuna delle nostre esistenze...."

La dissolvenza di un partito

www.corriere.it del 25 maggiop 2012

Angelo Panebianco (26 maggio 2012)

"Una delle poche certezze che si hanno sul futuro è che l'area politica denominata «centrodestra», per un ventennio tenuta insieme dalla leadership di Silvio Berlusconi, dopo le prossime elezioni, sarà assai diversa da come è oggi. L'agonia era già cominciata da tempo...."

Vedere le carte, senza pregiudizi

"Corriere della Sera" del 26 maggio 2012

Michele Ainis (26 maggio 2012)

"Lì per lì fai un salto sulla sedia. Ma come, ora che la legislatura sta per esalare l'ultimo respiro, mentre anche i partiti politici italiani hanno una flebo incollata all'avambraccio, il partito più ammalato se n'esce con un'idea potente come adrenalina? Il presidenzialismo, addirittura; e sia pure in salsa francese. Quando l'hanno concepita? E dove?..."

La riduzione dei finanziamenti non ferma l'insofferenza

"La Stampa" del 25 maggio 2012

Marcello Sorgi (25 maggio 2012)

"Nel giorno in cui il Tribunale del riesame ribadisce la richiesta di arresto per il tesoriere della Margherita Lusi, accusato di aver sottratto a scopo personale 23 milioni di euro di finanziamento pubblico destinato al partito, la Camera approva finalmente in prima lettura la riforma dei rimborsi elettorali..."

Ue, se vincono gli egoismi nazionali

"La Stampa" del 25 maggio 2012

Stefano Lepri (25 maggio 2012)

"Il guaio degli eurobond è che uno degli ostacoli principali lo pone proprio chi li ha chiesti con maggior forza al vertice europeo, ossia la Francia. Senza un rafforzamento delle strutture politiche comuni dell’area euro, senza cessioni di sovranità da parte degli Stati, questi titoli di debito comuni non sarebbero credibili...."

Le astuzie dei falsi riformatori

"La Stampa" del 25 maggio 2012

Ugo De Siervo (25 maggio 2012)

"Come era immaginabile, l’adozione della nuova legge elettorale non solo ritarda, ma rischia di non avvenire, sia perché continuano a succedersi proposte eterogenee di nuovi sistemi elettorali (fatte e disfatte a seconda di quelle che sembrano le momentanee tendenze elettorali), sia perché l’opportuna riduzione del numero dei parlamentari comporta che si modifichino due articoli della Costituzione, dovendosi pertanto seguire una procedura più lenta...."

La mia fiducia nelle nuove generazioni

"La Stampa" del 24 maggio 2012

Giorgio Napolitano (24 maggio 2012)

Intervento del Presidente Napolitano

Un faro sui pericoli in agguato

"La Stampa" del 24 maggio 2012

Francesco Licata (24 maggio 2012)

"Dobbiamo essere grati al Capo dello Stato per avere, col suo generoso intervento nell’aula bunker di Palermo, riportato il tema della lotta alle mafie al centro dell’attenzione politica e istituzionale...."

L'autocoscienza dell'ex premier paralizza il suo partito

"La Stampa" del 24 maggio 2012

Marcello Sorgi (24 maggio 2012)

"Di solito, la prima riunione di un partito dopo una sconfitta elettorale serve a circoscrivere i confini dell’insuccesso e a delineare un abbozzo di strategia per affrontare la crisi...."

Disoccupati e positivi Loach diverte Cannes

www.avvenire.it del 23 maggio 2012

Alessandra De Luca (24 maggio 2012)

Puntata sul festival di Cannes..

Globali, ma di valore

www.avvenire.it del 22 maggio 2012

Alessandro Zaccuri (24 maggio 2012)

"La cattiva notizia è che la macchina si è rotta e ormai non può più essere aggiustata. Come sempre, però, c’è anche una notizia buona: il nuovo modello avrà senz’altro più valore del precedente. Ne è convinto Mauro Magatti, l’autorevole sociologo dell’Università cattolica che nel saggio La grande contrazione (Feltrinelli, pagine 352, euro 25,00, da oggi in libreria) si misura con le ragioni più profonde dell’attuale crisi. «Che non è soltanto economico-finanziaria – avverte lo studioso –, ma essenzialmente culturale. Anzi, spirituale»...."

