Le incognite che turbano il Vaticano

"La Stampa" del 3 aprile 2011

Andrea Tornielli (03 aprile 2011)

"La rapida evoluzione della situazione libica, i cui sviluppi delle scorse settimane nessuno era stato in grado di prevedere, ha spiazzato non soltanto le principali cancellerie occidentali ma anche una delle diplomazie più antiche, quella della Santa Sede...."

Nazionalismi di ritorno

"Corriere della Sera" del 3 aprile 2011

Angelo Panebianco (03 aprile 2011)

"La guerra libica ha messo a nudo la grave crisi in cui versa il mondo occidentale, la comunità euro-atlantica. Come già accadde nel 2003, all'epoca dell'invasione dell'Iraq, le due forze che hanno sempre dato coesione al mondo occidentale, ossia la credibilità della leadership americana e la solidarietà infra-europea, vacillano paurosamente...."

Nel Pd si torna a corteggiare Montezemolo

www.ilriformista.it del 2 aprile 2011

Ettore Colombo (02 aprile 2011)

Santi alleati. Per il segretario l’impegno in politica di Montezemolo è «positivo», ma «no a un altro uomo della Provvidenza». L’incontro con Franceschini.

Ciao Zapatero,il socialismo dal volto bambi

www.ilriformista.it del 2 aprile 2011

Peppino Caldarola (02 aprile 2011)

"Bambi se ne va. Dopo Blair e Schroeder, lascia anche il leader spagnolo: ha annunciato ufficialmente che non si ricandiderà nel 2012. Dei tre grandi leader eurosocialisti è stato il più efficace sul fronte dei diritti, ma ha pagato lo sboom economico...."

Governo, dall'ottimismo alla preoccupazione

"La Stampa" del 1° aprile 2011

Marcello Sorgi (01 aprile 2011)

"Al di là dei pessimi e rinomati rapporti tra Fini e i suoi ex amici del Pdl e tra Fini e i suoi ex colonnelli, che hanno portato a una fortissima tensione alla Camera, quanto è accaduto a Montecitorio è servito a far emergere che il governo, che fino a qualche giorno fa si rallegrava per il possibile raggiungimento di una maggioranza di 330 deputati, versa in condizioni di effettiva difficoltà...."

La memoria corta di La Russa

"La Stampa" del 1° aprile 2011

Michele Brambilla (01 aprile 2011)

"Ignazio La Russa sta vivendo un momento difficile. Ieri è stato criticato anche dalla stampa amica: il Giornale nel titolo di prima pagina parlava di un «pasticcio» e a pagina 7 di uno «scivolone di La Russa»; quanto a Libero, il vicedirettore Fausto Carioti nell’editoriale gli ha consigliato «un corso di educazione e sopportazione»...."

Lo specchio deformato del Paese

"La Stampa" del 1° aprile 2011

Mario Calabresi (01 aprile 2011)

"Il presidente Napolitano sta probabilmente vivendo sulla sua pelle la sensazione che assale qualunque italiano che torni a casa dopo una breve vacanza o un viaggio di lavoro. Basta andare all’estero un paio di giorni, dimenticare per un attimo i telegiornali, distrarsi dalla nostra condizione, per essere investiti al rientro da una dose massiccia di sconcerto e di rifiuto..."

Deriva pericolosa

"Corriere della Sera" del 1° aprile 2011

Michele Ainis (01 aprile 2011)

"Una roba così non era mai successa. Il capo dello Stato che convoca i capigruppo al Quirinale, li mette in riga come scolaretti, gli chiede conto dei fatti e dei misfatti....."

E Giachetti incastrò i berluscones

www.ilriformista.it del 31 marzo 2011

Tommaso Labate (01 aprile 2011)

"A Montecitorio. Il deputato democrat chiede di inserire delle modifiche al processo verbale, su cui il centrodestra non ha i voti necessari. Poi la maggioranza perde squallidamente la testa con la Argentin: «Handicappata del caz...»...."

L’opposizione non si fa coi bei gesti

www.ilriformista.it del 31 marzo 2011

Stefano Cappellini (01 aprile 2011)

"Lezioni. Se ieri il Partito democratico avesse seguito la via suggerita dai teorici dell’Aventino, se avesse prevalso la lezione pasionaria..."

Ignazio Rando va sul palco al Nuovo. Ringraziando il Pd

www.varesereport.it del 1° aprile 2011

Sconosciuto (01 aprile 2011)

Ieri sera al Teatro Nuovo di Varese, prima dello spettacolo tratto dal libro di Dario Franceschini

Bossi comanda e Silvio rischia i voti siciliani

"La Stampa" del 30 marzo 2011

Marcello Sorgi (30 marzo 2011)

"Oltre a segnare una nuova esplicita occasione di attrito tra il Quirinale e Palazzo Chigi, l’emergenza Lampedusa che ha superato ogni limite di tollerabilità è una chiara conseguenza dell’indebolimento del governo e del centrodestra in versione ridotta, con Bossi che, o detta la linea, o si mette di traverso...."

Cosa fare se l'Europa non ci aiuta

"La Stampa" del 30 marzo 2011

Giovanna Zincone (30 marzo 2011)

"Il problema c’è e soprattutto si vede. Dall’inizio delle rivolte nel Nord Africa sono arrivati in Italia 20.000 immigrati e altri ne arriveranno. La cifra è straordinaria, l’allarme giustificato. Ma non è cosa del tutto nuova: nell’agosto ‘91 arrivarono a Bari dall’Albania in 22.000, la guerra del Kosovo del 1999 portò 50.000 rifugiati...."

Le illusioni su Parmalat

"Corriere della Sera" del 30 marzo 2011

Francesco Giavazzi (30 marzo 2011)

"Le aziende italiane di maggior successo - quelle che hanno aumentato la quota di mercato creando valore per i propri azionisti e posti di lavoro per i propri dipendenti - hanno una caratteristica comune: sono cresciute all'estero. Hanno percorso questa via perché si sono rese conto che puntare sul mercato italiano, più piccolo oggi di quanto non fosse dieci anni fa, è una scelta perdente..."

Foglio di via

www.ilriformista.it del 29 marzo 2011

Peppino Caldarola (30 marzo 2011)

"Ministri allo sbaraglio. Oggi sull’isola sbarca Berlusconi, per intestarsi il tardivo e pasticciato trasferimento dei migranti verso altri siti. Il titolare dell’Interno: «Ma poi i tunisini saranno riportati in patria». L’ordine di Bossi: «Tutti fora di ball». Resta la disfatta della macchina dell’accoglienza, andata in tilt per poche migliaia di arrivi. E se ci fosse il vero esodo?..."

Un'altra Italia era possibile

"Avvenire" del 30 marzo 2011

Franco Cardini (30 marzo 2011)

"La sentenza del principe di Metternich, «l’Italia è un’espressione geografica», non era una battuta sprezzante, bensì una constatazione. All’atto del Congresso di Vienna, il Regnum Italiae d’origine longobardo-carolingia rivendicato a partire dalla metà del X secolo dagli imperatori sassoni e arrivato almeno formalmente fino alla pace di Presburgo del 1806 non c’era più, mentre quello napoleonico era stato cancellato..."

E Ardito Desio trovò il petrolio in Libia

"Avvenire" del 30 marzo 2011

Antonio Airò (30 marzo 2011)

"La Libia non era quello «scatolone di sabbia», come lo aveva definito Gaetano Salvemini denunciando, cento anni fa, la guerra contro la Turchia proclamata dall’Italia. Il deserto nascondeva – e nasconde – una fonte quasi inesauribile di energia, il petrolio, il controllo del quale è uno degli aspetti non secondari del conflitto in corso in questi giorni. La gran parte dei pozzi infatti è nella Cirenaica e nella regione della Sirti...."

Il terzo predellino

"La Stampa" del 29 marzo 2011

Giovanni Cerruti (29 marzo 2011)

"Non l’hanno nemmeno visto, ma non importa. Silvio Berlusconi sul predellino, e la sua terza volta è davanti al Palazzo di Giustizia, in mezzo a due squadre di tifosi che lo esaltano o lo insultano, chi canta “Resta cu’mme” e chi urla «Dimissioni!»...."

E con le toghe il premier si fa lo spot

"La Stampa" del 29 marzo 2011

Marcello Sorgi (29 marzo 2011)

"Dopo otto anni di assenza, il ritorno di Silvio Berlusconi al Palazzo di Giustizia di Milano non solo è stato spettacolare anche più del previsto, ma si è trasformato in uno spot a favore di quel che il premier sostiene da tempo: processare il presidente del Consiglio vuol dire sottrarlo ai suoi compiti istituzionali...."

I tedeschi licenziano i politici

"La Stampa" del 29 marzo 2011

Gian Enrico Rusconi (29 marzo 2011)

"Quello che accade in Germania si spiega ben al di là degli errori politici di Angela Merkel..."

Schiaffo ingiustificato

"Corriere della Sera" del 29 marzo 2011

Franco Venturini (29 marzo 2011)

"A certe esclusioni l'Italia non è nuova, ma quella che si è consumata ieri sera risulta talmente clamorosa da autorizzare alcune domande scomode per noi e per altri...."

Se la Lega lucra sulla sua incapacità

www.ilriformista.it del 28 marzo 2011

Stefano Cappellini (29 marzo 2011)

"Si puo stare al governo, non riuscire a risolvere i problemi e in più cercare anche di lucrarci sopra dal punto di vista elettorale?.."

A Damasco il gorgo del mondo

"La Stampa" del 28 marzo 2011

Lucia Annunziata (28 marzo 2011)

"La Siria sta rapidamente raggiungendo un punto di non ritorno. Di fronte al presidente Assad si apre un bivio molto semplice: di qua le riforme, di là la repressione. Quale sarà la direzione che Damasco prenderà si saprà in non tanto tempo...."

Eppure alla Ue si lavore

"La Stampa" del 28 marzo 2011

Franco Bruni (28 marzo 2011)

"Il caso Libia sottolinea le divergenze europee in politica estera. Su tutt’altro fronte, fanno notizia i bisticci franco-italiani sulla proprietà di Parmalat...."

Il Patto per l'Euro

"Corriere della Sera" del 28 marzo 2011

Mario Monti (28 marzo 2011)

"Le decisioni prese venerdì dal Consiglio Europeo renderanno un po' meglio governabile l'economia europea, in particolare quella della zona euro. La crisi finanziaria che ha colpito vari Paesi potrà essere fronteggiata con interventi più adeguati di quelli messi in campo finora...."

L'Europa senza classe dirigente

"La Stampa" del 27 marzo 2011

Gian Enrico Rusconi (27 marzo 2011)

"L’Europa non ha una solida e autorevole classe politica dirigente, ma leader nazionali in competizione tra loro. La loro preoccupazione principale è il timore della perdita di consenso elettorale interno, non l’elaborazione di una grande strategia unitaria nei confronti dei processi rivoluzionari in Nordafrica e in Medio oriente...."

Troppi immigrati, troppe domande

"La Stampa" del 27 marzo 2011

Lorenzo Mondo (27 marzo 2011)

"Domande, domande, domande... Sarà lecito porsi qualche interrogativo, sine ira ac studio, sul problema dell’immigrazione che infiamma l’opinione pubblica e trova il suo più degradante emblema negli sbarchi di Lampedusa?..."

Senza nucleare e senza petrolio

"Corriere della Sera" del 27 marzo 2011

Giovanni Sartori (27 marzo 2011)

"Il titolo è interrogativo: è una domanda. Ma la grafica non vuole punti interrogativi nel titolo. Ce li deve mettere il lettore. Non so se resteremo senza nucleare e anche senza petrolio. Me lo chiedo...."

Liquidati

www.ilriformista.it del 26 marzo 2011

Sonia Oranges (27 marzo 2011)

"Fronte di guerra. Mentre a Lampedusa la situazione precipita sempre più, l’esecutivo si produce nell’ennesimo pasticcio. L’idea di Frattini e Maroni di “rimborsare” chi torna dall’altra parte del Mediterraneo non piace a Bossi: «Cacciamoli e basta»..."

La Lega esce dall'isolamento

"La Stampa" del 25 marzo 2011

Marcello Sorgi (25 marzo 2011)

"Siamo talmente disabituati a quel che può accadere in un Parlamento semiatrofizzato e ridotto com'è ridotto, che nei corridoi di Montecitorio ieri si faticava a capire il senso della doppia votazione sulla missione in Libia, in cui la maggioranza ha superato per appena 7 voti un'opposizione decisa a dimostrare che il centrodestra non tiene, e poco dopo ha, in modo apparentemente inspiegabile, approvato la mozione del Pd, che ha avuto così i voti di quasi tutto l'emiciclo, tolti quelli dei radicali...."

Un nuovo patriottismo

"Corriere della Sera" del 25 marzo 2011

Ernesto Galli della Loggia (25 marzo 2011)

"L'anniversario dell'Unità ha messo in luce un cambiamento importante dell'Italia di questi anni: il patriottismo è diventato anche di sinistra (mi riferisco, com'è chiaro, a quella sinistra di ascendenza marxista da molto tempo maggioritaria nella sua area; non già all'altra, ultraminoritaria, di ascendenza repubblicana e democratica, che invece patriottica lo è sempre stata)..."

Poteva cadere

www.ilriformista.it del 24 marzo 2011

Tommaso Labate (25 marzo 2011)

"Si può andare avanti così? Un pugno di dissidenti (anche di Udc e Fli) diserta l’aula e risparmia a Berlusconi la peggiore delle figure: c’è mancato poco che l’Italia aderisse all’intervento solo su mandato dell’opposizione...."

Una nomina in cambio di due voti

"La Stampa" del 24 marzo 2011

Marcello Sorgi (24 marzo 2011)

"Fino a un po’ di tempo fa (e verrebbe da dire fino a qualche giorno fa) fare ministro un indagato era considerato inopportuno, se non proprio impossibile...."

Oggi la Libia, ieri il Kosovo e l'Iraq

"Corriere della Sera" del 24 marzo 2011

Massimo Nava (24 marzo 2011)

"Non è necessario essere pacifisti militanti per sostenere che la guerra sia una cosa orribile e ingiusta. Almeno sul piano etico, è difficile accettare che qualcuno possa decidere di bombardare e uccidere, anche quando i bersagli siano terroristi o dittatori...."

«Chi è contro si sfila dal Pd»

www.ilriformista.it del 24 marzo 2011

Francesco Persili (24 marzo 2011)

"Arturo Parisi. L’ex ministro della Difesa attacca i non interventisti, critica Berlusconi e si spinge oltre: «Non ricordo dittature abbattute dall’aviazione»...."

Ora scelte bipartisan

"Corriere della Sera" del 23 marzo 2011

Massimo Franco (23 marzo 2011)

"«La Nato rappresenta la soluzione di gran lunga più appropriata». Il timbro di Giorgio Napolitano ufficializza la richiesta italiana di una guida collegiale delle operazioni in Libia, affidata all'Alleanza atlantica; e conferma che la Francia rischia l'isolamento per il protagonismo militare eccessivo sfoggiato nell'interpretazione della risoluzione dell'Onu...."

Nostalgia canaglia

www.ilriformista.it del 22 marzo 2011

Alessandro De Angelis (23 marzo 2011)

"Rewind. Il Cavaliere «addolorato» per Gheddafi vuole fermare il prima possibile i bombardamenti e provare a ridare all’Italia un ruolo di mediatore col raìs. Che intanto prosegue la controffensiva sul terreno. Usa, Francia e Gran Bretagna raggiungono un accordo sul comando Nato..."

«Ecco perché l’intervento è il male minore»

www.ilriformista.it del 22 marzo 2011

Francesco Persili (23 marzo 2011)

"Luigi Manconi. «Si doveva agire prima e meglio. Ma quando il violento calpesta la vittima non si può stare fermi»..."

Il premier abbatte due ostacoli

"La Stampa" del 23 marzo 2011

Marcello Sorgi (23 marzo 2011)

"L’approvazione a passo di carica ieri in commissione giustizia della norma che riduce i tempi di prescrizione per gli incensurati è in qualche modo una conseguenza della crisi internazionale...."

Un mondo senza leadership

"La Stampa" del 23 marzo 2011

Marta Dassù (23 marzo 2011)

"Da tre giorni, da quando è cominciata l’Odissea di Libia, guardo i risultati del sondaggio sul sito del nostro giornale. Siete favorevoli o contrari all’intervento militare?..."

Il deciso colpo di freno di Berlusconi

"La Stampa" del 22 marzo 2011

Marcello Sorgi (22 marzo 2011)

"Non è ancora un contrordine o una ritirata, ma certo Berlusconi ha dato ieri un robusto colpo di freno agli entusiasmi bellicosi dei suoi ministri, che per due giorni si erano alternati in tv con il volto dell’arme, senza interrogarsi sull’evidente confusione che ha accompagnato fin dall’inizio la missione internazionale in Libia...."

L'alleanza dove ognuno va per sé

"La Stampa" del 22 marzo 2011

Boris Biancheri (22 marzo 2011)

"L’abbiamo salutata tutti come l’aspirazione di un mondo arabo nuovo verso traguardi di libertà e dignità della persona umana. E continuiamo a sperare che i germogli nati in Tunisia, in Egitto e altrove possano, col nostro aiuto, svilupparsi...."

Gli interessi nazionali e le ipocrisie

"Corriere delle sera" del 22 marzo 2011

Piero Ostellino (22 marzo 2011)

"L'intervento militare in Libia, da parte di una Comunità internazionale «dimezzata», solleva alcune domande di senso comune. Prima: perché si è intervenuti?..."

I non interventisti che parlano solo di «interessi»

www.ilriformista.it del 21 marzo 2011

Stefano Cappellini (22 marzo 2011)

"Se si continua così - con smarcamenti, sfumature e ripensamenti - tra poco non si capirà più niente...."

L'errore della Lega

"La Stampa" del 20 marzo 2011

Lorenzo Mondo (20 marzo 2011)

"Anche molti simpatizzanti della Lega avranno di che essere delusi dalla tiepidezza e dall’avversione che il partito ha manifestato in circostanze diverse nei confronti delle celebrazioni per l’unità d’Italia...."

Una scelta inevitabile

"Corriere della Sera" del 20 marzo 2011

Massimo Nava (20 marzo 2011)

"È sintomatico che Gheddafi parli come Milosevic e Saddam, utilizzi le stesse minacce contro gli «aggressori», faccia previsioni funeste e denunci l'illegittimità dell'intervento internazionale come ingerenza negli affari interni...."

Giappone, una tragedia che cambierà la nostra vita

"La Stampa" del 19 marzo 2011

Mario Deaglio (19 marzo 2011)

"Alle catastrofi naturali siamo, purtroppo, abituati da tempo. Agli incidenti gravi delle centrali nucleari sicuramente no..."

