La ricetta Draghi

www.ilriformista.it del 13 luglio 2011

E. Petti e G. Pica (14 luglio 2011)

"Asse di ferro. Il superministro difende la sua manovra economica, impegnandosi a non mollare Via XX Settembre («Hic manebimus optime») e rilancia una vecchia idea: «Siamo pronti a nuove privatizzazioni e liberalizzazioni». Il numero uno di Palazzo Koch promuove la strategia finanziaria del governo, ma allerta: «Attenti, senza altri tagli aumenteranno le tasse»..."

Veltroni e la Santa Alleanza

www.ilriformista.it del 13 luglio 2011

Emanuele Macaluso (14 luglio 2011)

"Gran titolo sull’Unità di martedì scorso: «Veltroni, Vendola e Di Pietro insieme per il Mattarellum»...."

La paura che ha smosso il Cavaliere

"La Stampa" del 13 luglio 2011

Marcello Sorgi (13 luglio 2011)

"Lo avrà fatto controvoglia, in extremis, tirato per i denti. Ma lo ha fatto, e questo è l’importante...."

Una fiaccola nel buio

"Corriere della Sera" del 13 luglio 2011

Massimo Franco (13 luglio 2011)

"Aleggia un sospetto sgradevole: se non ci fosse stato il monito lanciato lunedì dal cancelliere tedesco Angela Merkel, forse nemmeno il richiamo di Giorgio Napolitano all'unità avrebbe prodotto gli effetti virtuosi registrati ieri..."

Via libera

www.ilriformista.it del 12 luglio 2011

Tommaso Labate (13 luglio 2011)

"L’accordo sui tempi. Napolitano imprime la svolta decisiva alla «coesione nazionale» che ferma il baratro sui mercati. La maggioranza rinuncia alla fiducia, l’opposizione all’ostruzionismo. Lunedì l’ora della verità su governo e governissimo..."

Il silenzio del Premier

"La Stampa" del 12 luglio 2011

Sconosciuto (12 luglio 2011)

"Nella drammatica giornata vissuta ieri dall’Italia e scandita dagli indici negativi delle Borse del mondo dovuti ai dubbi sulla tenuta del nostro Paese, il silenzio di Berlusconi è parso pesante, incomprensibile e destabilizzante...."

I gravi rischi della tempesta perfetta

"La Stampa" del 12 luglio 2011

Mario Deaglio (12 luglio 2011)

"La telefonata del cancelliere tedesco Angela Merkel al primo ministro italiano Silvio Berlusconi, apparentemente rassicurante e di appoggio alla manovra finanziaria che si appresta ad essere esaminata dal Parlamento, costituisce in realtà un duro monito - mentre è riunito un vertice europeo di crisi - a procedere speditamente sulla via del risanamento finanziario, un invito pressante a resistere alle forti tentazioni, emerse in questi giorni, di un annacquamento della manovra appena presentata..."

Impensabile un'Italia chiusa in casa

"La Stampa" dell'11 luglio 2011

Marta Dassù (11 luglio 2011)

"La revisione delle decine di missioni militari a cui l’Italia partecipa nel mondo era dovuta da tempo..."

Cambia rotta la locomotiva del Nord-Est

"La Stampa" dell'11 luglio 2011

Daniele Marini (11 luglio 2011)

"Non ha più la corsa slanciata d’un tempo, la locomotiva d’Italia. Ha rallentato. Da diversi anni ne sono arrivate altre in grado di procedere più velocemente e sugli stessi binari. Ha corso velocemente, la locomotiva, ma non ha saputo nello stesso tempo adeguare il motore e le carrozze alle nuove esigenze della competizione internazionale...."

La clientela del deputato

"Corriere della Sera" dell'11 luglio 2011

Ernesto Galli Della Loggia (11 luglio 2011)

"Che cosa penseranno in queste ore, leggendo nelle cronache delle belle imprese dell'onorevole Milanese, i suoi elettori? E che cosa avranno pensato ieri o l'altrieri gli elettori dei vari Cosentino, Papa, Brancher, Romano, e di non pochi altri senatori e deputati, a vario titolo indagati, rinviati a giudizio, condannati da un tribunale?.."

Non sempre è giusto salvare i figli

"La Stampa" del 10 luglio 2011

Ferdinando Camon (10 luglio 2011)

"A Vaprio d’Adda, nella provincia milanese, in piena notte, un figlio di 34 anni travolge con l’auto un ragazzo in bicicletta e scappa, e suo padre di 76 anni si presenta dai carabinieri per dire: «Sono stato io, arrestatemi, voglio pagare». I carabinieri non gli credono. Indagano freneticamente, e all’alba scoprono il vero colpevole, che alla fine confessa....."

La lezione delle "nonne"

"La Stampa" del 10 luglio 2011

Giovanna Zincone (10 luglio 2011)

"Il movimento delle donne riprende finalmente fiato: le manifestazioni di febbraio e le assise di Siena di questi giorni lo testimoniano. Auguriamoci però che funzioni meglio del suo antenato prossimo. Il femminismo degli Anni Settanta è stato come l’algebra: erano poche quelle che sapevano insegnarlo, non abbastanza quelle che avevano voglia di impararlo...."

Un altro passo verso la fine

"La Stampa" del 10 luglio 2011

Marcello Sorgi (10 luglio 2011)

"Vent’anni sono un tempo lunghissimo. E sono le differenze che colpiscono nel caso Mondadori, scoppiato, o meglio riscoppiato dopo appunto un ventennio, a seguito della sentenza civile che ha condannato Silvio Berlusconi a pagare a Carlo De Benedetti 560 milioni di euro...."

La speculazione e i panni sporchi

"Corriere della Sera" del 10 luglio 2011

Sergio Romano (10 luglio 2011)

"Sembra che i rapporti fra Tony Blair e Gordon Brown, quando il primo era capo del governo e il secondo cancelliere dello Scacchiere, fossero pessimi. Avevano concluso un accordo: Blair se ne sarebbe andato durante il suo terzo mandato e Brown sarebbe diventato primo ministro con un certo anticipo rispetto alle elezioni successive. Ma Blair resistette più del previsto e trasformò la sua uscita di scena in una lunga e lentissima marcia trionfale..."

Exit strategy piena di vuoti

www.ilriformista.it dell'8 luglio 2011

Claudio Petruccioli (09 luglio 2011)

"Lui parla del libro di Scilipoti, che gli sta accanto gongolante e adorante; Tremonti “chiosa” Brunetta durante la conferenza stampa..."

Sì, è una crisi di regime

www.ilriformista.it dell'8 luglio 2011

Emanuele Macaluso (09 luglio 2011)

"La crisi politica sta assumendo i caratteri di una crisi di regime. Ho sempre contestato le posizioni di chi identificava il berlusconismo con un regime..."

Dissoluzione senza soluzione

"La Stampa" del 9 luglio 2011

Luigi La Spina (09 luglio 2011)

"I regimi politici cadono in due modi: o perché sono sconfitti o per sfarinamento interno. Nel primo caso, il crollo può essere cruento, ma i vincitori riescono rapidamente a diventare una credibile classe dirigente alternativa..."

Ma l'antidoto c'è

"Corriere della Sera" del 9 luglio 2011

Marcello Messori (09 luglio 2011)

"Per molti mesi la crisi europea del debito pubblico, che ha spinto sull'orlo del baratro Grecia, Irlanda e Portogallo e ha minacciato la Spagna, aveva risparmiato l'Italia nonostante il suo elevato rapporto fra indebitamento pubblico e Prodotto interno lordo..."

Le iene

www.ilriformista.it del 7 luglio 2011

Tommaso Labate (08 luglio 2011)

"La farsa finale. Il ministro dell’Economia dà del cretino a Brunetta, Crosetto dà del cretino a lui. Sul salva Fininvest Berlusconi sbugiarda tutti, anche se stesso. «Ripresenteremo la norma»...."

L’idea del cambio a via XX settembre

www.ilriformista.it del 7 luglio 2011

Alessandro De Angelis (08 luglio 2011)

"Berlusconi è convinto che il caso Milanese ha azzoppato Tremonti. E prepara il duello finale: «Basta ricatti»...."

Per la manovra si annuncia un percorso a ostacoli in aula

"La Stampa" dell'8 luglio 2011

Marcello Sorgi (08 luglio 2011)

"Sarà un'altra estate in cui la politica non andrà in vacanza. Dopo quella 2010 oberata dallo scontro Berlusconi- Fini sulla casa di Montecarlo, il cammino parlamentare della manovra da luglio ai primi d'agosto si preannuncia ogni giorno più difficile a causa del deterioramento, che continua, dei rapporti interni nel governo e nella maggioranza..."

La cattiva commedia quotidiana

"La Stampa" dell'8 luglio 2011

Gian Enrico Rusconi (08 luglio 2011)

"E’ facile fare del sarcasmo sulla cacolalia degli uomini al governo, a cominciare dai massimi vertici. Non c’è più pudore nel lasciare libero sfogo alle battute cattive, alle allusioni maligne, ai veri e propri insulti, scrupolosamente riportati dai giornali...."

Salvate almeno le forme

"Corriere della Sera" dell'8 luglio 2011

Pierluigi Battista (08 luglio 2011)

"Non bastano le rettifiche imbarazzate, le scuse e gli abbracci dopo le gaffes, le smentite tardive, le retromarce, per constatare come nella compagine di governo oggi scarseggino addirittura i prerequisiti minimi della lealtà reciproca. E non nell'ordinaria amministrazione..."

Province: sbagliato dare segnali demagogici

www.dariofranceschini.it dell'8 luglio 2011

Goffredo De Marchis (08 luglio 2011)

Intervista a Dario Franceschini fatta dal quotidiano "La Repubblica" dell' 8 luglio 2011 e pubblicata anche dal sito del capogruppo alla Camera.

Il Colle, il premier e il sorriso soddisfatto di Tremonti

"La Stampa" del 7 luglio 2011

Marcello Sorgi (07 luglio 2011)

"L’epilogo della dura battaglia combattuta in seno al governo, e tra Palazzo Chigi e il Quirinale, sulla «Salva-Fininvest» - poi ritirata da un Berlusconi deluso e sconfitto all' interno del suo partito e della sua maggioranza - sta in una firma e in un sorriso...."

Un colpo ai piccoli patrimoni

"La Stampa" del 7 luglio 2011

Mario Deaglio (07 luglio 2011)

"Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani» recitava uno slogan elettorale di grande effetto di questa maggioranza..."

Il rischio di rinviare i sacrifici

"La Stampa" del 7 luglio 2011

Stefano Lepri (07 luglio 2011)

"Le grandi cifre della manovra economica significano, in concreto, uno sforzo simile a quello che fu richiesto da Romano Prodi e da Carlo Azeglio Ciampi per entrare nell’euro. L’aspetto più affrontato nel dibattito politico è che ai cittadini sarà chiesto assai poco quest’anno e nel 2012, moltissimo nel 2013 e nel 2014...."

Manovra amara

www.ilriformista.it del 6 luglio 2011

Gianmaria Pica (07 luglio 2011)

"Sanità e servizi. Gli enti locali sono sul piede di guerra. Oggi si terrà una conferenza unificata presieduta da Errani. Le conseguenze della stretta da 9,6 miliardi di euro. Possibile ricorso alla Corte Costituzionale..."

Il Pd variante di Babele?

www.ilriformista.it del 6 luglio 2011

Massimo L. Salvadori (07 luglio 2011)

"Dove va il Pdl? È guidato da un leader che pare davvero giunto al tramonto; ha provato a darsi in stile craxiano un nuovo segretario che ha subito mostrato di essere un uomo di paglia al servizio degli interessi privati..."

E alla fine il premier rimase solo

"La Stampa" del 6 luglio 2011

Marcello Sorgi (06 luglio 2011)

"L’ affondamento dell’ultima norma «ad personam», inserita nel testo della manovra finanziaria di nascosto e ritirata precipitosamente ieri dal premier, porta con sé una novità, si direbbe un segno dei tempi, mai emerso finora così chiaramente: come ha dovuto ammettere nel comunicato vergato, non a caso, in prima persona, Berlusconi, al cospetto dei suoi guai giudiziari, è rimasto solo..."

Il vero referendum sulla legge elettorale

"La Stampa" del 6 luglio 2011

Stefano Passigli (06 luglio 2011)

"Caro Direttore, è iniziata la raccolta delle firme per abrogare i due più gravi difetti della legge elettorale: le liste bloccate e il premio di maggioranza. Assieme a nuove numerose adesioni, la proposta ha incontrato anche la reazione critica di quei parlamentari Pd che avevano già firmato una proposta di legge per tornare al Mattarellum e che ora meditano di presentare un ulteriore referendum a tal fine...."

Le province degli ipocriti

"Corriere della Sera" del 6 luglio 2011

Gian Antonio Stella (06 luglio 2011)

"Sibari, che chiede di diventare capoluogo vantandosi di produrre «l'agrume migliore del mondo, le clementine», può tornare a sperare. E così Breno, 5.014 abitanti, capitale dei Camuni e della Valcamonica..."

La resa

www.ilriformista.it del 5 luglio 2011

Sconosciuto (06 luglio 2011)

"L’ultima sfida. Palazzo Chigi chiude la rissa: «Norma giusta ma la ritiriamo». Alta tensione tra il premier e il ministro, che ha minacciato l’addio. Il presidente del Consiglio: «Mi ha tradito»..."

I caduti sulla via della fuga

www.ilriformista.it del 5 luglio 2011

Marcello Del Bosco (06 luglio 2011)

"Più che una ritirata, una rotta. Travolto da uno tsunami di indignazione popolare e dal gelo dal Quirinale, il Cavaliere incassa..."

L'ombra degli scontri torna a dividere in due la sinistra

"La Stampa" del 5 luglio 2011

Marcello Sorgi (05 luglio 2011)

"Le polemiche seguite all’assalto, da parte dei black bloc, dei cantieri della Tav in Val di Susa non accennano a placarsi, ma le conseguenze più visibili si avvertono nel campo del centrosinistra...."

Se manca la visione del futuro

"La Stampa" del 5 luglio 2011

Irene Tinagli (05 luglio 2011)

"Tra le tante strumentalizzazioni e ambiguità che in questi giorni hanno accompagnato le proteste del movimento No Tav colpisce soprattutto quella di chi vuol far passare la ribellione in Val di Susa come parte di una nuova coscienza civile che si sveglia in Italia, di un vento che ha iniziatoa soffiare con i referendume le amministrative..."

Cattivi pensieri

"Corriere della Sera" del 5 luglio 2011

Giovanni Bianconi (05 luglio 2011)

"E pensare che il presidente dell'Associazione nazionale magistrati aveva salutato con favore il testo della manovra economica nella parte riguardante la giustizia perché, diceva, «non contiene norme ad personam». Quasi fosse un'insperata novità..."

La differenza fra un treno e un golpe

"La Stampa" del 4 luglio 2011

Michele Brambilla (04 luglio 2011)

"Sarebbe fin troppo banale condannare la guerriglia in Val di Susa dicendo che mai e poi mai si può giustificare l’uso della violenza, che una cosa sono le proteste pacifiche e un’altra i lanci di pietre e di bombe carta, eccetera eccetera..."

Juve e Inter, via alle scommesse

"La Stampa" del 4 luglio 2011

Marco Ansaldo (04 luglio 2011)

"Domani l’Inter presenta Gasperini (e domenica si raduna), giovedì è il turno della Juve di Conte...."

Il lifting giova al Cavaliere

www.ilriformista.it del 2 luglio 2011

Marcello del Bosco (04 luglio 2011)

"A poco più di un mese dalla micidiale batosta delle amministrative - seguita dallo smacco clamoroso sui referendum - il Pdl annuncia di aver completato il suo lifting...."

Un segnale per recuperare elettori

"La Stampa" del 2 luglio 2011

Michele Brambilla (02 luglio 2011)

"Nel discorso della corona di ieri Angelino Alfano a un certo punto ha pronunciato due parole particolarmente care alla cultura della destra: «talento» e «merito»...."

Giustizia lenta, i tre ostacoli

"Corriere della sera" del 2 luglio 2011

Alberto Alesina e Francesco Giavazzi (02 luglio 2011)

"Con l'obiettivo di accelerare i tempi della giustizia civile, ieri il ministro Alfano ha annunciato che i presidenti dei tribunali saranno obbligati a programmare il lavoro dei loro uffici, con vincoli sulla durata dei procedimenti e incentivi economici per i più efficienti...."

L’angelo del Cavaliere

www.ilriformista.it del 1 luglio 2011

Alessandro De Angelis (02 luglio 2011)

"Pdl. Il Cavaliere fa il falco: «Subito riforma della giustizia e intercettazioni». Il Guardasigilli la colomba: «Voglio un partito di onesti, ora regole e sanzioni». E chiarisce la sua mission: «Non abbiamo bisogno di lasciti ed eredità...."

Il gusto del «vento nuovo»

www.aggiornamentisociali.it n. 7/8 luglio/agosto 2011

Giacomo Costa S.I. (02 luglio 2011)

Editoriale del direttore di Aggiornamenti Sociali nul nuovo numero e dedicato alla politica

Palazzo Koch non è come la Rai

"La Stampa" del 1° luglio 2011

Marcello Sorgi (01 luglio 2011)

"La Banca d’Italia trattata come la Rai. La scelta del nuovo governatore, dopo che quello in carica è stato chiamato a Francoforte a presiedere la Bce, condotta più o meno come se si dovesse trovare un nuovo direttore di tg (tra l’altro nemmeno questo il governo riesce a fare)..."

Tav, il riformismo passa dalla Val di Susa

"La Stampa" del 1° luglio 2011

Sergio Chiamparino (01 luglio 2011)

Lettera dell'ex sindaco di Torino....

Gli errori Usa salveranno l'Europa

"La Stampa" del 1° luglio 2011

Francesco Guerrero (01 luglio 2011)

"Ad Everett, un’idillica cittadina a quaranta chilometri da Seattle, nessuno dei 104.000 cittadini sembra preoccuparsi della crisi in Grecia...."

L’insicurezza e la fragilità

"Corriere della Sera" del 1° luglio 2011

Ernesto Galli Della Loggia (01 luglio 2011)

"Quanti degli interessi colpiti dai provvedimenti finanziari approvati ieri dal governo avrebbero fatto ricorso nei giorni scorsi, per tutelarsi, se solo avessero potuto, ai buoni uffici di Luigi Bisignani?..."

Al segretario Fiom dico...

www.ilriformista.it del 30 giugno 2011

Emanuele Macaluso (01 luglio 2011)

Lettera di Macaluso direttore de "Il Riformista"...

Un sito web per l'Italia e il mondo

"La Stampa" del 30 giugno 2011

Mario Calabresi (30 giugno 2011)

"Le televisioni e i giornali di tutto il mondo che tengono ancora aperto un ufficio di corrispondenza aRoma lo fanno per un solo motivo: non per la nostra politica, nemmeno per il nostro cinema, il Colosseo o l’economia, ma perché c’è il Papa...."

Accordo sindacale e crisi politica

www.ilriformista.it del 30 giugno 2011

Emanuele Macaluso (30 giugno 2011)

"L'accordo tra i sindacati e la Confindustria sulla contrattazione e sulla rappresentanza dei lavoratori ha un rilievo anche sul piano politico, che va sottolineato..."

Vince il dialogo ecco il patto sui contratti

www.ilriformista.it del 29 giugno 2011

Michele Magno (30 giugno 2011)

"Finalmente, con l’intesa tra le parti sociali, l’efficacia dei “patti” aziendali non è più esposta ai diktat delle minoranze, ma viene garantita da una trasparente regola maggioritaria..."