Una memoria che costruisce

"Corriere della Sera" del 24 maggio 2012

Aldo Cazzullo (24 maggio 2012)

"La condanna dell’eterno ritorno, che condiziona la vita pubblica italiana, sembra trovare una conferma nel ventennale della morte di Falcone e Borsellino...."

Il ritorno delle solite paure

"La Stampa" del 20 maggio 2012

Michele Brambilla (20 maggio 2012)

"L’attentato di ieri a Brindisi è talmente pazzesco che siamo qui tutti a sperare che a compierlo sia stato, appunto, un pazzo...."

Il dolore e l'impegno

"Corriere della Sera" del 20 maggio 2012

Ferruccio de Bortoli (20 maggio 2012)

"Mai avremmo pensato che la ferocia della criminalità si spingesse a tanto. Credevamo di aver visto tutto. Ci eravamo persino illusi che nelle società del crimine, di cui questo Paese è sciaguratamente ricco, esistesse almeno uno straccio di codice, un brandello di regole, scritte magari su un pizzino o tatuate su un braccio. Le scuole no, i ragazzi no. Invece sì..."

I partiti nemici di se stessi

"La Stampa" del 18 maggio 2012

Marcello Sorgi (18 maggio 2012)

"Alla vigilia dei ballottaggi, un’imperdonabile leggerezza sta portando i partiti a inscenare alla Camera una guerriglia sulla legge anticorruzione..."

A 40 anni dall'omicidio Calabresi ricordare significa non ripetere

"La Stampa" del 18 maggio 2012

Michele Brambilla (18 maggio 2012)

"Ieri erano quarant’anni dall’assassinio di Luigi Calabresi. In via Cherubini a Milano, dove il commissario abitava e dove fu ucciso con un colpo di rivoltella alle spalle, s’è tenuta una breve cerimonia con la moglie Gemma Capra, i figli Mario (direttore de La Stampa), Paolo e Luigi, il sindaco Giuliano Pisapia, il prefetto Gian Valerio Lombardi, il presidente della Provincia Guido Podestà, il questore Alessandro Marangoni...."

Le scelte non più rimandabili

"La Stampa" del 18 maggio 2012

Stefano Lepri (18 maggio 2012)

"Ormai ce lo sanno dire tutti. Tutto il mondo sa che cosa l’area euro dovrebbe fare per uscire da questa nuova stretta. Consigli analoghi vengono dal Presidente degli Stati Uniti, dal Primo ministro britannico, dal Fmi; manca solo che ci si metta anche la Cina. Nelle ultime ore qualcosa sembra muoversi, in Germania...."

Piano famiglia? Fatti. Non un libro dei sogni

www.avvenire.it del 18 maggio 2012

Pier Luigi Fornari (18 maggio 2012)

"Il Piano nazionale per la famiglia, che sarà prossimamente approvato in via definitiva dal Consiglio dei ministri, ha conservato il suo «impianto principale»..."

Casini e l'addio alle mani libere

"Corriere della Sera" del 18 maggio 2012

Angelo Panebianco (18 maggio 2012)

"Si farà la riforma elettorale? E se sì, di che riforma si tratterà? Forse, potrebbe rispondere a queste domande il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini..."

All'Europa serve più unità

"La Stampa" del 17 maggio 2012

Vittorio Emanele Parsi (17 maggio 2012)

"Siamo solo all’inizio, ma c’è da credere che al di là delle scontate dichiarazioni circa la rilevanza strategica dell’asse franco-tedesco e del comune auspicio che la Grecia non esca dall’euro, la relazione tra Parigi e Berlino sia destinata a una profonda revisione..."

Un'anima da "duro" per Hollande

"La Stampa" del 17 maggio 2012

Cesare Martinetti (17 maggio 2012)

"E se questo Hollande, definito un «molle», soprannominato «budino» e come tale raccontato con un po’ troppa leggerezza prima della sfida con il «bulletto» Sarkozy, fosse in realtà un «duro»? La prima mossa non è stata tenera: trentaquattro ministri, 17 donne ma non la più importante: Martine Aubry, segretaria socialista e sua rabbiosa sfidante nelle primarie, non fa parte del governo...."