Libia, conciliare valori e interessi

"La Stampa" del 19 marzo 2011

Marta Dassù (19 marzo 2011)

"La partita è appena cominciata. Si svolge nel nostro cortile di casa. Coinvolge interessi essenziali del nostro Paese, dalle forniture energetiche al controllo dei flussi migratori...."

Un intervento per giusta causa

www.ilriformista.it del 18 marzo 2011

Stefano Cappellini (19 marzo 2011)

"Noi e la Libia. L’impressione è che stavolta sia difficile trovare qualcuno, anche a sinistra, in grado negare l’urgenza etica e il valore democratico della minaccia militare contro Gheddafi. L’Italia ha doveri, ma anche diritti: non essere lasciata sola davanti alle possibili ritorsioni..."

Basta con la sinistra che ha il complesso del Carroccio

www.ilriformista.it del 18 marzo 2011

Piero Sansonetti (19 marzo 2011)

"Come è successo che a un certo punto la sinistra ha creduto di potere scorgere in quel groviglio di pulsioni reazionarie qualcosa di buono?..."

«Ora smettiamola di corteggiare Bossi»

www.ilriformista.it del 18 marzo 2011

Ettore Colombo (19 marzo 2011)

"Marco Follini. Per il senatore del Pd il cuore dei padani «continua a battere per la secessione. Con loro nessuna alleanza, ma vanno combattuti politicamente»...."

Il centrosinistra contro “Lega Nord e alleati minori”

www.varesereport.it del 19 marzo 2011

Sconosciuto (19 marzo 2011)

"Con una punta di cattiveria parlano della maggioranza come della “Lega Nord e i suoi alleati minori”, ed è chiaro che quella parola, “minori”, si riferisce non solo o non tanto all’Udc, ma al Pdl. Loro, i tre partiti che hanno fatto coalizione, Pd, Sel e Idv, rimarcano, invece, che non di un cartello elettorale si tratta, ma di un’alleanza per governare, un’alleanza che sosterrà il candidato sindaco Luisa Oprandi....."

Giovani e università. La città vista dal centrosinistra

www.varesenews.it del 19 marzo 2011

Michele Mancino (19 marzo 2011)

"Presentazione ufficiale nella Sala Montoli di Luisa Oprandi sostenuta da Pd, Sel Idv. Rocco Cordì e Alessandro Milani faranno parte nella Giunta. Due nuove deleghe: alle pari opportunità e all'università. «La lista civica è aperta, ma non stiamo racattando nomi»...."

"Amo Varese e la sua gente"

www.varesenews.it del 19 marzo 2011

Marco Giovannelli (19 marzo 2011)

"Luisa Oprandi racconta le sue passioni per la scuola, il volontariato e la politica. È la prima donna a sfidare i candidati del centrodestra..."

Il Carroccio disunito

"La Stampa" del 18 marzo 2011

Michele Brambilla (18 marzo 2011)

"I leghisti hanno boicottato le celebrazioni o vi hanno partecipato obtorto collo. Era scontato. Molto meno scontato, però, era che la Lega desse una prova di disunità non solo d’Italia, ma anche di partito...."

Decisione saggia ma di bottega

"La Stampa" del 18 marzo 2011

Marcello Sorgi (18 marzo 2011)

"Era ora: finalmente una saggia decisione. Dopo una settimana irrazionale di scontri ai limiti del ridicolo, i due fronti italiani - nuclearista e antinucleare - andranno a una tregua...."

Dobbiamo desiderare il futuro

"La Stampa" del 17 marzo 2011

Mario Calabresi (17 marzo 2011)

"Un secolo e mezzo ci appare come un tempo lunghissimo: il 1861 sembra appartenere soltanto ai libri di scuola, eppure 150 anni altro non sono che sei generazioni. Se guardo alla data di nascita di mia nonna sono già nel 1915 - alla vigilia della Prima guerra mondiale -, e se lei si voltava indietro a ricordare il suo di nonno allora era subito il tempo di Cavour...."

L'operazione puntello rischia di diventare impossibile

"La Stampa" del 17 marzo 2011

Marcello Sorgi (17 marzo 2011)

"Oltre a essere previste e in qualche modo inevitabili, le difficoltà incontrate ieri da Berlusconi nell’avvio del rimpasto, chiesto a gran voce dalle nuove componenti della maggioranza, rischiano di diventare insormontabili...."

Ritroviamo l'orgoglio dell'Unità

"Corriere della Sera" del 17 marzo 2011

Aldo Cazzullo (17 marzo 2011)

"L'Italia che oggi arriva al suo 150° compleanno, e lo celebra in Parlamento e nelle piazze, è un Paese su molti aspetti diviso. Dalla storia, e dalla geografia. Sulla memoria storica, e sugli interessi territoriali...."

Per l'energia è un momento di svolta

"La Stampa" del 16 marzo 2011

Lucia Annunziata (16 marzo 2011)

"Non solo nucleare. E’ probabile che nel prossimo futuro ci volteremo indietro e guarderemo a questi mesi come alla fine complessiva di una intera epoca energetica. Almeno dal punto di vista dell’opinione pubblica...."

Silvio e lo scontento dei delusi

"La Stampa" del 16 marzo 2011

Marcello Sorgi (16 marzo 2011)

"La crisi internazionale e le conseguenze gravissime del terremoto in Giappone hanno coperto negli ultimi giorni insistenti turbolenze in campo berlusconiano che ieri, alla fine, hanno avuto la meglio, mettendo sotto il governo alla Camera...."

Il codice morale che sorregge i giapponesi

"La Stampa" del 16 marzo 2011

Boris Biancheri (16 marzo 2011)

"L’emergenza della centrale atomica di Fukushima, causata da un terremoto di tale magnitudo da aver perfino spostato l’asse terrestre e da un’onda colossale, ha ridato vigore al dibattito tra fautori e detrattori dell’energia nucleare,..."

La paura e la ragione

"Corriere della Sera" del 16 marzo 2011

Angelo Panebianco (16 marzo 2011)

"Non sappiamo ancora se i giapponesi riusciranno a impedire la fusione del reattore di Fukushima salvando il loro Paese da un disastro che sarebbe incomparabilmente maggiore di quello provocato dal terremoto e dallo tsunami...."

Per il Cavaliere effetto tsunami via referendum

"La Stampa" del 15 marzo 2011

Marcello Sorgi (15 marzo 2011)

"Il terremoto in Giappone e la paura di una contaminazione nucleare per i guasti provocati dal sisma nelle centrali sta riproponendo in Italia qualcosa di simile all'effetto Cernobil, che nel 1986, ormai venticinque anni fa, portò l'Italia alle urne per il primo referendum, e per un secco «no» allo sviluppo dell'energia nucleare..."

Il ricordo di un servitore dello Stato

"La Stampa" del 15 marzo 2011

Arrigo Levi (15 marzo 2011)

"Alberto Ruffo, calabrese, consigliere di Stato, mancato improvvisamente per un imprevedibile infarto domenica sera, all’età di settant’anni, nella sua residenza di Milano, è stato, fino al suo ultimo giorno, uno dei più autorevoli collaboratori di due presidenti della Repubblica: Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano...."

Ma Obama si batte con Tokyo

"La Stampa" del 15 marzo 2011

Maurizio Molinari (15 marzo 2011)

"Obama schiera l’America in prima fila nei soccorsi al Giappone flagellato da tsunami e incidenti nucleari ma senza arretrare di un passo sui progetti di rilancio dell’energia atomica nazionale. Da quando è stato svegliato alle 4 di sabato dal capo di gabinetto Daley con le prime notizie sullo tsunami il Presidente sta affrontando la crisi giapponese...."

Nucleare, la via francese

"Corriere della Sera" del 15 marzo 2011

Massimo Nava (15 marzo 2011)

"Il premio Nobel Elias Canetti invitava a diffidare degli uomini che sanno tutto e che mostrano di crederci...."

L’era atomica

www.ilriformista.it del 14 marzo 2011

Sconosciuto (15 marzo 2011)

"Fukushima. Si fondono parte delle barre d’uranio della centrale. Il governo minimizza («Non sarà una nuova Chernobyl») ma chiede aiuto al mondo. Nuclear power station «Non sarà una nuova Chernobyl», rassicura il Giappone e il mondo Koichiro Genba, il ministro per la Strategia nazionale. Genba ha 46 anni ed è nato proprio nella prefettura di Fukushima...."

Il nuovo 12 giugno di Berlusconi

www.ilriformista.it del 14 marzo 2011

Peppino Caldarola (15 marzo 2011)

"Roma. Lo tsunami rivitalizza il referendum italiano: così il più trascurato dei tre quesiti rischia di trascinare al quorum quelli su giustizia e acqua...."

Giappone esempio di etica pubblica

"La Stampa" del 14 marzo 2011

Lorenzo Mondo (14 marzo 2011)

"L’immane tragedia che si è abbattuta sul Giappone rischia di cancellare come insignificante, almeno dal nostro punto di vista, una notizia pervenuta pochi giorni prima da Tokyo...."

Gheddafi spiazza l'Occidente

"La Stampa" del 14 marzo 2011

Enzo Bettizza (14 marzo 2011)

"La riconquista di Brega, porta d’ingresso alla Cirenaica isolata, ultimo caposaldo degli insorti disorganizzati e allo sbaraglio, segna il decisivo punto di svolta a favore delle truppe di Gheddafi nell’avanzata verso la metà secessionista della Libia...."

La svolta dell'euro

"La Stampa" del 14 marzo 2011

Stefano Lepri (14 marzo 2011)

"Naturalmente, noi il biglietto da un euro non lo vedremo mai...."

Il Nucleare e Noi

"Corriere della Sera" del 14 marzo 2011

Sergio Rizzo (14 marzo 2011)

"Sarebbe sbagliato sottovalutare quello che sta accadendo alle centrali atomiche in Giappone, Paese che 65 anni fa ha già visto in faccia lo spettro dell'olocausto nucleare. Quello di Fukushima è uno dei più gravi incidenti che si ricordino...."

Israele e il risveglio arabo

"La Stampa" del 12 marzo 2011

Arrigo Levi (12 marzo 2011)

"Amos Oz e Sari Nusseibeh, due delle più alte coscienze d'Israele e Palestina, si sono trovati d'accordo nell'affermare, in un recente incontro, che «un accordo di pace è possibile»...."

La lezione di un popolo

"Corriere della Sera" del 12 marzo 2011

Massimo Gaggi (12 marzo 2011)

"La forza spaventosa di un'onda che travolge case, treni, auto, scaglia via navi, invade aeroporti..."

Il dilemma del centrosinistra e i dubbi sul muro contro muro

"La Stampa" dell'11 marzo 2011

Marcello Sorgi (11 marzo 2011)

"L’avvio della riforma costituzionale della giustizia vede Berlusconi (benché incerottato) e Alfano in accelerata e il Pd in imbarazzo..."

La rivincita della politica sui giudici

"La Stampa" dell'11 marzo 2011

Luigi La Spina (11 marzo 2011)

"Di simboli vive anche la politica. In tutto il mondo, ma soprattutto in Italia, dove la realtà sfuma spesso nella rappresentazione e le parole sono gli strumenti di una recita..."

Blair: il progresso ha bisogno di fede

"Avvenire" del 10 marzo 2011

Lorenzo Fazzini (11 marzo 2011)

"La fede? È «un bene in sé». Credere? «Una forza per il progresso». Dunque la religione «non va tollerata malvolentieri nello spazio pubblico», bensì considerata una «potenziale collaboratrice» nell’affrontare le grandi sfide del nuovo millennio...."

La scuola è il segreto del successo

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Barack Obama (09 marzo 2011)

"Ho fatto qui in Massachusetts (il presidente parla agli studenti della TechBoston, ndr) parte dei miei studi...."

Studiare è più utile che mai

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Irene Tinagli (09 marzo 2011)

"E' già abbastanza difficile essere giovani e prendere decisioni sul proprio futuro. Lo è ancora di più in contesti in cui si ricevono informazioni confuse, superficiali, o addirittura sbagliate. Questo è, purtroppo, il contesto in cui vivono e devono prendere decisioni i giovani italiani...."

Laurearsi serve sempre

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Raffaele Masci (09 marzo 2011)

"Nonostante il calo delle iscrizioni, per Almalaurea il titolo universitario resta il miglior investimento. Se un diplomato guadagna 100, il laureato arriva a 155. Ed è anche più facile trovare il lavoro giusto..."

Se ci supera il Brasile

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Stefano Lepri (09 marzo 2011)

"Siamo pur sempre la settima potenza economica del mondo, ci eravamo detti spesso negli ultimi mesi, per consolarci della crisi. Non è più così: il mondo cambia ancora più in fretta di quanto ce l’aspettiamo, e il Brasile non eccelle solo nel calcio...."

La politica del cortile di casa

"La Stampa" del 9 marzo 2011

Marcello Sorgi (09 marzo 2011)

"Si tratti di un vecchio conto personale, oppure, speriamo di no, di qualcosa di più serio, lo scontro Gheddafi-Bossi - con l’oscuro riferimento del colonnello libico agli aiuti chiesti dalla Lega per la secessione e la maledizione lanciata dal leader del Carroccio contro il ras di Tripoli - s’impone all’attenzione, pur nel quadro tragico della difficile crisi internazionale, per due pesanti motivi...."

La profezia di Oriana

"Corriere della Sera" del 9 marzo 2011

Piero Ostellino (09 marzo 2011)

"Le rivolte di popolo nei Paesi africani che si affacciano sul Mediterraneo disegnano, in prospettiva, due scenari - uno per quegli stessi Paesi; l'altro per l'Europa - asimmetrici e persino paradossali. Scenario nei Paesi in questione:..."

Perché no?

www.ilriformista.it dell'8 marzo 2011

Alessandro De Angelis (09 marzo 2011)

"Domande. Domani arriva in Consiglio dei ministri la bozza Alfano. Il Guardasigilli la presenta oggi a Napolitano. Per non creare problemi al Colle, Berlusconi accetta di tenere fuori tutte le norme in conflitto di interessi. Si può dire niet a scatola chiusa?..."

"Il difetto del sistema è sui tempi ma la riforma non fa miglioramenti"

www.ilriformista.it dell'8 marzo 2011

Alessandro Calvi (09 marzo 2011)

"Gerardo D’ambrosio. L’ex pm e senatore democratico spiega le ragioni di chi è già sulle barricate...."

Sulla giustizia Berlusconi disorienta il Pd

"La Stampa" dell'8 marzo 2011

Marcello Sorgi (08 marzo 2011)

"Anche se il Pd si comporta come se non esistesse, e prepara una mobilitazione di massa sul genere di quella dei dieci milioni di firme appena raccolte, il cambiamento di strategia di Berlusconi sulla giustizia è evidente...."

Ho fatto il testamento biologico

"La Stampa" dell'8 marzo 2011

Umberto Veronesi (08 marzo 2011)

"Io ho fatto il testamento biologico qualche anno fa, e per tre motivi. Per riaffermare le mie convinzioni sulla libertà di disporre della propria vita. Per l’amore profondo verso i miei familiari, che non voglio siano mai straziati dal dubbio sul che fare della mia esistenza...."

Ma per ora vince il raiss

"La Stampa" dell'8 marzo 2011

Lucia Annunziata (08 marzo 2011)

"La Nato e gli Usa stanno considerando ogni opzione nei confronti della Libia, inclusa quella militare. O almeno, questo è quanto si dice ufficialmente...."

"Non vedo lo scandalo nella riforma"

www.ilriformista.it del 7 marzo 2011

Sonia Oranges (08 marzo 2011)

"Marco Boato. Il relatore della bozza approvata all’epoca del primo governo Prodi: «Non vedo nulla di sacandaloso. Giusta la responsabilità dei pm»..."

Piccole Italie fanno la vera unità d'Italia

"La Stampa" del 7 marzo 2011

Daniele Marini (07 marzo 2011)

"L’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia si avvicina in un clima politico rovente, da «curva Sud»: il tifo è a prescindere, prevalgono l’invettiva e l’insulto reciproco. Il senso di appartenenza esiste, ma è di (una) parte. Il confronto pacato non trova spazio. Così, arriviamo a celebrare l’Unità dis-uniti, in ordine sparso...."

La Grande Muraglia che è in noi

"La Stampa" del 6 marzo 2011

Mario Calabresi (06 marzo 2011)

"In silenzio, senza che quasi nessuno se ne accorgesse, lo scorso anno i turisti cinesi hanno speso in Italia più di americani e giapponesi, nostri storici visitatori. Un milione di persone, ognuna delle quali ha lasciato qui, in media, 869 euro...."

Il cristianesimo semplice del pakistano Bhatti

"La Stampa" del 6 marzo 2011

Enzo Bianchi (06 marzo 2011)

"Di fronte a eventi tragicamente ordinari - come un omicidio politico in un Paese ad alta tensione terroristica - le reazioni possono essere fondamentalmente di due tipi: o si lascia che l'emozione di un momento scivoli via in un'amara assuefazione oppure si accetta che la vicenda scombini tanti luoghi comuni del nostro pensare e interpretare le situazioni attorno a noi e nel mondo più vasto...."

8 marzo, le donne crescono

"La Stampa" del 6 marzo 2011

Irene Tinagli (06 marzo 2011)

"Per quest’anno si prevede un 8 Marzo meno stucchevole e più pragmatico del solito. Un otto marzo che vede rianimato un dibattito sul ruolo della donna nella società che si era un po’ affievolito negli anni scorsi, e che comincia a ragionare in termini di azioni concrete, in Italia e altrove...."

Quando una legge decide della vita

"Corriere della Sera" del 6 marzo 2011

Ernesto Galli della Loggia (06 marzo 2011)

"Ci sono casi in cui idratazione e alimentazione artificiali divengono una forma di trattamento sproporzionato...."

I valori del laico

"La Stampa" del 5 febbraio 2011

Gian Enrico Rusconi (05 marzo 2011)

"In democrazia vale il principio secondo cui il credente può esporre nel discorso pubblico e quindi introdurre nel processo deliberativo posizioni che (formulate in codice religioso o no) non pregiudicano l’autonomia di comportamento degli altri cittadini che hanno convinzioni diverse o contrarie alle sue...."

Ottimismo, l'arma in più di Obama

"La Stampa" del 5 marzo 2011

Francesco Guerrera (05 marzo 2011)

"Warren Buffett ha il colpo in canna. Miliardario ma con abitudini e passioni da americano medio, il leggendario investitore ha utilizzato una metafora balistica per illustrare la sua brama per nuovi acquisti di società...."

La stagione delle nomine

"Corriere della Sera" del 5 marzo 2011

Massimo Mucchetti (05 marzo 2011)

"Manca un mese al 4 aprile, scadenza entro la quale il ministero dell'Economia dovrebbe definire le liste. Ma già sulle nomine ai vertici di Eni, Enel, Finmeccanica, Terna e Poste Italiane torna a gravare l'ombra dei partiti della coalizione e dei circoli opachi della capitale...."