La direzione del coraggio

"Corriere della Sera" del 30 giugno 2011

Sergio Rizzo (30 giugno 2011)

"Non si è ancora visto in Italia un ministro tanto disponibile a proporre tagli al proprio ministero quanto solerte a indicare i presunti sprechi dei suoi colleghi..."

Una lezione polacca per l'Europa

"La Stampa" del 29 giugno 2011

Enzo Bettiza (29 giugno 2011)

"In uno dei momenti più critici per la sua tenuta unitaria, con la Grecia nel caos e l’eurozona in gravi difficoltà, l’Ue si prepara al cambio della presidenza semestrale che da luglio verrà affidata, per la prima volta, al più dinamico e più stabile Paese dell’Est europeo:..."

Vivacchiare al tempo della crisi

"La Stampa" del 29 giugno 2011

Marcello Sorgi (29 giugno 2011)

"La lunga e tremebonda giornata di vigilia del varo della manovra economica s’è conclusa ieri più per sfinimento che per vero accordo..."

Contratti, accordo storico tra Confindustria e i sindacati

www.ilriformista.it del 28 giugno 2011

Giuseppe Cordasco (29 giugno 2011)

"Trattativa (in)finita. È fatta. Dopo ore di limature del testo laborioso sulla contrattazione e la rappresentanza sindacale, l’intesa è arrivata alle 21 e 30. Dopo anni si ritorna all’unità. L’ultima grande spaccatura il 22 gennaio 2009: la Cgil non firmò.È fatta...."

La pigrizia e il cinismo

"Corriere della Sera" del 29 giugno 2011

Beppe Severgnini (29 giugno 2011)

"Alzi la mano chi, nelle ultime settimane, non ha pensato, ascoltato, confessato: «Fatico a leggere i giornali, mi deprimono»..."

Sul Fisco una mossa preventiva

"La Stampa" del 28 giugno 2011

Marcello Sorgi (28 giugno 2011)

"L'annuncio della riforma fiscale, fatta filtrare dal ministero dell’Economia in forma di bozza che prevede la riduzione dell’Irpef a tre sole aliquote del 20, 30 e 40 per cento, l’innalzamento dell’Iva di un punto e la cancellazione dell’Irap dal 2014, è una classica mossa preventiva....."

L'inevitabile rag. Tremonti

"La Stampa" del 28 giugno 2011

Luca Ricolfi (28 giugno 2011)

"Ha fatto scalpore l’intervista di Guido Crosetto, sottosegretario alla difesa ed ex coordinatore di Forza Italia per il Piemonte, pubblicata ieri sulla Stampa...."

Pensioni, che cosa va fatto

"Corriere della Sera" del 28 giugno 2011

Maurizio Ferrera (28 giugno 2011)

"Con il dibattito sulla manovra economica è ricominciato il tormentone delle pensioni. Il settore è stato oggetto di una decina di grandi riforme dal 1992 ad oggi..."

L'eccitato immobilismo della politica

"La Stampa" del 27 giugno 2011

Gian Enrico Rusconi (27 giugno 2011)

"La stampa internazionale «liberal» ha registrato con enorme attenzione, carica di simpatia, quanto è successo in Italia nelle settimane scorse. Dopo l’esito dei referendum ci si aspettava che da un giorno all’altro, sotto la spinta di quello che era stato presentato come un grande movimento democratico dal basso contro Berlusconi, accadesse ancora un «miracolo italiano»...."

I sotterranei del potere

"Corriere della Sera" del 27 giugno 2011

Massimo Mucchetti (27 giugno 2011)

"Quasi vent'anni fa, la procura di Milano condusse l'inchiesta Mani pulite. Solo dopo aver scoperto molti episodi, provati da contabili bancarie e confessioni, azzardò l'affresco di Tangentopoli...."

Jugoslavia, un sogno mancato

www.avvenire.it del 24 giugno 2011

Vittorio Filippi (27 giugno 2011)

"Lubiana, sera del 25 giugno 1991...."

Europa ostaggio delle regole non scritte

"La Stampa" del 26 giugno 2011

Marta Dassù (26 giugno 2011)

"Pare che Nicolas Sarkozy, al Consiglio europeo di Bruxelles venerdì scorso, abbia detto qualcosa del genere: «E’ mai possibile che debba risolvere io i problemi fra voi italiani?»...."

Napoli, scempio incomprensibile

"La Stampa" del 26 giugno 2011

Lorenzo Mondo (26 giugno 2011)

"Alzi la mano chi ci capisce qualcosa sul maledetto imbroglio di Napoli e dei suoi rifiuti, che stanno diventando, nell’assuefazione, elemento costitutivo del panorama cittadino..."

Il Pd e la sfida di Di Pietro

www.ilriformista.it del 25 giugno 2011

Claudia Mancina (26 giugno 2011)

"Oggi il Pd si gode giustamente il risultato delle amministrative e dei referendum, ma i suoi dirigenti non possono ignorare che la vittoria alle elezioni politiche non cadrà dall’albero come un frutto maturo...."

A giovedì

www.ilriformista.it del 25 giugno 2011

Alessandro De Angelis (26 giugno 2011)

"IL DUELLO. Il ministro del Tesoro pone le condizioni in vista del cdm. E già martedì, al vertice col premier e Bossi, dirà: «Prendere o lasciare». Il Cav si sfoga coi suoi: «Se ci ricatta teniamo il punto, anche se si dimette»...."

La coperta dello Stato padrone

"Corriere della Sera" del 26 giugno 2011

Angelo Panebianco (26 giugno 2011)

"Come sempre accade nelle fasi in cui si attendono grandi cambiamenti, c'è tanta confusione nei commenti che si leggono sul caso italiano...."

Governo, la grande recita

"La Stampa" del 24 giugno 2011

Mario Calabresi (24 giugno 2011)

"Da almeno un anno nella politica italiana esistono due universi paralleli: quello della realtà e quello della finzione...."

Attenti, è l'ultimo autobus

"La Stampa" del 24 giugno 2011

Mario Deaglio (24 giugno 2011)

"Chi analizza i dati economici degli ultimi giorni può essere più che giustificato se si lascia andare a una crisi di sconforto. Nell’ampia massa di notizie sulla congiuntura e sulle imprese di tutto il mondo è difficilissimo trovare qualche segnale davvero positivo...."

La tassa peggiore non si vede

"Corriere della Sera" del 24 giugno 2011

Francesco Giavazzi (24 giugno 2011)

"L'imposizione che grava sulle imprese italiane e francesi è apparentemente simile. L'aliquota legale sul reddito delle società è pari al 31,4 per cento in Italia, 34,4 in Francia (dati Eurostat, riferiti al 2009)...."

Tutti deboli e il Cavaliere si rafforza

"La Stampa" del 23 giugno 2011

Marcello Sorgi (23 giugno 2011)

"Può sembrare un paradosso: eppure Silvio Berlusconi è uscito dalla sua terribile primavera molto meglio di come ci era entrato...."

A sinistra è l'ora di decidere

"La Stampa" del 23 giugno 2011

Federico Geremicca (23 giugno 2011)

"Magari, come a volte gli capita, Antonio Di Pietro l’ha detto male, sbagliando toni, tempi e luogo:..."

La cultura non è petrolio

"La Stampa" del 23 giugno 2011

Francesco Bonami (23 giugno 2011)

"Se vogliamo parlare di cultura eliminiamo prima di tutto una snervante affermazione: «I beni culturali sono il nostro petrolio». Il petrolio è una materia che la gente si trova per destino sotto i piedi. Avere il petrolio non è un merito ma un caso...."

Il vuoto sotto gli slogan

"La Stampa" del 21 giugno 2011

Marcello Sorgi (21 giugno 2011)

"Cos’è, cos’è diventato nell’Italia del 2011 un accordo di governo che prevede impegni e scadenze stringenti e un programma concordato da rispettare?..."

L'America si chiude in se stessa

"La Stampa" del 21 giugno 2011

Marta Dassù (21 giugno 2011)

"Il nostro Paese, per ragioni di bilancio, non può permettersi la missione in Libia. Sembra una dichiarazione di Umberto Bossi, che ha chiesto di nuovo, da Pontida, di ridurre i costi delle missioni internazionali. Ma non è una dichiarazione della Lega...."

E Londra abbandona l'Europa

"La Stampa" del 21 giugno 2011

Richard Newbury (21 giugno 2011)

"All’estero è terribile. Lo so. Ci sono stato», diceva il re imperatore Giorgio V, l’adorato Nonno Inghilterra di Elisabetta II..."

Una questione di credibilità

"Corriere della Sera" del 21 giugno 2011

Franco Venturini (21 giugno 2011)

"Sulla guerra in Libia l’Italia torna a scoprirsi divisa in due, o forse in tre...."

Il belato del vecchio leone

www.ilriformista.it del 20 giugno 2011

Marcello Del Bosco (21 giugno 2011)

"Il vecchio leone ruggisce ancora, titola La Padania inneggiando a Bossi. Per la verità, alla maggior parte dei commentatori il “penultimatum” di Pontida è apparso più che altro un fievole belato, tanto da suscitare il sarcasmo degli alleati...."

L’imbroglio di Pontida

www.ilriformista.it del 20 giugno 2011

Emanuele Macaluso (21 giugno 2011)

"La situazione politica italiana diventa sempre più incomprensibile e senza una prospettiva..."

La spinta propulsiva è finita

"La Stampa" del 20 giugno 2011

Federico Geremicca (20 giugno 2011)

"E passi per i tanti militanti che affollano il pratone di Pontida vestiti da Alberto da Giussano, con mantello, spadone e tutto il resto, nonostante i trenta gradi all’ombra. E passi anche per quelli che sfoggiano elmi da unni o da vichinghi, con belle corna lunghe e arcuate...."

La scommessa del neoliberismo compassionevole

"La Stampa" del 20 giugno 2011

Massimiliano Panarari (20 giugno 2011)

"C’era una volta la Terza Via. Da qualche tempo a questa parte, è la volta, invece, della Big Society, che ne ha rilevato il primato di teoria politica più in voga, riconfermando la Gran Bretagna come laboratorio postmoderno per eccellenza della battaglia delle idee, a partire dagli anni del neoliberismo thatcheriano...."

Se Monza fosse capitale d'Italia

"La Stampa" del 19 giugno 2011

Michele Brambilla (19 giugno 2011)

"Dice la leggenda che Sant’Ambrogio, lasciando Monza, non lasciò una benedizione, ma una maledizione...."

Bersani attacca «Lega ti sfido»

www.ilriformista.it del 18 giugno 2011

Alessandro Da Rold (19 giugno 2011)

"Democrat. Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani contro Governo e Lega: «Dove sono finiti i loro grandi obiettivi»...."

Bob Morse: «In Italia ho trovato l'America»

www.avvenire.it del 18 giugno 2011

Sconosciuto (19 giugno 2011)

Per chi ama il basket e ama quello di Varese.....

Il Cavaliere, la fiducia e il prezzo da pagare

"La Stampa" del 17 giugno 2011

Marcello Sorgi (17 giugno 2011)

"Berlusconi ritiene che il governo possa superare la verifica del 22 alla Camera: se indenne, o con le incognite di un voto di fiducia, dipenderà da cosa vorrà fare l'opposizione...."

Gli estremisti del linguaggio

"Corriere della Sera" del 17 giugno 2011

Pierluigi Battista (17 giugno 2011)

"Se Silvio Berlusconi volesse dimostrare di saper ancora esercitare una parvenza di leadership sul suo mondo traumatizzato da due disfatte consecutive, dovrebbe in primo luogo tenere a bada il lessico incontrollato di un centrodestra (linguisticamente) allo sbando...."

L’obolo per Pontida

www.ilriformista.it del 16 giugno 2011

Alessandro De Angelis (17 giugno 2011)

"L’offerta. Il premier prova ad assecondare le richieste leghiste: stretta sugli immigrati, conferenza di pace sulla Libia, allentamento del patto di stabilità. Ma il Senatùr, presenti Letta e Tremonti, lo gela: «Meglio votare l’anno prossimo»..."

Il labirinto delle notizie smarrite

www.ilriformista.it del 16 giugno 2011

Marcello Del Bosco (17 giugno 2011)

"Strana Italia, dove passa pressoché sotto silenzio la notizia che Mediaset supera in fatturato il colosso Sky intascando il 56% delle risorse pubblicitarie pur avendo solo il 38% di ascolto;.."

Ma il Pdl non è pronto alle primarie

"La Stampa" del 16 giugno 2011

Marcello Sorgi (16 giugno 2011)

"I giornali vicini alla destra si affannano a scandagliare le reazioni interne del Pdl alla doppia sconfitta delle amministrative e del referendum e le eventuali alternative da discutere per imporre un deciso cambio di rotta che consenta di intercettare la protesta degli elettori di centrodestra...."

Ennesima bufera sul governo

"La Stampa" del 16 giugno 2011

Federico Geremicca (16 giugno 2011)

"E ora il quadro non solo è completo, ma è anche fosco come soltanto nei momenti peggiori. Frasi a effetto informano che «i palazzi tremano», che agli arresti c’è finito «l’uomo che porta dritto nelle stanze del governo», che l’enfant prodige di certo segretissimo malaffare potrebbe mettere nei guai un sacco di bella gente...."

Berlusconi teme un nuovo '92

"La Stampa" del 16 giugno 2011

Ugo Magri (16 giugno 2011)

"Per una volta che i pm non azzannano lui, ma mettono sulla graticola amici incrollabili come Letta, personaggi devoti come Verdini, e tutto un certo mondo di cui si è servito, da cui si è fatto servire, ecco Berlusconi tirar fuori un tratto nuovo del suo carattere, tra il cinico e lo zen...."

Crepuscolo

www.ilriformista.it del 15 giugno 2011

Alessandro De Angelis (16 giugno 2011)

"Berlusconi e Bossi . Vertice aereo per siglare una tregua prima di Pontida. Ma l’accordo non c’è. Grande paura del Cav per le inchieste: «Vogliono farmi fuori con ogni mezzo. Se cade Letta cado pure io»...."

L’inizio della corsa dei due outsider

www.ilriformista.it del 15 giugno 2011

Tommaso Labate (16 giugno 2011)

"Le notizie che arrivano da Napoli possono cambiare la storia di Pontida. E lanciare la corsa dei due sfidanti...."

Il Carroccio che abbaia ma non morde

"La Stampa" del 15 giugno 2011

Michele Brambilla (15 giugno 2011)

"Tutto il mondo antiberlusconiano attende le prossime decisioni di Bossi come si potrebbe attendere la venuta di un messia...."

Cresce la fronda..

"La Stampa" del 15 giugno 2011

Marco Alfieri (15 giugno 2011)

"Piccoli leghisti crescono», sibila Bepi Covre, mitico sindaco di Oderzo negli Anni Novanta, parlamentare del Carroccio dal ’96 al 2001. «Dietro Flavio Tosi e Luca Zaia c’è un’intera pattuglia di sindaci 40enni, gente che si è fatta sul campo e ragiona con la propria testa. Lo si è visto sui referendum...», alla faccia delle parole del Capo...."

Dai Referendum una Lezione che Brucia

"Corriere della Sera" del 15 giugno 2011

Angelo Panebianco (15 giugno 2011)

"Quelli che si sono svolti, come tante altre volte è accaduto nella nostra storia, erano referendum contro il governo (e, nel caso specifico, contro Berlusconi) e la sconfitta del governo è stata netta e bruciante. Come tutti gli osservatori hanno concordemente rilevato..."

L’outsider

www.ilriformista.it del 14 giugno 2011

Tommaso Labate (15 giugno 2011)

"Roberto Maroni. L’unico superstite della maggioranza dopo le «sberle» lavora per portare la Lega «oltre Berlusconi»...."

Ora serve un progetto forte

"La Stampa" del 14 giugno 2011

Mario Calabresi (14 giugno 2011)

"Questa lunga e imprevista primavera di cambiamento aveva fatto capolino già alla fine dell’inverno: era stata anticipata dalla mobilitazione delle donne, scese in piazza senza simboli di partito e in numeri stupefacenti, e sembrava aver avuto il suo apice con le amministrative e il voto dirompente di Milano e Napoli...."

Tremonti nel mirino del premier

"La Stampa" del 14 giugno 2011

Marcello Sorgi (14 giugno 2011)

"Dopo quella di un governo Tremonti, nata a cavallo del primo turno delle amministrative per arginare la crisi di Berlusconi e del centrodestra, l’ipotesi di un governo senza Tremonti s’è affacciata ieri sera in seguito alla terza sconfitta consecutiva del premier e del suo governo...."

Tv sconfitta, vince Twitter

"La Stampa" del 14 giugno 2011

Marco Belpoliti (14 giugno 2011)

"Twitter, il Davide informatico, ha sconfitto il Golia dei network televisivi? Sembrerebbe proprio di sì. La vittoria nei referendum è stata segnata dal passaparola dei 140 caratteri che hanno scandito il passaparola virale...."

Alle corde

www.ilriformista.it del 13 giugno 2011

Alessandro De Angelis (14 giugno 2011)

"Quorum dopo quindici anni. Berlusconi ammette la sconfitta e nega ricadute sul governo: «Risultato chiaro che non va ignorato». Ma il ministro Calderoli lo gela: «Stufi di prendere sberle»..."

I cittadini vogliono contare

"La Stampa" del 13 giugno 2011

Irene Tinagli (13 giugno 2011)

"A giudicare dall’affluenza di ieri sembra altamente probabile che il quorum verrà raggiunto. In molti vi leggeranno una grande vittoria dell’opposizione, una nuova spallata al governo...."

Segnali dal Paese

"Corriere della Sera" del 13 giugno 2011

Massimo Franco (13 giugno 2011)

"Per capire se sarà raggiunto il quorum bisognerà aspettare qualche ora. Ma per la prima volta dopo sedici anni, l'istituto referendario ha dato un segnale di vitalità non scontato...."

I tre veri pilastri della conservazione

"Corriere della Sera" del 12 giugno 2011

Ernesto Galli Della Loggia (13 giugno 2011)

"Da più di vent'anni le «riforme» sono il grande mito della politica italiana. Invocate da tutti, promesse da tutti, dalla destra, dalla sinistra, quasi mai realizzate da nessuno..."

I cittadini, il voto e il potere

"La Stampa" del 12 giugno 2011

Gian Enrico Rusconi (12 giugno 2011)

"«Tanto non succederà nulla». Questo sospetto insidia sotterraneamente l’euforia della vigilia di chi è convinto che «vincerà il quorum». Ma è anche il malcelato scongiuro di chi teme il contrario..."

L’ira del Cavaliere «Lo caccerei a calci»

"La Stampa" dell'11 giugno 2011

Alessandro De Angelis (12 giugno 2011)

"Retroscena. E chiede aiuto a Maroni...."

La vacanza dell'assassino

"Corriere della Sera" del 12 giugno 2011

Claudio Magris (12 giugno 2011)

"Dunque Cesare Battisti, il killer che ha assassinato quattro persone e reso paralizzata per sempre una quinta - senza dimostrare mai, a differenza di altri suoi colleghi nel crimine, pentimento per i suoi delitti o pietà per le sue vittime e i loro familiari, a parte una frettolosa dichiarazione di queste ultime ore - potrà godersi deliziose vacanze a Copacabana, coltivare le sue amicizie altolocate...."

La morale naturale di un Papa fuori dagli schemi

"La Stampa" del 10 giugno 2011

Andrea Tornielli (10 giugno 2011)

"Le parole pronunciate ieri mattina da Benedetto XVI sulla necessità per l’uomo di adottare uno stile di vita che salvaguardi l’ambiente, sostenendo la ricerca di energie pulite, rispettose «della creazione e innocue per gli esseri umani», sono state accolte con grande favore da molti ambienti, anche a motivo dell’imminente scadenza referendaria sul nucleare...."