L'orchestra senza musica

"Corriere della Sera" del 17 maggio 2012

Gian Arturo Ferrari (17 maggio 2012)

"Dopo essersi ammazzati con entusiasmo per oltre duemila anni e aver pacificamente convissuto per poco meno di settanta, gli europei tornano a manifestare qualche reciproca inquietudine...."

Il vero peccato delle agenzie? Arrivare tardi

"La Stampa" del 16 maggio 2012

Francesco Manacorda (16 maggio 2012)

"No, non ha certo ragione chi dal mondo politico, da quello industriale e da quello bancario, grida con toni altissimi al complotto antitaliano delle agenzie di rating..."

Il vicolo cieco di Atene e l'incredulità dell'Europa

"La Stampa" del 16 maggio 2012

Marcello Sorgi (16 maggio 2012)

"Per la prima volta da quando la crisi greca è cominciata, il direttore del Fondo monetario internazionale Cristine Lagarde ammette che alla fine un’uscita «ordinata» di Atene dall’euro potrebbe essere il minore dei mali. Per l’Europa, naturalmente, dato che è impossibile prevedere cosa accadrebbe con il ritorno alla dracma del paese considerato in questo momento il grande ammalato del Vecchio Continente...."

I creditori non sono senza colpe

"La Stampa" del 16 maggio 2012

Mario Deaglio (16 maggio 2012)

"La rinuncia dei partiti politici greci a formare un nuovo governo è, nei fatti, un «no» al piano di rientro dal debito preparato a Bruxelles e proposto ad Atene dall’Unione Europea...."

Con la legalità si cresce di più

"Corriere della Sera" del 16 maggio 2012

Giovanni Bianconi (16 maggio 2012)

"Sul disegno di legge anticorruzione, quel che era un timore sta pericolosamente diventando realtà: c'è il rischio concreto che le nuove norme per contrastare il malaffare economico (spesso legato alla politica) non vedano mai la luce. O che si arrivi a un compromesso talmente annacquato e/o pasticciato da favorire più danni che soluzioni...."

La sconfitta della Merkel e la lezione all'Italia

"La Stampa" del 15 maggio 2012

Marcello Sorgi (15 maggio 2012)

"La sconfitta della Merkel nel land del Nord Reno e le persistenti difficoltà della Grecia a dotarsi di un nuovo governo hanno causato ieri un'altra giornata pesante, soprattutto per i paesi a rischio dell'Eurozona: in Italia lo spread è arrivato a toccare quota 430, assestandosi su 425, e una gelata ha investito le principali Borse europee, a cominciare da Milano...."

La minaccia e i bluff della Grecia

"La Stampa" del 15 maggio 2012

Stefano Lepri (15 maggio 2012)

"La cura di sola austerità nell’area euro è sconfitta, ad opera degli elettori di diversi Paesi e regioni. Su come integrarla, si apre ora una stagione di faticosi negoziati, forse di maldestri compromessi...."

Illusioni e ambiguità

"Corriere della Sera" del 15 maggio 2012

Antonio Polito (15 maggio 2012)

"Quando un presidente francese affretta la cerimonia dell’insediamento per correre a Berlino, come accadrà oggi a Hollande, c’è poco da discutere su dove sia il centro del potere europeo anche dopo la vittoria socialista in Francia..."

Meglio poche cose che un altro rinvio

"Corriere della Sera" del 14 maggio 2012

Michele Ainis (15 maggio 2012)

"I partiti politici, per recuperare credibilità e consensi elettorali, hanno tutto l'interesse a battere un colpo sulla riforma dello Stato. E gli italiani vivrebbero assai meglio se fossero inquilini d'uno Stato meno arcaico, meno distante, meno astruso. E allora perché ogni progetto di riforma rimane sempre fermo al palo?.."

Merkel, cancelliera sotto tiro

"La Stampa" del 14 maggiop 2012

Gian Enrico Rusconi (14 maggio 2012)

"E adesso signora Merkel? La vittoria nel Nordreno-Vestfalia della coalizione uscente, formata da socialdemocratici e verdi, con una buona maggioranza, non è una «normale sconfitta»...."