I democratici e il fantasma della vittoria

www.ilriformista.it del 4 marzo 2011

Stefano Cappellini (05 marzo 2011)

"Nel corso della Seconda Repubblica alla sinistra è toccato tre volte, compresa l’attuale, di trovarsi all’opposizione. La differenza fondamentale tra la stagione in corso e le due precedenti esperienze è presto detta: le volte scorse è stata sempre netta la percezione di poter ribaltare la situazione...."

Classi dirigenti senza senso nazionale?

"Avvenire" del 5 marzo 2011

Lorenzo Ornaghi (05 marzo 2011)

"L’unificazione italiana impone alle élite degli Stati preunitari una serie di gigantesche sfide, di cui la più difficile da vincere è proprio quella «culturale»...."

Referendum, i rischi del voto politico

"La Stampa" del 4 marzo 2011

Marcello Sorgi (04 marzo 2011)

"La decisione del ministro dell'interno Maroni di fissare le elezioni amministrative il 15 e 16 maggio (con ballottaggi il 29 e 30) condanna i referendum, che dovrebbero svolgersi il 12 giugno, a una probabile morte per astensione e mancanza di quorum...."

L'avvento del profugo globalizzato

"La Stampa" del 4 marzo 2011

Domenico Quirico (04 marzo 2011)

"E’ la prima assistenza che li accoglie, un metro dopo aver infranto la frontiera della salvezza, con la valigia che schiaccia dorsi piagati, a piedi nudi, allucinati, disfatti, gente che pare condannata a essere in agonia fino alla fine del mondo...."

Il reddito degli italiani

"Corriere della Sera" del 4 marzo 2011

Francesco Giavazzi (04 marzo 2011)

"Nella classifica della ricchezza privata, le famiglie italiane sono al primo posto. La loro ricchezza netta è pari a quasi otto volte il loro reddito annuale (dopo le imposte)...."

Gianfranco preso nella tenaglia

"La Stampa" del 2 marzo 2011

Marcello Sorgi (02 marzo 2011)

"La lettera con cui i capigruppo della maggioranza hanno chiesto ieri a Fini di sollevare conflitto di attribuzione contro i giudici di Milano inaugura l'offensiva politico-giudiziaria di Berlusconi per la verità fin troppo annunciata, dopo il rinvio a giudizio per il caso Ruby e dopo la ripresa dei processi contro di lui...."

La Germania non perdona le bugie

"La Stampa" del 2 marzo 2011

Gian Enrico Rusconi (02 marzo 2011)

"In Germania un ministro non può mentire impunemente, neppure su una questione (apparentemente) privata...."

Gorbaciov, ha 80 anni l'uomo che archiviò l'Urss

"La Stampa" del 2 marzo 2011

Arrigo Levi (02 marzo 2011)

"Mikhail Sergeevic Gorbaciov compie oggi 80 anni. Per prima cosa vorrei fargli i più caldi auguri...."

Soccorso rozzo

www.ilrioformista.it del 1° marzo 2011

Tommaso Labate (02 marzo 2011)

"Strategie. L’ex pm si prepara a fare del referendum sul legittimo impedimento la madre di tutte le battaglie. Bindi firma con lui e con Granata un appello per chiedere l’accorpamento con le amministrative. Il governo non ci pensa nemmeno. Il quorum è una chimera...."

L’idea suicida della spallata referendaria

www.ilriformista.it del 1° marzo 2011

Stefano Cappellini (02 marzo 2011)

"Su Antonio Di Pietro convivono, a sinistra, due giudizi opposti. C’è una quota rilevante di elettori che negli ultimi due anni si è fatta sedurre dalla radicalità delle parole d’ordine dell’ex pm, convincendosi che l’Italia dei valori sia l’unico partito che fa vera opposizione a Silvio Berlusconi o che comunque il rafforzamento di Di Pietro sia utile a trascinare il Pd su posizioni più nette...."

La ripresa in balìa dei mostri

"La Stampa" del 1° marzo 2011

Franco Bruni (01 marzo 2011)

"Tremonti li chiama i mostri dei videogiochi: ne uccidi uno e ne spunta un altro, diverso e peggiore...."

L’impotente

www.ilriformista.it del 28 febbraio 2011

Alessandro Calvi (01 marzo 2011)

"Show. Il Cavaliere rispolvera un altro classico: il complotto delle istituzioni. «Il Quirinale mi rimanda indietro le leggi, i giudici di sinistra me le bocciano»...."

La frontiera italiana

"Corriere della Sera" del 1° marzo 2011

Antonio Polito (01 marzo 2011)

"In poche settimane l'Italia ha cambiato la sua collocazione geopolitica, ma non sembra ancora rendersene conto...."

L'esperienza vince se il futuro è incerto

"La Stampa" del 28 febbraio 2011

Luigi La Spina (28 febbraio 2011)

"La legge delle primarie nel centrosinistra non ha fatto eccezioni neanche a Torino, ma la sorpresa, questa volta, non è venuta dalla scelta per la candidatura a sindaco, ma dalla grandissima partecipazione al voto, un vero record di affluenza...."

Le palestre della vita

"La Stampa" del 28 febbraio 2011

Marco Rossi Doria (28 febbraio 2011)

"Il presidente del Consiglio ha affermato che «la scuola pubblica insegna principi contrari a quelli delle famiglie». Poiché egli è tenuto, nella sua qualità di capo del governo, a favorire l’unità degli italiani, questa affermazione (seguita dalla rituale smentita) dovrebbe fondarsi sui problemi educativi comuni a tutti gli adulti responsabili. E non lo fa...."

Idee diverse di democrazia

"Corriere della Sera" del 28 febbraio 2011

Piero Ostellino (28 febbraio 2011)

"Dovrebbero essere a confronto «una certa idea dell'Italia» del centrodestra e una, diversa, del centrosinistra..."

La potente impotenza dei partiti

"La Stampa" del 27 febbraio 2011

Luigi La Spina (27 febbraio 2011)

"Saranno 30-40 mila persone, oggi, a decidere il nuovo sindaco di Torino. E’ questo il numero dei simpatizzanti del centrosinistra attesi alle primarie e, data la differenza che ha sempre distanziato questo schieramento dal centrodestra, il vincitore dovrebbe conquistare anche l’eredità di Chiamparino...."

Alla Libia ora serve un contagio virtuoso

"La Stampa" del 27 febbraio 2011

Lorenzo Mondo (27 febbraio 2011)

"Cosa accade in Tunisia e in Egitto? Stiamo con il fiato sospeso per gli avvenimenti di Libia, mentre sui due paesi confinanti è caduto il silenzio. Vengono menzionati soltanto in via accessoria, senza riferimento cioè alla «rivoluzione» che li riguarda...."

Il giusto e l'utile

"Corriere della Sera" del 27 febbraio 2011

Angelo Panebianco (27 febbraio 2011)

"In politica si dà spesso uno spiacevole divario fra ciò che «è giusto» e ciò che «è utile», fra ciò che pensiamo sarebbe giusto fare alla luce dei principi che professiamo e ciò che sappiamo essere utile per i nostri interessi. In politica internazionale, poi, quel divario è la regola...."

Gioventù sprecata

www.ilriformista.it del 26 febbraio 2011

Andrea Testa (27 febbraio 2011)

"Questioni rimosse. L’intervento del governatore di Bankitalia al Forex: «La disoccupazione sfiora il 30 per cento. I salari d’ingresso sono fermi su livelli al di sotto degli anni Ottanta. Aumenta la dipendenza dal reddito dei genitori. Vige il minimo della mobilità e il massimo della precarietà». Qualcuno se ne occupa?..."

Tripoli bel suol d'orrore

www.robertomolinari.it del 27 febbraio 2011

Paolo Rossi (27 febbraio 2011)

"Non è difficile intravedere – entro il cubo di Rubik della situazione internazionale e nell'incendio del Maghreb – uniformità e dissonanze che colorano le diverse facciate...."

Fuga dal Fli:non è solo calciomercato

"La Stampa" del 25 febbraio 2011

Marcello Sorgi (25 febbraio 2011)

"L’amarezza per il progressivo sgretolamento del suo partito porta Gianfranco Fini, in un’intervista all’Espresso, a dire che le uscite dal Fli sono causate da «un delirio: frutto di allucinazione collettiva o di malafede»...."

Una rivolta contro le certezze

"La Stampa" del 25 febbriao 2011

Lucia Annunziata (25 febbraio 2011)

"Attenti ai luoghi comuni. L’interpretazione delle rivolte arabe (certo, la memoria del nostro iniziale entusiasmo per la rivoluzione iraniana del 1979 brucia ancora) si sta rapidamente ritirando nei consueti paradigmi. Se ne immagina, come risultato, il rafforzamento della componente islamica radicale, una crescita di egemonia dell’Iran rispetto all’Arabia Saudita e il mondo pro-occidentale, un Israele accerchiato...."

La legge sul fine vita

"Corriere della Sera" del 25 febbraio 2011

Ernesto Galli della Loggia (25 febbraio 2011)

"La Costituzione italiana garantisce, all'articolo 32, che «nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario»...."

Cosa succede in città

www.ilriformista.it del 24 febbriao 2011

Tommaso Labate (25 febbraio 2011)

"Quaderno di dolori. Il Pd rischia di arrivare male al grande test delle amministrative. La guerra di veleni tra Fassino e Gariglio. L’inciampo di Pisapia sul Pio Albergo Trivulzio..."

E il premier si scopre moderato

"La Stampa" del 23 febbraio 2011

Marcello Sorgi (23 febbraio 2011)

"Sarà anche vero che al punto in cui sono giunte le cose non ci si meraviglia più di niente..."

Ma non è ancora l'ultimo atto

"La Stampa" del 23 febbraio 2011

Domenico Quirico (23 febbraio 2011)

"Per agguantare il potere il primo settembre del 1969 gli bastò un comunicato alla radio mentre sullo sfondo scoppiettavano marce militari...."

Una lezione dura e costosa

"La Stampa" del 23 febbraio 2011

Marta Dassù (23 febbraio 2011)

"La tragedia della Libia è il primo, vero test di politica estera cui l’Italia si trovi di fronte da vari anni a questa parte. Come tale, andrebbe affrontato con serietà e coesione nazionale...."

Le colpe nostre (e degli altri)

"Corriere della Sera" del 23 febbraio 2011

Sergio Romano (23 febbraio 2011)

"Silvio Berlusconi ha trattato la questione libica a suo modo e con il suo stile, vale a dire con una concezione dei rapporti internazionali in cui la chiave del successo è il grado di intimità che il presidente del Consiglio riesce a stabilire con gli uomini di Stato stranieri...."

Il Cavaliere troppo preso dai suoi guai

"La Stampa" del 22 febbraio 2011

Marcello Sorgi (22 febbraio 2011)

"La crisi libica sta avendo ripercussioni economiche e politiche in Italia. Sulle prime anche gli osservatori più accreditati non sono in grado di pronunciarsi, non essendo chiaro se e quando il potere a Tripoli passerà di mano e quale sorte avranno i recenti accordi bilaterali intervenuti da quando i rapporti italiani con Gheddafi sono rientrati, si fa per dire, in un ambito di normalità..."

Il silenzio colpevole dell'Italia

"La Stampa" del 22 febbraio 2011

Lucia Annunziata (22 febbraio 2011)

"Italia, se ci sei batti un colpo. Mentre ieri a Tripoli le fiamme divoravano edifici pubblici, i valori in Borsa di petrolio e gas cadevano a picco, e aerei e navi portavano via in fretta e furia cittadini stranieri dalla Libia, un tam-tam internazionale, da Bruxelles alla Bbc, al New York Times, ad Al Jazeera, alle rappresentanze diplomatiche europee, ha scaricato su di noi questa affermazione...."

Da reietto a paladino il raìs e l’Occidente

www.ilriformista.it 21 febbraio 2011

Luigi Spinola (22 febbraio 2011)

"Occidente. La difficoltà di scaricare il nemico riabilitato, business partner e alleato contro il terrore...."

Interessi e Valori

"Corriere della Sera" del 22 febbraio 2011

Franco Venturini (22 febbraio 2011)

"Anche la Tunisia ha pagato un prezzo di sangue, e più di lei lo ha pagato l'Egitto. Ma nell'effetto domino delle rivolte nordafricane non si era mai visto quello che è accaduto ieri a Tripoli..."

Ripartiamo dalla voglia di educare

"La Stampa" del 21 febbraio 2011

Marco Rossi Doria (21 febbraio 2011)

"150 anni dall'Unità d'Italia quale è il bilancio riguardo al formare le nuove generazioni? E' possibile farne oggetto «di riflessione seria e non acritica e di valorizzazione di tutto quel che ci unisce», come ci ha invitato a fare il Presidente Napolitano?.."

Un messaggio a tutto l'Occidente

"La Stampa" del 21 febbraio 2011

Chris Patten (21 febbraio 2011)

"Chi abbia letto Palazzo Yacoubian, un romanzo del 2002 dell’egiziano Alaa Al-Aswani, guarderà alla rivoluzione in Egitto come a qualcosa da lungo tempo atteso..."

Eutanasia di un Regime

"Corriere della Sera" del 21 febbraio 2011

Antonio Ferrari (21 febbraio 2011)

"Nessuno poteva immaginare, neppure lontanamente, quanto sta accadendo in queste ore in Libia. Al confronto le rivolte della Tunisia e dell'Egitto sembrano pallidi sussulti popolari...."

Quel bisogno di alzare lo sguardo

"La Stampa" del 20 febbraio 2011

Mario Calabresi (20 febbraio 2011)

"Può un Paese vivere nella perenne attesa del Giorno del Giudizio, convinto che sia programmato sempre per domani mattina?..."

Gli alleati immaginari

"Corriere della Sera" del 20 febbriao 2011

Angelo Panebianco (20 febbraio 2011)

"Nonostante i dinieghi del governo, il mondo politico continua a scommettere sulle elezioni anticipate. In tal caso, quali schieramenti si confronteranno? Sappiamo già quale sarà l'identità del centrodestra: lo guiderà di nuovo Berlusconi in alleanza con Bossi..."

Italia Ostaggio del Degrado

"Corriere della Sera" del 17 febbraio 2011

Giuseppe De Rita (17 febbraio 2011)

"Alcuni amici stranieri, attribuendomi una autorità morale che forse non ho, mi rimproverano da tempo di non esprimere adeguata indignazione, adeguato richiamo etico, almeno adeguata segnalazione del senso del ridicolo rispetto allo spettacolo che va da mesi in onda nella nostra arena pubblica...."

"La nuova campagna acquisti ..."

"La Stampa" del 17 febbraio 2011

Marcello Sorgi (17 febbraio 2011)

"Ha fatto molto discutere, nei conciliaboli di Montecitorio, il self-control con cui Berlusconi è riapparso ieri in pubblico, al fianco del ministro dell’Economia Tremonti, e all’indomani del rinvio a giudizio deciso dal Gip di Milano...."

Le elezioni sono il male minore

"La Stampa" del 17 febbraio 2011

Luigi La Spina (17 febbraio 2011)

"Un futuro da brivido. E’ quello che aspetta l’Italia nei prossimi mesi sull’asse Milano-Roma. Da una parte, al tribunale di Milano, un processo a Silvio Berlusconi che rischia di essere tutt’altro che breve e sicuramente pieno di ostacoli, come ha spiegato, ieri su «La Stampa», Carlo Federico Grosso..."

Mario Draghi un "tedesco" per i tedeschi

"La Stampa" del 17 febbraio 2011

Stefano Lepri (17 febbraio 2011)

"Se non ci fosse stata la crisi dell’euro, probabilmente oggi Mario Draghi avrebbe la strada spianata per succedere a Jean-Claude Trichet alla guida della Banca centrale europea. Tra i possibili candidati un altro della sua statura al momento non c’è..."

In tribunale anche questa Repubblica

"La Stampa" del 16 febbraio 2011

Marcello Sorgi (16 febbraio 2011)

"Seppure attesa e in qualche modo scontata, la decisione del gip di Milano di rinviare a giudizio Berlusconi per i due reati - concussione e sfruttamento della prostituzione minorile - per i quali era sotto inchiesta da mesi, ha avuto l’effetto di un brusco richiamo alla realtà..."

Il rito breve diventerà molto lungo

"La Stampa" del 16 febbraio 2011

Carlo Federico Grosso (16 febbraio 2011)

"Come era prevedibile, il gip di Milano ha accolto la richiesta di giudizio immediato nei confronti di Berlusconi..."

Accettare il giudizio

"Corriere della Sera" del 16 febbraio 2011

Sergio Romano (16 febbraio 2011)

"Credo che Berlusconi, dopo la decisione del giudice per le indagini preliminari, debba calcolare attentamente i possibili effetti delle sue parole e iniziative. Può criticare alcuni magistrati, ma non può attaccare la magistratura..."

La loro libertà, le nostre paure

"Corriere della Sera" del 15 febbraio 2011

Angelo Panebianco (15 febbraio 2011)

"Ha osservato giustamente Sergio Romano (Corriere, 13 febbraio) quanto sia paradossale il fatto che gli occidentali, gioendo per la cacciata di Mubarak, si siano trovati ad applaudire un colpo di Stato militare. Ma non è il solo paradosso...."

Ma l'Italia è davvero berlusconiana?

"La Stampa" del 15 febbraio 2011

Luca Ricolfi (15 febbraio 2011)

"Da quando nella politica italiana è entrato Silvio Berlusconi, ossia dal 1994, la cultura di sinistra ha sviluppato un suo peculiare racconto dell'Italia. Secondo questo racconto chi vota a sinistra sarebbe «la parte migliore del Paese», mentre la parte che sceglie il centrodestra sarebbe la parte peggiore, evidentemente maggioritaria..."

Le buone ragioni del premier

"La Stampa" del 15 febbraio 2011

Marcello Sorgi (15 febbraio 2011)

"Il dibattito sulle elezioni, pendente ormai da mesi, non è mai stato così aperto. Ne ha parlato il Presidente della Repubblica, con una nota del Quirinale..."

Per l'Europa la sfida è sui valori

"La Stampa" del 15 febbraio 2011

Marta Dassù (15 febbraio 2011)

"Quando il ministro Maroni lamenta che l’Europa non sta aiutando l’Italia a fronteggiare il flusso di emigrati dalla Tunisia, dice una cosa vera. Una politica europea dell’immigrazione esiste, sulla carta. Così come esiste un’Agenzia, Frontex, incaricata di coordinare missioni congiunte degli Stati nazionali per il controllo delle frontiere esterne dell’Ue. Ma i meccanismi decisionali europei sono lenti...."