Un Paese che non c'è

"La Stampa" del 10 giugno 2011

Cesare Martinetti (10 giugno 2011)

"Il ritorno in libertà di Cesare Battisti segna l’ultimo atto di una vicenda che si chiude con una sconfitta totale dell’Italia...."

Fumata nera e poche concessioni

"La Stampa" dell'8 giugno 2011

Marcello Sorgi (08 giugno 2011)

"Se serviva una conferma che il vertice di maggioranza di lunedì è stato inutile, se non addirittura controproducente, nella giornata di ieri ne sono arrivate più d'una..."

L'austerity deve colpire la politica

"La Stampa" dell'8 giugno 2011

Mario Deaglio (08 giugno 2011)

"Senza riduzione del debito pubblico non c’è crescita. Senza crescita, però, la sola riduzione del debito pubblico spinge l’economia verso una nuova fermata...."

Il consiglio di guerra dei sopravvissuti

"La Stampa" del 6 giugno 2011

Mattia Feltri (06 giugno 2011)

"Smarrito nel suo labirinto, Silvio Berlusconi sperimenta oggi una nuova possibilità: di essere messo spalle al muro da sottoposti e alleati nel summit di Villa San Martino che sarà animato dai capitani pidiellini (Tremonti e Alfano) e dai vertici leghisti...."

Se tramonta il bipolarismo

"Corriere della Sera" del 6 giugno 2011

Angelo Panebianco (06 giugno 2011)

"L'opinione generale secondo cui gli equilibri del sistema politico italiano stiano per cambiare radicalmente sembra fondata. L'incognita è se ciò avverrà nel giro di qualche mese oppure di un paio d'anni: quanti ne mancano alla conclusione naturale della legislatura..."

Giustizia lenta, imprese piccole

"Corriere della Sera" del 5 giugno 2011

Alberto Alesina e Francesco Giavazzi (05 giugno 2011)

"Nelle sue «Considerazioni finali» il Governatore della Banca d'Italia, riflettendo sulle ragioni per cui da un decennio l'Italia ha smesso di crescere, ha detto due cose, apparentemente non collegate...."

Se il Paese non fa sistema

"La Stampa" del 5 giugno 2011

Irene Tinagli (05 giugno 2011)

"La Fiat si ricompra la quota di azioni della Chrylser finora in possesso del governo americano e ne diventa azionista di maggioranza. Una delle aziende storiche della produzione di auto mondiale, inserita nel cuore produttivo degli Stati Uniti, da oggi issa bandiera italiana, e incassa i ringraziamenti di Obama...."

Il sorpasso

www.ilriformista.it del 4 giugno 2011

Tommaso Labate (05 giugno 2011)

"Azzurri in allarme. In un foglietto sulla scrivania del Cav. c’è scritto che, se si votasse domani, per lui sarebbe la fine. L’era Alfano inquieta Tremonti. L’allarme rosso ha la forma di un foglietto di carta, che venerdì è passato da Palazzo Grazioli allo stanzone del Pdl che attende il neo-segretario Alfano. Sul foglietto c’è scritto: Pd 29,2 per cento, Pdl 27,5 per cento...."

Pd: idee-forza per le nuove sfide

www.ilriformista.it del 4 giugno 2011

Claudia Mancina (05 giugno 2011)

"Referendum inutili? Non sembra, visto che il governo ha addirittura fatto ricorso alla Corte costituzionale contro la riammissione del quesito sul nucleare..."

Primarie, un mito riabilitato

"La Stampa" del 4 giugno 2011

Federico Geremicca (04 giugno 2011)

"Come talvolta accade di fronte a certi annunci di Silvio Berlusconi, la tentazione (purtroppo dettata dall’esperienza) sarebbe quella di non prendere il premier troppo sul serio...."

Un paese di poveri lo siamo già

"Corriere della Sera" del 4 giugno 2011

Giovanni Sartori (04 giugno 2011)

"La Camusso, nuovo segretario della Cgil, dichiara che stiamo costruendo «un Paese di poveri». Ma lo abbiamo già costruito. L'Italia esibisce da tempo un debito pubblico colossale, che dopo una lieve diminuzione con il governo Prodi è tornato a salire e si aggira attorno al 120 per cento del nostro Pil, del nostro Prodotto interno lordo...."

Il battiquorum

www.ilriformista.it del 3 giugno 2011

Alessandro De Angelis (04 giugno 2011)

"Spettri. Il presidente del Consiglio dà libertà di voto sui quesiti per mettere al riparo il governo. Il timore è che la nuova sconfitta apra alla manovra di palazzo. E Cicchitto avvisa Tremonti attaccando il vertice dell’azienda nominato dal Tesoro...."

Nelle urne non c'è bipolarismo che tenga

"La Stampa" del 3 giugno 2011

Marcello Sorgi (03 giugno 2011)

"La principale caratteristica dei referendum è di formare schieramenti trasversali tra gli elettori, che, liberati da appartenenze partitiche e posti di fronte a un quesito semplice e a due sole possibili risposte, «sì» e «no», scelgono in piena libertà...."

L'agenda politica del Nord

"La Stampa" del 3 giugno 2011

Daniele Marini (03 giugno 2011)

"Il centrosinistra esulta per le vittorie conseguite, soprattutto per la rivincita nel Nord, fino a pochi giorni fa considerato inespugnabile. Territorio dove in particolare la Lega aveva saputo raccogliere consensi, interpretarne le esigenze...."

Destini incrociati

www.ilriformista.it del 2 giugno 2011

Alesandro De Angelis (03 giugno 2011)

"B&B. Berlusconi non risolve i guai del Pdl neanche con la promozione di Angelino. Dentro il Pd Bersani non ha più nessun rivale. E vuole il quorum. Lui, il neo segretario, ostenta sicurezza. Ai microfoni del Tg1 Angelino Alfano si definisce «una figura unitaria»...."

L'obbedienza che avvelena

"Corriere della Sera" del 3 giugno 2011

Ernesto Galli Della Loggia (03 giugno 2011)

"È stata l'obbedienza - pronta cieca e assoluta - il veleno che ha ucciso il Pdl. O meglio che, inoculato nel suo corpo fin dall'inizio, fin dall'inizio gli ha impedito di esistere veramente come partito. Bisognava obbedire a Berlusconi, questa la regola: dargli sempre ragione, o perlomeno non azzardarsi mai a criticarlo esplicitamente e con una certa continuità...."

Il vincitore nascosto delle elezioni

"La Stampa" del 1° giugno 2011

Luca Ricolfi (01 giugno 2011)

"Berlusconi voleva politicizzare le elezioni amministrative, voleva farne una sorta di giudizio di Dio su di sé e sul governo. C'è riuscito perfettamente, e ha perso anche per questo...."

Da Napoli l'unica novità del voto

"La Stampa" del 1° giugno 2011

Marcello Sorgi (01 giugno 2011)

"All’indomani della sua elezione plebiscitaria, le dimissioni di De Magistris dal suo partito, l’Italia dei Valori, sono l’unica notizia fornita dal neo sindaco di Napoli..."

Programma di governo in otto punti

"La Stampa" del 1° giugno 2011

Luigi La Spina (01 giugno 2011)

"Era l’ultima occasione. Ma era anche quella in cui il Governatore si sentiva più libero di parlare alla politica, perché non poteva più suscitare sospetti di una sua candidatura al governo del Paese. E Mario Draghi non se l’è fatta certo sfuggire..."

Otto proposte per crescere

"Corriere della Sera" del 1° giugno 2011

Dario Di Vico (01 giugno 2011)

"Mario Draghi più che da Governatore uscente ieri ha dato la sensazione di aver iniziato a parlare da presidente della Banca centrale europea. L'analisi dei mali che affliggono la società italiana è stata impietosa e la denuncia della miopia della politica è risuonata altrettanto netta..."

Sotto choc

www.ilriformista.it del 31 maggio 2011

Alessandro De Angelis (01 giugno 2011)

"Day after. II premier annuncia la riforma del fisco e attacca Tremonti: «Lui propone, io decido». Ma nel Pdl è caos. Slitta la nomina di Alfano al partito. Bossi sul governo: «Avanti, non so se tranquilli»..."

La magia perduta del Cavaliere

"La Stampa" del 31 maggio 2011

Mario Calabresi (31 maggio 2011)

"E’ un leader radioattivo»: il soggetto è Silvio Berlusconi, la battuta politicamente scorretta è stata pronunciata al termine del G8 da un uomo di primo piano dell’amministrazione americana che viaggiava con Barack Obama..."

Berlusconi, le risposte che deve al Paese

"La Stampa" del 31 maggio 2011

Marcello Sorgi (31 maggio 2011)

"Sconfitti duramente anche nei ballottaggi e nella Milano città-simbolo da cui tutto era cominciato diciassette anni fa, Berlusconi e il berlusconismo sono davvero da considerarsi finiti?..."

Una sconfitta nata dalla conquista dell'Expo

"La Stampa" del 31 maggio 2011

Chiara Beria di Argentine (31 maggio 2011)

"Più che una semplice fotografia è l’immagine della Moratti commissariata e, dunque, destinata alla sconfitta..."

Effetto rompete le righe

"Corriere della Sera" del 31 maggio 2011

Massimo Franco (31 maggio 2011)

"Lo schiaffo è diventato disfatta; e tentazione serpeggiante di un «rompete le righe» che il vertice del centrodestra si prepara a contrastare. A Silvio Berlusconi non basta dire che si tratta di una sconfitta attesa...."

Vince il “cantiere” voluto da Bersani

www.ilriformista.it del 30 maggio 2011

Tommaso Labate (31 maggio 2011)

"Retroscena. Riforma elettorale e federalismo in cambio dell’abbandono del Cavaliere...."

Le elezioni, la crisi e il paese

www.ilriformista.it del 30 maggio 2011

Emanuele Macaluso (31 maggio 2011)

"I risultati dei ballottaggi non consentono inutili divagazioni, non servono né i se, né i ma..."

Föra da i ball

www.ilriformista.it del 30 maggio 2011

Alessandro De Angelis (31 maggio 2011)

Usa-Cina la fatica del potere

"La Stampa" del 30 maggio 2011

Bill Emmott (30 maggio 2011)

"Desideriamo tutti la semplicità, o almeno spiegazioni facili. Mentre Barack Obama compiva il suo tour trionfale, da celebrità politica numero uno in Europa, in tanti hanno voluto credere che l’America resta la potenza mondiale dominante, egemonica, nonostante tutte le profezie di un suo declino...."

Todo cambia

www.ilriformista.it del 29 maggio 2011

Alessandro De Angelis (30 maggio 2011)

"Verifica iniziata. Per la prima volta nell’era berlusconiana si parla del “dopo” prima dei risultati. Nel partito confronto su tessere e primarie per la nuova leadership...."

Il ritratto di un Paese

"Corriere della Sera" del 29 maggio 2011

Sergio Romano (29 maggio 2011)

"La Spagna non gode di buona salute e il suo governo subisce una dolorosa sconfitta elettorale..."

Dissoluzione di due leadership

"La Stampa" del 28 maggio 2011

Luca Ricolfi (28 maggio 2011)

"Contrariamente a quanto pensano molti miei amici, non credo sia bene che le elezioni amministrative vengano trasformate in elezioni politiche. Quando si sceglie un sindaco, Berlusconi e Bersani non c’entrano nulla...."

Triste e solitario

www.ilriformista.it del 28 maggio 2011

Alessandro De Angelis (28 maggio 2011)

"Mesta chiusura di campagna elettorale. Il Cav. non va oltre l’ossessione delle toghe: «È mio dovere informare che la giustizia è una patologia. Vogliono farmi fuori con una sentenza. Puntano al patrimonio». Ma i suoi tacciono. Frattini: «È un uomo sofferente»...."

Anatomia di un declino

"Corriere della Sera" del 28 maggio 2011

Angelo Panebianco (28 maggio 2011)

"C'è una parte del suo tradizionale elettorato che non crede più in Berlusconi. Non è che si sia spostato a sinistra. Non lo ha fatto. Nemmeno si è spostato sulla Lega. Ha semplicemente smesso di votare Berlusconi. Perché?...."

La guerra civile del voto

"La Stampa" del 26 maggio 2011

Marcello Sorgi (26 maggio 2011)

"Se doveva servire a capovolgere i risultati del primo turno, deludenti per il centrodestra, la campagna elettorale per il ballottaggio, chiusa tra l’altro in anticipo ieri da Silvio Berlusconi con un ennesimo intervento in tv, difficilmente sortirà i suoi effetti...."

La mia ricetta per il futuro

"La Stampa" del 26 maggio 2011

Barack Obama (26 maggio 2011)

"Sono qui a riaffermare una delle più antiche e solide alleanze mai conosciute...."

Un discorso che sa di storia

"La Stampa" del 26 maggio 2011

Marta Dassù (26 maggio 2011)

"I discorsi sono soltanto discorsi e poi c’è bisogno che diventino politiche...."

Perché Bossi ritorna alla pernacchia

"La Stampa" del 25 maggio 2011

Marcello Sorgi (25 maggio 2011)

"Nei giorni in cui Gianantonio Stella e Sergio Rizzo danno alle stampe un nuovo libro che raccoglie le più recenti e più pesanti battute di Berlusconi, spesso al limite del cattivo gusto, e ne illustra il degrado progressivo del linguaggio, bisognerà pur riflettere sul ritorno di Bossi alla pernacchia...."

I colori del futuro

"La Stampa" del 25 maggio 2011

Sergio Marchionne (25 maggio 2011)

"L'ad ai dipendenti: avanti così, con rigore e passione..."

Scuola, dal gesso al web

"La Stampa" del 25 maggio 2011

Rupert Murdoch (25 maggio 2011)

"Le nostre scuole restano l’ultimo ostacolo alla rivoluzione digitale. Per una persona che si risvegliasse da un sonno di 50 anni, l’aspetto attuale di una classe sarebbe quasi identico all’epoca vittoriana: un maestro che sta davanti ai ragazzi, con solo il manuale, una lavagna e un gesso...."

Ballottaggi e nuovi scenari

www.ilriformista.it del 24 maggio 2011

Emanuele Macaluso (25 maggio 2011)

"Berlusconi, un giorno sì e l’altro pure dichiara che comunque vadano i ballottaggi, il governo resterà in piedi...."

Il declino non è obbligato

"La Stampa" del 24 maggio 2011

Mario Calabresi (24 maggio 2011)

"Agli italiani il rapporto annuale dell’Istat, presentato ieri, non dice assolutamente niente di nuovo...."

Quelle tre voci e la stanchezza della società

"La Stampa" del 24 maggio 2011

Marcello Sorgi (24 maggio 2011)

"Nei giorni in cui la campagna elettorale per i ballottaggi conosce le sue ore più drammatiche, con violenze verbali e fisiche che si alternano agli inutili tentativi di abbassare i toni, tre autorevoli voci super partes si alzano a spiegare il disagio dei cittadini di fronte al corpo e corpo che ha già spinto una parte considerevole degli elettori a disertare le urne...."

Rassegnazione, male italiano

"La Stampa" del 24 maggio 2011

Irene Tinagli (24 maggio 2011)

"Tutti a casa. Un tempo era un grido di protesta rivolto ai politici, oggi sembra piuttosto una realtà di rassegnazione per milioni di Italiani. Tra i molti dati e analisi presenti nell’ultimo rapporto dell’Istat colpisce in modo particolare la persistenza in Italia di un bacino di inattività altissimo, soprattutto tra i giovani e le donne...."

Tris di fanti

www.ilriformista.it del 23 maggio 2011

Tommaso Labate (24 maggio 2011)

"Risiko. Tremonti, Maroni e Alfano si tengono lontani dal fango della rissa elettorale. Se i ballottaggi puniscono il Cav., si giocheranno Palazzo Chigi. Casini&Fini puntano su «Giulio», Bersani su «Bobo», «Angelino» avanti solo se il premier molla...."

Chi verrà dopo Draghi

"Corriere della Sera" del 24 maggio 2011

Francesco Giavazzi (24 maggio 2011)

"Una settimana fa l'Ecofin, il Consiglio dei ministri finanziari europei, ha designato il governatore della Banca d'Italia per la presidenza della Banca centrale europea. Se, come è probabile, la scelta verrà ratificata dal Consiglio europeo del 24 giugno, il primo novembre Mario Draghi succederà a Jean-Claude Trichet...."

Dalla Moratti a Cetto La Qualunque

"La Stampa" del 23 maggio 2011

Luigi La Spina (23 maggio 2011)

"E’ un vero peccato che la campagna elettorale per il ballottaggio a sindaco di Milano si sia conclusa con una settimana d’anticipo e con un risultato a sorpresa: Letizia Moratti ha perso, ma non è stata sconfitta dal suo competitore Giuliano Pisapia, ma da se stessa...."

Rotta da cambiare

"La Stampa" del 23 maggio 2011

Boris Biancheri (23 maggio 2011)

"Come in Italia così in Spagna, sono le elezioni amministrative che si tengono in questa precoce stagione estiva che ci proiettano sul futuro e anticipano in qualche modo l’avvenire politico e sociale dei rispettivi Paesi...."

Dopo “Bella Ciao”, Vendola conquista la piazza

www.varesereport.it del 22 maggio 2011

Sconosciuto (23 maggio 2011)

Comizio del Presidente della Regione Puglia Nicki Vendola...

Inevitabile richiamo alla realtà

"La Stampa" del 22 maggio 2011

MarioDeaglio (22 maggio 2011)

"L’agenzia di rating «Standard&Poor’s», una sorta di angelo vendicatore i cui strali hanno scandito pressoché tutte le tappe della nuova fase della crisi finanziaria globale, ha abbassato ieri l’«outlook» del debito pubblico italiano, pur mantenendo all’Italia il suo «rating» attuale...."

Al mercato delle grida

"Corriere della Sera" del 22 maggio 2011

Aldo Grasso (22 maggio 2011)

"Le elezioni si vincono anche con le campagne elettorali, è ovvio. Le quali, per loro natura, sono illusorie e menzognere: conservano insomma il peccato originale della politica senza preoccuparsi di doverlo giustificare...."

Ritorno alla Prima Repubblica

"La Stampa" del 20 maggio 2011

Marcello Sorgi (20 maggio 2011)

"La «verifica» annunciata ieri da Bossi all’uscita dal vertice con Berlusconi, in cui per la prima volta hanno discusso insieme del cattivo risultato delle amministrative, riporta in auge un antico termine, in voga negli anni della Prima Repubblica, quando appunto i governi duravano mediamente un anno e a metà del percorso spesso erano già cotti...."

Cercasi leader per i grillini anti Zapatero

"La Stampa" del 20 maggio 2011

Irene Tinagli (20 maggio 2011)

"Niente a che vedere con le rivolte arabe che pure sono state evocate o con le abituali e gigantesche manifestazioni di protesta spagnole. Gli «indignati» che protestano a Madrid contro la politica assomigliano piuttosto ai «grillini», senza un leader...."

La democrazia come bussola

"Corriere della Sera" del 20 maggio 2011

Massimo Gaggi (20 maggio 2011)

"Il cuore gettato oltre l'ostacolo, abbandonando definitivamente i vecchi regimi mediorientali e incalzando l'alleato israeliano, non per il desiderio di rinverdire le parole d'ordine - hope e change, speranza e cambiamento - che tre anni fa lo proiettarono verso la Casa Bianca e fecero sognare il mondo, ma sulla base di una fredda analisi:..."

Il partito che c’è e quello che non c’è

www.ilriformista.it del 19 maggio 2011

Emanuele Macaluso (20 maggio 2011)

"Dopo le elezioni, fra le tante dichiarazioni evasive dei notabili della destra riprendo quella di Gianni Alemanno: «E ora costruiranno il partito». Come se si trattasse di costruire un armadio...."