Crescere nel rigore

"La Stampa" del 14 maggio 2012

Franco Bruni (14 maggio 2012)

"Il governo tedesco, la Bundesbank e persino la Commissione europea, hanno detto alla Grecia che l’euro e l’Ue possono anche fare a meno di lei...."

La domanda a cui Curcio non risponde

"La Stampa" del 14 maggio 2012

Agnese Moro (14 maggio 2012)

"Sono molte le domande che la vicenda del ferimento del dirigente dell’Ansaldo Roberto Adinolfi porta con sé. La prima: si poteva prevedere e prevenire questo drammatico episodio? E poi: a quali risultati hanno portato dieci anni di indagini sulla Federazione Anarchica Informale? Cosa si sta facendo per proteggere coloro che rischiano di essere i prossimi obiettivi?...."

L'austerità vuota dell'Europa tedesca

"Corriere della Sera" del 13 maggio 2012

Ernesto Galli della Loggia (14 maggio 2012)

"Il voto «antieuropeo», domenica scorsa, di quote importanti (in un caso la maggioranza) dell'elettorato francese, greco e italiano ripropone con forza un problema con il quale il nostro continente è alle prese da un secolo e più: il ruolo della Germania e la natura della sua supremazia..."

Springsteen: «Do voce alle vittime della crisi»

www.avvenire.it del 13 maggio 2012

Massimo Gatto (14 maggio 2012)

"Springsteen c’è...."

Equità e misura per ritrovare slancio

www.avvenire.it del 13 maggio 2012

Marco Tarquinio (14 maggio 2012)

Lettere al direttore...

Africa, un mare sotto il deserto

www.avvenire.it del 14 maggio 2012

Chiara Zappa (14 maggio 2012)

"L'Africa assetata, dove trecento milioni di persone continuano a non aver accesso all’acqua potabile, è seduta su un’enorme riserva idrica sotterranea..."

La miopia della Germania priva di un grande disegno

"La Stampa" del 12 maggio 2012

Mario Deaglio (12 maggio 2012)

"Nell’aprile 2011 le «previsioni di primavera» della Commissione dell’Unione Europea attribuivano all’Italia una crescita del prodotto interno lordo pari all’1 per cento nel 2011 e all’1,3 per cento nel 2012...."

La famiglia e i frutti del vero amore

"La Stampa" del 12 maggio 2012

Card. Angelo Scola (12 maggio 2012)

"Anticipiamo un brano della lezione che il card. Angelo Scola, arcivescovo di Milano, pronuncerà oggi al Salone del Libro sul tema della famiglia, in un incontro organizzato dall’Associazione Sant’Anselmo (ore 11). Nell’occasione viene presentato il suo nuovo libro, «Famiglia, risorsa decisiva», Edizioni Messaggero Padova. Alle 16, al Salone, Scola presenterà «Oasis», la rivista internazionale da lui fondata, con Marco Bardazzi, Paolo Branca, Maria Laura Conte e Vittorio Emanuele Parsi...."

Niente alibi, vanno presi sul serio

"La Stampa" del 12 maggio 2012

Cesare Martinetti (12 maggio 2012)

"Il volantino del «nucleo Olga» con il quale la federazione anarchica informale ha rivendicato il ferimento dell’ingegnere dell’Ansaldo Roberto Adinolfi è insieme un documento vecchio e nuovo...."

Oggi le comiche

"La Stampa" del 12 maggio 2012

Massimo Gramellini (12 maggio 2012)

Pezzo di Gramellini....

Oggi le comiche

"La Stampa" del 12 maggio 2012

Massimo Gramellini (12 maggio 2012)

Pezzo di Gramellini....

Dare sollievo alle famiglie

"Corriere della sera" del 12 maggio 2012

Maurizio Ferrera (12 maggio 2012)

"La crisi dell'economia sta facendo precipitare l'Europa nella «politica dell'ansia». Il disagio sociale è sempre più acuto..."