Fini e le liti interne «Di questi non ne posso più»

www.ilriformista.it del 14 febbraio 2011

Alessandro De Angelis (15 febbraio 2011)

"Battesimo agitato. Le colombe contro il leader per le poltrone: «Scelte sconcertanti» dice Viespoli. Oggi riunione dei senatori: possibile qualche fuoriuscita. Lui: «Ora basta». E stacca il telefono...."

I nuovi confini della moralità

"La Stampa" del 14 febbraio 2011

Gian Enrico Rusconi (14 febbraio 2011)

"Le donne che ieri sono scese in piazza hanno dato una clamorosa risposta alla questione esplosa nei giorni scorsi, su come si debba intendere la moralità pubblica e politica, quando entra in gioco il comportamento privato dell’uomo politico...."

Le Spalle voltate ai colonnelli

"La Stampa" del 14 febbraio 2011

Giovanni Cerruti (14 febbraio 2011)

"L’hanno visto molto bene anche quelli che erano seduti nell’ultima fila. Gianfranco Fini ha appena chiuso il suo intervento, allontana i due microfoni e il maxischermo manda l’immagine di Andrea Ronchi, l’ex ministro, che è il più lesto a farsi avanti..."

L'enigmatica vittoria delle masse

"La Stampa" del 13 febbraio 2011

Enzo Bettiza (13 febbraio 2011)

"Sono due, a mio parere, i tratti caratteristici di queste rivolte a catena delle masse arabe lungo le coste africane fino alla punta dello Yemen: il grandioso effetto domino, combinato con una certa indeterminatezza dell'approdo finale del loro travolgente e contagioso movimento da un Paese all'altro...."

Gli italiani contro voglia

"Corriere della Sera" del 13 febbraio 2011

Aldo Cazzullo (13 febbraio 2011)

"La discussione sulla festa del 17 marzo riflette lo scetticismo con cui partiti e ambienti culturali diversi guardano ai 150 anni della nostra nazione...."

Ricordo e memoria per guardare avanti

"La Stampa" del 12 febbraio 2011

Arrigo Levi (12 febbraio 2011)

"Avendo ascoltato il saggio, illuminato intervento di Enzo Bettiza al Quirinale, in occasione del «Giorno del Ricordo», e avendo assistito ancora una volta, qualche settimana fa, alla celebrazione della «Giornata della Memoria», mi ha colpito una certa, inevitabile e direi quasi radicale diversità nelle riflessioni che l’una e l’altra occasione suscitano in chi viene chiamato a trarre un insegnamento dalla rievocazione di quei tragici eventi di un nostro non lontano passato...."

Compromessa la dignità del premier, non la nostra

"La Stampa" del 12 febbraio 2011

Elena Loewenthal (12 febbraio 2011)

"Non me la sento di scendere in piazza domani per difendere la dignità delle donne. Né la mia né quella altrui. Non vedo perché. Mi desta persino qualche perplessità la sigla della manifestazione...."

Il realismo delle donne

"Corriere della Sera" del 12 febbraio 2011

Barbara Stefanelli (12 febbraio 2011)

"In Italia esiste un divario di genere da colmare. Magari con una legge che fissi quote di presenza femminile..."

Pgt, un oggetto misterioso. Luci e ombre secondo il Pd

www.varesereport.it del 12 febbraio 2011

Sconosciuto (12 febbraio 2011)

Un commento al nostro incontro tenutosi al De Filippi nella serata dell'11 febbraio e dedicato al pgt...

Le tensioni con la Consulta potrebbero costare caro

"La Stampa" del 11 febbraio 2011

Marcello Sorgi (11 febbraio 2011)

"Non doveva proprio capitare anche questa a Berlusconi, di ricevere con qualche mese di ritardo, ma tutta insieme, la reazione dei giudici della Consulta agli attacchi a cui s'era lasciato andare un numero infinito di volte, da quando, ormai un anno e mezzo fa, la Corte costituzionale aveva dichiarato illegittimo il lodo Alfano, rimettendo in moto la macchina dei processi contro il Cavaliere..."

Rai, pronta una ricetta da soviet

"La Stampa" dell'11 febbraio 2011

Michele Brambilla (11 febbraio 2011)

"Siamo tutti d’accordo nel dire che non ne possiamo più delle risse in tv con i politici che urlano, si insultano, si parlano addosso, quindi escono di scena con il beau geste di un abbandono che chissà come mai viene deciso sempre ai titoli di coda..."

Un momento di riflessione

"Corriere della Sera" dell'11 febbraio 2011

Sergio Romano (11 febbraio 2011)

"Si ritiene vittima di una congiura giudiziaria. È convinto che le accuse contro la sua persona siano altrettante tappe di un percorso diretto a eliminare il presidente del Consiglio e il suo partito. Ha deciso di trasformare la sua difesa in una controffensiva politica..."

Atteso al Colle

www.ilriformista.it del 10 febbraio 2011

Sconosciuto (11 febbraio 2011)

"Il Cav. stamattina manda in piazza il Pdl davanti al Tribunale di Milano e parla di inchieste da Germania comunista. Il Quirinale, irritato per la sua strategia di guerra nelle istituzioni, arriva a un passo dall’annullare l’appuntamento...."

Lo scenario drammatico del '93-'94

"La Stampa" del 10 febbraio 2011

Marcello Sorgi (10 febbraio 2011)

"Chi ha vissuto i giorni più drammatici del ’93 e del ’94 - e siamo ancora in tanti a ricordarceli, tra politica, istituzioni, magistratura, giornali e tv - non può evitare di cogliere in quanto sta accadendo una serie di terribili analogie con quel che avvenne già diciassette anni fa..."

La realtà del potere virtuale

"La Stampa" del 10 febbraio 2011

Joseph S. Nye (10 febbraio 2011)

"Mentre i regimi arabi combattono contro dimostrazioni alimentate da Twitter e Al Jazeera e i diplomatici americani cercano di comprendere l’impatto di Wikileaks, appare chiaro che questa era dell’informazione globale richiede una comprensione più sofisticata di come funzioni il potere nella politica mondiale..."

Strada Giusta, Passo Breve

"Corriere della Sera" del 10 febbraio 2011

Dario Di Vico (10 febbraio 2011)

"Quando un esecutivo regolarmente in carica elabora una ricetta per far ripartire la crescita va preso sul serio. Tanto più in un Paese-tartaruga quale purtroppo è diventata l'Italia e non per colpa di un solo schieramento politico..."

Chi siamo noi per giudicarlo

www.ilriformista.it del 10 febbraio 2011

Stefano Cappellini (10 febbraio 2011)

"Silvio Berlusconi è innocente fino a prova contraria. Silvio Berlusconi ha diritto a non essere processato pubblicamente da tribunali della morale, siano essi mediatici o politici. Detto questo..."

La tregua tra le istituzioni è finita prima di cominciare

"La Stampa" del 9 febbraio 2011

Marcello Sorgi (09 febbraio 2011)

"Oltre a creare una singolare coincidenza con il tentativo di imporre una svolta, in materia economica, alla paralisi in cui da mesi si dibatte il governo, la decisione, annunciata dal procuratore della Repubblica di Milano Bruti Liberati, di chiedere oggi il processo abbreviato contro Berlusconi per i due reati di concussione e sfruttamento della prostituzione minorile legati al «caso Ruby», non lascia dubbi sul tema che si imporrà sull'agenda politica dei prossimi mesi...."

La palude è peggio del voto

"La Stampa" del 9 febbraio 2011

Federico Geremicca (09 febbraio 2011)

"C’è qualcosa di peggio delle elezioni anticipate nell’anno del centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia e con l’economia in una situazione di profondo rosso?..."

Un dialogo per la vita

"Corriere della Sera" del 9 febbraio 2011

Isabella Bossi Fedrigotti (09 febbraio 2011)

"Due anni fa moriva - o veniva lasciata morire - Eluana Englaro e l'anniversario, invece che un giorno del ricordo di un crudele dramma, uno di quelli che domani, dopodomani o stasera possono capitare in tutte le famiglie, si avvia a diventare motivo di battaglia tra due fazioni opposte, non solo ideologizzate ma anche politicizzate, ferme su posizioni che paiono inconciliabili: battaglia furibonda intorno a una legge che regoli il fine vita...."

La frustata

www.ilriformista.it dell'8 febbraio 2011

Sconosciuto (09 febbraio 2011)

"Non solo Ruby. Pronta a Milano la richiesta di processo per Berlusconi. A Napoli spuntano sms imbarazzanti diretti al premier. Che mobilita contro i pm tutto il Pdl e gli avvocati-deputati (torna Pecorella). Ma la botta vera arriva da Tremonti: non c’è un euro a disposizione per il piano crescita...."

Umberto berlusconiano per amore e per forza

"La Stampa" dell'8 febbraio 2011

Marcello Sorgi (08 febbraio 2011)

"L’asse Berlusconi-Bossi resiste anche dopo l’intoppo subito dal federalismo fiscale la scorsa settimana e l’inevitabile allungamento dei tempi determinato dall’intervento del Quirinale e dal rifiuto del Capo dello Stato di ricevere il decreto varato dal governo anche in mancanza del parere della Bicameralina...."

Emergenza rom la disuguaglianza dei poteri speciali

"La Stampa" dell'8 febbraio 2011

Costanza Hermanin (08 febbraio 2011)

Lettera al quotidiano di Torino...

Noi italiani liceali per sempre

"La Stampa" dell'8 febbraio 2011

Massimiliano Panarari (08 febbraio 2011)

"Sfuggente e problematica è l'identità italiana, secondo alcuni. Controversa e non pacificata, secondo altri (e, a giudicare dai fatti, si direbbe che questi ultimi non sono lontani dal vero)..."

Il bluff delle piccole patrie così il federalismo ci porta al crack

www.ilriformista.it del 7 febbraio 2011

Alessandro Agostinelli (08 febbraio 2011)

"Federalismo. La riforma che vuole la Lega - numeri alla mano - serve soltanto a trasferire i costi del mantenimento della classe politica dal centro alla periferia. Senza che gli elettori se ne accorgano..."

Attacco al cuore del berlusconismo

"La Stampa" del 7 febbraio 2011

Michele Brambilla (07 febbraio 2011)

"Come hanno osato arrivare proprio fin lì, fino a Villa San Martino di Arcore? Silvio Berlusconi deve aver gridato al sacrilegio, e se così fosse sarebbe una sorta di contrappasso..."

Una tregua vera o meglio il voto

"Corriere della Sera" del 7 febbraio 2011

Ernesto Galli della Loggia (07 febbraio 2011)

"Può una maggioranza reggersi sulla condiscendenza dell’on. Scilipoti? Può un Paese sapere che le sue sorti dipendono da un gruppetto di deputati transfughi da provenienze così eterogenee da non riuscire a trovare altra definizione per sé stessi che quella vagamente orwelliana de «i responsabili »?..."

Il Pd sente il fascino di Saviano

"Corriere della Sera" del 7 febbraio 2011

Maria Teresa Meli (07 febbraio 2011)

"C'era un tempo in cui D'Alema amava dire, parafrasando una frase attribuita erroneamente a Goebbels, ma in realtà di un altro leader nazista: «Quando sento parlare di società civile metto mano alla pistola». Scherzava, naturalmente... fino a un certo punto. Ora D'Alema, invece, dice: «Dobbiamo sostenere la mobilitazione della società civile». E sabato, alla Fiera di Roma, ha dichiarato: «C'è un ponte che lega questa assemblea a Milano»...."

Perché tra Bossi e il Cav. comanda il primo

www.ilriformista.it del 5 febbraio 2011

Peppino Caldarola (07 febbraio 2011)

"Analisi. Non è credibile la tesi che descrive il Senatùr come ostaggio del premier. Troppo generosa quella che lo vuole dominus incontrastato. Più semplicemente, sta cercando di collocare il suo partito al centro della scena come fa da vent’anni con furbizia, prepotenza e ironia..."

Bella svolta

www.ilriformista.it del 7 febbraio 2011

Sonia Oranges (07 febbraio 2011)

"Proprio moderati. Il rimpasto comincia con un posto di sottosegretario a un esponente della Destra. Nuovi attacchi a pm e Consulta. «Alle amministrative nessun patto con Fli e Udc»...."

Il circolo vizioso della riforma

"La Stampa" del 5 febbraio 2011

Michele Brambilla (05 febbraio 2011)

"Atteso da anni come panacea di tutti i mali, il federalismo rischia ora di diventare il pasticciaccio brutto del Nord...."

Il teatrino della politica

"Corriere della Sera" del 5 febbraio 2011

Pierluigi Battista (05 febbraio 2011)

"Umberto Bossi ha ammesso che il capo dello Stato ha ragione quando chiede alla maggioranza, per il rispetto dovuto al Parlamento, che il decreto del federalismo debba passare per l’aula di Montecitorio. Il leader della Lega avrebbe potuto pensarci il giorno prima..."

È il caso di dire meno male che Giorgio c’è

www.ilriformista.it del 5 febbraio 2011

Peppino Caldarola (05 febbraio 2011)

"Ricucitore. I suoi timori per l’unità e la tenuta del paese, lo scollamento tra cittadini e politica, gli scontri tra le istituzioni...."

Nuovi scenari nel rapporto con la Lega

"La Stampa" del 3 febbraio 2011

Marcello Sorgi (03 febbraio 2011)

"Anche se non possono dirlo apertamente, Napolitano e Berlusconi non sono affatto d’accordo sulla piega che stanno prendendo le cose in Italia. Per la seconda volta in tre giorni il Capo dello Stato ha ribadito che la situazione è al livello di guardia, e lo stato di scontro permanente che coinvolge anche le istituzioni non è più sopportabile oltre...."

"The Daily" addio alla carta, comincia una nuova epoca

"La Stampa" del 3 febbraio 2011

Vittorio Sabadin (03 febbraio 2011)

"Niente più costosissime rotative, basta con la carta e addio anche ai camion che la trasportano». Rupert Murdoch, il più grande editore di giornali di carta, sorrideva mentre ieri a New York ipotizzava un futuro forse ancora lontano presentando «The Daily», il primo quotidiano ideato e prodotto esclusivamente per l’iPad..."

L'Occidente si illude di contare

"Corriere della Sera" del 3 febbraio 2011

Angelo Panebianco (03 febbraio 2011)

"Barack Obama sarà ricordato come un nuovo Jimmy Carter, il presidente che «perse» l’Iran, che subì la rivoluzione khomeinista del 1979?..."

Domani smetto

www.ilriformista.it del 2 febbraio 2011

Alessandro De Angelis (03 febbraio 2011)

"Lifting politico. Il presidente del Consiglio s’improvvisa responsabile: accantona la polemica coi giudici e l’idea di andare in piazza, parla solo di crescita e riforme, invita a uscire dalla «spirale di scontro» e rilancia gli appelli del Colle alla pacificazione...."

Federalismo a scatola chiusa

www.ilriformista.it del 2 febbraio 2011

Andrea Testa (03 febbraio 2011)

"Una lacuna su tutte. Manca ancora la definizione dei fabbisogni standard, ovvero del “giusto costo” dei servizi erogati dai Comuni..."

Sono attonito,non capisco più il Cavaliere

www.ilriformista.it del 2 febbraio 2011

Fabrizio d’Esposito (03 febbraio 2011)

Conversazione de "Il Riformista" con Feltri....

Voto decisivo per restare in vita

"La Stampa" del 2 febbraio 2011

Marcello Sorgi (02 febbraio 2011)

"Le sorti del governo e della legislatura restano appese al voto di domani sul federalismo...."

Il malgoverno pagato sempre dai cittadini

"La Stampa" del 2 febbraio 2011

Luca Ricolfi (02 febbraio 2011)

"Si torna a parlare di una patrimoniale, ma le proposte sul tappeto sono almeno quattro. In principio fu Giuliano Amato...."

I fratelli musulmani un dialogo da aprire

"La Stampa" del 2 febbraio 2011

Vittorio Emanuele Parsi (02 febbraio 2011)

"Non c’è dubbio che la profondità e l’estensione della protesta in Egitto abbia colto di sorpresa le diplomazie delle potenze occidentali, a cominciare dagli Stati Uniti..."

Finite le illusioni di Israele

"La Stampa" del 2 febbraio 2011

Arrigo Levi (02 febbraio 2011)

"L’invito a «sostenere Mubarak», rivolto da Israele agli Stati Uniti e ai Paesi europei, non sembra davvero una reazione adeguata alla potenziale estrema gravità, per lo Stato ebraico, di un cambiamento di regime in Egitto..."

La fabbrica delle anime

"Corriere della Sera" del 2 febbraio 2011

Ernesto Galli della Loggia (02 febbraio 2011)

"L’Italia è il Paese in cui alla vigilia di ormai più che probabili elezioni politiche l’opposizione è ancora priva di un leader da contrapporre al leader dello schieramento avversario, cioè a Silvio Berlusconi..."

Senza Di Pietro

www.ilriformista.it del 1° febbraio 2011

Stefano Cappellini (02 febbraio 2011)

"Scelte. Un sondaggio incoraggia Bersani a tagliare l’ex pm per spianare la via al patto costituente con Fini e Casini: il cartello delle opposizioni è dato avanti al centrodestra anche se l’Idv non ne facesse parte. Intanto Tonino, che non ha molta voglia di urne, briga con la Lega sul federalismo..."

Non si può oscillare tra Ferrara e Santanchè

www.ilriformista.it del 1° febbraio 2011

Peppino Caldarola (02 febbraio 2011)

"Scontro istituzionale. Il finto giallo della manifestazione contro la magistratura indetta e poi smentita, a sole ventiquattr’ore dall’apertura alle opposizioni per un patto sulla crescita..."

E' partita la campagna elettorale

"La Stampa" del 1° febbraio 2011

Marcello Sorgi (01 febbraio 2011)

"Non poteva che finir male, com’è finita, l’estemporanea iniziativa di Berlusconi di riaprire in extremis un dialogo con l’opposizione, per trovare insieme una soluzione al problema del debito pubblico che affligge l’economia italiana e studiare un sistema per ridurre le tasse, allargando al contempo la base dei contribuenti..."

La frustata che serve alla ripresa

"La Stampa" del 1° febbraio 2011

Mario Deaglio (01 febbraio 2011)

"Dopo una lunga concentrazione sulle sue questioni personali, il presidente del Consiglio cerca ora di riprendere l’iniziativa ritornando sul terreno della politica economica...."

La retromarcia di Washington

"La Stampa" del 1° febbraio 2011

Boris Bianchieri (01 febbraio 2011)

"Non poteva esserci prova più difficile per Obama di quella che gli impone oggi la situazione in Egitto...."

Quei ragazzi del Cairo

"Corriere della Sera" del 1° febbraio 2011

Massimo Nava (01 febbraio 2011)

"La dichiarazione delle Forze Armate egiziane, che considerano «legittime» le rivendicazioni del popolo, aggiunge un ulteriore elemento di novità e sorpresa nella concatenazione di rivolte in Medio Oriente...."