Sulla Lega la rivincita del tricolore

"La Stampa" del 18 maggio 2011

Luigi La Spina (18 maggio 2011)

"Il carisma è un dono di Dio, come dice l’etimologia greca della parola. Come tale, può essere concesso senza un perché. Ma pure senza un perché può essere ritirato. E quando non c’è più, si interrompe improvvisamente quello straordinario dialogo diretto con i suoi adepti che trasforma un capo politico in un leader, appunto, carismatico...."

Il Terzo polo guarda a sinistra, ma sottobanco

"La Stampa" del 18 maggio 2011

Marcello Sorgi (18 maggio 2011)

"L’annuncio del vertice del Terzo polo che oggi, con ogni probabilità, darà libertà di voto ai propri elettori nei ballottaggi, sta a significare che Casini, Fini e Rutelli si muoveranno, ove possibile, senza accordi espliciti, in aiuto al centrosinistra al secondo turno delle elezioni...."

Due risposte amare per il premier

"La Stampa" del 17 maggio 2011

Luigi La Spina (17 maggio 2011)

"Due risposte molto chiare. La prima sul piano nazionale, la seconda sul governo delle città. E’ questo il significato fondamentale delle elezioni amministrative che hanno coinvolto circa 13 milioni di italiani...."

E Vendola sogna la leadership

"La Stampa" del 17 maggio 2011

Riccardo Barenghi (17 maggio 2011)

"Se pochi si aspettavano che vincesse le primarie, nessuno pensava che potesse battere il sindaco di Berlusconi nella città di Berlusconi. Invece è successo ed è (scusate il bisticcio) un successo non solo di Giuliano Pisapia ma anche di chi ha voluto e sostenuto in tutti i modi la sua candidatura..."

La strada obbligata del governo

"La Stampa" del 17 maggio 2011

Marcello Sorgi (17 maggio 2011)

"La strada di un governo Tremonti, o se si preferisce Tremonti-Maroni, vagheggiato a più riprese nel corso della legislatura, ma mai concretizzatosi seriamente, ieri d’improvviso s’è riaperta...."

Schiaffo al governo

www.ilriformista.it del 16 maggio 2011

Marcello Del Bosco (17 maggio 2011)

"La débacle del centrodestra a Milano infligge un ko a Berlusconi e al suo governo...."

Lo schiaffo

"Corriere della Sera" del 17 maggio 2011

Massimo Franco (17 maggio 2011)

"L’«asse del Nord» mostra una sofferenza e una precarietà inaspettate: almeno, se con il termine si intende l’alleanza protagonista di una campagna incline all’estremismo, che si è manifestata nel voto amministrativo di ieri e l’altro ieri...."

In Nord Africa il futuro riparte dall'economia

"La Stampa" del 15 maggio 2011

Donald Kaberuka (15 maggio 2011)

"Come un vulcano a lungo sopito che improvvisamente erutta, le rivoluzioni che hanno spazzato tutto il Nord Africa - in un contesto di forte crescita economica – hanno colto tutti di sorpresa...."

L'America nella palude immobiliare

"La Stampa" del 15 maggio 2011

Francesco Guerrera (15 maggio 2011)

"Tu non vivi in America, vivi a New York». Trovai la frase, urlata da un amico in un affollatissimo bar di Soho nel corso di un’accesa discussione economica, offensiva - uno schiaffo retorico per ricordare allo straniero che non sarà mai in grado di penetrare i misteri del suo Paese adottivo...."

Quel dibattito che non c'è stato

"Corriere della Sera" del 15 maggio 2011

Sergio Romano (15 maggio 2011)

"Per consolare il lettore, dopo alcuni spettacoli offerti dalla classe politica negli scorsi giorni, posso dire soltanto che non ricordo elezioni locali a cui non sia stata attribuita una valenza politica...."

Salone del libro, il miracolo di Torino

"La Stampa" del 14 maggio 2011

Cesare Martinetti (14 maggio 2011)

"Samizdat, evangelario, globalizzazione. È ricominciato tutto in un posto che si chiama Ogr e sembra una cattedrale un po’ romanica e un po’ gotica, sporca di fumo e con ancora appiccicato il grasso delle officine. Una gigantesca balalaika suonata dai «bisquit» ha scandito le prime note...."

Quirinale, la supplenza necessaria

"Corriere della Sera" del 14 maggio 2011

Ernesto Galli Della Loggia (14 maggio 2011)

"Da quando nel 1992 entrò in crisi il sistema politico che aveva tenuto a battesimo la Repubblica nessun potere dell'ordinamento costituzionale italiano ha subito, sotto un'apparenza di immutabilità, modifiche sostanziali così profonde come il potere del presidente della Repubblica...."

Verso la conta

www.ilriformista.it del 13 maggio 2011

Alessandro De Angelis (14 maggio 2011)

"I comizi finali. Berlusconi: «Vinceremo ovunque, la sinistra gode nel vedere chi sta male». Bersani: «Solito rito del premier: spargere odio e nascondere problemi. Passiamo noi al primo turno»...."

Il Senatùr vuole incassare di più

www.ilriformista.it del 13 maggio 2011

Alessandro Da Rold (14 maggio 2011)

"Senatùr. La Moratti lo acclama in stile Pontida: “Viva la Lega”. Lui reclama ancora una volta la poltrona di vicesindaco. E rilancia sul federalismo con il premier...."

Letizia copia la strategia del Capo

"La Stampa" del 12 maggio 2011

Marcello Sorgi (12 maggio 2011)

"Cominciata con la storia della casa del Pio Albergo Trivulzio concessa alla compagna di Pisapia, e con quella del figlio della Moratti dalla ristrutturazione un po’ dubbia, la campagna elettorale del sindaco di Milano e del suo avversario di centrosinistra, sulle cui spalle pesa quasi per intero il risultato delle elezioni amministrative di domenica, s’è praticamente conclusa ieri con un faccia a faccia dalla coda avvelenata su Sky-tg 24, la tv che più di tutte s’è impegnata a promuovere confronti in diretta tra i candidati...."

Draghi alla Bce sulla poltrona più scottante

"La Stampa" del 12 maggio 2011

Mario Deaglio (12 maggio 2011)

"Lo scarno annuncio dell’appoggio - quasi certamente decisivo - del governo tedesco alla candidatura di Mario Draghi, governatore della Banca d’Italia, alla carica di presidente della Banca Centrale Europea (Bce) è stato dato, sicuramente per caso, nel giorno dell’arrivo ad Atene della delegazione dell’Unione Europea e del Fondo Monetario Internazionale, incaricata di concordare i termini della politica greca di austerità...."

Punte di irrazionalità con reazioni imprevedibili

"La Stampa" dell'11 maggio 2011

Marcello Sorgi (11 maggio 2011)

"Un consiglio dei ministri elettorale, come conclusione di una campagna in cui certo Berlusconi non si sta risparmiando, ma non è detto che stia cogliendo nel segno, puntando tutto sull’attacco ai magistrati: tutto il vertice del Pdl preme in questo senso sul Cavaliere e sarà accontentato...."

Pechino-Vaticano, un passo verso il dialogo

"La Stampa" dell'11 maggio 2011

Andrea Tornielli (11 maggio 2011)

"Quello sulla Cina è uno dei dossier che più stanno a cuore alla Santa Sede, a motivo della difficoltà dell’ultimo anno e delle possibili nuove consacrazioni episcopali illegittime dei prossimi mesi...."

Usa-Cina la guerra semifredda

"La Stampa" dell'11 maggio 2011

Marta Dassù (11 maggio 2011)

"Per la prima volta dall’insediamento di Barack Obama, Washington discute con Pechino da una posizione di relativa forza e non di debolezza. Non perché la situazione economica degli Stati Uniti sia sostanzialmente migliorata:..."

La mossa di Bersani. Una “lettera agli italiani”

www.ilriformista.it del 10 maggio 2011

Tommaso Labate (11 maggio 2011)

"Il leader del Pd scrive agli elettori di 16 città. La “piazza” su cui punta di più è Milano. Per de-vendolizzare il candidato dell’opposizione. E, soprattutto, per testare la Santa Alleanza all’eventuale ballottaggio...."

Nobiltà e miseria dell’Occidente

"Corriere della Sera" dell'11 maggio 2011

Giuseppe De Rita (11 maggio 2011)

"Negli ultimi dieci giorni, nella tradizionale nostra coazione a fare i guardoni, ci siamo lanciati con voracità su tutte, tutte, tutte le notizie, notiziole, indiscrezioni, supposizioni che hanno costellato «l’evento» del momento: la morte di Osama Bin Laden, avvenuta in una stravagante dimora e in una oscura successione di fatti...."

Se si attacca la magistratura per qualche voto in più

"La Stampa" del 10 maggio 2011

Marcello Sorgi (10 maggio 2011)

"Neppure la Giornata della Memoria dedicata dal Capo dello Stato ai magistrati vittime del terrorismo ha convinto Berlusconi a fermare la sua campagna contro i giudici. Anzi, a Milano per prendere parte a un’udienza del processo Mills, il Cavaliere ne ha approfittato per chiarire meglio il senso delle sue affermazioni..."

L'Italia che resiste

"La Stampa" del 10 maggio 2011

Arrigo Levi (10 maggio 2011)

"Ma l’Italia, cos’è? Immagini dell’Italia diverse, anzi contraddittorie, mi sono state proposte, per una serie di casuali coincidenze, in questi ultimi giorni. Mi è accaduto di rivivere al Quirinale le giornate tremende dell’assalto delle Br al «nostro Stato»...."

Ritorna la tela sul federalismo

www.ilriformista.it del 9 maggio 2011

Tommaso Labate (10 maggio 2011)

"La trattativa. Dal 21 maggio ritorna in agenda la madre di tutte le riforme care alla Lega. Che, nonostante le smentite di Bossi («No a un esecutivo tecnico»), ne sta già discutendo con l’opposizione...."

Per aiutare i giovani tagliamo le loro tasse

"Corriere della Sera" del 10 maggio 2011

Alberto Alesina e Francesco Giavazzi (10 maggio 2011)

"La difficoltà di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro è un problema comune a molti Paesi, ma in Italia è più acuto che altrove. Stiamo rischiando di compromettere permanentemente il futuro di un'intera generazione. Non è troppo tardi per intervenire, ma non si può perdere altro tempo...."

La bomba umana del raiss

"La Stampa" dell'8 maggio 2011

Vittorio Emanuele Parsi (08 maggio 2011)

"E’ un uso spregiudicato e malevolo, oltre che cinicamente sapiente, quello che Gheddafi fa delle vite umane. Da quando il moto di ribellione di una parte imponente del suo popolo si è trasformato in una guerra civile abbiamo assistito a tutto il repertorio dell’orrore...."

Alzo zero

www.ilriformista.it del 7 maggio 2011

Tommaso Labate (08 maggio 2011)

"L’altro palasharp. Berlusconi attacca i magistrati per polarizzare le amministrative. «Sono un test nazionale». Sospetti su Bossi, che dà ragione al Colle e salirà sul palco di Bologna con Tremonti...."

Il modello Manchester

"Corriere della Sera" dell'8 maggio 2011

Dario Di Vico (08 maggio 2011)

"La buona notizia è che a Bergamo la Confindustria ha cominciato a farsi le domande giuste. Poi che non abbia ancora elaborato risposte compiute è tutto sommato secondario...."

Le ragioni di un disagio crescente

"Corriere della Sera" del 7 maggio 2011

Massimo Franco (07 maggio 2011)

"Per Giorgio Napolitano quello di giovedì non è stato un semplice rimpasto ma un cambio di maggioranza: al punto che toccherà al Parlamento e al presidente del Consiglio «valutare le novità»...."

Se in politica vince l'infedeltà

"La Stampa" del 6 maggio 2011

Michele Brambilla (06 maggio 2011)

"Nell’annunciare il rimpasto di governo, Berlusconi ha avuto perlomeno il pregio della sincerità: «Siccome la politica è anche concretezza - ha detto - non è il caso di fare gli schizzinosi»...."

Aggiungi un posto a tavola

www.ilriformista.it del 5 maggio 2011

Alessandro De Angelis (06 maggio 2011)

"Retroscena. Tregua con Bossi. Ma il premier vuole un «patto di legislatura» in vista del 2013. Avvalora la tesi del passo indietro incoraggiando la mattanza dei delfini. E Tremonti fa il prudente..."

Aggiungi un posto a tavola

www.ilriformista.it del 5 maggio 2011

Alessandro De Angelis (06 maggio 2011)

"Retroscena. Tregua con Bossi. Ma il premier vuole un «patto di legislatura» in vista del 2013. Avvalora la tesi del passo indietro incoraggiando la mattanza dei delfini. E Tremonti fa il prudente..."

Uno scatto contro il declino

"Corriere della Sera" del 6 maggio 2011

Alberto Alesina (06 maggio 2011)

"L’uccisione di Osama Bin Laden ha un significato simbolico importante per gli Stati Uniti e potrebbe avere conseguenze politiche notevoli e ridare un po’ di ottimismo a un’America sfiduciata...."

Lo sguardo miope della Lega

"Corriere della Sera" del 5 maggio 2011

Angelo Panebianco (05 maggio 2011)

"Il partito di Bossi deve revisionare le sue idee su come affrontare le sfide che il mondo ci lancia...."

L'inguaribile malattia del complotto

"La Stampa" del 4 maggio 2011

Mario Calabresi (04 maggio 2011)

"In Italia la notizia dell’uccisione di Osama bin Laden è stata accolta da molti con scetticismo o con il pregiudizio che la notizia sia falsa, oscura o perlomeno manipolata...."

Il confronto tra lavoro e ideologie

"La Stampa" del 4 maggio 2011

Paolo Baroni (04 maggio 2011)

"La valanga di sì con cui gli operai della ex Bertone hanno approvato i nuovi piani di investimento nello stabilimento di Grugliasco rappresenta una novità importante...."

Dietro il no al faccia a faccia la voglia di Bossi di contare di più

"La Stampa" del 4 maggio 2011

Marcello Sorgi (04 maggio 2011)

"L’assenza di Bossi al vertice di maggioranza, che ha sancito il ritrovato accordo nel centrodestra sui bombardamenti in Libia, lascia ancora aleggiare un filo di incertezza sul dibattito parlamentare alla Camera che dovrà confermare le scelte del governo...."

La battaglia più difficile è il dialogo

"Corriere della Sera" del 4 maggio 2011

Antonio Polito (04 maggio 2011)

"Si può dichiarare finita la war on terror, la guerra al terrore? Sì, si può. Però solo il comandante in capo può dichiarare finita una guerra, ed è improbabile che Barack Obama lo farà..."

Quel dolore che non si può cancellare

"La Stampa" del 3 maggio 2011

Mario Calabresi (03 maggio 2011)

"Giustizieremo i nostri nemici, o li assicureremo alla giustizia. Giustizia sarà fatta», così si concludeva il discorso alla nazione di George W. Bush dopo gli attentati dell’11 Settembre. «Giustizia è fatta», ha detto ieri notte Barack Obama...."

Le rivolte arabe erano anche contro di lui

"La Stampa" del 3 maggio 2011

Lucia Annunziata (03 maggio 2011)

"L'uccisione di Osama Bin Laden e le rivolte delle strade arabe riscrivono il futuro del Medio Oriente. Due avvenimenti senza alcun legame, lontanissimi fra loro, almeno in apparenza. In realtà intrecciati dalla ferrea logica dello stato delle cose reali..."

Al Cavaliere si addice lo stile Prodi

"La Stampa" del 3 maggio 2011

Marcello Sorgi (03 maggio 2011)

"Alla vigilia dell’incontro con l’«amico» Umberto, che da una settimana si rifiuta di rispondergli al telefono, Berlusconi ha definito «condivisibile» il senso della mozione della Lega presentata alla Camera in vista del dibattito di domani...."

Osama Bin Laden ucciso in Pakistan Barack Obama: "Giustizia è fatta"

www.lastampa.it del 2 maggio 2011

Sconosciuto (02 maggio 2011)

"Affermando, in un inconsueto intervento televisivo in diretta che «giustizia è stata fatta», Obama ha dato qualche dettaglio sull’operazione, una delle priorità della sua presidenza..."

L'eliminazione di Bin Laden premia la guerra d'intelligence di Obama

www.lastampa.it del 2 maggio 2011

Maurizio Molinari (02 maggio 2011)

"Ora Washington teme la vendetta dei gruppi jihadisti e spera che nelle rivolte arabe i fondamentalisti abbiano la peggio..."

La gente accorre a Ground Zero

www.lastampa.it del 2 maggio 2011

Francesco Semprini (02 maggio 2011)

"Bandiere americane ovunque e la gente che canta l'inno Usa "Giustizia è stata fatta"..."

Chi sono i Navy Seal, l'unità d'élite che ha assaltato la villa di Bin Laden

www.lastampa.it del 2 maggio 2011

Sconosciuto (02 maggio 2011)

"Le forze speciali americane addestrate per le operazioni antiterrorismo più difficili..."

Investiamo sui professori se vogliamo una scuola migliore

"La Stampa" del 1° maggio 2011

Andrea Gavosto (01 maggio 2011)

"Premessa: non ho nulla contro la scuola privata - o privata paritaria, come è più corretto definirla. E credo che si debbano ricercare soluzioni per favorire la libertà delle famiglie nella scelta della scuola per i propri figli, anche attraverso forme di deducibilità fiscale...."

Due folle, due speranze

"La Stampa" del 1° maggio 2011

Lorenzo Mondo (01 maggio 2011)

"Per una singolare congiuntura, si sono avvicendati in breve tempo due eventi capaci di suscitare l’emozione di milioni e milioni di persone, di mobilitare capi di Stato e celebrità, diplomazie e servizi di sicurezza di mezzo mondo...."

Una strategia della crescita

"Corriere della Sera" del 1° maggio 2011

Mario Monti (01 maggio 2011)

"Il ministro Tremonti fa bene a resistere alle richieste pressanti che gli vengono dall'interno della maggioranza e del governo. Il recente attacco del ministro Galan è stato il più ruvido e diretto, ma ha dato voce a un'insoddisfazione condivisa da diversi ministri...."

Il gelo di Bersani verso Veltroni sospetti su Renzi

www.ilriformista.it del 30 aprile 2011

Tommaso Labate (01 maggio 2011)

"Pd. Dal gelo di Bersani al niet del sindaco uscente di Torino. La verifica chiesta da Veltroni sembra l’investitura anticipata di Renzi...."

Il riformismo in questo Primo Maggio

www.ilriformista.it del 30 aprile 2011

Emanuele Macaluso (01 maggio 2011)

"Scrivo il mio primo editoriale da direttore del Riformista il primo maggio, una data che..."

Tre verità sull'Italia

"La Stampa" del 29 aprile 2011

Antonio Vigni (29 aprile 2011)

"Caro direttore, le mie affermazioni sulla situazione italiana, in una intervista al Financial Times, hanno provocato la reazione da parte di Bill Emmott...."

Bossi scherza col fuoco

"La Stampa" del 29 aprile 2011

Marcello Sorgi (29 aprile 2011)

"Chi dice che in Italia la crisi della politica non aveva mai raggiunto i livelli di questi giorni - con un governo che ha perduto la maggioranza e rischia di perdere definitivamente la faccia sul terreno ultradelicato degli impegni e dei rapporti internazionali - ha purtroppo la memoria corta...."

Destra-sinistra le paralisi incrociate

"La Stampa" del 29 aprile 2011

Luca Ricolfi (29 aprile 2011)

"E’ tempo di elezioni, fra poco si vota a Milano, Torino, Bologna, Napoli e altre città. Perciò i sondaggi elettorali si moltiplicano, spesso su campioni nazionali...."