Il segnale tra rigore ed elezioni

"La Stampa" dell'11 maggio 2012

Marcello Sorgi (11 maggio 2012)

"Chissà se Mario Monti voleva solo fare gli auguri a Napolitano per il sesto anno del suo mandato, oppure se, come molti ieri a caldo argomentavano nei corridoi della Camera, ha adoperato questo spunto per reagire alle difficoltà in cui si dibatte da tempo e alle voci che si accavallano su un governo ormai in difensiva e un presidente del consiglio amareggiato per gli ostacoli impostigli quotidianamente dai partiti...."

Le elezioni che puliscono la politica

"La Stampa" dell'11 maggio 2012

Cesare Martinetti (11 maggio 2012)

"Alle 20 e un secondo di domenica sera i francesi hanno appreso che François Hollande era il loro nuovo Presidente. Alle 16 di ieri pomeriggio i cittadini di Catanzaro hanno saputo che a più di 72 ore dal voto nei seggi della loro città era ripreso lo spoglio delle schede per l’elezione del sindaco. Il risultato è stato annunciato alle 22...."

Il dramma dei suicidi oltre le cifre

"La Stampa" dell'11 maggio 2012

Mario Calabresi (11 maggio 2012)

"La nostra paura del futuro aumenta ogni giorno, c’è una continua perdita di fiducia e di speranza e l’attenzione degli italiani è calamitata dalle notizie di chi si toglie la vita, le più lette in assoluto nelle ultime settimane...."

"L'Elettorato riformista e i sacrifici del PD"

"La Repubblica" del 10 maggio 2012

Miguel Gotor (11 maggio 2012)

Pubblico oggi questo bel pezzo apparso ieri sul quotidiano fondato da Scalfari...

Voto, gaffe e partiti indeboliscono il governo

"La Stampa" del 10 maggio 2012

Marcello Sorgi (10 maggio 2012)

"Con quel che sta succedendo in Europa dopo la domenica elettorale del 6 maggio, tra la Grecia che, nell’impossibilità di dar vita a un nuovo governo, si prepara a tornare alle urne entro un mese in condizioni drammatiche, la Spagna in cui s’è subito avvertito il contraccolpo della possibile uscita di Atene dall’euro, e la stessa Italia, dove lo spread è risalito molto sopra quota 400, le conseguenze del voto amministrativo nostrano sembrano davvero sproporzionate, ai limiti del fuori dalla realtà...."

Un'uscita di sicurezza per l'Europa

"La Stampa" del 10 maggio 2012

Enzo Bettiza (10 maggio 2012)

"Non saprei cosa potrebbe scrivere oggi dell’Europa, se fosse ancora vivo, Oswald Spengler, il discusso filosofo tedesco della storia che fin dal 1917 prevedeva come inevitabile «il tramonto dell’Occidente»..."

Il dovere di "farsi carico"

"La Stampa" del 10 maggio 2012

Mario Calabresi (10 maggio 2012)

"Esiste un’idea capace di salvare la politica, di restituirle quella dignità che sembrerebbe irrimediabilmente perduta?..."

La risposta che non c'è

"Corriere della Sera" del 10 maggio 2012

Sergio Romano (10 maggio 2012)

"Le elezioni amministrative hanno risvegliato tutte le peggiori tentazioni della politica italiana..."

Fra moglie e partito

www.stampa.it del 9 maggio 2012

Massimo Gramellini (09 maggio 2012)

Riflessione di Gramellini...

Il Quirinale e i timori per la tenuta del governo

"La Stampa" del 9 maggio 2012

Marcello Sorgi (09 maggio 2012)

"All'indomani del voto amministrativo, mentre ancora i risultati erano in via di definizione, la polemica tra il Presidente della Repubblica e Beppe Grillo ha dato l'idea di quali siano le ambizioni del leader del Movimento 5 stelle, che si considera il vincitore morale delle elezioni..."

Sberleffo e castigo

"La Stampa" del 9 maggio 2012

Luca Ricolfi (09 maggio 2012)

"Elezioni amministrative: per quanto mi sforzi, non riesco a trovare nulla che non fosse prevedibile e previsto. Più che rivelarci lo stato d’animo dell’elettorato, questi risultati non fanno che certificare quel che si vedeva già benissimo prima, a occhio nudo..."