Fuori il candidato

www.ilriformista.it del 31 gennaio 2011

Stefano Cappellini (01 febbraio 2011)

"Ritardi. Se la crisi precipita verso elezioni, il centrodestra ha un pacchetto elettorale pronto: Berlusconi premier sostenuto da Pdl e Lega. Dall’altra parte è ancora buio. Tocca al Pd fare luce. C’è una soluzione politica, che porta a Casini. E ce n’è un’altra istituzionale. Alla Mario Monti..."

Perché conviene a tutti

www.ilriformista.it del 31 gennaio 2011

Pietro Ichino (01 febbraio 2011)

"Scenario. Bancarotta dello Stato per perdita di fiducia nella sua solvibilità. Nei paesi dove si è verificata il valore di immobili, azioni e obbligazioni si è ridotto persino dieci volte rispetto all’incidenza della proposta di Veltroni...."

Federalismo, i nuovi oppositori

"La Stampa" del 31 gennaio 2011

Luca Ricolfi (31 gennaio 2011)

"«Item di tipo Thurstone». Nella disciplina alquanto esoterica che insegno all’università (Analisi dei dati) si parla di «item di tipo Thurstone» quando, su un certo tema, si può essere ostili a qualcosa per ragioni opposte. In politica, ad esempio, fascisti e comunisti erano entrambi ostili alla Dc, ma su sponde antitetiche...."

La crisi del regime Mubarak

"La Stampa" del 31 gennaio 2011

Marta Dassù (31 gennaio 2011)

"La crisi dell'Egitto è, per i politologi, l'equivalente di ciò che il crollo di Lehman Brothers è stato per gli economisti. Nessuno l'aveva prevista, in un ambiente che vive di previsioni (sbagliate) sui «dieci scenari da evitare nel 2011»..."

Illusioni e delusioni

"Corriere della Sera" del 31 gennaio 2011

Giovanni Sartori (31 gennaio 2011)

"Sin da quando esistono, gli Stati Uniti si sentono investiti della missione di diffondere la libertà e la democrazia nel mondo...."

Il Cigno nero d'Egitto

"La Stampa" del 30 gennaio 2011

Lucia Annunziata (30 gennaio 2011)

"Il Cigno nero che proprio in questi giorni a Davos è stato appassionatamente cercato dai cervelloni della economia mondiale, si è materializzato - a sorpresa com’è nella sua natura - ed ha allargato le sue ali sul Nilo..."

La necessità di una tregua

"Corriere della Sera" del 30 gennaio 2011

Ferruccio de Bortoli (30 gennaio 2011)

"Nell'infinita notte della nostra Repubblica, cresce l'inquietudine di chi vorrebbe vivere in un Paese normale, di chi avverte l'urgenza di occuparsi di problemi veri: la famiglia, il lavoro, l'impresa. E soffre il degrado della vita pubblica, la grave perdita d'immagine internazionale...."

Paura del voto

www.ilriformista.it del 29 gennaio 2011

Alessandro De Angelis (30 gennaio 2011)

"Ma è Berlusconi o Fanfani? Non si dimette, non accetta una successione interna e non si fida più del giudizio popolare: «Chi vuole le urne - dice ora - lo fa solo per i suoi interessi». Unico rilancio in vista: una distribuzione di poltrone per premiare i soccorritori del 14 dicembre. Ma la Lega dà segni di nervosismo..."

Il pericolo adesso è sfasciare tutto

"La Stampa" del 28 gennaio 2011

Marcello Sorgi (28 gennaio 2011)

"Da due anni definito impropriamente finale, dato che non arriva mai al termine, lo scontro tra Berlusconi e Fini ha ieri superato il livello di guardia...."

Il rischio-caos che minaccia il Paese

"La Stampa" del 28 gennaio 2011

Federico Geremicca (28 gennaio 2011)

"Un cumulo di macerie fumanti, circondate da miasmi venefici, mentre fango e melma ricoprono quel che non è stato ancora distrutto del tutto. Come se un terremoto si fosse abbattuto sulle istituzioni repubblicane, ecco quel che si osservava ieri, alle otto della sera, di uno dei giorni più neri che la Repubblica ricordi: un panorama sudamericano..."

Il dovere di festeggiare "il nostro Stato"

"La Stampa" del 28 gennaio 2011

Arrigo Levi (28 gennaio 2011)

"In cuor mio, nel momento in cui festeggio i 150 anni dell’Unità d’Italia, mi ritrovo a pensare che io festeggio soprattutto la Repubblica..."

Il Colle non gradisce

www.ilriformista.it del 28 gennaio 2011

Alessandro De Angelis (28 gennaio 2011)

"Ultimi colpi. Cicchitto sale in missione al Quirinale per porre la questione delle dimissioni di Fini e ottiene solo di irritare il presidente. Berlusconi, che teme nuove inchieste a Roma e Napoli, prepara un’altra legge ad personam...."

L’umanesimo verde e senza eredi di Alex Langer

"Avvenire" del 28 gennaio 2011

Giovanni Gazzaneo (28 gennaio 2011)

"Lo chiamavo "l’uomo dei ponti". E lui sorrideva con quello sguardo e quella faccia da eterno ragazzo...."

Il logoramento e l'ipotesi voto che si avvicina

"La Stampa" del 27 gennaio 2011

Marcello Sorgi (27 gennaio 2011)

"Per quanto annunciata già dalla vigilia, e determinata da assenze previste, la seconda sconfitta delle opposizioni in poco più di un mese, sulla mozione di sfiducia al ministro Bondi, conferma che la strategia degli avversari del premier non può andare oltre un logoramento più che puntare a un al momento impossibile abbattimento del governo...."

L'amara vittoria del Premier

"La Stampa" del 27 gennaio 2011

Michele Brambilla (27 gennaio 2011)

"Bondi non è stato sfiduciato, e resterà ministro. La Camera l’ha salvato con 314voti. Coloro che gli contestavano la gestione dei beni culturali, e i crolli a Pompei, si sono fermati a quota 292..."

L'orizzonte di Obama e il nostro

"La Stampa" del 27 gennaio 2011

Mario Calabresi (27 gennaio 2011)

"Il futuro non è un regalo ma una conquista» diceva Robert Kennedy e ieri notte Barack Obama lo ha ricordato aggiungendo: «Saranno le scelte che facciamo oggi a condizionare il nostro destino»...."

Kapuscinski in lotta «contro il silenzio»

"Avvenire" del 27 gennaio 2011

Laura Badaracchi (27 gennaio 2011)

"«In Europa la gente muore durante le guerre: in guerra la morte si porta via milioni di vite, ma è la messe di una sola stagione. Da noi la vita umana non conta un accidente. Con la povertà e con la fame che ci ritroviamo, il confine tra la vita e la morte diventa labile». Parole di Oscar Prudencio, rettore dell’Università San Andrés, La Paz, Bolivia..."

I nemici della Crescita

"Corriere della Sera" del 27 gennaio 2011

Angelo Panebianco (27 gennaio 2011)

"Due giorni fa il presidente Giorgio Napolitano ha esortato la politica ad assumere come obiettivo prioritario l'impegno a sostenere la crescita economica..."

Tra razionalità e follia: lo spietato orrore della Shoah

www.democraticivarese.it del 27 gennaio 2011

Marco Regazzoni (27 gennaio 2011)

Pezzo molto bello di Marco Regazzoni sul sito cittadino del PD

Fine corsa

www.ilriformista.it del 26 gennaio 2011

Alessandro De Angelis (27 gennaio 2011)

"Governo al capolinea. Arrivano alla Camera le nuove carte dei pm ed è un’altra ondata di pornopolitica. Casini boccia la riforma cara a Bossi, che chiede le dimissioni di Fini. I finiani invocano quelle di Frattini per i documenti sulla casa di Montecarlo...."

Emergenza-casa, affonda in aula un sì trasversale

www.varesereport.it del 27 gennaio 2011

Sconosciuto (27 gennaio 2011)

"C’è bisogno di case a Varese. E a Varese sono 3500 gli appartamenti sfitti. Un paradosso che fotografa bene un problema che pare insolubile, su cui da tempo non si registra alcuna iniziativa in grado si sbloccare un pericoloso impasse...."

Se anche i sondaggi non contano più

"La Stampa" del 26 gennaio 2011

Marcello Sorgi (26 gennaio 2011)

"Il Pdl, attorno al 30 per cento o appena più sotto, non ha risentito (o ha risentito pochissimo) del caso Ruby. Il Pd, che oscilla tra il 24 e il 26, di conseguenza non ne ha beneficiato..."

Le armi a doppio taglio del Pd

"La Stampa" del 26 gennaio 2011

Luca Ricolfi (26 gennaio 2011)

"Da qualche giorno si torna a parlare di Walter Veltroni. C’è chi dice che la grande adunata di sabato scorso al Lingotto, con il tentativo di resuscitare lo spirito del «suo» Pd, sia il prologo di un’autocandidatura di Veltroni a guidare il centrosinistra, e forse un futuro governo in caso di vittoria elettorale...."

Federalismo con piu' tasse?

"Corriere della Sera" del 26 genniao 2011

Dario Di Vico (26 gennaio 2011)

"Il rischio che il federalismo fiscale finisse nel tritacarne politico era già alto in passato e in questi giorni di «sospensione delle egemonie» lo è evidentemente ancora di più..."

Velardi, il garantismo e il «bene della sinistra»

www.ilriformista.it del 25 gennaio 2011

Peppino Caldarola (26 gennaio 2011)

"«Care compagne e cari compagni, per carità, per il nostro bene, fermatevi». Comincia così l’appello lanciato..."

Spudoratamente

www.ilriformista.it del 25 gennaio 2011

Alessandro De Angelis (26 gennaio 2011)

"Diversivi. La riapertura del dossier Montecarlo anticipa l’assalto finale a Fini. Ghedini suggerisce una nuova versione dei fatti. Signorini intervista un cugino prete. Muro contro muro sulla sfiducia a Bondi: oggi il voto..."

Depistaggio parte seconda

www.ilriformista.it del 25 genniao 2011

Fabrizio d’Esposito (26 gennaio 2011)

"Escort-strategy. La nuova campagna sulla casa a Tulliani, sollecitata dalla Farnesina. La sfuriata contro Lerner e anche Emilio. La telefonata di scuse a Feltri...."

L'episcopato tra disagio e buonsenso

"La Stampa" del 25 gennaio 2011

Marcello Sorgi (25 gennaio 2011)

"Dopo quelli del segretario di Stato vaticano Bertone e del Papa, anche l’intervento del cardinale Bagnasco, presidente della Conferenza dei vescovi italiani ha ribadito il «disagio» e lo «sgomento» del Paese rispetto a quel che sta emergendo dal caso Ruby, e ha chiesto a Berlusconi di chiarire al più presto, nelle sedi opportune, le accuse e le rivelazioni che lo riguardano...."

La politica deve dare speranza

"La Stampa" del 25 gennaio 2011

Franco Garelli (25 gennaio 2011)

"Ha parlato più della rabbia dei giovani che dell’«affaire Berlusconi», più del vuoto politico che penalizza i giovani che del danno etico che deriva al Paese dai comportamenti privati (che fanno cultura pubblica) del premier..."

Shoah, la memoria è giustizia

"Corriere della Sera" del 24 gennaio 2011

Ferruccio de Bortoli (24 gennaio 2011)

"Viviamo schiacciati in un disperato presente e a volte ci assale un senso di vuoto che mette in forse anche la nostra incerta identità italiana...."

Due o tre cose che sappiamo delle primarie

www.ilriformista.it del 24 gennaio 2011

Stefano Cappellini (24 gennaio 2011)

"Culti indigeni..."

Il bassolinismo ha i secoli contati

www.ilriformista.it del 24 gennaio 2011

Peppino Caldarola (24 gennaio 2011)

"Anche il bassolinismo ha i secoli contati. È la prima lezione delle primarie di domenica..."

Fiat la partita comincia ora

"La Stampa" del 17 gennaio 2011

Mario Deaglio (17 gennaio 2011)

"Esaminato in una prospettiva di lungo periodo, il referendum di Mirafiori costituisce la presa d’atto da parte dei lavoratori del mutamento radicale nei modi di produzione provocato dalla globalizzazione...."

Effetto soap opera

"La Stampa" del 17 gennaio 2011

Michele Brambilla (17 gennaio 2011)

"Non sono sicuramente sfuggite a nessuno le fotografie che facevano da contorno a Silvio Berlusconi durante il «discorso alla nazione» pronunciato ieri in un videomessaggio...."

Diritti e lavoro tra miti e verità

"Corriere della Sera" del 17 gennaio 2011

Ernesto Galli Della Loggia (17 gennaio 2011)

"Il nuovo welfare La necessità di un nuovo welfare, basato sul livello e l'urgenza dei bisogni, non sull'impiego..."

Il lavoro cambia (e non in peggio)

"Corriere della Sera" del 16 gennaio 2011

Maurizio Ferrera (16 gennaio 2011)

"Fabbrica di automobili con base a Torino, Italia. Grazie ai risultati di Mirafiori, la Fiat potrà rimanere fedele alla vocazione iscritta nel suo storico marchio...."

Gli ostacoli che frenano il paese

"La Stampa" del 16 gennaio 2011

Luca Ricolfi (16 gennaio 2011)

"Come era prevedibile, un minuto dopo la vittoria dei sì nel referendum di Mirafiori, si erano già formati due partiti, entrambi convinti di aver vinto: i sostenitori del sì, contenti di averla spuntata (54% di sì), e quelli del no, contenti di essere stati sconfitti di misura (fra gli operai il sì è prevalso per appena 9 voti)...."

Tunisi lancia una sfida all'Europa

"La Stampa" del 16 gennaio 2011

Marta Dassù (16 gennaio 2011)

"La tentazione è di leggere la fine di Ben Ali come un caso di ritorno al futuro: dopo tutto, anche il padre della Tunisia indipendente, Habib Bourghiba, era stato messo da parte attraverso una sorta di coup costituzionale, medico-militare...."

L'eredità che resta all'Italia

"La Stampa" del 15 gennaio 2011

Luigi La Spina (15 gennaio 2011)

"Conclusa la votazione sul futuro di Mirafiori e in attesa di conoscerne il verdetto, si può osservare che l’altissima affluenza alle urne ha testimoniato la profonda consapevolezza dell’importanza di questa scelta per i destini individuali e concreti sia dei 5500 lavoratori direttamente interessati, sia per tutti coloro che, fuori da quei cancelli, sanno che anche la loro sorte è legata allo sviluppo produttivo di quella fabbrica...."

La madre di tutte le inchieste

"La Stampa" del 15 gennaio 2011

Michele Brambilla (15 gennaio 2011)

Berlusconi indagato: dov’è la novità? "Sono anni che è indagato e sono anni che le inchieste e i processi contro di lui non spostano un voto perché ormai gli italiani sono tutti preventivamente schierati...."

«Sono pronto a un cantiere comune col Pd»

www.ilriformista.it del 14 gennaio 2011

Stefano Cappellini (15 gennaio 2011)

"Nichi Vendola e il caso Fiat: «Non sono pentito di aver parlato di schiavismo né di essermi presentato ai cancelli di Mirafiori». Sulla “confluenza” col Pd: «Felice delle offerte di Bettini e Latorre per lavorare alla costruzione di un grande cantiere comune»...."

Un intellettuale prestato alla politica

"Avvenire" del 15 gennaio 2011

Gianpaolo Romanato (15 gennaio 2011)

"La vita di Giuseppe Toniolo, che nasce nel 1845 e muore nel 1918, attraversa tutto l’arco di sviluppo di quello che siamo soliti chiamare movimento cattolico. Ma lo attraversa con una specificità che rende la sua figura unica e peculiare nella folta galleria dei protagonisti di quegli anni..."

Contro Marx ma con la gente

"Avvenire" del 15 gennaio 2011

Paolo Pecorari (15 gennaio 2011)

"L’opera di Giuseppe Toniolo (1845-1918) si colloca in una dimensione sovranazionale e va considerata tenendo conto delle coeve esperienze maturate nell’ambito del cattolicesimo sociale non solo italiano, ma anche francese, belga e tedesco. Centrale in essa è il rapporto tra etica ed economia, come pure tra etica e politica...."

Centrosinistra e centrodestra due crisi in fotocopia

"La Stampa" del 14 gennaio 2011

Marcello Sorgi (14 gennaio 2011)

"Un tempo si diceva: simul stabunt, simul cadent. Forse si tornerà a ripeterlo a proposito dei due maggiori partiti, nati uno dopo l’altro ed ora alle prese con crisi simmetriche e parallele...."

Ristabilita l'uguaglianza

"La Stampa" del 14 genniao 2011

Carlo Federico Grosso (14 gennaio 2011)

"La Corte Costituzionale ha deliberato nei tempi previsti. Con uno stringato, ma esauriente, comunicato diffuso ieri pomeriggio, ha reso pubblici i contenuti della sua importante decisione sul legittimo impedimento. Essi mi paiono assolutamente condivisibili...."

Un Paese bloccato

"La Stampa" del 14 gennaio 2011

Federico Geremicca (14 gennaio 2011)

"Erano settimane, ormai, che un interrogativo aleggiava - meglio ancora: incombeva - sui lavori della Corte Costituzionale...."

"Siamo tutti figli della vostra civiltà"

"La Stampa" del 14 gennaio 2011

John Fitzgerald Kennedy (14 gennaio 2011)

"Dal discorso che JFK pronunciò nel 1961 in occasione dei 100 anni dell’Unità d’Italia..."

Che Succede Ora

"Corriere della Sera" del 14 gennaio 2011

Massimo Franco (14 gennaio 2011)

"La flemma con la quale Palazzo Chigi ha accolto la sentenza di ieri della Corte costituzionale sul legittimo impedimento non è solo di facciata. Fa intuire il sollievo di un governo che forse temeva la bocciatura totale della legge, mentre invece almeno il principio è salvo...."

Il Pd si divide,buona notizia

www.ilriformista.it del 13 genniao 2011

Tommaso Labate (14 gennaio 2011)

"Dopo la nascita della sua corrente, il leader incassa il sì della direzione. La sentenza della Consulta lo porta ad accelerare per bruciare gli avversari interni, la riforma della primarie lo aiuterà a battere Vendola. Ma prima deve sperare nel sì dentro la fabbrica torinese e nel «lodo Camusso»..."

Finalmente rotto il tabù dell’unità

www.ilriformista.it del 13 gennaio 2011

Stefano Cappellini (14 gennaio 2011)

"Qualcuno dirà che un titolo sul «Pd che si divide», vista la frequenza, non è una notizia. E invece stavolta è una buona notizia...."