Prima il Paese

"Corriere della Sera" del 29 aprile 2011

Franco Venturini (29 aprile 2011)

"Senza saperlo, i Tornado italiani che ieri hanno compiuto la loro prima missione offensiva contro obiettivi militari libici hanno colpito in pieno anche la nostra politica interna...."

Padani senza bussola

"La Stampa" del 28 aprile 2011

Marcello Sorgi (28 aprile 2011)

"Accompagnata dai lazzi e dallo scherno di tutti gli altri partiti, scettici già da martedì sull’eventualità che Bossi sulla Libia facesse sul serio, la crisi della Lega è esplosa tutta insieme ieri con un rincorrersi di dichiarazioni che prima sembravano ammorbidire la rottura sui bombardamenti e poi via via l'hanno confermata...."

Lo specchio francese

"Corriere della Sera" del 28 aprile 2011

Sergio Romano (28 aprile 2011)

"Silvio Berlusconi e Nicolas Sarkozy si assomigliano. Soffrono dello stesso narcisismo...."

Non lo tiene più

www.ilriformista.it del 27 aprile 2011

Alessandro De Angelis (28 aprile 2011)

"Regime change. Il Carroccio conferma il no ai bombardamenti italiani in Libia e precipita il governo a un passo dalla crisi. Slitta il Consiglio dei ministri. Maroni attacca il premier («Sta sbagliando») e chiede il voto del Parlamento. Si tratta ancora, ma stavolta la frattura è profonda...."

Separati in casa fino al voto di Milano

www.ilriformista.it del 27 aprile 2011

Tommaso Labate (28 aprile 2011)

"Retroscena. Divisi sulla tattica, compatti sulla strategia. Da Bersani a Tonino, occhi puntati su Tremonti..."

Il carcere, questo sconosciuto

www.democraticivarese.it del 27 aprile 2011

Lorenzo Baldrati (28 aprile 2011)

Pubblico oggi questo interessante contributo del giovane Baldrati candidato nelle liste del pd di Varese e pubblicato dal sito cittadino...

Silvio, Umberto e l'ennesima lite senza strappi

"La Stampa" del 27 aprile 2011

Marcello Sorgi (27 aprile 2011)

"Dice Berlusconi che anche sulla Libia con Bossi è tutto a posto. Spiega il presidente del Consiglio che è bastato precisare meglio le modalità del nuovo impegno italiano contro Gheddafi (missili «intelligenti», così li ha definiti, e non bombardamenti e basta) per ritrovare l’intesa con il Senatur...."

Primo Maggio e vecchie barricate mentali

"La Stampa" del 27 aprile 2011

Irene Tinagli (27 aprile 2011)

"La concentrazione di feste come il 25 Aprile e il Primo Maggio ha riaperto le polemiche sollevate dal segretario della Cgil, Susanna Camusso, contro il sindaco di Firenze Matteo Renzi che dava libertà ai negozi di restare aperti...."

Il superpremio di maggioranza

"Corriere della Sera" del 27 aprile 2011

Giovanni Sartori (27 aprile 2011)

"Se le opposizioni sono a pezzi e divise in troppi pezzi, anche il partito del Cavaliere scricchiola, afflitto da troppe combriccole, capetti e appetiti. Però quando si tratta di salvare il suo leader il Pdl è granitico. Perché Berlusconi sa come vincere le elezioni: è una formidabile macchina elettorale...."

La Lega balla da sola

www.ilriformista.it del 26 aprile 2011

Tommaso Labate (27 aprile 2011)

"Aria di crisi. Berlusconi dice che con Bossi «è tutto a posto», ma il Senatur lo smentisce platealmente: «Le guerre non si fanno». Calderoli annuncia il no in Consiglio dei ministri, dove Tremonti è pronto a chiudere i cordoni della borsa...."

L’Italia cede a Sarkò su Schengen e Parmalat

www.ilriformista.it del 26 aprile 2011

Andrea Luchetta (27 aprile 2011)

"Crisi. Entrambi i leader sono in profondo affanno. Ma quando si è accennato ai temi più caldi - Parmalat in testa - Sarkozy è apparso irremovibile, a differenza di Berlusconi...."

Il premier autodenuncia il bluff sul nucleare

www.ilriformista.it del 26 aprile 2011

Alessandro Calvi (27 aprile 2011)

"Referendum. La rivelazione che in realtà il governo non intende interrompere il programma nucleare: «È il futuro per il mondo». E conferma i contratti già stipulati con le aziende. Bersani: «Allibiti». Franceschini: «Svelato il trucco per aggirare gli elettori»..."

«Rispettare la Carta» Il 25 aprile del Presidente

www.ilriformista.it del 25 aprile 2011

Peppino Caldarola (26 aprile 2011)

"Quanta fatica costa ogni anno la ricorrenza del 25 aprile...."

A proposito dell’articolo 1 della Costituzione

www.ilriformista.it del 25 aprile 2011

Emanulele Macaluso (26 aprile 2011)

"Sono amico ed estimatore di Angelo Panebianco e conosco bene le sue elaborazioni politico-culturali..."

Parigi e Roma mai così lontane

"La Stampa" del 26 aprile 2011

Cesare Martinetti (26 aprile 2011)

"Due leader in crisi di consensi e di identità si incontrano oggi a Roma per fingere di trovare un accordo che non ci può essere e battezzare insieme il capro espiatorio su cui dirottare il malessere di un’opinione pubblica percorsa da uguale disagio...."

All’origine della Democrazia, per ritrovare la Politica

www.democraticivarese.it del 22 aprile 2011

Alessandra Buccella (24 aprile 2011)

Alessandra Buccella è una giovane. E' candidata per il PD per le prossime elezioni amministrative di Varese. Questo è un suo pezzo.

Pasqua, bisogna credere l'incredibile

"La Stampa" del 24 aprile 2011

Enzo Bianchi (24 aprile 2011)

"Oggi i cristiani di tutte le confessioni celebrano il mistero fondante la loro fede: la risurrezione di Gesù Cristo dai morti. Per una rara coincidenza di calendario lo celebrano nello stesso giorno, ma non «insieme», perché lo scandalo della divisione tra i cristiani continua a offuscare la luminosità della loro testimonianza...."

Un antidoto all’indifferenza

"Corriere della Sera" del 24 aprile 2011

Claudio Magris (24 aprile 2011)

"Non è stato solo il Terzo Reich a proclamarsi e a credersi destinato a durare mille anni, anche se è durato solo dodici, meno del mio scaldabagno. Ogni potere, soprattutto ma non solo quello totalitario, ogni civiltà, ogni sistema di valori e di costumi si vogliono e si ritengono definitivi;...."

L’ultima raffica degli irriducibili

www.ilriformista.it del 23 aprile 2011

Peppino Caldarola (23 aprile 2011)

"Milano è diventata il teatro di un duro scontro politico nella destra italiana fra chi cerca sembianze adatte ai nuovi tempi e chi già rimpiange gli anni della conquista cittadina e dei vecchi miti combattentistici...."

Silvio e Giulio il vero confronto sarà dopo il voto

"La Stampa" del 22 aprile 2011

Marcello Sorgi (22 aprile 2011)

"Più che per l'attacco a Tremonti, durissimo ma non nuovo da parte dei ministri della ex-Forza Italia che vedono continuamente ridimensionato il loro budget dai tagli del ministero dell'Economia, l'intervista di Galan al Giornale colpisce per la preoccupazione elettorale che il ministro della Cultura manifesta...."

Il male interno che Ratzinger vuole combattere

"La Stampa" del 22 aprile 2011

Andrea Tornielli (22 aprile 2011)

"Le parole del Papa nelle due omelie delle celebrazioni del Giovedì santo mostrano come quanto accaduto l’anno scorso, il deflagrare dello scandalo della pedofilia, a cui si accennerà anche nelle meditazioni della Via Crucis di questa sera, sia ancora drammaticamente presente nel suo animo...."

Caccia al Divo

www.ilriformista.it del 21 aprile 2011

Alessandro De Angelis (22 aprile 2011)

"La risposta del ministro dell’Economia è immediata. Prima impone al Cavaliere un comunicato ufficiale che gli esprime «pieno sostegno», poi lo incontra a Palazzo Grazioli e gli urla il suo ultimatum: «Sappi che senza di me il governo cade il giorno dopo»...."

La plastica istituzionale

"Corriere della Sera" del 22 aprile 2011

Michele Ainis (22 aprile 2011)

"Potremmo iscrivere alla fiera dell'ovvio la proposta dell'onorevole Ceroni, benché il Palazzo l'abbia salutata con fragore. Potremmo gettare nel cestino dei farmaci scaduti quest'ultima iniezione ri-costituente...."

Una campagna elettorale oltre il livello di guardia

"La Stampa" del 19 aprile 2011

Marcello Sorgi (19 aprile 2011)

"La campagna elettorale per le amministrative appena iniziata ha reso in tre giorni il clima politico e il livello dei rapporti istituzionali intollerabili...."

L'ora della verità per l'Europa

"La Stampa" del 19 aprile 2011

Enzo Bettiza (19 aprile 2011)

"L’ultimo colpo alla botte sempre più vuota dell’Unione europea lo ha sferrato la Finlandia, con un risultato elettorale non solo esiziale in sé, ma anche spia paradigmatica della brutta aria che tira su quasi tutti i Paesi comunitari...."

Sono finite le scorciatoie

"La Stampa" del 19 aprile 2011

Francesco Guerrera (19 aprile 2011)

"Per capire la decisione da parte di Standard&Poor’s di cambiare il suo giudizio sul debito Usa da «stabile» a «negativo», immaginate un alpinista che scala il Mount Rushmore e prende a scalpellate il nasone di pietra di Abramo Lincoln o le basette di George Washington...."

I ragazzi italiani

"Corriere della Sera" del 19 aprile 2011

Dario Di Vico (19 aprile 2011)

"C'è un nesso tra la rivalutazione del lavoro manuale e l'uscita dalla crisi? Penso di sì e proprio per questo motivo la riapertura di una discussione pubblica sulla (mancata) propensione dei giovani a misurarsi con la manualità ha senso...."

Una commissione sulle accuse a Fini

www.ilriformista.it del 18 aprile 2011

Emanuele Macaluso (19 aprile 2011)

"L’onorevole Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, parlando a Milano in una manifestazione politica ha testualmente detto..."

Milano, il cuore e la ragione

"La Stampa" del 18 aprile 2011

Michele Brambilla (18 aprile 2011)

"Il quartiere di Milano dov’è nato Berlusconi si chiama Isola, e se il premier non si offende e non equivoca diciamo che ai tempi era un po’ il quartiere della malavita. Una «mala» d’antan perfino un po’ romantica..."

Nord e Sud il paradosso della crescita

"La Stampa" del 18 aprile 2011

Luca Ricolfi (18 aprile 2011)

"C’è un’idea su cui sembrano d’accordo quasi tutti, e che ormai è diventata un ritornello: il problema numero uno dell’Italia è il Sud. Se si considera solo il Nord, siamo una fra le realtà più avanzate d’Europa, se si considera solo il Sud siamo una delle realtà più arretrate...."

Le promesse di Raul Castro?

"La Stampa" del 18 aprile 2011

Yoani Sánchez (18 aprile 2011)

"Comincia il Sesto Congresso del PCC con un’immensa sfilata mentre le prime parole della giornata alludono a “chi sta cercando di distruggere la Rivoluzione”....."

Un'immagine da difendere

"Corriere della Sera" del 18 aprile 2011

Antonio Polito (18 aprile 2011)

"Ci sono molte ragioni per deprecare Berlusconi (alcune delle quali riguardano proprio i suoi comizi di questi giorni). Ma non c'è nessuna buona ragione per deprecare anche l'Italia e la storia d'Italia al fine di condannare il suo premier pro tempore..."

Precari, quanti tutori non richiesti

"La Stampa" del 17 aprile 2011

Irene Tinagli (17 aprile 2011)

"Non c’è dubbio che il tema della precarietà e dei giovani sia ormai diventato centrale nel dibattito pubblico...."

Non è stato un processo al capitalismo

"La Stampa" del 17 aprile 2011

Luigi La Spina (17 aprile 2011)

"La sentenza con la quale i giudici di Torino hanno condannato l’ex ad della Thyssen-Krupp Italia, Harald Espenhahn, a 16 anni e mezzo per “omicidio volontario con dolo eventuale” ha scosso la sensibilità di tutti...."

Le Ragioni degli Altri

"Corriere della Sera" del 17 aprile 2011

Angelo Panebianco (17 aprile 2011)

"Ha ragione Michele Salvati quando osserva, sul Corriere di ieri, che berlusconiani e antiberlusconiani sono come nazioni nemiche e ferocemente ostili. Ma, forse, la malattia è assai più diffusa di quanto lui non pensi. Non riguarda solo i rapporti fra i politici. Temo coinvolga, da una parte e dall'altra, una grande quantità di italiani...."

Per un mese Bersani prenda casa sui navigli

www.ilriformista.it del 16 aprile 2011

Sconosciuto (17 aprile 2011)

"Non c’è paese al mondo dove le tornate elettorali locali, anche quelle minori, hanno un impatto così pesante sullo scenario nazionale..."

Si decide tutto a Milano

www.ilriformista.it del 16 aprile 2011

Tommaso Labate (17 aprile 2011)

"La strategia. «Accertare se tra i giudici c’è un’associazione a delinquere», dice il premier. Con le minacce delle urne anticipate e la promozione di Alfano al partito vuole esorcizzare la paura della «decantazione» post-voto. Pisanu verso la rottura...."

Il cattivo maestro che distrugge la scuola pubblica

www.ilriformista.it del 16 aprile 2011

Peppino Caldarola (17 aprile 2011)

"Operazioni. La nuova destra berlusconiana mira a disgregare la società, abbattendo l’istruzione. Torna a mente la storia della maestrina Donati, che si uccise per le vessazioni: non siamo poi così lontani da quella storia..."

La politica una questione personale

"La Stampa" del 15 aprile 2011

Michele Brambilla (15 aprile 2011)

"Il presidente del Consiglio che riunisce i capigruppo di maggioranza e fissa il calendario dei prossimi impegni di governo aggiungendo – al processo breve appena messo in cassaforte – la legge sulle intercettazioni e la riforma della magistratura, è in fondo l’immagine di quella che è ormai diventata la politica italiana:..."

Quel conclave di porporati per nulla carrieristi

"La Stampa" del 15 aprile 2011

Andrea Tornielli (15 aprile 2011)

"C’è una breve scena di Habemus Papam, il nuovo film di Nanni Moretti da oggi nelle sale italiane, nella quale il Pontefice, che non ha avuto il coraggio di affacciarsi per benedire i fedeli dopo essere scappato dal Vaticano, entra di nascosto in una parrocchia di Roma...."

Madrid-Barcellona, il sorpasso

"La Stampa" del 15 aprile 2011

Irene Tinagli (15 aprile 2011)

"Ogni volta che Madrid e Barcellona si confrontano sul campo di calcio, la Spagna è in tensione. Una tensione che va oltre quella tipica dei derby calcistici, e che incarna una rivalità profonda, che tocca aspetti culturali, economici e politici..."

Il calderone mediterraneo

"Corriere della Sera" del 15 aprile 2011

Giovanni Sartori (15 aprile 2011)

"Le insurrezioni nel mondo arabo che si affaccia sul Mediterraneo hanno colto l'Occidente di sorpresa. Non poteva essere diversamente: sono insurrezioni di giovani attizzati dalla tecnologia, dai telefonini, dalla televisione e soprattutto da Internet. Come si fa a indovinare se e quando «la Rete» accenderà un incendio?..."

Il vero sforzo che serve all'Italia

"La Stampa" del 13 aprile 2011

Luca Ricolfi (13 aprile 2011)

"Gli imprenditori italiani si sentono soli, abbandonati dalla politica. Così lamenta Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria. E come darle torto? Come non essere sensibili al «grido di dolore» che viene dalle imprese? E tuttavia c’è qualcosa, nel discorso degli imprenditori, che mi lascia vagamente perplesso...."

Il pericolo della paralisi

"La Stampa" del 13 aprile 2011

Marcello Sorgi (13 aprile 2011)

"Se perfino un uomo cauto e solitamente silenzioso come Gianni Letta ha definito quelle che stiamo vivendo «giornate incerte, affannose e amare», vuol dire che la situazione è davvero al livello di guardia. E lo spettacolo che si sta consumando alla Camera non è neppure l’aspetto più grave di ciò che sta accadendo, pur restando il più drammatico...."

Euroscettici Autolesionisti

"Corriere della Sera" del 13 aprile 2011

Sergio Romano (13 aprile 2011)

"L'euroscetticismo non è un fenomeno soltanto italiano. Ha cominciato a manifestarsi durante gli anni Novanta quando l'Unione europea, per tenere il passo con l'economia globalizzata, ha cercato d'imporre ai suoi membri alcune regole economiche e sociali che avrebbero intaccato i poteri delle corporazioni conservatrici, dalle più potenti alle più umili, e ci avrebbero permesso di stare sul mercato con i grandi protagonisti della economia mondiale...."

Così il Pdl ha eroso il suo vantaggio

www.ilriformista.it del 13 aprile 2011

Antonio Noto (13 aprile 2011)

"Il calo di fiducia accusato dall’esecutivo negli ultimi mesi ha avuto origine non tanto per effetto delle vicende giudiziarie del presidente del Consiglio, quanto per lo scollamento tra la galassia simbolica berlusconiana e l’effettiva azione di governo...."

Propaganda a uso interno in vista del voto

"La Stampa" del 12 aprile 2011

Marcello Sorgi (12 aprile 2011)

"Stretto tra la Lega e il compito sempre più difficile di ministro dell’Interno alle prese con l’emergenza immigrati, Maroni ieri ha commentato duramente la decisione uscita da Bruxelles di lasciare all’Italia il compito di risolvere i suoi problemi..."

Il ritorno all'Europa delle nazioni

"La Stampa" del 12 aprile 2011

Boris Bianchieri (12 aprile 2011)

"Il nulla di fatto con cui si è concluso il Consiglio dei ministri dell’Interno europei a Lussemburgo e il «no» opposto dagli Stati membri alle richieste italiane di collaborazione nelle attività di prevenzione e di assorbimento dell’immigrazione clandestina non è cosa che potrà essere facilmente dimenticata...."

Non servono colpi di testa

"La Stampa" del 12 aprile 2011

Gian Enrico Rusconi (12 aprile 2011)

"Bastano 22 mila profughi indesiderati per rovinare nel giro di quarantotto ore il lavoro di decenni di costruzione europea?..."

L'adolescenza nell'Italia dei vecchi

"La Stampa" del 12 aprile 2011

Alessandro D'Avenia (12 aprile 2011)

"Mai come in questo momento si parla tanto di giovani e così poco con i giovani...."

Un litigio permanente

"Corriere della Sera" del 12 aprile 2011

Pierluigi Battista (12 aprile 2011)

"Arringando la sua folla, davanti al Palazzo di Giustizia di Milano, il premier ha detto ieri di aver trascorso una «mattina surreale». Ecco: sono mesi che l'Italia vive una condizione surreale..."

Fuga dall’Europa

www.ilriformista.it dell'11 aprile 2011

Sonia Oranges (12 aprile 2011)

"Esteri. Maroni torna a casa a mani vuote dal vertice continentale sull’emergenza immigrazione e si produce in una domanda che sconcerta il Quirinale e irrita lo stesso premier: «Mi chiedo se abbia un senso continuare a far parte dell’Ue..."