Un leader per il centrodestra

"La Stampa" del 9 maggio 2012

Mattia Feltri (09 maggio 2012)

"Nella seconda metà del 1993, un ricco imprenditore del mattone e dell’etere si trovò ad analizzare un voto amministrativo che somiglia parecchio al voto di oggi. Nelle città vinceva e sopravviveva il partito erede del Pci..."

Mai si deve uscire di casa senza un libro in tasca

www.avvenire.it del 9 maggio 2012

Antonia Arslan (09 maggio 2012)

"Dovevo alzarmi presto, quella mattina, per andare a fare degli esami medici in ospedale, e dovevo essere a digiuno. Ma non sentii la sveglia, e nella fretta dimenticai di prendermi qualcosa da leggere in sala d’attesa...."

Il direttore risponde

www.avvenire.it del 9 maggio 2012

Marco Tarquinio (09 maggio 2012)

Lettere al direttore di Avvenire, quotidiano cattolico...

Cattolici, quel «tronco inesausto» che genera testimoni

www.avvenire.it del 9 maggio 2012

Carlo Cardia (09 maggio 2012)

"Ernesto Galli della Loggia ha proposto, nei giorni scorsi, sul Corriere della Sera una analisi, e un giudizio severo, su Comunione e Liberazione, per estenderlo al cattolicesimo (e al cattolicesimo politico) italiano che, nel suo complesso, sarebbe ormai vittima della sindrome del "maso chiuso"..."

La lingua di legno del neopresidente

"Corriere della Sera" del 9 maggio 2012

Piero Ostellino (09 maggio 2012)

"Chi ha memoria storica coglie nel lessico del neopresidente francese, François Hollande, l'eco della langue de bois («lingua di legno») del socialismo dirigista e burocratico che, in Urss, chiamava democrazia il totalitarismo e libertà la tirannia, stravolgendo il senso delle parole..."

Il ciclone di Parigi

"La Stampa" del 7 aprile 2012

Cesare Martinetti (07 maggio 2012)

"François Hollande vince le elezioni francesi e subito manda ad Angela Merkel il messaggio che molta parte dell’Europa (Italia compresa) si aspettava: l’austerità «non è una fatalità» e la costruzione europea deve essere riorientata verso la crescita..."

Ma non è la sconfitta dell'Unione

"La Stampa" del 7 aprile 2012

Stefano Lepri (07 maggio 2012)

"La Grecia ha forse un Parlamento senza maggioranza, polarizzato verso gli estremi. Ma, altrove, i risultati del voto di ieri sono tutt’altro che distruttivi. Gli altri Paesi dell’euro potranno benissimo reggere senza danni a una possibile catastrofe ellenica, ma solo se sapranno compiere quei passi avanti che si sanno necessari...."

Blair: rilanciare il principio-speranza

www.avvenire.it del 5 maggio 2012

Lorenzo Fazzini (07 maggio 2012)

"Più "fede" nel mondo («dai credenti arriva il 50% dell’assistenza sanitaria in Africa»). Meno secolarismo stringente («no ai laici presuntuosi sull’inutilità del credere»)..."

Il ritorno (anche) del Cavaliere

"La Stampa" del 4 maggio 2012

Marcello Sorgi (04 maggio 2012)

"Dopo il Bossi del Primo maggio che a sorpresa si ricandida alla guida della Lega, ecco arrivare Berlusconi in versione comizio: il messaggio, anche in questo caso, è che il Cavaliere non ha alcuna voglia di farsi da parte...."

L'inversione di ruoli in Europa

"La Stampa" del 4 maggio 2012

Luigi La Spina (04 maggio 2012)

"L’Europa della moneta unica cerca di cambiare volto. Per la prima volta dall’inizio del secolo, cioè dalla fondazione, potrebbe modificare il suo profilo arcigno, quello di chi chiede ai cittadini del continente solo tagli e sacrifici, quello che suscita proteste di massa come a Barcellona ieri, e mostrare, invece, la faccia benigna dell’unica istituzione in grado di assicurare l’araba fenice dei nostri tempi, la crescita..."