Già pronta la soluzione di riserva

"La Stampa" del 13 gennaio 2011

Marcello Sorgi (13 gennaio 2011)

"La prima decisione della Corte Costituzionale, di ammettere il referendum proposto da Di Pietro sul legittimo impedimento, è parsa a molti un’anticipazione della seconda, prevista per oggi, con la sentenza sul merito della controversa legge-salvacondotto per il premier dai suoi processi penali...."

Senza Belluno non è più il vero Veneto

"La Stampa" del 13 gennaio 2011

Ferdinando Camon (13 gennaio 2011)

"Dunque tutta Belluno vuol passare col Trentino-Alto Adige? E il Consiglio provinciale ha detto sì? Se la secessione dal Veneto va in porto, il Veneto ne avrebbe un danno immenso. Cambierebbe tutto..."

La politica ai cancelli

"Corriere della Sera" del 13 gennaio 2011

Giovanni Belardelli (13 gennaio 2011)

"Dopo quel che è successo ieri alla Fiat, con i tafferugli tra operai che la visita di Nichi Vendola ha indirettamente causato, ci sono pochi dubbi sul fatto che tale visita ai cancelli di Mirafiori sia stata poco opportuna (come lo è certo stata, su un altro piano, l'uscita del presidente del Consiglio circa la possibilità che la Fiat, se vincono i no al referendum, lasci l'Italia)...."

Ultima chiamata

www.ilriformista.it del 12 gennaio 2011

Sconosciuto (13 gennaio 2011)

"Oggi la direzione. Infuria lo scontro su Mirafiori. Si va verso una conta sul documento di Bersani. Che torna ad attaccare Marchionne. Oggi si riunisce la direzione del Pd. In teoria, è uno dei momenti fondamentali nella vita del partito...."

Questa sinistra fuori dal mondo mi ha stufato

www.ilriformista.it del 13 gennaio 2011

Tommaso Labate (13 gennaio 2011)

"Sergio Chiamparino. Il sindaco di Torino ricorda che per Mirafiori «si parlava di farne una Gardaland». Bersani? «Mi ha deluso». Il futuro? «Il mio non è necessariamente in politica. Io dico Renzi»...."

Governo con Casini Partito con Vendola

www.ilriformista.it del 12 gennaio 2011

Goffredo Bettini (13 gennaio 2011)

"Proposta. Patto costituente coi centristi e fusione con la sinistra di Nichi. I dati che emergono dalla situazione italiana confermano il precipitare di una situazione ormai letteralmente insostenibile..."

La Consulta e gli effetti del compromesso possibile

"La Stampa" del 12 gennaio 2011

Marcello Sorgi (12 gennaio 2011)

"Anche dopo l’udienza pubblica di ieri e l’intervento del giudice relatore Sabino Cassese, i pronostici per la sentenza della Corte Costituzionale sul legittimo impedimento continuano ad essere a favore di un compromesso, salvataggio parziale, magari con un rigetto interpretativo, della legge che difende il premier dai processi, ma riconoscimento del diritto dei giudici di verificare la congruità degli impegni che impedirebbero al presidente del Consiglio di presenziare alle udienze...."

Le false promesse del nucleare

"La Stampa" del 12 gennaio 2011

Mario Tozzi (12 gennaio 2011)

"Un’intensa campagna pubblicitaria, fintamente imparziale, cerca di indurre da qualche settimana nelle teste dei cittadini l’idea che sia ora di tornare all’energia nucleare...."

La svolta tedesca che manca

"Corriere della Sera" del 12 gennaio 2011

Roger Abravanel (12 gennaio 2011)

"Tutti sembrano d'accordo sul rimedio allo stallo della nostra economia: copiare il modello tedesco, basato sull'export industriale e su investimenti pubblici in ricerca e sviluppo..."

Il vero Terzo Polo

www.ilriformista.it dell'11 gennaio 2011

Tonia Mastrobuoni (12 gennaio 2011)

"Referendum. Dice l’ad: «Voglio cambiare il paese. Se vincono i no, brindiamo a Detroit». Camusso: «Da lui solo insulti». Anche Bersani si scalda: «Misuri le parole». Ma Renzi: «Sto con Fiat, dal segretario aria fritta». I democrat verso una direzione infuocata...."

Se chiude Mirafiori Marchionne festeggia. Perché?

www.ilriformista.it dell'11 gennaio 2011

Ritanna Armeni (12 gennaio 2011)

"Se vinceranno i no sposteremo gli stabilimenti in qualche altro paese noi «torneremo comunque a Detroit a festeggiare». Marchionne dixit..."

Il grande fallimento della destra capitale

www.ilriformista.it dell'11 gennaio 2011

Alessandro Campi (12 gennaio 2011)

"Come giudicare la decisione di Gianni Alemanno di azzerare la giunta romana?..."

La sentenza e il crocevia del Cavaliere

"La Stampa" dell'11 gennaio 2011

Marcello Sorgi (11 gennaio 2011)

"Il rinvio da oggi a giovedì della sentenza della Corte costituzionale sul legittimo impedimento avrà come conseguenza l'accrescimento della pressione politica sui giudici della Consulta..."

In diplomazia vince sempre la comunicazione

"La Stampa" dell'11 gennaio 2011

Boris Biancheri (11 gennaio 2011)

"Se qualcuno dubita che la comunicazione sia diventata ormai il primo e fondamentale strumento di governo della politica estera e dei rapporti internazionali, mentre la diplomazia tradizionale ha spesso solo una funzione accessoria ad essa, la lunga intervista con l’ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, David Thorne, apparsa ieri su queste pagine, dovrebbe aver fugato ogni dubbio...."

Il cavaliere e il professore

"Corriere della Sera" dell'11 gennaio 2011

Piero Ostellino (11 gennaio 2011)

"Dalla rappresentazione che ne danno i media, si direbbe che il (supposto) contrasto fra Berlusconi e Tremonti si riduca alla preoccupazione del Sovrano che il suo ministro gli porti via il Trono e a quella del ministro di non farsi avanti prima del tempo..."

Se Casini torna alla “non sfiducia” di Andreotti

www.ilriformista.it del 10 gennaio 2011

Peppino Caldarola (11 gennaio 2011)

"Chiamato al capezzale di un governo in stato pre-agonico, il dottor Casini ha fatto ricorso all’effetto placebo somministrando una sostanza innocua accompagnata da parole di conforto per trarre il malato fuori dalla sua disperazione..."

Il Pd s’interroga sui tatticismi di Pierferdy

www.ilriformista.it del 10 gennaio 2011

Ettore Colombo (11 gennaio 2011)

"Dopo D’Alema. Sulle “aperture” del leader Udc due linee: scettici e possibilisti. Sono le alleanze e il caso Fiat i temi forti in vista della direzione del 13..."

L'Italia non cresce perché la politica è per gli anziani

"La Stampa" del 10 gennaio 2011

Stefano Lepri (10 gennaio 2011)

"Se l’Italia non è un Paese per giovani, i giovani promettenti vanno all’estero; dopo il richiamo di Napolitano a Capodanno se ne è accorto The Economist. In Germania e altrove, nonostante la crisi già scarseggia il lavoro qualificato. Qui il contrario..."

Demoni d'America

"La Stampa" del 10 gennaio 2011

Enzo Bettizza (10 gennaio 2011)

"Ricordo quello che mi diceva Montanelli, che, da giovane recluta del mestiere, aveva lavorato per qualche tempo un po’ da Parigi e un po’ da New York per una agenzia di stampa americana: «Ogni volta che andrai negli Usa non dovrai dimenticare che loro, anche se non lo dicono, credono soprattutto in tre cose. Bibbia, pistola e sedia elettrica»...."

Casini deve scegliere

"Il Riformista" del 9 gennaio 2011

Stefano Cappellini (09 gennaio 2011)

Intervista a Massimo D'Alema

Un paese contro la propria storia

"La Stampa" del 9 gennaio 2011

Cesare Martinetti (09 gennaio 2011)

"Il presidente Napolitano ha ragione, l’Italia non sa comunicare la sua storia e il senso di se stessa. Chi ha vissuto anche solo per un breve periodo all’estero, lo sa. Il caso Battisti ne è la dimostrazione..."

Chicco Testa:"Da oppositore a fan ma il contesto adesso è cambiato"

"La Stampa" del 9 gennaio 2011

Francesco Manacordia (09 gennaio 2011)

Intervista a Chicco Testa....

Se Pechino compra tutto

"Corriere della Sera" del 9 gennaio 2011

Francesco Giavazzi (09 gennaio 2011)

"Molti continuano a credere che aprire i nostri mercati ai prodotti cinesi, accettando Pechino nell'Organizzazione mondiale del commercio, sia stato un errore, l'origine lontana della crisi che stiamo vivendo..."

Ai ragazzi diciamo solo arrangiatevi

"La Stampa" del 8 gennaio 2011

Irene Tinagli (08 gennaio 2011)

"Ancora una volta potrà dire «l’avevo detto». Due giorni fa il ministro Tremonti metteva in guardia contro facili ottimismi sulla fine della crisi, e ieri i dati Istat sull’occupazione confermano un quadro tutt’altro che positivo...."

Il rumoroso silenzio del premier

"La Stampa" dell'8 gennaio 2011

Marcello Sorgi (08 gennaio 2011)

"Parlava a Berlusconi, e non soltanto alla Lega, il presidente della Repubblica Napolitano, quando ieri a Reggio Emilia, nella città del Tricolore, ha difeso ancora una volta l’Unità d’Italia e ha criticato duramente l’ostentato disinteresse, e talvolta l’aperto sabotaggio, delle celebrazioni dei 150 anni del 1861..."

Ottimisti e ingenui

"Corriere della Sera" dell'8 genniao 2011

Giovanni Sartori (08 gennaio 2011)

"Tempo fa scrivevo così: «A parità di tecnologia l'Occidente ad alto costo di lavoro è destinato a restare senza lavoro: le cosiddette società industriali avanzate diventerebbero società senza industria... In un'economia globalizzata il lavoro va ai poveri e i Paesi ricchi vanno in disoccupazione»...."

Dal Terzo Polo no all’Alleanza ora il rischio è il «liberi tutti»

www.ilriformista.it del 7 gennaio 2011

Tommaso Labate (08 gennaio 2011)

"L’ultima chiamata. Una marea di «ni» che si trasformeranno in no. Udc e Fli chiudono la porta a Bersani. Il segretario incassa l’ennesima moratoria interna. Fioroni apre il fronte “etico”..."

Marchionne merita un altro Pd

www.ilriformista.it del 5 gennaio 2011

Peppino Caldarola (06 gennaio 2011)

"Sfide. Un partito moderno non può sostituirsi al sindacato ma non può neppure fingere di non vedere che ciò che accade a Mirafiori ci parla dell’Italia e che la durezza di Marchionne nasce anche dal fatto che il suo progetto è calato in un paese che ha perso la cultura industriale perché ha perso cultura politica..."

La linea non può essere quella di Walter»

www.ilriformista.it del 5 gennaio 2011

Sonia Oranges (06 gennaio 2011)

"Per Roberto Della Seta, senatore democrat e membro del primo esecutivo veltroniano, «su un tema così serio dovremmo avere un orientamento chiaro: sui diritti la Fiom ha ragione»...."

Di Pietro sbaglia tutto pronto a lasciare l’Idv»

www.ilriformista.it del 5 gennaio 2011

Tonia Mastrobuoni (06 gennaio 2011)

"Sandro Trento, ex centro studi di Bankitalia, responsabile Economia del partito dell’ex pm: «Assurdo appiattirsi sulla linea Fiom e intollerabile un rapporto incestuoso tra partiti e sindacato»..."

Luoghi comuni tra Nord e Sud

"Corriere della Sera" del 6 gennaio 2011

Angelo Panebianco (06 gennaio 2011)

"Umberto Bossi ha indicato date precise: fra il 17 e il 23 gennaio deve passare il «federalismo», ossia il decreto attuativo più importante, sul fisco municipale. Altrimenti, non resterà che il voto..."

Due visioni sul futuro degli Usa

"La Stampa" del 6 gennaio 2011

Boris Biancheri (06 gennaio 2011)

"Non è la prima volta che un Presidente americano vede, come Obama lo ha visto ieri, una maggioranza parlamentare del tutto diversa da quella che lo aveva accompagnato al potere due anni prima, salire le rampe di Capitol Hill e occupare il Congresso...."

Le due strade del Cavaliere

"La Stampa" del 5 gennaio 2011

Marcello Sorgi (05 gennaio 2011)

"Un Berlusconi molto rassicurante è intervenuto per smentire indiscrezioni sulle voci di attriti con Tremonti e, per suo tramite, con la Lega, aggiungendo che entro fine mese confida di consolidare la sua maggioranza, al momento traballante e inesistente nelle commissioni chiave della Camera, e di evitare così le elezioni..."

Nuove regole per investire sull'università

"La Stampa" del 5 gennaio 2011

Francesco Profumo (05 gennaio 2011)

Lettera del rettore del politecnico di Torino al quotidiano di casa Fiat...

L'inflazione ritorna a preoccupare

"La Stampa" del 5 gennaio 2011

Franco Bruni (05 gennaio 2011)

"Le statistiche italiane e dell’area dell’euro mostrano che nel 2010 l’inflazione ha accelerato..."

Landini ascolti Camusso (e Napolitano)

www.ilrformista.it del 4 gennaio 2011

Stefano Cappellini (05 gennaio 2011)

"Trappole. C’è chi vuole usare gli operai di Mirafiori come carne da cannone per la propria trincea elettorale..."

Governo di spesa

www.ilriformista.it del 4 gennaio 2011

Alessandro De Angelis (05 gennaio 2011)

"Berlusconi ottiene il dietrofront di Bossi sulle urne anticipate. Ma Tremonti resta sulla linea del voto: non vuole che sulle casse dello Stato si abbatta il “prezzo” per allargare la maggioranza...."

"Le tre condizioni del Sì a Marchionne"

"La Stampa" del 5 gennaio 2011

Walter Veltroni (05 gennaio 2011)

Lettera di Veltroni al quotidiano di Torino dedicata al caso Fiat...

I "lumbard" ormai stufi di galleggiare

"La Stampa" del 4 gennaio 2011

Marcello Sorgi (04 gennaio 2011)

"Se non passa il federalismo si va a votare», ripete Bossi, che da giorni non fa mistero del proprio disagio per il clima incerto della ripresa politica. Ancora qualche giorno e poi da lunedì prossimo la trattativa fin qui sottotraccia tra Berlusconi e Casini entrerà nel vivo..."

A Mirafiori sinistra impreparata

"La Stampa" del 4 gennaio 2011

Lucia Annunziata (04 gennaio 2011)

"Chi ha ragione delle due sinistre che guardano alla Fiat? Hanno ragione gli uomini del Pd, cioè i suoi principali leader, che si sono schierati per l’accordo con Marchionne - sia pur con una serie di distinguo - o i dirigenti della Fiom che lo hanno respinto senza se e senza ma?..."

Il mercato al posto della politica

"La Stampa" del 4 gennaio 2011

Mario Deaglio (04 gennaio 2011)

"Ci possono essere molte buone ragioni per essere d’accordo e forse altrettante per essere in completo disaccordo con le strategie dell’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne..."

La fragilità del faraone

"Corriere della Sera" del 4 gennaio 2011

Franco Venturini (04 gennaio 2011)

"Se è vero che la sofferenza rafforza la fede, venerdì i copti egiziani celebreranno con particolare fervore il loro Natale..."

Addavenì Tremonti

"Il Riformista" del 3 gennaio 2011

Stefano Cappellini (04 gennaio 2011)

"È il custode dell’agenda di governo, il guardiano della cassaforte, l’architetto dell’unica linea culturale che la destra si è data in questi anni. Nonché l’unico ministro che può vantare risultati in questa legislatura..."

Il tramonto dei "duri" in politica

"La Stampa" del 3 gennaio 2011

Federico Geremicca (03 gennaio 2011)

"L'anno appena concluso ha di fatto arenato la legislatura in un pantano che ancora pochi mesi fa era difficile perfino da immaginare. E invece la situazione - sul piano della stabilità politica, certo, ma non solo su questo -è quella che è...."

Le primarie fanno male al Pd

"Corriere della Sera" del 3 gennaio 2011

Giovanni Sartori (03 gennaio 2011)

"Le elezioni primarie sono una invenzione americana. E negli Stati Uniti servono specialmente (ma non soltanto) per selezionare i candidati alla presidenza del Paese..."

Il Pd e il grande equivoco delle primarie

"La Repubblica" del 3 gennaio 2011

Ilvo Diamanti (03 gennaio 2011)

"La scelta che cambia il futuro del partito. Non è un passaggio solo tecnico, ma nel centrosinistra assume un forte carattere simbolico. Eppure tra gli elettori di sinistra solo un terzo le giudica indispensabili. Parisi le definì "il mito fondativo dell'Ulivo". In 4 milioni scelsero Prodi. L'utilizzo però è stato à la carte: sì per Veltroni e Bersani, no per Franceschini...."

Bastava giudicare i fatti

"La Stampa" del 2 gennaio 2011

Michele Brambilla (02 gennaio 2011)

"Sarà bene ricordare che Cesare Battisti, prima ancora che la determinazione di Lula e l’incapacità del nostro governo, deve ringraziare la consueta opera di disinformatija fatta partire in suo soccorso da un mondo intellettuale ancora prigioniero dei logori luoghi comuni degli Anni Settanta...."

Ecco perché del “Riformista” c’è bisogno

www.ilriformista.it del 2 gennaio 2011

Stefano Cappellini (02 gennaio 2011)

"Siamo vivi. Siamo giovani. E abbiamo idee, talento e voglia per fare un Riformista all’altezza della sua tradizione. Consentitemi di partire da questa rivendicazione collettiva, nel giorno in cui assumo la direzione del Riformista per il tempo che sarà necessario a traghettarlo verso la definizione di una nuova compagine editoriale...."

Al Pdl è caro il Colle

"Il Riformista" del 1° gennaio 2011

Marco Sarti (02 gennaio 2011)

"Anno nuovo, vita nuova. Il dopo voto di fiducia ha mutato gli equilibri tra i Palazzi. Il Cav. si congratula. Gasparri fa autocritica. E finalmente il capo dello Stato diventa il «nostro presidente» anche per Cicchitto&co...."

La cacciata degli infedeli

"La Stampa" del 2 gennaio 2011

Vittorio Emanuele Parsi (02 gennaio 2011)

"Sono almeno due i piani di lettura che si possono scegliere per spiegare i gravissimi attentati anticristiani di Alessandria d’Egitto: il primo concentrato sulle peculiarità proprie del più importante dei Paesi arabi, il secondo più attento alle dinamiche complessive del Medio Oriente e al peggioramento generale delle condizioni di sicurezza (ma dovremmo dire di sopravvivenza) dei cristiani in tutto il mondo arabo e islamico...."