Le due Italie del lavoro che non si parlano

"La Stampa" del 10 aprile 2011

Mario Deaglio (10 aprile 2011)

"Una manifestazione nazionale dei lavoratori precari, come quella di ieri, articolata in varie fasi e in varie città, sarebbe stata impensabile anche solo un anno fa e rappresenta un importante sviluppo economico-sociale...."

Egoismi, furbizie e piagnistei

"La Stampa" del 10 aprile 2011

Giovanna Zincone (10 aprile 2011)

"La destabilizzazione del Nord Africa sta creando contraccolpi sull’Unione europea, che già non godeva di ottima salute. Il flusso d’immigrati da quell’area ha esacerbato le tensioni, peraltro già ben presenti, tra un’Europa settentrionale, che si sente più efficiente e giudiziosa, e un Sud Europa in affanno per tante ragioni..."

Un po' miopi e inadeguati

"Corriere della Sera" del 10 aprile 2011

Franco Venturini (10 aprile 2011)

"Al Cairo piazza Tahrir è tornata a riempirsi di manifestanti e ci sono scappati dei morti. In Tunisia un governo transitorio esangue attende le elezioni, e non potrebbe, nemmeno volendolo, mostrare contro i migranti la fermezza che gli viene chiesta dall'Italia...."

O la politica riparte da qui o non riparte

www.ilriformista.it del 10 aprile 2011

Peppino Caldarola (10 aprile 2011)

"Sappiate che l’Italia sta cambiando. Due grandi manifestazioni stanno segnando il tempo della politica e sul rovello del tempo fanno ruotare la loro protesta per scandire la fretta di uscire da una situazione di angoscia, di incertezza e di degrado...."

La «terza via» inglese parla cristiano

www.avvenire.it del 9 aprile 2011

Silvia Guzzetti (10 aprile 2011)

"La stampa britannica l’ha soprannominato il «re filosofo» di David Cameron, il guru al quale il primo ministro deve la sua ideologia di Big society, ma Phillip Blond sostiene che la sua proposta andava oltre la divisione fra destra e sinistra...."

Kasparov: il poker fa scacco matto

www.avvenire.it dell'8 aprile 2011

Garry Kasparov (10 aprile 2011)

"Nel 1985, ad Amburgo, in quella che viene definita una "simultanea", ho giocato contro trentadue diversi software di scacchi allo stesso tempo. Ho giocato per più di cinque ore. I quattro principali produttori di questi software avevano schierato i loro modelli più sofisticati, inclusi gli otto della Saitek che portavano il mio nome...."

Soluzione all'italiana il Nord pagherà

"La Stampa" dell'8 aprile 2011

Marcello Sorgi (08 aprile 2011)

"La guerra diplomatica della Francia contro l'Italia, con la decisione di rafforzare la sorveglianza alle frontiere e la politica dei respingimenti,...."

Soffia il vento di Le Pen

"La Stampa" dell'8 aprile 2011

Cesare Martinetti (08 aprile 2011)

"Tremonti alza le barriere contro i raid francesi nella finanza italiana, Guéant chiude le frontiere ai migranti di Lampedusa. Solo gli ingenui e/o i disinformati potevano credere che la Francia avrebbe aperto ai clandestini in transito dall’Italia..."

Leadership è un futuro migliore

"La Stampa" dell'8 aprile 2011

Sergio Marchionne (08 aprile 2011)

"Nel 2004 la Fiat era in una situazione disperata. Nessuno avrebbe scommesso un euro sul suo futuro. Era chiusa su se stessa, isolata, in qualche modo anche protetta tra le mura domestiche...."

I veri nemici dell'euro

"Corriere della Sera" dell'8 aprile 2011

Francesco Giavazzi (08 aprile 2011)

"Non sarà la crisi portoghese a determinare il fallimento dell'euro, così come non lo fu un anno fa la crisi greca, o in autunno quella irlandese. L'euro sopravvive a queste ricorrenti turbolenze (anzi si rafforza, in un anno il suo valore rispetto al dollaro è aumentato del 16 per cento) per due motivi...."

Sarkonò

www.ilriformista.it del 7 aprile 2011

Sonia Oranges (08 aprile 2011)

"Pasticci. Parigi chiude a doppia mandata le frontiere dopo la decisione del governo italiano di concedere permessi temporanei ai tunisini. Berlusconi perde un altro amico e si sfoga: «Non può pensare di farsi la campagna elettorale sulla nostra pelle». Napolitano convoca il premier al Colle e invoca «un accordo europeo». L’Idv ne combina un’altra: in aula cartello «Maroni assassino»...."

Troppi rospi ingoiati dalla Lega

"La Stampa" del 6 aprile 2011

Marcello Sorgi (06 aprile 2011)

"Uno strano paradosso vuole che nel giorno in cui Maroni annuncia di aver concluso un accordo con la Tunisia - i cui effetti sono tutti da verificare - per limitare gli sbarchi di migranti, e mentre è alle prese con la più grave emergenza che il problema dell’immigrazione clandestina abbia mai posto negli ultimi 20 anni, la Lega, cioè il partito da cui proviene, sia sottoposta a una sorta di processo...."

Né vittimismi né allarmismi per affrontare l'emergenza

"La Stampa" del 6 aprile 2011

Emma Bonino (06 aprile 2011)

Lettera di Emma Bonino

Contino le aule non le piazze

"Corriere della Sera" del 6 aprile 2011

Sergio Romano (06 aprile 2011)

"Sui cannoni di un tempo si leggeva spesso, scolpita nel bronzo, la frase «ultima ratio regum»...."

Il re gesuita: un Savoia contro l'Unità

"Avvenire" del 6 aprile 2011

Filippo Rizzi (06 aprile 2011)

"Una figura che ha inciso come un’ombra ingombrante, con i suoi gesti, la sua condotta di vita devota e mistica, quasi bigotta, sulla storia di Casa Savoia e del Risorgimento. Lo è stato certamente Carlo Emanuele IV, re di Sardegna dal 1796 al 1802, avo di Carlo Alberto (di cui fu padrino di battesimo) e di Vittorio Emanuele II...."

Incertezze francesi, esempio italiano a proposito di laicità

"Avvenire" del 6 aprile 2011

Carlo Cardia (06 aprile 2011)

"La laicità corre il rischio di diventare materia di contesa elettorale in Francia, e ciò preoccupa gli esponenti delle maggiori confessioni religiose riuniti nella "Conferenza dei responsabili del culto"...."

Stavolta la Lega pagherà dazio

www.ilriformista.it del 5 aprile 2011

Ritanna Armeni (06 aprile 2011)

"Il governo si orienta a dare il permesso di soggiorno temporaneo che consente libera circolazione. Sconfitta di Bossi..."

Il governo aspetta il voto con il fiato sospeso

"La Stampa" del 5 aprile 2011

Marcello Sorgi (05 aprile 2011)

"Il voto di oggi a Montecitorio sulla richiesta di conflitto di attribuzione davanti alla Corte costituzionale tra la Camera e i giudici di Milano ha un valore politico pari a quello del 14 dicembre sulle mozioni di sfiducia, in cui Berlusconi si giocò tutto e alla fine prevalse grazie a tre deputati che all'ultimo momento passarono dall'opposizione alla maggioranza...."

La sfida del lavoro

"La Stampa" del 5 aprile 2011

Alberto Bisin (05 aprile 2011)

"Chi si occupa di politica negli Stati Uniti ripete da sempre il ritornello che un Presidente in carica vince le elezioni di secondo turno se l’economia tira e soprattutto se il tasso di disoccupazione è sufficientemente contenuto..."

E di Liberale rimase Poco

"Corriere della Sera"

Giuseppe Bedeschi (05 aprile 2011)

"Mentalità italianaIn Italia la mentalità assistenziale, statalistica, ha avuto sempre il sopravvento...."

Interventismo squilibrato

"La Stampa" del 4 aprile 2011

Vittorio Emanuele Parsi (04 aprile 2011)

"Soprattutto in Africa, sono davvero pochi i casi in cui la comunità internazionale al gran completo - dall’Onu all’Unione europea, dalle grandi potenze all’ex «madrepatria» coloniale francese, fino all’Unione africana - sia schierata unanimemente a favore di una fazione contro un’altra in una guerra civile...."

Una difficile strada obbligata

"La Stampa" del 4 aprile 2011

Giovanna Zincone (04 aprile 2011)

"Sono in troppi ad avere un disperato bisogno di consenso. Tutti i principali soggetti coinvolti nell’emergenza immigrazione in Italia non possono farne a meno...."

Lega di lotta, non di governo

"Corriere della Sera" del 4 aprile 2011

Ernesto Galli Della Loggia (04 aprile 2011)

"La crisi della leadership berlusconiana a stento riesce a mascherare un'altra crisi che sta esplodendo in questi giorni: la crisi della Lega. È la crisi che è raffigurata come meglio non si potrebbe dalla foto di quella rete del campo profughi di Manduria, semiabbattuta e superata d'un balzo da centinaia di tunisini poi dispersisi nei dintorni...."

Le incognite che turbano il Vaticano

"La Stampa" del 3 aprile 2011

Andrea Tornielli (03 aprile 2011)

"La rapida evoluzione della situazione libica, i cui sviluppi delle scorse settimane nessuno era stato in grado di prevedere, ha spiazzato non soltanto le principali cancellerie occidentali ma anche una delle diplomazie più antiche, quella della Santa Sede...."

Nazionalismi di ritorno

"Corriere della Sera" del 3 aprile 2011

Angelo Panebianco (03 aprile 2011)

"La guerra libica ha messo a nudo la grave crisi in cui versa il mondo occidentale, la comunità euro-atlantica. Come già accadde nel 2003, all'epoca dell'invasione dell'Iraq, le due forze che hanno sempre dato coesione al mondo occidentale, ossia la credibilità della leadership americana e la solidarietà infra-europea, vacillano paurosamente...."

Nel Pd si torna a corteggiare Montezemolo

www.ilriformista.it del 2 aprile 2011

Ettore Colombo (02 aprile 2011)

Santi alleati. Per il segretario l’impegno in politica di Montezemolo è «positivo», ma «no a un altro uomo della Provvidenza». L’incontro con Franceschini.

Ciao Zapatero,il socialismo dal volto bambi

www.ilriformista.it del 2 aprile 2011

Peppino Caldarola (02 aprile 2011)

"Bambi se ne va. Dopo Blair e Schroeder, lascia anche il leader spagnolo: ha annunciato ufficialmente che non si ricandiderà nel 2012. Dei tre grandi leader eurosocialisti è stato il più efficace sul fronte dei diritti, ma ha pagato lo sboom economico...."

Governo, dall'ottimismo alla preoccupazione

"La Stampa" del 1° aprile 2011

Marcello Sorgi (01 aprile 2011)

"Al di là dei pessimi e rinomati rapporti tra Fini e i suoi ex amici del Pdl e tra Fini e i suoi ex colonnelli, che hanno portato a una fortissima tensione alla Camera, quanto è accaduto a Montecitorio è servito a far emergere che il governo, che fino a qualche giorno fa si rallegrava per il possibile raggiungimento di una maggioranza di 330 deputati, versa in condizioni di effettiva difficoltà...."

La memoria corta di La Russa

"La Stampa" del 1° aprile 2011

Michele Brambilla (01 aprile 2011)

"Ignazio La Russa sta vivendo un momento difficile. Ieri è stato criticato anche dalla stampa amica: il Giornale nel titolo di prima pagina parlava di un «pasticcio» e a pagina 7 di uno «scivolone di La Russa»; quanto a Libero, il vicedirettore Fausto Carioti nell’editoriale gli ha consigliato «un corso di educazione e sopportazione»...."

Lo specchio deformato del Paese

"La Stampa" del 1° aprile 2011

Mario Calabresi (01 aprile 2011)

"Il presidente Napolitano sta probabilmente vivendo sulla sua pelle la sensazione che assale qualunque italiano che torni a casa dopo una breve vacanza o un viaggio di lavoro. Basta andare all’estero un paio di giorni, dimenticare per un attimo i telegiornali, distrarsi dalla nostra condizione, per essere investiti al rientro da una dose massiccia di sconcerto e di rifiuto..."

Deriva pericolosa

"Corriere della Sera" del 1° aprile 2011

Michele Ainis (01 aprile 2011)

"Una roba così non era mai successa. Il capo dello Stato che convoca i capigruppo al Quirinale, li mette in riga come scolaretti, gli chiede conto dei fatti e dei misfatti....."

E Giachetti incastrò i berluscones

www.ilriformista.it del 31 marzo 2011

Tommaso Labate (01 aprile 2011)

"A Montecitorio. Il deputato democrat chiede di inserire delle modifiche al processo verbale, su cui il centrodestra non ha i voti necessari. Poi la maggioranza perde squallidamente la testa con la Argentin: «Handicappata del caz...»...."

L’opposizione non si fa coi bei gesti

www.ilriformista.it del 31 marzo 2011

Stefano Cappellini (01 aprile 2011)

"Lezioni. Se ieri il Partito democratico avesse seguito la via suggerita dai teorici dell’Aventino, se avesse prevalso la lezione pasionaria..."

Ignazio Rando va sul palco al Nuovo. Ringraziando il Pd

www.varesereport.it del 1° aprile 2011

Sconosciuto (01 aprile 2011)

Ieri sera al Teatro Nuovo di Varese, prima dello spettacolo tratto dal libro di Dario Franceschini

Bossi comanda e Silvio rischia i voti siciliani

"La Stampa" del 30 marzo 2011

Marcello Sorgi (30 marzo 2011)

"Oltre a segnare una nuova esplicita occasione di attrito tra il Quirinale e Palazzo Chigi, l’emergenza Lampedusa che ha superato ogni limite di tollerabilità è una chiara conseguenza dell’indebolimento del governo e del centrodestra in versione ridotta, con Bossi che, o detta la linea, o si mette di traverso...."

Cosa fare se l'Europa non ci aiuta

"La Stampa" del 30 marzo 2011

Giovanna Zincone (30 marzo 2011)

"Il problema c’è e soprattutto si vede. Dall’inizio delle rivolte nel Nord Africa sono arrivati in Italia 20.000 immigrati e altri ne arriveranno. La cifra è straordinaria, l’allarme giustificato. Ma non è cosa del tutto nuova: nell’agosto ‘91 arrivarono a Bari dall’Albania in 22.000, la guerra del Kosovo del 1999 portò 50.000 rifugiati...."

Le illusioni su Parmalat

"Corriere della Sera" del 30 marzo 2011

Francesco Giavazzi (30 marzo 2011)

"Le aziende italiane di maggior successo - quelle che hanno aumentato la quota di mercato creando valore per i propri azionisti e posti di lavoro per i propri dipendenti - hanno una caratteristica comune: sono cresciute all'estero. Hanno percorso questa via perché si sono rese conto che puntare sul mercato italiano, più piccolo oggi di quanto non fosse dieci anni fa, è una scelta perdente..."

Foglio di via

www.ilriformista.it del 29 marzo 2011

Peppino Caldarola (30 marzo 2011)

"Ministri allo sbaraglio. Oggi sull’isola sbarca Berlusconi, per intestarsi il tardivo e pasticciato trasferimento dei migranti verso altri siti. Il titolare dell’Interno: «Ma poi i tunisini saranno riportati in patria». L’ordine di Bossi: «Tutti fora di ball». Resta la disfatta della macchina dell’accoglienza, andata in tilt per poche migliaia di arrivi. E se ci fosse il vero esodo?..."

Un'altra Italia era possibile

"Avvenire" del 30 marzo 2011

Franco Cardini (30 marzo 2011)

"La sentenza del principe di Metternich, «l’Italia è un’espressione geografica», non era una battuta sprezzante, bensì una constatazione. All’atto del Congresso di Vienna, il Regnum Italiae d’origine longobardo-carolingia rivendicato a partire dalla metà del X secolo dagli imperatori sassoni e arrivato almeno formalmente fino alla pace di Presburgo del 1806 non c’era più, mentre quello napoleonico era stato cancellato..."

E Ardito Desio trovò il petrolio in Libia

"Avvenire" del 30 marzo 2011

Antonio Airò (30 marzo 2011)

"La Libia non era quello «scatolone di sabbia», come lo aveva definito Gaetano Salvemini denunciando, cento anni fa, la guerra contro la Turchia proclamata dall’Italia. Il deserto nascondeva – e nasconde – una fonte quasi inesauribile di energia, il petrolio, il controllo del quale è uno degli aspetti non secondari del conflitto in corso in questi giorni. La gran parte dei pozzi infatti è nella Cirenaica e nella regione della Sirti...."

Il terzo predellino

"La Stampa" del 29 marzo 2011

Giovanni Cerruti (29 marzo 2011)

"Non l’hanno nemmeno visto, ma non importa. Silvio Berlusconi sul predellino, e la sua terza volta è davanti al Palazzo di Giustizia, in mezzo a due squadre di tifosi che lo esaltano o lo insultano, chi canta “Resta cu’mme” e chi urla «Dimissioni!»...."

E con le toghe il premier si fa lo spot

"La Stampa" del 29 marzo 2011

Marcello Sorgi (29 marzo 2011)

"Dopo otto anni di assenza, il ritorno di Silvio Berlusconi al Palazzo di Giustizia di Milano non solo è stato spettacolare anche più del previsto, ma si è trasformato in uno spot a favore di quel che il premier sostiene da tempo: processare il presidente del Consiglio vuol dire sottrarlo ai suoi compiti istituzionali...."

I tedeschi licenziano i politici

"La Stampa" del 29 marzo 2011

Gian Enrico Rusconi (29 marzo 2011)

"Quello che accade in Germania si spiega ben al di là degli errori politici di Angela Merkel..."

Schiaffo ingiustificato

"Corriere della Sera" del 29 marzo 2011

Franco Venturini (29 marzo 2011)

"A certe esclusioni l'Italia non è nuova, ma quella che si è consumata ieri sera risulta talmente clamorosa da autorizzare alcune domande scomode per noi e per altri...."

Se la Lega lucra sulla sua incapacità

www.ilriformista.it del 28 marzo 2011

Stefano Cappellini (29 marzo 2011)

"Si puo stare al governo, non riuscire a risolvere i problemi e in più cercare anche di lucrarci sopra dal punto di vista elettorale?.."

A Damasco il gorgo del mondo

"La Stampa" del 28 marzo 2011

Lucia Annunziata (28 marzo 2011)

"La Siria sta rapidamente raggiungendo un punto di non ritorno. Di fronte al presidente Assad si apre un bivio molto semplice: di qua le riforme, di là la repressione. Quale sarà la direzione che Damasco prenderà si saprà in non tanto tempo...."

Eppure alla Ue si lavore

"La Stampa" del 28 marzo 2011

Franco Bruni (28 marzo 2011)

"Il caso Libia sottolinea le divergenze europee in politica estera. Su tutt’altro fronte, fanno notizia i bisticci franco-italiani sulla proprietà di Parmalat...."

Il Patto per l'Euro

"Corriere della Sera" del 28 marzo 2011

Mario Monti (28 marzo 2011)

"Le decisioni prese venerdì dal Consiglio Europeo renderanno un po' meglio governabile l'economia europea, in particolare quella della zona euro. La crisi finanziaria che ha colpito vari Paesi potrà essere fronteggiata con interventi più adeguati di quelli messi in campo finora...."

L'Europa senza classe dirigente

"La Stampa" del 27 marzo 2011

Gian Enrico Rusconi (27 marzo 2011)

"L’Europa non ha una solida e autorevole classe politica dirigente, ma leader nazionali in competizione tra loro. La loro preoccupazione principale è il timore della perdita di consenso elettorale interno, non l’elaborazione di una grande strategia unitaria nei confronti dei processi rivoluzionari in Nordafrica e in Medio oriente...."