Lo stato anfibio funziona male

"Corriere della Sera" del 4 maggio 2012

Giovanni Sartori (04 maggio 2012)

"Le costituzioni ottocentesche erano più previdenti delle nostre. In genere prevedevano uno stato di necessità, di emergenza o di assedio (che in Italia il governo Facta chiese invano nel 1922 per fermare la marcia su Roma di Mussolini). Ma non è più così...."

Buone intenzioni e acqua fresca

"Corriere della Sera" del 3 maggio 2012

Alberto Alesina e Francesco Giavazzi (04 maggio 2012)

"La spending review , e cioè l'analisi e revisione della spesa pubblica, ha partorito un timido topolino, un risultato quasi imbarazzante per il governo..."

Tutti i voti che pesano sul governo

"La Stampa" del 3 maggio 2012

Marcello Sorgi (03 maggio 2012)

"Il barometro del clima tra il governo (battuto ieri al Senato, con il voto determinante del Pdl, su un emendamento) e i partiti punta ancora verso il basso...."

Bagno di realtà nella lotta agli sprechi

"La Stampa" del 3 maggio 2012

Paolo Baroni (03 maggio 2012)

"Nella guerra agli sprechi il governo chiede aiuto ai cittadini. Qualcuno l’ha già bollata come un’operazione in stile «Striscia la notizia», un invito alla delazione di massa insomma, populista...."

Se il "credere" diventa una banalità

"La Stampa" del 1° maggio 2012

Gian Enrico Rusconi (01 maggio 2012)

"Sono rimasto colpito da due grandi manifesti collocati a poche centinaia di metri l’uno dall’altro non lontano da casa mia. «Io credo nel fotovoltaico» è il loro messaggio. Un manifesto mostra una donna vestita di nero, evidentemente islamica, con le mani atteggiate a preghiera...."

Scure e cacciavite

"La Stampa" del 1° maggio 2012

Paolo Baroni (01 maggio 2012)

"Si parte piano, ma i 4,2 miliardi di risparmi annunciati ieri dal governo dovrebbero bastare ad evitare il ventilato aumento dell’Iva di ottobre. Perché la spending review, la revisione della spesa pubblica, non è certo un’operazione facile...."

La roulette russa giudici-lavoro

"La Stampa" del 1° maggio 2012

Vladimiro Zagrebelsky (01 maggio 2012)

"Nel dibattito sulle possibili modifiche dell’articolo 18 della legge del 1970, che va sotto il nome di Statuto dei Lavoratori, si è inserito un argomento che, per la sua rilevanza generale, va segnalato e commentato indipendentemente dall’esito che avrà infine la proposta governativa ora all’esame del Senato...."

La scossa del professore

"Corriere della sera" del 1° maggio 2012

Dario Di Vico (01 maggio 2012)

"Alla fine è arrivato il colpo di teatro. La nomina di Enrico Bondi a supercommissario per la spending review è una mossa che lascia il segno e che un governo politico non avrebbe mai attuato. La stima di Mario Monti per il manager aretino non è certo maturata nelle ultime ore, anzi a Roma si racconta che avesse già pensato a lui per la poltrona di Ragioniere generale dello Stato...."

L'utopia della lotta agli sprechi

"La stampa" del 30 maggio 2012

Luca Ricolfi (30 aprile 2012)

"Oggi il Consiglio dei ministri si riunisce per affrontare il problema dei tagli alla spesa pubblica. Vedremo che cosa ne verrà fuori. E speriamo che il risultato non siano solo annunci, ulteriori «fasi di studio», impegni futuri, «tavoli tecnici» e approfondimenti vari...."

Piccole lobby crescono

"La Stampa" del 30 aprile 2012

Carlo Bertini (30 aprile 2012)

"Piccole lobby crescono. E’ uno di quei casi in cui una legge a costo zero, quella sulle professioni non regolamentate, mostra uno spaccato dei nuovi mestieri adeguati ai tempi che corrono: come i “counselor”, 2.500 professionisti che «aiutano le persone a gestire, a risolvere problemi e a prendere decisioni»; o gli “arterapeuti”, specialisti che «utilizzano il linguaggio delle arti con finalità di tipo strettamente terapeutico e riabilitativo»..."