Meno illusioni per dare speranza

"Corriere della Sera" del 2 gennaio 2010

Mario Monti (02 gennaio 2011)

"Esistono in Italia due illusionismi. Essi sono riconducibili, sia detto senza alcuna ironia, alla dottrina di Karl Marx e alla personalità di Silvio Berlusconi...."

Auguri

www.robertomolinari.it

Roberto Molinari (01 gennaio 2011)

Auguri di Buon Anno a tutti voi che leggete questo sito. Buon 2011!!!!

E' in gioco l'interesse nazionale

"La Stampa" del 31 dicembre 2010

Cesare Martinetti (31 dicembre 2010)

"La mancata estradizione di Cesare Battisti dal Brasile non sarebbe soltanto una sconfitta diplomatica per l’Italia, ma il certificato simbolico della debolezza costituzionale di un Paese che non crede in se stesso, nella sua storia e nei suoi valori...."

I cattolici nel labirinto del bipolarismo

"La Stampa" del 31 dicembre 2010

Franco Garelli (31 dicembre 2010)

"Fine anno, tempo di bilanci, anche del rapporto del tutto particolare che si registra in Italia tra religione e politica, tra chiesa e società. Che cosa ci insegna il 2010 in questo particolare segmento della vita italiana? E che cosa ci attende nell’anno che viene?..."

Nel 2011 sogno un'Italia di cittadini

"La Stampa" del 31 dicmebre 2010

Guido Ceronetti (31 dicembre 2010)

"Inalterato, intero, tutto nel medesimo sacco, il pensiero dominante si trasferisce dal vecchio al nuovo anno...."

Perché lascio la direzione del Riformista

www.ilriformista.it del 30 dicembre 2010

Antonio Polito (31 dicembre 2010)

L'addio di Antonio Polito al "suo" giornale......

Un disperato qualunquismo

www.corriere.it del 30 dicembre 2010

Ernesto Galli della Loggia (31 dicembre 2010)

"Con vanno bene le cose per l'Italia. Prima che ce lo dicano le statistiche - comunicandoci per esempio un dato lugubre: che nel 2010 il reddito pro capite degli italiani sarà in termini reali inferiore a quello del 2000 - ce lo dice una sensazione che ormai sta dentro ciascuno di noi e ogni giorno si rafforza...."

L’italiano scomodo

"Corriere della Sera" del 31 dicembre 2010

Sergio Romano (31 dicembre 2010)

"Nel discorso che Sergio Marchionne ha pronunciato a Pernambuco per l’inaugurazione del nuovo stabilimento della Fiat in Brasile, la parola Italia non esiste...."

La nostalgia dei conservatori di sinistra

"Corriere della Sera" del 29 dicembre 2010

Angelo Panebianco (29 dicembre 2010)

"C'è qualcosa che accomuna l'opposizione della Fiom all'accordo Fiat-sindacati su Mirafiori e quella del Partito democratico alla riforma Gelmini dell'università, appena varata dalla maggioranza di governo...."

Il fango quotidiano

www.ilriformista.it del 28 dicembre 2010

Alessandro De Angelis (29 dicembre 2010)

"Cose mai viste. Il Giornale di Sallusti scova la prostituta che accusa Fini e svela il caposcorta che si sarebbe inventato l’attentato al direttore di Libero. Belpietro smentisce. Fini querela entrambi...."

Destra maldestra una lite da sinistra

www.ilriformista.it del 28 dicembre 2010

Luca Mastrantonio (29 dicembre 2010)

"Dal governo c’è chi ha chiesto le dimissioni di Fini da presidente della Camera, il quale aveva chiesto le dimissioni di Berlusconi. Anche tra i farefuturisti c’è chi preferirebbe un Fini dalle mani istituzionalmente libere. Dal governo c’è chi ha chiesto le dimissioni di Fini da presidente della Camera, il quale aveva chiesto le dimissioni di Berlusconi...."

C’è di peggio alle spalle di Tonino

www.ilriformista.it del 27 dicembre 2010

Stefano Cappellini (28 dicembre 2010)

"Antonio Di Pietro ha infine incontrato la prima vera opposizione nel suo partito personale, l’Italia dei valori. Un’organizzazione cesarista al cospetto della quale persino il Pdl appare una formidabile macchina di pluralismo..."

Le amnesie dei cattolici in politica

"La Stampa" del 28 dicembre 2010

Gian Enrico Rusconi (28 dicembre 2010)

"I cattolici torneranno a condizionare direttamente la politica? Ma hanno forse mai smesso di contare nel berlusconismo in tutte le sue fasi: dal trionfo di ieri sino alla sua virtuale decomposizione?...."

I cristiani e il peccato colonialista

"La stampa" del 28 dicembre 2010

Vittorio Emanuele Parsi (28 dicembre 2010)

"Le stragi di cristiani avvenute in Nigeria tra Natale e Santo Stefano hanno motivazioni riconducibili anche a dinamiche locali, ma allo stesso tempo si inseriscono in quella lunga scia di violenze anticristiane accoratamente denunciate dal Papa...."

Una certa idea di democrazia

"Corriere della Sera" del 28 dicembre 2010

Piero Ostellino (28 dicembre 2010)

"Se non vogliamo ridurre le manifestazioni popolari alla spiegazione di comodo che ne danno il governo, che le subisce, le opposizioni, che le cavalcano, e i media che soffiano sul fuoco della polarizzazione politica, dovremmo tentare una spiegazione strutturale, ragionevolmente plausibile..."

Leonardo: guiderà o sarà guidato?

"La Stampa" del 27 dicembre 2010

Marco Ansaldo (27 dicembre 2010)

"Moratti giura che non ha assunto Leonardo per prendersi la rivincita sul Milan che ha preso Ibrahimovic. Questa volta gli crediamo perché sarebbe come rispondere con un buffetto a chi ti ha sparato in faccia un destro micidiale...."

Il valore perduto della responsabilità

"Corriere della Sera" del 27 dicembre 2010

Tullio Gregory (27 dicembre 2010)

"Un politico democristiano di primo piano che ha attraversato tutte le esperienze della Prima Repubblica è solito dire che probabilmente anche i suoi compagni di partito mangiavano, ma almeno sapevano stare a tavola. Se proprio non erano del tutto onesti, avevano pur sempre uno stile...."

Il rispetto e la speranza

www.corriere.it del 24 dicembre 2010

Claudio Magris (27 dicembre 2010)

"Il Natale — quella nascita e quella notte che tagliano la Storia e fanno balenare la promessa o almeno l’esigenza che questa possa essere anche Storia della salvezza — non è cosa da family day...."

Il gioco duro delle ministre immagine

"La Stampa" del 23 dicembre 2010

Marcello Sorgi (23 dicembre 2010)

"La toppa messa a tarda sera da Palazzo Chigi non risolve il problema. Secondo, ma solo in ordine di tempo, a quello della Carfagna, il caso della ministra Prestigiacomo - che ieri ha lasciato il Pdl in polemica con Cicchitto per il mancato accoglimento della richiesta di rinvio di un provvedimento poi approvato alla Camera - ha politicamente le stesse caratteristiche e le stesse conseguenze di quello esploso neppure un mese fa...."

A lezione dal professor Napolitano

www.ilriformista.it del 22 dicembre 2010

Tommaso Labate (23 dicembre 2010)

"Sminatore. Il presidente della Repubblica spegne le possibili velleità di violenza del corteo, ascolta le ragioni di chi protesta, ma spiega loro che firmerà la legge che gli verrà presentata dal Parlamento..."

Tanto rumore forse per nulla

"La Stampa" del 22 dicembre 2010

Luigi La Spina (22 dicembre 2010)

"Sul teatro della vita pubblica italiana va in scena, oggi, una commedia assurda...."

E adesso tutti guardano alla Consulta

"La Stampa" del 22 dicembre 2010

Marcello Sorgi (22 dicembre 2010)

"Visti ieri a poche ore di distanza per la prima volta dopo lo scontro alla Camera, che doveva essere - ma non è stato - finale, Berlusconi a Fini sono apparsi vogliosi di riprendere il duello più di quel che ragionevolmente ci si potrebbe aspettare, come se appunto il risultato della battaglia sulla sfiducia in cui uno ha vinto e l'altro ha perso per poco, lungi dal chiudere la partita tra i due, ne abbia invece aperto i tempi supplementari...."

Tra il Cav. e Casini resta Bossi

www.ilriformista.it del 22 dicembre 2010

Alessandro De Angelis (22 dicembre 2010)

Riassetti. Il Cavaliere a "Matrix: «Ampliare la maggioranza o si vota». Bastone a Fini, carota a Casini. Ma l’ostacolo è la sfiducia del Carroccio verso i centristi. La mediazione possibile è lo scambio federalismo-quoziente familiare...."

Gelmini nel caos

www.ilriformista.it del 22 dicembre 2010

Tommaso Labate (22 dicembre 2010)

"Pasticcio al Senato. La leghista Rosy Mauro dichiara approvati alcuni emendamenti che rispedirebbero il ddl alla Camera. Scoppia la bagarre, poi Schifani fa ripetere il voto. E domani nuove manifestazioni...."

Il Rinascimento? Fu solo in Occidente

www.avvenire.it del 21 dicembre 2010

Piero Gheddo (22 dicembre 2010)

"Sul Corriere della Sera di pochi giorni fa Paolo Mieli pubblica un lungo articolo su "Asia, gli altri Rinascimenti", nel quale, recensendo il volume di Jack Goody Rinascimento, uno o tanti? (Donzelli), dimostra (o tenta di dimostrare) questa tesi: il Rinascimento europeo che ha prodotto in Europa «la corsa verso capitalismo, industrializzazione e modernità… non fu un unicum nella storia», poiché ci furono altri Rinascimenti nei paesi asiatici, specie in Cina, India e Giappone, che più recentemente stanno raggiungendo gli stessi traguardi del Rinascimento europeo..."

Armeni 1915, il genocidio in presa diretta

www.avvenire.it del 19 dicembre 2010

Antonia Arslan (22 dicembre 2010)

Non dimenticare il primo genocidio....

"150 anni dell'Italia unità..."

"La Stampa" del 21 dicembre 2010

Marcello Sorgi (21 dicembre 2010)

"Con il suo deciso no alle elezioni anticipate, Napolitano s'è rivolto non solo al governo e all'opposizione, specie a quella, neonata, del Presidente della Camera, ma anche alla Lega, il partito che con più convinzione continua a chiedere lo scioglimento anticipato delle Camere...."

L'allarme per la dignità della politica

"La Stampa" del 21 dicembre 2010

Federico Geremicca (21 dicembre 2010)

"Col tradizionale discorso di fine anno, tra dieci giorni, arriveranno probabilmente gli auguri per tutti e i toni più sereni. Il discorso rivolto invece ieri dal Capo dello Stato alle alte cariche della Repubblica si è rivelato quasi un inedito per la fermezza e perfino la severità che lo hanno contrassegnato..."

L'orecchino populista

"Corriere della Sera" del 21 dicembre 2010

Ernesto Galli Della Loggia (21 dicembre 2010)

"Dopo il segno premonitore rappresentato da Di Pietro oggi Vendola è la conferma che l'elettorato che fu per decenni quello del Partito comunista ormai è un pallido ricordo perché un pallido ricordo sono ormai il suo mondo concreto e ideale, la sua mente e il suo cuore...."

La politica deve fare un salto di qualità

www.ilriformista.it del 20 dicembre 2010

Giorgio Napolitano (21 dicembre 2010)

Intervento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Ma i diritti non sono tutti uguali

"La Stampa" del 20 dicembre 2010

Michele Ainis (20 dicembre 2010)

"Calma e gesso, per favore. Anche perché di scalmanati in abito gessato ce n’è fin troppi in giro...."

Solo la crescita salverà l'euro

"Corriere della Sera" del 20 dicembre 2010

Francesco Giavazzi (20 dicembre 2010)

"Il Consiglio europeo non ha convinto i mercati. Venerdì, quando sono state rese note le decisioni prese a Bruxelles, i differenziali dei rendimenti sui diversi titoli pubblici europei (misurati dall'indice Markit) si sono allargati, seppur di poco, da 186 a 192 punti, è cioè cresciuta, nelle aspettative degli investitori, la probabilità che qualche Paese risulti insolvente...."

Primarie, scontro tra Vendola e D'Alema

"La Stampa" del 20 dicembre 2010

Carlo Bertini (20 dicembre 2010)

"Ci sarà un motivo se, coperti dall’anonimato, molti peones del Pd condividano nella sostanza una tesi come quella espressa ieri da un berlusconiano doc come Osvaldo Napoli...."

Adesso il Terzo polo prova a dare ossigeno al premier

"La Stampa" del 20 dicembre 2010

Amedeo La Mattina (20 dicembre 2010)

"Il terzo polo userà la maschera di ossigeno sulla bocca di Berlusconi pur di non fare morire il suo governo..."

L'alleanza che paralizza l'Italia

"La Stampa" del 19 dicembre 2010

Irene Tinagli (19 dicembre 2010)

"Alcuni commentatori negli ultimi giorni hanno evidenziato l’impasse politica italiana, in cui una coalizione di governo ormai debole e monca resta tuttavia «aggrappata» al potere, come ha scritto il Financial Times...."

Le elezioni che verranno

"Corriere della Sera" del 19 dicembre 2010

Angelo Panebianco (19 dicembre 2010)

"Lo sbocco politico dell'attuale situazione sembra inevitabile: elezioni a primavera, con il rischio che ci consegnino un Parlamento ingovernabile, senza una maggioranza stabile...."

Clochard morto in centro: a Varese ci sono i poveri

www.varesereport.it del 19 dicembre 2010

Sconosciuto (19 dicembre 2010)

Tristezza senza fine.....

Le mezze misure non bastano

"La Stampa" del 17 dicembre 2010

Mario Deaglio (17 dicembre 2010)

"L’economia italiana delude, dice la Confindustria. Purtroppo però non sorprende, è necessario aggiungere...."

La cinghia stretta di Berlino

"La Stampa" del 17 dicembre 2010

Stefano Lepri (17 dicembre 2010)

"Sì, l’economia della Germania procede a tutto vapore: ma perché i tedeschi non sono contenti?..."

Le scarcerazioni e il rischio di una nuova fiammata

"La Stampa" del 17 dicembre 2010

Macello Sorgi (17 dicembre 2010)

"La scarcerazione, sia pure in attesa di giudizio, dei giovani fermati per il pomeriggio di violenza e devastazione del centro storico di Roma di giovedì, ha provocato una dura reazione del sindaco di Roma Alemanno, a cui è seguita una replica risentita del presidente dell'Associazione nazionale magistrati Luca Palamara..."

Questo Di Pietro non è da sposare

www.ilriformista.it del 16 dicembre 2010

Peppino Caldarola (17 dicembre 2010)

"Di Pietro ha intimato al Pd e a Vendola di celebrare un frettoloso matrimonio entro Natale. Un matrimonio “per forza” visto che giudica impraticabile l’alleanza con il Terzo Polo e..."

Strategia di sopravvivenza ora il pallino è al Senatur

"La Stampa" del 16 dicembre 2010

Marcello Sorgi (16 dicembre 2010)

"La nascita, o la rinascita, del Terzo polo, dopo la botta della sconfitta subita alla Camera, è la diretta reazione alla strategia dell’allargamento della maggioranza per singole chiamate di deputati annunciata da Berlusconi dopo il voto con cui ha salvato il governo, e ribadita ieri in un’intervista a Mattino 5...."

Complotto il vecchio vizio della sinistra

"La Stampa" del 16 dicembre 2010

Michele Brambilla (16 dicembre 2010)

"C’erano infiltrati tra i ragazzi che l’altro ieri hanno manifestato per le vie di Roma, con i risultati che sappiamo?.."

I perdenti temono il cappio

"La Stampa" del 16 dicembre 2010

Lucia Annunziata (16 dicembre 2010)

"Non avevamo ancora visto una forza politica nascere all’insegna del caustico realismo di Benjamin Franklin...."

Un copione da non ripetere

"Corriere della Sera" del 16 dicembre 2010

Dario Di Vico (16 dicembre 2010)

"La novità degli scontri che hanno devastato martedì pomeriggio il centro di Roma è che dopo tanto tempo si è rivista all'opera una vera «macchina della violenza»..."

La solitudine del Pd appeso alle primarie

www.ilriformista.it del 15 dicembre 2010

Stefano Cappellini (16 dicembre 2010)

"Sia a livello nazionale che locale, le consultazioni per la scelta dei candidati si stanno trasformando in un una condanna. Se fallisce l’opzione Santa Alleanza con Fini e Casini, la sfida con Vendola assumerà le sembianze di un ripiegamento...."

Terzisti per forza maggiore

www.ilriformista.it del 15 dicembre 2010

Peppino Caldarola (16 dicembre 2010)

"Se avessero battuto Berlusconi, l’incontro di ieri dei neo-centristi avrebbe avuto tutt’altro programma. La nascita del Terzo Polo..."

Il muro tra politica e Paese

"La Stampa" del 15 dicembre 2010

Mario Calabresi (15 dicembre 2010)

"La politica chiusa nel Palazzo consuma la resa dei conti che aspetta da mesi: grida, si insulta, si conta e poi festeggia. Fuori la città brucia. Le porte del Palazzo vengono sprangate, a separare due mondi che sembrano vivere in galassie lontane anni luce...."

A destra vento di elezioni

"La Stampa" del 15 dicembre 2010

Marcello Sorgi (15 dicembre 2010)

"Una parola, l'allargamento. Berlusconi non ha avuto il tempo di godersi la sudata, e stentata, vittoria in Parlamento, che gli si è posto il problema dei 314 soli voti di maggioranza con cui certo il governo non andrà molto lontano...."

A sinistra la resa dei conti

"La Stampa" del 15 dicembre 2010

Federico Geremicca (15 dicembre 2010)

"L’obiettivo era «mandarlo a casa». E Bersani, in fondo, l’aveva perfino promesso alla folla di militanti radunati sabato a piazza San Giovanni...."

Berlusconi, il peso della vittoria

"Corriere della Sera" del 15 dicembre 2010

Sergio Romano (15 dicembre 2010)

"Dovrà rinunciare ai lodi personali e alle polemiche nei confronti della magistratura..."

Il berlusconismo muore soltanto se c’è un’alternativa

www.ilriformista.it del 14 dicembre 2010

Antonio Polito (15 dicembre 2010)

"Si fa presto a dire: tanto non cambia niente, tanto il governo è finito comunque. Eh no. Il voto di ieri alla Camera cambia le cose..."