Troppi immigrati, troppe domande

"La Stampa" del 27 marzo 2011

Lorenzo Mondo (27 marzo 2011)

"Domande, domande, domande... Sarà lecito porsi qualche interrogativo, sine ira ac studio, sul problema dell’immigrazione che infiamma l’opinione pubblica e trova il suo più degradante emblema negli sbarchi di Lampedusa?..."

Senza nucleare e senza petrolio

"Corriere della Sera" del 27 marzo 2011

Giovanni Sartori (27 marzo 2011)

"Il titolo è interrogativo: è una domanda. Ma la grafica non vuole punti interrogativi nel titolo. Ce li deve mettere il lettore. Non so se resteremo senza nucleare e anche senza petrolio. Me lo chiedo...."

Liquidati

www.ilriformista.it del 26 marzo 2011

Sonia Oranges (27 marzo 2011)

"Fronte di guerra. Mentre a Lampedusa la situazione precipita sempre più, l’esecutivo si produce nell’ennesimo pasticcio. L’idea di Frattini e Maroni di “rimborsare” chi torna dall’altra parte del Mediterraneo non piace a Bossi: «Cacciamoli e basta»..."

La Lega esce dall'isolamento

"La Stampa" del 25 marzo 2011

Marcello Sorgi (25 marzo 2011)

"Siamo talmente disabituati a quel che può accadere in un Parlamento semiatrofizzato e ridotto com'è ridotto, che nei corridoi di Montecitorio ieri si faticava a capire il senso della doppia votazione sulla missione in Libia, in cui la maggioranza ha superato per appena 7 voti un'opposizione decisa a dimostrare che il centrodestra non tiene, e poco dopo ha, in modo apparentemente inspiegabile, approvato la mozione del Pd, che ha avuto così i voti di quasi tutto l'emiciclo, tolti quelli dei radicali...."

Un nuovo patriottismo

"Corriere della Sera" del 25 marzo 2011

Ernesto Galli della Loggia (25 marzo 2011)

"L'anniversario dell'Unità ha messo in luce un cambiamento importante dell'Italia di questi anni: il patriottismo è diventato anche di sinistra (mi riferisco, com'è chiaro, a quella sinistra di ascendenza marxista da molto tempo maggioritaria nella sua area; non già all'altra, ultraminoritaria, di ascendenza repubblicana e democratica, che invece patriottica lo è sempre stata)..."

Poteva cadere

www.ilriformista.it del 24 marzo 2011

Tommaso Labate (25 marzo 2011)

"Si può andare avanti così? Un pugno di dissidenti (anche di Udc e Fli) diserta l’aula e risparmia a Berlusconi la peggiore delle figure: c’è mancato poco che l’Italia aderisse all’intervento solo su mandato dell’opposizione...."

Una nomina in cambio di due voti

"La Stampa" del 24 marzo 2011

Marcello Sorgi (24 marzo 2011)

"Fino a un po’ di tempo fa (e verrebbe da dire fino a qualche giorno fa) fare ministro un indagato era considerato inopportuno, se non proprio impossibile...."

Oggi la Libia, ieri il Kosovo e l'Iraq

"Corriere della Sera" del 24 marzo 2011

Massimo Nava (24 marzo 2011)

"Non è necessario essere pacifisti militanti per sostenere che la guerra sia una cosa orribile e ingiusta. Almeno sul piano etico, è difficile accettare che qualcuno possa decidere di bombardare e uccidere, anche quando i bersagli siano terroristi o dittatori...."

«Chi è contro si sfila dal Pd»

www.ilriformista.it del 24 marzo 2011

Francesco Persili (24 marzo 2011)

"Arturo Parisi. L’ex ministro della Difesa attacca i non interventisti, critica Berlusconi e si spinge oltre: «Non ricordo dittature abbattute dall’aviazione»...."

Ora scelte bipartisan

"Corriere della Sera" del 23 marzo 2011

Massimo Franco (23 marzo 2011)

"«La Nato rappresenta la soluzione di gran lunga più appropriata». Il timbro di Giorgio Napolitano ufficializza la richiesta italiana di una guida collegiale delle operazioni in Libia, affidata all'Alleanza atlantica; e conferma che la Francia rischia l'isolamento per il protagonismo militare eccessivo sfoggiato nell'interpretazione della risoluzione dell'Onu...."

Nostalgia canaglia

www.ilriformista.it del 22 marzo 2011

Alessandro De Angelis (23 marzo 2011)

"Rewind. Il Cavaliere «addolorato» per Gheddafi vuole fermare il prima possibile i bombardamenti e provare a ridare all’Italia un ruolo di mediatore col raìs. Che intanto prosegue la controffensiva sul terreno. Usa, Francia e Gran Bretagna raggiungono un accordo sul comando Nato..."

«Ecco perché l’intervento è il male minore»

www.ilriformista.it del 22 marzo 2011

Francesco Persili (23 marzo 2011)

"Luigi Manconi. «Si doveva agire prima e meglio. Ma quando il violento calpesta la vittima non si può stare fermi»..."

Il premier abbatte due ostacoli

"La Stampa" del 23 marzo 2011

Marcello Sorgi (23 marzo 2011)

"L’approvazione a passo di carica ieri in commissione giustizia della norma che riduce i tempi di prescrizione per gli incensurati è in qualche modo una conseguenza della crisi internazionale...."

Un mondo senza leadership

"La Stampa" del 23 marzo 2011

Marta Dassù (23 marzo 2011)

"Da tre giorni, da quando è cominciata l’Odissea di Libia, guardo i risultati del sondaggio sul sito del nostro giornale. Siete favorevoli o contrari all’intervento militare?..."

Il deciso colpo di freno di Berlusconi

"La Stampa" del 22 marzo 2011

Marcello Sorgi (22 marzo 2011)

"Non è ancora un contrordine o una ritirata, ma certo Berlusconi ha dato ieri un robusto colpo di freno agli entusiasmi bellicosi dei suoi ministri, che per due giorni si erano alternati in tv con il volto dell’arme, senza interrogarsi sull’evidente confusione che ha accompagnato fin dall’inizio la missione internazionale in Libia...."

L'alleanza dove ognuno va per sé

"La Stampa" del 22 marzo 2011

Boris Biancheri (22 marzo 2011)

"L’abbiamo salutata tutti come l’aspirazione di un mondo arabo nuovo verso traguardi di libertà e dignità della persona umana. E continuiamo a sperare che i germogli nati in Tunisia, in Egitto e altrove possano, col nostro aiuto, svilupparsi...."

Gli interessi nazionali e le ipocrisie

"Corriere delle sera" del 22 marzo 2011

Piero Ostellino (22 marzo 2011)

"L'intervento militare in Libia, da parte di una Comunità internazionale «dimezzata», solleva alcune domande di senso comune. Prima: perché si è intervenuti?..."

I non interventisti che parlano solo di «interessi»

www.ilriformista.it del 21 marzo 2011

Stefano Cappellini (22 marzo 2011)

"Se si continua così - con smarcamenti, sfumature e ripensamenti - tra poco non si capirà più niente...."

L'errore della Lega

"La Stampa" del 20 marzo 2011

Lorenzo Mondo (20 marzo 2011)

"Anche molti simpatizzanti della Lega avranno di che essere delusi dalla tiepidezza e dall’avversione che il partito ha manifestato in circostanze diverse nei confronti delle celebrazioni per l’unità d’Italia...."

Una scelta inevitabile

"Corriere della Sera" del 20 marzo 2011

Massimo Nava (20 marzo 2011)

"È sintomatico che Gheddafi parli come Milosevic e Saddam, utilizzi le stesse minacce contro gli «aggressori», faccia previsioni funeste e denunci l'illegittimità dell'intervento internazionale come ingerenza negli affari interni...."

Giappone, una tragedia che cambierà la nostra vita

"La Stampa" del 19 marzo 2011

Mario Deaglio (19 marzo 2011)

"Alle catastrofi naturali siamo, purtroppo, abituati da tempo. Agli incidenti gravi delle centrali nucleari sicuramente no..."

Libia, conciliare valori e interessi

"La Stampa" del 19 marzo 2011

Marta Dassù (19 marzo 2011)

"La partita è appena cominciata. Si svolge nel nostro cortile di casa. Coinvolge interessi essenziali del nostro Paese, dalle forniture energetiche al controllo dei flussi migratori...."

Un intervento per giusta causa

www.ilriformista.it del 18 marzo 2011

Stefano Cappellini (19 marzo 2011)

"Noi e la Libia. L’impressione è che stavolta sia difficile trovare qualcuno, anche a sinistra, in grado negare l’urgenza etica e il valore democratico della minaccia militare contro Gheddafi. L’Italia ha doveri, ma anche diritti: non essere lasciata sola davanti alle possibili ritorsioni..."

Basta con la sinistra che ha il complesso del Carroccio

www.ilriformista.it del 18 marzo 2011

Piero Sansonetti (19 marzo 2011)

"Come è successo che a un certo punto la sinistra ha creduto di potere scorgere in quel groviglio di pulsioni reazionarie qualcosa di buono?..."

«Ora smettiamola di corteggiare Bossi»

www.ilriformista.it del 18 marzo 2011

Ettore Colombo (19 marzo 2011)

"Marco Follini. Per il senatore del Pd il cuore dei padani «continua a battere per la secessione. Con loro nessuna alleanza, ma vanno combattuti politicamente»...."

Il centrosinistra contro “Lega Nord e alleati minori”

www.varesereport.it del 19 marzo 2011

Sconosciuto (19 marzo 2011)

"Con una punta di cattiveria parlano della maggioranza come della “Lega Nord e i suoi alleati minori”, ed è chiaro che quella parola, “minori”, si riferisce non solo o non tanto all’Udc, ma al Pdl. Loro, i tre partiti che hanno fatto coalizione, Pd, Sel e Idv, rimarcano, invece, che non di un cartello elettorale si tratta, ma di un’alleanza per governare, un’alleanza che sosterrà il candidato sindaco Luisa Oprandi....."

Giovani e università. La città vista dal centrosinistra

www.varesenews.it del 19 marzo 2011

Michele Mancino (19 marzo 2011)

"Presentazione ufficiale nella Sala Montoli di Luisa Oprandi sostenuta da Pd, Sel Idv. Rocco Cordì e Alessandro Milani faranno parte nella Giunta. Due nuove deleghe: alle pari opportunità e all'università. «La lista civica è aperta, ma non stiamo racattando nomi»...."

"Amo Varese e la sua gente"

www.varesenews.it del 19 marzo 2011

Marco Giovannelli (19 marzo 2011)

"Luisa Oprandi racconta le sue passioni per la scuola, il volontariato e la politica. È la prima donna a sfidare i candidati del centrodestra..."

Il Carroccio disunito

"La Stampa" del 18 marzo 2011

Michele Brambilla (18 marzo 2011)

"I leghisti hanno boicottato le celebrazioni o vi hanno partecipato obtorto collo. Era scontato. Molto meno scontato, però, era che la Lega desse una prova di disunità non solo d’Italia, ma anche di partito...."

Decisione saggia ma di bottega

"La Stampa" del 18 marzo 2011

Marcello Sorgi (18 marzo 2011)

"Era ora: finalmente una saggia decisione. Dopo una settimana irrazionale di scontri ai limiti del ridicolo, i due fronti italiani - nuclearista e antinucleare - andranno a una tregua...."

Dobbiamo desiderare il futuro

"La Stampa" del 17 marzo 2011

Mario Calabresi (17 marzo 2011)

"Un secolo e mezzo ci appare come un tempo lunghissimo: il 1861 sembra appartenere soltanto ai libri di scuola, eppure 150 anni altro non sono che sei generazioni. Se guardo alla data di nascita di mia nonna sono già nel 1915 - alla vigilia della Prima guerra mondiale -, e se lei si voltava indietro a ricordare il suo di nonno allora era subito il tempo di Cavour...."

L'operazione puntello rischia di diventare impossibile

"La Stampa" del 17 marzo 2011

Marcello Sorgi (17 marzo 2011)

"Oltre a essere previste e in qualche modo inevitabili, le difficoltà incontrate ieri da Berlusconi nell’avvio del rimpasto, chiesto a gran voce dalle nuove componenti della maggioranza, rischiano di diventare insormontabili...."

Ritroviamo l'orgoglio dell'Unità

"Corriere della Sera" del 17 marzo 2011

Aldo Cazzullo (17 marzo 2011)

"L'Italia che oggi arriva al suo 150° compleanno, e lo celebra in Parlamento e nelle piazze, è un Paese su molti aspetti diviso. Dalla storia, e dalla geografia. Sulla memoria storica, e sugli interessi territoriali...."

Per l'energia è un momento di svolta

"La Stampa" del 16 marzo 2011

Lucia Annunziata (16 marzo 2011)

"Non solo nucleare. E’ probabile che nel prossimo futuro ci volteremo indietro e guarderemo a questi mesi come alla fine complessiva di una intera epoca energetica. Almeno dal punto di vista dell’opinione pubblica...."

Silvio e lo scontento dei delusi

"La Stampa" del 16 marzo 2011

Marcello Sorgi (16 marzo 2011)

"La crisi internazionale e le conseguenze gravissime del terremoto in Giappone hanno coperto negli ultimi giorni insistenti turbolenze in campo berlusconiano che ieri, alla fine, hanno avuto la meglio, mettendo sotto il governo alla Camera...."

Il codice morale che sorregge i giapponesi

"La Stampa" del 16 marzo 2011

Boris Biancheri (16 marzo 2011)

"L’emergenza della centrale atomica di Fukushima, causata da un terremoto di tale magnitudo da aver perfino spostato l’asse terrestre e da un’onda colossale, ha ridato vigore al dibattito tra fautori e detrattori dell’energia nucleare,..."

La paura e la ragione

"Corriere della Sera" del 16 marzo 2011

Angelo Panebianco (16 marzo 2011)

"Non sappiamo ancora se i giapponesi riusciranno a impedire la fusione del reattore di Fukushima salvando il loro Paese da un disastro che sarebbe incomparabilmente maggiore di quello provocato dal terremoto e dallo tsunami...."

Per il Cavaliere effetto tsunami via referendum

"La Stampa" del 15 marzo 2011

Marcello Sorgi (15 marzo 2011)

"Il terremoto in Giappone e la paura di una contaminazione nucleare per i guasti provocati dal sisma nelle centrali sta riproponendo in Italia qualcosa di simile all'effetto Cernobil, che nel 1986, ormai venticinque anni fa, portò l'Italia alle urne per il primo referendum, e per un secco «no» allo sviluppo dell'energia nucleare..."

Il ricordo di un servitore dello Stato

"La Stampa" del 15 marzo 2011

Arrigo Levi (15 marzo 2011)

"Alberto Ruffo, calabrese, consigliere di Stato, mancato improvvisamente per un imprevedibile infarto domenica sera, all’età di settant’anni, nella sua residenza di Milano, è stato, fino al suo ultimo giorno, uno dei più autorevoli collaboratori di due presidenti della Repubblica: Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano...."

Ma Obama si batte con Tokyo

"La Stampa" del 15 marzo 2011

Maurizio Molinari (15 marzo 2011)

"Obama schiera l’America in prima fila nei soccorsi al Giappone flagellato da tsunami e incidenti nucleari ma senza arretrare di un passo sui progetti di rilancio dell’energia atomica nazionale. Da quando è stato svegliato alle 4 di sabato dal capo di gabinetto Daley con le prime notizie sullo tsunami il Presidente sta affrontando la crisi giapponese...."

Nucleare, la via francese

"Corriere della Sera" del 15 marzo 2011

Massimo Nava (15 marzo 2011)

"Il premio Nobel Elias Canetti invitava a diffidare degli uomini che sanno tutto e che mostrano di crederci...."

L’era atomica

www.ilriformista.it del 14 marzo 2011

Sconosciuto (15 marzo 2011)

"Fukushima. Si fondono parte delle barre d’uranio della centrale. Il governo minimizza («Non sarà una nuova Chernobyl») ma chiede aiuto al mondo. Nuclear power station «Non sarà una nuova Chernobyl», rassicura il Giappone e il mondo Koichiro Genba, il ministro per la Strategia nazionale. Genba ha 46 anni ed è nato proprio nella prefettura di Fukushima...."

Il nuovo 12 giugno di Berlusconi

www.ilriformista.it del 14 marzo 2011

Peppino Caldarola (15 marzo 2011)

"Roma. Lo tsunami rivitalizza il referendum italiano: così il più trascurato dei tre quesiti rischia di trascinare al quorum quelli su giustizia e acqua...."

Giappone esempio di etica pubblica

"La Stampa" del 14 marzo 2011

Lorenzo Mondo (14 marzo 2011)

"L’immane tragedia che si è abbattuta sul Giappone rischia di cancellare come insignificante, almeno dal nostro punto di vista, una notizia pervenuta pochi giorni prima da Tokyo...."

Gheddafi spiazza l'Occidente

"La Stampa" del 14 marzo 2011

Enzo Bettizza (14 marzo 2011)

"La riconquista di Brega, porta d’ingresso alla Cirenaica isolata, ultimo caposaldo degli insorti disorganizzati e allo sbaraglio, segna il decisivo punto di svolta a favore delle truppe di Gheddafi nell’avanzata verso la metà secessionista della Libia...."

La svolta dell'euro

"La Stampa" del 14 marzo 2011

Stefano Lepri (14 marzo 2011)

"Naturalmente, noi il biglietto da un euro non lo vedremo mai...."

Il Nucleare e Noi

"Corriere della Sera" del 14 marzo 2011

Sergio Rizzo (14 marzo 2011)

"Sarebbe sbagliato sottovalutare quello che sta accadendo alle centrali atomiche in Giappone, Paese che 65 anni fa ha già visto in faccia lo spettro dell'olocausto nucleare. Quello di Fukushima è uno dei più gravi incidenti che si ricordino...."

Israele e il risveglio arabo

"La Stampa" del 12 marzo 2011

Arrigo Levi (12 marzo 2011)

"Amos Oz e Sari Nusseibeh, due delle più alte coscienze d'Israele e Palestina, si sono trovati d'accordo nell'affermare, in un recente incontro, che «un accordo di pace è possibile»...."

La lezione di un popolo

"Corriere della Sera" del 12 marzo 2011

Massimo Gaggi (12 marzo 2011)

"La forza spaventosa di un'onda che travolge case, treni, auto, scaglia via navi, invade aeroporti..."

Il dilemma del centrosinistra e i dubbi sul muro contro muro

"La Stampa" dell'11 marzo 2011

Marcello Sorgi (11 marzo 2011)

"L’avvio della riforma costituzionale della giustizia vede Berlusconi (benché incerottato) e Alfano in accelerata e il Pd in imbarazzo..."

La rivincita della politica sui giudici

"La Stampa" dell'11 marzo 2011

Luigi La Spina (11 marzo 2011)

"Di simboli vive anche la politica. In tutto il mondo, ma soprattutto in Italia, dove la realtà sfuma spesso nella rappresentazione e le parole sono gli strumenti di una recita..."

Blair: il progresso ha bisogno di fede

"Avvenire" del 10 marzo 2011

Lorenzo Fazzini (11 marzo 2011)

"La fede? È «un bene in sé». Credere? «Una forza per il progresso». Dunque la religione «non va tollerata malvolentieri nello spazio pubblico», bensì considerata una «potenziale collaboratrice» nell’affrontare le grandi sfide del nuovo millennio...."

La scuola è il segreto del successo

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Barack Obama (09 marzo 2011)

"Ho fatto qui in Massachusetts (il presidente parla agli studenti della TechBoston, ndr) parte dei miei studi...."

Studiare è più utile che mai

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Irene Tinagli (09 marzo 2011)

"E' già abbastanza difficile essere giovani e prendere decisioni sul proprio futuro. Lo è ancora di più in contesti in cui si ricevono informazioni confuse, superficiali, o addirittura sbagliate. Questo è, purtroppo, il contesto in cui vivono e devono prendere decisioni i giovani italiani...."