I contribuenti da rispettare

"Corriere della Sera" del 30 aprile 2012

Ferruccio de Bortoli (30 aprile 2012)

"Maggio sarà un mese decisivo per il governo. L'esecutivo Monti ha fatto in gran parte bene, ma si è indebolito: ha bisogno di nuovo slancio...."

Un impegno per l'Italia

"Corriere della Sera" del 30 aprile 2012

Franco Venturini (30 aprile 2012)

"Dobbiamo ribellarci contro l'atroce consuetudine delle stragi di cristiani in molte parti del mondo. Dobbiamo smettere di condannarle senza reagire, di considerarle certo esecrabili ma quasi «normali» in Paesi dove le diversità di religione equivalgono a confini o alimentano inimicizie antiche...."

Riforme, cresce nel centrodestra il fronte dello status quo

"La Stampa" del 27 aprile 2012

Marcello Sorgi (27 aprile 2012)

"Caduto in un’altra giornata non facile per il governo, il nuovo alt del Pdl in Senato al proseguimento dell’iter parlamentare della riforma del mercato del lavoro ha un forte sapore preelettorale (la prossima sarà l’ultima settimana di campagna prima del 6 maggio) e un evidente effetto di logoramento di un quadro politico già stressato, se solo si considera il numero di vertici di maggioranza già dedicati all’argomento, sempre conclusi, va ricordato, con l’affermazione, subito smentita, che finalmente era stato raggiunto un accordo su un testo «definitivo»...."

Le soluzioni semplici sono un bluff

"La Stampa" del 27 aprile 2012

Franco Bruni (27 aprile 2012)

"La crisi economica internazionale in corso da cinque anni sarà ancora lunga e difficile. Si può viverla come occasione per cambiare e migliorare; o come una disgrazia da soffocare al più presto, per tornare come prima: finendo così per peggiorarla..."

Se fossimo tutti un po' norvegesi

www.lastampa.it del 27 aprile 2012

Massimo Gramellini (27 aprile 2012)

La penna di Gramellini ha lo sguardo lungo.....

Nuovi scenari antichi riflessi

"Corriere della Sera" del 27 aprile 2012

Ernesto Galli Della Loggia (27 aprile 2012)

"Forzando un po' le cose, ma solo un poco, la scena politica italiana si presenta grosso modo così: i vecchi partiti boccheggiano e i nuovi, sebbene annunciati, non si sa ancora se, quando e come vedranno mai la luce; alla ribalta sembrano così rimanere sempre più solamente le persone. Le persone-partito da un lato, le persone-istituzioni dall'altro..."

Sulle riforme i partiti non possono più attendere

"La Stampa" del 26 aprile 2012

Marcello Sorgi (26 aprile 2012)

"Pronunciati ieri in pubblico in occasione delle celebrazioni del 25 aprile, i due quasi simultanei «no» alle elezioni anticipate di Napolitano e Monti dovrebbero aver chiuso, al momento, ma non si sa per quanto, tutto il gran discutere nei giorni scorsi di scioglimento delle Camere...."

Il tempo è scaduto

"La Stampa" del 26 aprile 2012

Federico Geremicca (26 aprile 2012)

"Gli applausi, come al solito. E poi le lodi e l’apprezzamento, naturalmente. Ed è così, praticamente senza eccezione alcuna, che anche ieri leader e comprimari hanno accolto il discorso di Giorgio Napolitano: probabilmente l’intervento più allarmato e severo mai svolto da un Presidente della Repubblica nei confronti dei partiti politici...."

Il rigore di bilancio non basta

"La Stampa" del 26 aprile 2012

Stefano Lepri (26 aprile 2012)

"È una bella novità che sia Mario Draghi a suggerire ai governi un «patto per la crescita»...."

L'isolamento dei più forti

"Corriere della Sera" del 26 aprile 2012

Antonio Polito (26 aprile 2012)

"Sarà di nuovo maggio il mese fatale dell'Europa? Diremo anche dell'euro che «ei fu, siccome immobile/ dato il mortal sospiro»? La sera del sei maggio le urne potrebbero sancire che la maggioranza dei greci non vuole più restare nella moneta unica, premiando la galassia di partiti che sperano di liberarsi dei sacrifici mandando a quel paese la troika, la Bce e la Merkel...."