Laurearsi serve sempre

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Raffaele Masci (09 marzo 2011)

"Nonostante il calo delle iscrizioni, per Almalaurea il titolo universitario resta il miglior investimento. Se un diplomato guadagna 100, il laureato arriva a 155. Ed è anche più facile trovare il lavoro giusto..."

Se ci supera il Brasile

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Stefano Lepri (09 marzo 2011)

"Siamo pur sempre la settima potenza economica del mondo, ci eravamo detti spesso negli ultimi mesi, per consolarci della crisi. Non è più così: il mondo cambia ancora più in fretta di quanto ce l’aspettiamo, e il Brasile non eccelle solo nel calcio...."

La politica del cortile di casa

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Marcello Sorgi (09 marzo 2011)

"Si tratti di un vecchio conto personale, oppure, speriamo di no, di qualcosa di più serio, lo scontro Gheddafi-Bossi - con l’oscuro riferimento del colonnello libico agli aiuti chiesti dalla Lega per la secessione e la maledizione lanciata dal leader del Carroccio contro il ras di Tripoli - s’impone all’attenzione, pur nel quadro tragico della difficile crisi internazionale, per due pesanti motivi...."

La profezia di Oriana

"Corriere della Sera" del 9 marzo 2011

Piero Ostellino (09 marzo 2011)

"Le rivolte di popolo nei Paesi africani che si affacciano sul Mediterraneo disegnano, in prospettiva, due scenari - uno per quegli stessi Paesi; l'altro per l'Europa - asimmetrici e persino paradossali. Scenario nei Paesi in questione:..."

Perché no?

www.ilriformista.it dell'8 marzo 2011

Alessandro De Angelis (09 marzo 2011)

"Domande. Domani arriva in Consiglio dei ministri la bozza Alfano. Il Guardasigilli la presenta oggi a Napolitano. Per non creare problemi al Colle, Berlusconi accetta di tenere fuori tutte le norme in conflitto di interessi. Si può dire niet a scatola chiusa?..."

"Il difetto del sistema è sui tempi ma la riforma non fa miglioramenti"

www.ilriformista.it dell'8 marzo 2011

Alessandro Calvi (09 marzo 2011)

"Gerardo D’ambrosio. L’ex pm e senatore democratico spiega le ragioni di chi è già sulle barricate...."

Sulla giustizia Berlusconi disorienta il Pd

"La Stampa" dell'8 marzo 2011

Marcello Sorgi (08 marzo 2011)

"Anche se il Pd si comporta come se non esistesse, e prepara una mobilitazione di massa sul genere di quella dei dieci milioni di firme appena raccolte, il cambiamento di strategia di Berlusconi sulla giustizia è evidente...."

Ho fatto il testamento biologico

"La Stampa" dell'8 marzo 2011

Umberto Veronesi (08 marzo 2011)

"Io ho fatto il testamento biologico qualche anno fa, e per tre motivi. Per riaffermare le mie convinzioni sulla libertà di disporre della propria vita. Per l’amore profondo verso i miei familiari, che non voglio siano mai straziati dal dubbio sul che fare della mia esistenza...."

Ma per ora vince il raiss

"La Stampa" dell'8 marzo 2011

Lucia Annunziata (08 marzo 2011)

"La Nato e gli Usa stanno considerando ogni opzione nei confronti della Libia, inclusa quella militare. O almeno, questo è quanto si dice ufficialmente...."

"Non vedo lo scandalo nella riforma"

www.ilriformista.it del 7 marzo 2011

Sonia Oranges (08 marzo 2011)

"Marco Boato. Il relatore della bozza approvata all’epoca del primo governo Prodi: «Non vedo nulla di sacandaloso. Giusta la responsabilità dei pm»..."

Piccole Italie fanno la vera unità d'Italia

"La Stampa" del 7 marzo 2011

Daniele Marini (07 marzo 2011)

"L’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia si avvicina in un clima politico rovente, da «curva Sud»: il tifo è a prescindere, prevalgono l’invettiva e l’insulto reciproco. Il senso di appartenenza esiste, ma è di (una) parte. Il confronto pacato non trova spazio. Così, arriviamo a celebrare l’Unità dis-uniti, in ordine sparso...."

La Grande Muraglia che è in noi

"La Stampa" del 6 marzo 2011

Mario Calabresi (06 marzo 2011)

"In silenzio, senza che quasi nessuno se ne accorgesse, lo scorso anno i turisti cinesi hanno speso in Italia più di americani e giapponesi, nostri storici visitatori. Un milione di persone, ognuna delle quali ha lasciato qui, in media, 869 euro...."

Il cristianesimo semplice del pakistano Bhatti

"La Stampa" del 6 marzo 2011

Enzo Bianchi (06 marzo 2011)

"Di fronte a eventi tragicamente ordinari - come un omicidio politico in un Paese ad alta tensione terroristica - le reazioni possono essere fondamentalmente di due tipi: o si lascia che l'emozione di un momento scivoli via in un'amara assuefazione oppure si accetta che la vicenda scombini tanti luoghi comuni del nostro pensare e interpretare le situazioni attorno a noi e nel mondo più vasto...."

8 marzo, le donne crescono

"La Stampa" del 6 marzo 2011

Irene Tinagli (06 marzo 2011)

"Per quest’anno si prevede un 8 Marzo meno stucchevole e più pragmatico del solito. Un otto marzo che vede rianimato un dibattito sul ruolo della donna nella società che si era un po’ affievolito negli anni scorsi, e che comincia a ragionare in termini di azioni concrete, in Italia e altrove...."

Quando una legge decide della vita

"Corriere della Sera" del 6 marzo 2011

Ernesto Galli della Loggia (06 marzo 2011)

"Ci sono casi in cui idratazione e alimentazione artificiali divengono una forma di trattamento sproporzionato...."

I valori del laico

"La Stampa" del 5 febbraio 2011

Gian Enrico Rusconi (05 marzo 2011)

"In democrazia vale il principio secondo cui il credente può esporre nel discorso pubblico e quindi introdurre nel processo deliberativo posizioni che (formulate in codice religioso o no) non pregiudicano l’autonomia di comportamento degli altri cittadini che hanno convinzioni diverse o contrarie alle sue...."

Ottimismo, l'arma in più di Obama

"La Stampa" del 5 marzo 2011

Francesco Guerrera (05 marzo 2011)

"Warren Buffett ha il colpo in canna. Miliardario ma con abitudini e passioni da americano medio, il leggendario investitore ha utilizzato una metafora balistica per illustrare la sua brama per nuovi acquisti di società...."

La stagione delle nomine

"Corriere della Sera" del 5 marzo 2011

Massimo Mucchetti (05 marzo 2011)

"Manca un mese al 4 aprile, scadenza entro la quale il ministero dell'Economia dovrebbe definire le liste. Ma già sulle nomine ai vertici di Eni, Enel, Finmeccanica, Terna e Poste Italiane torna a gravare l'ombra dei partiti della coalizione e dei circoli opachi della capitale...."

I democratici e il fantasma della vittoria

www.ilriformista.it del 4 marzo 2011

Stefano Cappellini (05 marzo 2011)

"Nel corso della Seconda Repubblica alla sinistra è toccato tre volte, compresa l’attuale, di trovarsi all’opposizione. La differenza fondamentale tra la stagione in corso e le due precedenti esperienze è presto detta: le volte scorse è stata sempre netta la percezione di poter ribaltare la situazione...."

Classi dirigenti senza senso nazionale?

"Avvenire" del 5 marzo 2011

Lorenzo Ornaghi (05 marzo 2011)

"L’unificazione italiana impone alle élite degli Stati preunitari una serie di gigantesche sfide, di cui la più difficile da vincere è proprio quella «culturale»...."

Referendum, i rischi del voto politico

"La Stampa" del 4 marzo 2011

Marcello Sorgi (04 marzo 2011)

"La decisione del ministro dell'interno Maroni di fissare le elezioni amministrative il 15 e 16 maggio (con ballottaggi il 29 e 30) condanna i referendum, che dovrebbero svolgersi il 12 giugno, a una probabile morte per astensione e mancanza di quorum...."

L'avvento del profugo globalizzato

"La Stampa" del 4 marzo 2011

Domenico Quirico (04 marzo 2011)

"E’ la prima assistenza che li accoglie, un metro dopo aver infranto la frontiera della salvezza, con la valigia che schiaccia dorsi piagati, a piedi nudi, allucinati, disfatti, gente che pare condannata a essere in agonia fino alla fine del mondo...."

Il reddito degli italiani

"Corriere della Sera" del 4 marzo 2011

Francesco Giavazzi (04 marzo 2011)

"Nella classifica della ricchezza privata, le famiglie italiane sono al primo posto. La loro ricchezza netta è pari a quasi otto volte il loro reddito annuale (dopo le imposte)...."

Gianfranco preso nella tenaglia

"La Stampa" del 2 marzo 2011

Marcello Sorgi (02 marzo 2011)

"La lettera con cui i capigruppo della maggioranza hanno chiesto ieri a Fini di sollevare conflitto di attribuzione contro i giudici di Milano inaugura l'offensiva politico-giudiziaria di Berlusconi per la verità fin troppo annunciata, dopo il rinvio a giudizio per il caso Ruby e dopo la ripresa dei processi contro di lui...."

La Germania non perdona le bugie

"La Stampa" del 2 marzo 2011

Gian Enrico Rusconi (02 marzo 2011)

"In Germania un ministro non può mentire impunemente, neppure su una questione (apparentemente) privata...."

Gorbaciov, ha 80 anni l'uomo che archiviò l'Urss

"La Stampa" del 2 marzo 2011

Arrigo Levi (02 marzo 2011)

"Mikhail Sergeevic Gorbaciov compie oggi 80 anni. Per prima cosa vorrei fargli i più caldi auguri...."

Soccorso rozzo

www.ilrioformista.it del 1° marzo 2011

Tommaso Labate (02 marzo 2011)

"Strategie. L’ex pm si prepara a fare del referendum sul legittimo impedimento la madre di tutte le battaglie. Bindi firma con lui e con Granata un appello per chiedere l’accorpamento con le amministrative. Il governo non ci pensa nemmeno. Il quorum è una chimera...."

L’idea suicida della spallata referendaria

www.ilriformista.it del 1° marzo 2011

Stefano Cappellini (02 marzo 2011)

"Su Antonio Di Pietro convivono, a sinistra, due giudizi opposti. C’è una quota rilevante di elettori che negli ultimi due anni si è fatta sedurre dalla radicalità delle parole d’ordine dell’ex pm, convincendosi che l’Italia dei valori sia l’unico partito che fa vera opposizione a Silvio Berlusconi o che comunque il rafforzamento di Di Pietro sia utile a trascinare il Pd su posizioni più nette...."

La ripresa in balìa dei mostri

"La Stampa" del 1° marzo 2011

Franco Bruni (01 marzo 2011)

"Tremonti li chiama i mostri dei videogiochi: ne uccidi uno e ne spunta un altro, diverso e peggiore...."

L’impotente

www.ilriformista.it del 28 febbraio 2011

Alessandro Calvi (01 marzo 2011)

"Show. Il Cavaliere rispolvera un altro classico: il complotto delle istituzioni. «Il Quirinale mi rimanda indietro le leggi, i giudici di sinistra me le bocciano»...."

La frontiera italiana

"Corriere della Sera" del 1° marzo 2011

Antonio Polito (01 marzo 2011)

"In poche settimane l'Italia ha cambiato la sua collocazione geopolitica, ma non sembra ancora rendersene conto...."

L'esperienza vince se il futuro è incerto

"La Stampa" del 28 febbraio 2011

Luigi La Spina (28 febbraio 2011)

"La legge delle primarie nel centrosinistra non ha fatto eccezioni neanche a Torino, ma la sorpresa, questa volta, non è venuta dalla scelta per la candidatura a sindaco, ma dalla grandissima partecipazione al voto, un vero record di affluenza...."

Le palestre della vita

"La Stampa" del 28 febbraio 2011

Marco Rossi Doria (28 febbraio 2011)

"Il presidente del Consiglio ha affermato che «la scuola pubblica insegna principi contrari a quelli delle famiglie». Poiché egli è tenuto, nella sua qualità di capo del governo, a favorire l’unità degli italiani, questa affermazione (seguita dalla rituale smentita) dovrebbe fondarsi sui problemi educativi comuni a tutti gli adulti responsabili. E non lo fa...."

Idee diverse di democrazia

"Corriere della Sera" del 28 febbraio 2011

Piero Ostellino (28 febbraio 2011)

"Dovrebbero essere a confronto «una certa idea dell'Italia» del centrodestra e una, diversa, del centrosinistra..."

La potente impotenza dei partiti

"La Stampa" del 27 febbraio 2011

Luigi La Spina (27 febbraio 2011)

"Saranno 30-40 mila persone, oggi, a decidere il nuovo sindaco di Torino. E’ questo il numero dei simpatizzanti del centrosinistra attesi alle primarie e, data la differenza che ha sempre distanziato questo schieramento dal centrodestra, il vincitore dovrebbe conquistare anche l’eredità di Chiamparino...."

Alla Libia ora serve un contagio virtuoso

"La Stampa" del 27 febbraio 2011

Lorenzo Mondo (27 febbraio 2011)

"Cosa accade in Tunisia e in Egitto? Stiamo con il fiato sospeso per gli avvenimenti di Libia, mentre sui due paesi confinanti è caduto il silenzio. Vengono menzionati soltanto in via accessoria, senza riferimento cioè alla «rivoluzione» che li riguarda...."

Il giusto e l'utile

"Corriere della Sera" del 27 febbraio 2011

Angelo Panebianco (27 febbraio 2011)

"In politica si dà spesso uno spiacevole divario fra ciò che «è giusto» e ciò che «è utile», fra ciò che pensiamo sarebbe giusto fare alla luce dei principi che professiamo e ciò che sappiamo essere utile per i nostri interessi. In politica internazionale, poi, quel divario è la regola...."

Gioventù sprecata

www.ilriformista.it del 26 febbraio 2011

Andrea Testa (27 febbraio 2011)

"Questioni rimosse. L’intervento del governatore di Bankitalia al Forex: «La disoccupazione sfiora il 30 per cento. I salari d’ingresso sono fermi su livelli al di sotto degli anni Ottanta. Aumenta la dipendenza dal reddito dei genitori. Vige il minimo della mobilità e il massimo della precarietà». Qualcuno se ne occupa?..."

Tripoli bel suol d'orrore

www.robertomolinari.it del 27 febbraio 2011

Paolo Rossi (27 febbraio 2011)

"Non è difficile intravedere – entro il cubo di Rubik della situazione internazionale e nell'incendio del Maghreb – uniformità e dissonanze che colorano le diverse facciate...."

Fuga dal Fli:non è solo calciomercato

"La Stampa" del 25 febbraio 2011

Marcello Sorgi (25 febbraio 2011)

"L’amarezza per il progressivo sgretolamento del suo partito porta Gianfranco Fini, in un’intervista all’Espresso, a dire che le uscite dal Fli sono causate da «un delirio: frutto di allucinazione collettiva o di malafede»...."

Una rivolta contro le certezze

"La Stampa" del 25 febbriao 2011

Lucia Annunziata (25 febbraio 2011)

"Attenti ai luoghi comuni. L’interpretazione delle rivolte arabe (certo, la memoria del nostro iniziale entusiasmo per la rivoluzione iraniana del 1979 brucia ancora) si sta rapidamente ritirando nei consueti paradigmi. Se ne immagina, come risultato, il rafforzamento della componente islamica radicale, una crescita di egemonia dell’Iran rispetto all’Arabia Saudita e il mondo pro-occidentale, un Israele accerchiato...."

La legge sul fine vita

"Corriere della Sera" del 25 febbraio 2011

Ernesto Galli della Loggia (25 febbraio 2011)

"La Costituzione italiana garantisce, all'articolo 32, che «nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario»...."

Cosa succede in città

www.ilriformista.it del 24 febbriao 2011

Tommaso Labate (25 febbraio 2011)

"Quaderno di dolori. Il Pd rischia di arrivare male al grande test delle amministrative. La guerra di veleni tra Fassino e Gariglio. L’inciampo di Pisapia sul Pio Albergo Trivulzio..."

E il premier si scopre moderato

"La Stampa" del 23 febbraio 2011

Marcello Sorgi (23 febbraio 2011)

"Sarà anche vero che al punto in cui sono giunte le cose non ci si meraviglia più di niente..."

Ma non è ancora l'ultimo atto

"La Stampa" del 23 febbraio 2011

Domenico Quirico (23 febbraio 2011)

"Per agguantare il potere il primo settembre del 1969 gli bastò un comunicato alla radio mentre sullo sfondo scoppiettavano marce militari...."

Una lezione dura e costosa

"La Stampa" del 23 febbraio 2011

Marta Dassù (23 febbraio 2011)

"La tragedia della Libia è il primo, vero test di politica estera cui l’Italia si trovi di fronte da vari anni a questa parte. Come tale, andrebbe affrontato con serietà e coesione nazionale...."

Le colpe nostre (e degli altri)

"Corriere della Sera" del 23 febbraio 2011

Sergio Romano (23 febbraio 2011)

"Silvio Berlusconi ha trattato la questione libica a suo modo e con il suo stile, vale a dire con una concezione dei rapporti internazionali in cui la chiave del successo è il grado di intimità che il presidente del Consiglio riesce a stabilire con gli uomini di Stato stranieri...."

Il Cavaliere troppo preso dai suoi guai

"La Stampa" del 22 febbraio 2011

Marcello Sorgi (22 febbraio 2011)

"La crisi libica sta avendo ripercussioni economiche e politiche in Italia. Sulle prime anche gli osservatori più accreditati non sono in grado di pronunciarsi, non essendo chiaro se e quando il potere a Tripoli passerà di mano e quale sorte avranno i recenti accordi bilaterali intervenuti da quando i rapporti italiani con Gheddafi sono rientrati, si fa per dire, in un ambito di normalità..."

Il silenzio colpevole dell'Italia

"La Stampa" del 22 febbraio 2011

Lucia Annunziata (22 febbraio 2011)

"Italia, se ci sei batti un colpo. Mentre ieri a Tripoli le fiamme divoravano edifici pubblici, i valori in Borsa di petrolio e gas cadevano a picco, e aerei e navi portavano via in fretta e furia cittadini stranieri dalla Libia, un tam-tam internazionale, da Bruxelles alla Bbc, al New York Times, ad Al Jazeera, alle rappresentanze diplomatiche europee, ha scaricato su di noi questa affermazione...."

Da reietto a paladino il raìs e l’Occidente

www.ilriformista.it 21 febbraio 2011

Luigi Spinola (22 febbraio 2011)

"Occidente. La difficoltà di scaricare il nemico riabilitato, business partner e alleato contro il terrore...."

Interessi e Valori

"Corriere della Sera" del 22 febbraio 2011

Franco Venturini (22 febbraio 2011)

"Anche la Tunisia ha pagato un prezzo di sangue, e più di lei lo ha pagato l'Egitto. Ma nell'effetto domino delle rivolte nordafricane non si era mai visto quello che è accaduto ieri a Tripoli..."

Ripartiamo dalla voglia di educare

"La Stampa" del 21 febbraio 2011

Marco Rossi Doria (21 febbraio 2011)

"150 anni dall'Unità d'Italia quale è il bilancio riguardo al formare le nuove generazioni? E' possibile farne oggetto «di riflessione seria e non acritica e di valorizzazione di tutto quel che ci unisce», come ci ha invitato a fare il Presidente Napolitano?.."