Fini ha perso torni a fare politica

www.ilriformista.it del 14 dicembre 2010

Alessandro Campi (15 dicembre 2010)

"Berlusconi ha vinto, Fini ha perso. Quest’ultimo aveva scommesso - numeri alla mano - sulla sfiducia al presidente del Consiglio e in subordine sulle sue dimissioni prima del voto in Aula...."

Il sipario sulla Seconda Repubblica

"La Stampa" del 14 dicembre 2010

Marcello Sorgi (14 dicembre 2010)

"E’ inutile nasconderlo o cercare di relativizzare: ciò che abbiamo visto ieri per ore e ore, trasmesso in diretta dalle tv nelle case degli italiani, non è solo la crisi del governo Berlusconi - nato, non va dimenticato, meno di tre anni fa, sull’onda di una straordinaria vittoria elettorale con oltre cento deputati di maggioranza...."

Cacciari:"L'impasse è colpa del Pd doveva aiutare Fini"

"La Stampa" del 14 dicembre 2010

Marco Alfieri (14 dicembre 2010)

Intervista a Massimo Cacciari

Cambio di Stagione

"Corriere della Sera" del 14 dicembre 2010

Massimo Franco (14 dicembre 2010)

"Probabilmente oggi il Parlamento certificherà la frantumazione di quella che è stata l'ossatura delle coalizioni di centrodestra per oltre sedici anni: l'alleanza fra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini...."

Perché Casini non è tentato dall’imbarcarsi al governo

www.ilriformista.it del 13 dicembre 2010

Stefano Cappellini (14 dicembre 2010)

"Centristi. Le ragioni strategiche e quelle prepolitiche: «Mettiamo pure che mi offra la Farnesina. Che cosa vado a fare, il ministro degli Esteri di un presidente del Consiglio noto all’estero per le sue gaffes?»...."

"L'analisi del direttore di Ipr marketing,dalla sfiducia Berlusconi ci guadagna"

www.ilriformista.it del 13 dicembre 2010

Antonio Noto (14 dicembre 2010)

"Scenari. In ballo il 5% dei voti. Il presidente del Consiglio “rischia” una vittoria di Pirro. Ma se perde, vittima degli ex alleati, l’elettorato lo premierà..."

Il palazzo degli incredibili

"La Stampa" del 13 dicembre 2010

Luca Ricolfi (13 dicembre 2010)

"C’è qualcosa di surreale nel dibattito di questi mesi in Italia. Se provate a fare una statistica delle parole più ripetute da giornali e televisioni troverete che sono parole come Berlusconi, Fini, Bocchino, Fli, fiducia, sfiducia, maggioranza, voto...."

Ma l'euro da solo non basta

"La Stampa" del 13 dicembre 2010

Mario Deaglio (13 dicembre 2010)

"Quella che oggi si apre dovrebbe essere la settimana cruciale della politica, ma potrebbe anche risultare la settimana cruciale dell’euro..."

Corrotti e corruttori

"La Stampa" del 12 dicembre 2010

Michele Ainis (12 dicembre 2010)

"Il voto di fiducia è come una messa solenne nel tempio delle istituzioni. Celebra la sacralità del Parlamento, che attraverso questo rito sceglie un nuovo papa, o riconsegna al vecchio le chiavi pontificie. Ma al contempo celebra i governi, innalzandoli alla gloria dell’altare...."

Bersani, la ricreazione finita e quelle urne da evitare

"La Stampa" del 12 dicembre 2010

Federico Geremicca (12 dicembre 2010)

"Nell’ottobre di due anni fa, il Pd a «vocazione maggioritaria» di Walter Veltroni radunò il suo popolo al Circo Massimo per una delle più grandi manifestazioni che la Capitale avesse (e abbia) mai ospitato...."

Il futuro della destra

"Corriere della Sera" del 12 dicembre 2010

Ernesto Galli della Loggia (12 dicembre 2010)

"Se martedì prossimo il governo otterrà la fiducia nelle due Camere sarà difficile non riconoscere in ciò un indubbio successo di Berlusconi: un successo della leadership, della determinazione e della coriacea personalità del presidente del Consiglio...."

Una botta di vita

www.ilriformista.it del 12 dicembre 2010

Stefano Cappellini (12 dicembre 2010)

"Bersani si veste da candidato premier e punta su orgoglio laburista e recupero dell’autostima per lanciare la sfida al «plebiscitarismo» di Berlusconi. E di Vendola...."

Processo alla brutta politica

"La Stampa" dell'11 dicembre 2010

Marcello Sorgi (11 dicembre 2010)

"Eravamo appena usciti - e non del tutto - dagli strascichi giudiziari dell’ultima campagna elettorale, in cui entrambi gli schieramenti avevano scelto di combattersi fino all’ultimo nelle aule di giustizia, per cercare di impedire, l’uno all’altro, di competere con la propria lista, e magari vincere a tavolino per assenza di avversario, ed ecco che ci ritroviamo alle prese con l’inchiesta della Procura romana sul cosiddetto calciomercato dei parlamentari, che potrebbe avere un peso decisivo nella votazione sulla sfiducia prevista per martedì alla Camera...."

Mercato unico salvezza dell'Europa

"La Stampa" dell'11 dicembre 2010

Franco Bruni (11 dicembre 2010)

"La crisi dei debiti pubblici dell’eurozona sta creando una nevrosi politica che distorce la prospettiva d'insieme dei problemi europei. Un commento EuropEos-Ceps (No. 6, www.ceps.eu) raccomanda l'intervento di uno psichiatra. Speriamo sia sufficiente qualche ritrovata saggezza al Consiglio di Bruxelles della settimana prossima...."

Giovanilismo e rottamazione

"Corriere della Sera" dell'11 dicembre 2010

Giovanni Sartori (11 dicembre 2010)

"Se Berlusconi non ride (perlomeno sino al 15 dicembre) la sinistra di Bersani e dintorni può solo piangere. Quando il Pd era il Pc—da Togliatti a Berlinguer — il cursus honorum, la carriera, era rigidamente disciplinata:..."

Berlusconi gioca su più tavoli.

"La Stampa" del 10 dicembre 2010

Marcello Sorgi (10 dicembre 2010)

"No, non deve affatto stupire l’andamento apparentemente schizofrenico della crisi, con la trattativa e il muro contro muro tra Berlusconi e Fini che si alternano secondo i giorni, e a volte anche secondo le ore della stessa giornata...."

Integrazione Simbolica

"La Stampa" del 10 dicembre 2010

Irene Tinagli (10 dicembre 2010)

"Da ieri gli stranieri che vorranno ottenere un permesso di soggiorno di lungo periodo dovranno svolgere un test che verifichi la conoscenza della lingua italiana...."

La commedia degli eletti

"Corriere della Sera" del 10 dicembre 2010

Pierluigi Battista (10 dicembre 2010)

"La politica italiana diventa un mistero indecifrabile, un enigma imperscrutabile che però poggia con teatrale evidenza su due desolanti certezze. La prima è che le istituzioni si sono degradate in poche ore a un indecente mercato di voti..."

A misura di bambino

"La Stampa" del 9 dicembre 2010

Lietta Tornabuoni (09 dicembre 2010)

"Eduardo De Filippo diceva: «Mi rimbambinisco continuamente». Allora era uno scherzo...."

Il giornalismo è un'altra cosa

"La Stampa" del 9 dicembre 2010

Marco Bardazzi (09 dicembre 2010)

"Julian Assange è vittima di un errore giudiziario. Le accuse di stupro che gli vengono contestate appaiono risibili...."

Obama, sul web la vendetta della storia

"La Stampa" del 9 dicembre 2010

Lucia Annunziata (09 dicembre 2010)

"Un mortale duello fra due eroi di un nuovo mondo. L’arresto del fondatore di Wikileaks fa esplodere anche, fra le tante cose, un conflitto fra due eroi moderni, appunto, entrambi espressione della rivoluzione che il web ha operato nella politica e nella informazione, entrambi nati dentro e per buona parte grazie alla rete - Julian Assange e Barack Obama...."

Uno straniero alla Scala

"Corriere della Sera" del 9 dicembre 2010

Beppe Severgnini (09 dicembre 2010)

"Un argentino-israeliano nato da genitori russi, prima di dirigere l'opera di un tedesco, in un teatro gestito da un francese di madre ungherese e voluto da un'austriaca, legge la Costituzione italiana...."

Scott Fitzgerlad cattolico in lotta

"Avvenire" del 9 dicembre 2010

Mario Iannaccone (09 dicembre 2010)

"«La migliore narrativa cattolica è spesso scritta dai peggiori cattolici», scriveva una decina di anni fa Jody Bottum ricordando il destino di Francis Scott Fitzgerald, grande scrittore americano modello di trasgressione per la gioventù dell’Età del jazz (prodigo, dissipatore, bevitore) che lottò per tutta la sua vita – piuttosto breve, in verità – contro la sua educazione cattolica, senza riuscire però ad evitare che i temi, i simboli e i motivi della sua narrativa se ne allontanassero del tutto...."

Lo salverà Tonino?

www.ilriformimsta.it dell'8 dicembre 2010

Stefano Cappellini (09 dicembre 2010)

"«Anche Gesù, ogni dodici, ne cannava uno». Così si giustificava Antonio Di Pietro nella scorsa legislatura dopo che Sergio De Gregorio aveva lasciato l’Idv per passare al centrodestra in cambio della presidenza della commissione Difesa del Senato...."

Il neonato terzo polo già si sfarina

www.ilriformista.it dell'8 dicembre 2010

Alessandro De Angelis (09 dicembre 2010)

"Retroscena. I finiani temono i numeri. E si spaccano: i falchi chiedono il bis, le colombe «un patto di legislatura». Contro-offerta di Letta a Fini: «No a dimissioni, sì a un rimpasto». Scettici Casini e Rutelli...."

L'euro sfida la leadership tedesca

"La Stampa" del 8 dicembre 2010

Gian Enrico Rusconi (08 dicembre 2010)

"Ragionevole prudenza? Diffidenza per una sospetta innovazione? Diffidenza verso (alcuni) partner europei? O malcelata ambizione di guidare la politica europea esclusivamente secondo i propri criteri?..."

Un salvagente pieno di dollari per Obama

"La Stampa" dell'8 dicembre 2010

Albertp Bisin (08 dicembre 2010)

"Il presidente Obama ha raggiunto un accordo con il Congresso americano, ormai in mano ai repubblicani, per estendere per altri due anni i tagli fiscali decisi dall’amministrazione Bush...."

Le manette ad Assange sono la soluzione giusta?

"Corriere della Sera" dell'8 dicembre 2010

Massimo Gaggi (08 dicembre 2010)

"Julian Assange chiede le dimissioni del premio Nobel per la Pace Barack Obama, il presidente che due anni fa aprì i cuori del mondo alla speranza: per lui le carte Wikileaks dimostrano che la dimora del governo americano non è un tempio della democrazia, ma una caverna di abusi e illegalità...."

Un partigiano con Mazzolari

"Avvenire" del 7 dicembre 2010

Antonio Airò (08 dicembre 2010)

"«Prima del 25 luglio tutti dovevamo essere fascisti… ma tutti eravamo stanchi della guerra». Roberto Denti, noto libraio che quasi quarant’anni fa ha dato vita a Milano alla «Libreria dei ragazzi» (la prima del genere in Italia) aveva 19 anni quando cadde il fascismo....."

Con tre carte il Senatur vince sempre

"La Stampa" del 7 dicembre 2010

Marcello Sorgi (07 dicembre 2010)

"Pressing sulla Lega, a una settimana dal voto di fiducia. Più che alle dichiarazioni quotidiane, che vengono dai due fronti contrapposti, occorre guardare al lavorìo sotterraneo, già orientato al momento successivo al 14 dicembre, in cui si apriranno le trattative per risolvere la crisi o per dichiarare conclusa la legislatura...."

Le strategie dietro agli insulti

"La Stampa" del 7 dicembre 2010

Federico Geremicca (07 dicembre 2010)

"La Camera chiusa - ormai da una settimana - per sopraggiunta impraticabilità del campo...."

L'euro si salva se esiste anche l'Europa

"La Stampa" del 7 dicembre 2010

Emma Bonino (07 dicembre 2010)

"Caro direttore, in un clima da penultima spiaggia, i ministri delle Finanze dell'Ue preparano il Consiglio del 16 dicembre che avrà all'ordine del giorno varie proposte di ingegneria finanziaria...."

La rete di protezione

"Corriere della Sera" del 7 dicembre 2010

Marcello Messori (07 dicembre 2010)

"Nell’intervista pubblicata ieri dal Financial Times, il vecchio europeista Wolfgang Schäuble, ministro delle Finanze tedesco, usa toni alti per difendere l’esperienza della moneta unica...."

"Ecco il prezzario della fiducia"

www.ilriformista.it del 7 dicembre 2010

Tommaso Labate (07 dicembre 2010)

"Massimo Calearo. Il deputato e il prezzario degli indecisi: «Per convincere uno a votare la fiducia bastano dai 350mila al mezzo milione di euro. Fini-Casini-Rutelli? Quello è il Terzo pollo»..."

Razzisti da urne

www.ilriformista.it del 6 dicembre 2010

Stefano Cappellini (07 dicembre 2010)

"Clamoroso errore giudiziario. Una intercettazione mal tradotta ha portato all’arresto. Ma Berlusconi ha già lanciato la sua campagna elettorale contro Fini proprio sugli immigrati..."

Governi europei troppo buoni con i banchieri

"La Stampa" del 6 dicembre 2010

Stefano Lepri (06 dicembre 2010)

"Reggerà l’area euro senza un soccorso anche per il Portogallo? Reggerà senza annunciare un aumento del Fondo di stabilità finanziaria, sul quale ci si confronta in queste ore, la Germania contraria?..."

Eugenetica high tech

www.avvenire.it del 4 dicembre 2010

Vittorio Possenti (06 dicembre 2010)

"Il nodo dell’embrione umano continua ad essere al centro della bioetica e biopolitica contemporanee, un punto nevralgico in cui ne va del nostro futuro di esseri umani, del modo con cui pensiamo noi stessi e gli altri (compresi i concepiti) come appartenenti all’unico genere umano. Riconferma questa crucialità un intervento del senatore Ignazio Marino (Corriere della Sera, 28 novembre), che solleva problemi delicati...."

La rivoluzione accidentale di Mr Cameron

"La Stampa" del 5 dicembre 2010

Enzo Bettiza (05 dicembre 2010)

"I festoni natalizi volatili e sgargianti non riescono ad attenuare del tutto un senso di opacità turbata...."

La soluzione è nelle regole

"La Stampa" del 5 dicembre 2010

Luigi La Spina (05 dicembre 2010)

"Per chi guardi la politica italiana con l’interesse del cittadino, ma anche con l’esperienza della memoria, le vicende di questi giorni non suscitano preoccupazioni...."

Una proposta a Berlusconi

"Corriere della Sera" del 5 dicembre 2010

Angelo Panebianco (05 dicembre 2010)

"Sull'Italia incombono in questo momento due crisi, una già in atto, politica, e una alle porte, istituzionale. La crisi politica, e lo spettro della crisi istituzionale, a loro volta, rischiano di innescare, a brevissimo termine, una terza crisi, di natura finanziaria...."

È vero, il socialismo non basta

"Europa" del 4 dicembre 2010

Massimo D'Alema (05 dicembre 2010)

Europa, quotidiano PD pubblica l'intervento di Massimo D'Alema al consiglio del PSE.

La diffidenza incrina le alleanze

"La Stampa" del 3 dicembre 2010

Bill Emmott (03 dicembre 2010)

"La buona notizia riguardo alle ultime rivelazioni di Wikileaks a proposito delle relazioni dei diplomatici americani su Silvio Berlusconi è che distolgono l'attenzione dai party e dalla vita privata «rilassante» del presidente del Consiglio...."

Alcune domande su Eni e Mosca

"Corriere della Sera" del 3 dicembre 2010

Massimo Mucchetti (03 dicembre 2010)

"Perché si vuole raddoppiare le onerose importazioni quando c'è tanto gas più conveniente?..."

«Cina, esci dall’odio»

"Avvenire" del 3 dicembre 2010

Liu Xiaobo (03 dicembre 2010)

"Giugno 1989 è stato un momento di svolta nella mia vita. La mia carriera universitaria aveva seguito un corso normale; dopo la laurea sono rimasto all’Università di Pechino. In cattedra, ero un insegnate benvoluto ed ero un intellettuale pubblico...."

I tre terzisti calano i numeri per spingere il Cav. a dimettersi

www.ilriformista.it del 2 dicembre 2010

Sconosciuto (03 dicembre 2010)

"Il Terzo Polo c’è. Fini, Casini e Rutelli presentano la mozione di sfiducia: dimettiti prima, o sarai battuto a Montecitorio. Il governo ha perso la maggioranza ed è virtualmente già in crisi...."

Il metodo Pisanu

www.ilriformista.it del 2 dicembre 2010

Sconosciuto (03 dicembre 2010)

"Ora i deputati sanno perfettamente che chi chiede la fiducia - Berlusconi - lavora per lo scioglimento, e chi chiede la sfiducia - Fini, Casini e Rutelli - lavora invece per la prosecuzione della legislatura. Ecco che cosa è cambiato dopo la prima mossa ufficiale del Terzo Polo...."

Le pistole sul tavolo

"La Stampa" del 2 dicembre 2010

Marcello Sorgi (02 dicembre 2010)

"La decisione maturata ieri a sorpresa di chiudere la Camera fino al 13 dicembre, data di inizio del dibattito sulla sfiducia, dà purtroppo la misura della gravità a cui è giunta la crisi politica..."

Anche la lingua ha fatto la storia d'Italia

"La Stampa" del 2 dicembre 2010

Michele Ainis (02 dicembre 2010)

"Lo Stato italiano ha 150 anni, la lingua italiana 7 secoli. Ma la Repubblica italiana ha mai saputo imbastire una politica linguistica? A parte qualche legge che prescrive l'italiano nell'etichettatura del cacao o nei fogli informativi dei giocattoli, la risposta è no...."

I titoli europei

"Corriere della Sera" del 2 dicembre 2010

Mario Monti (02 dicembre 2010)

"I mercati sono all'attacco, l'Unione Europea è in difesa. Essa ha vinto alcune battaglie, ma rischia di perdere la guerra...."

I punti segnati dall'esecutivo della precarietà

"La Stampa" del 1° dicembre 2010

Marcello Sorgi (01 dicembre 2010)

"L’approvazione alla Camera della riforma Gelmini, dopo giorni e giorni di guerriglia parlamentare che anche ieri hanno fatto andare sotto il governo due volte, è sicuramente un passo avanti per Berlusconi, seppure la vita dell’esecutivo resti appesa alla votazione sulla sfiducia del 14 dicembre e le prospettive, anche nel caso in cui il Cavaliere dovesse prevalere, restino alquanto precarie...."

Gli scontri che rovinano le riforme

"La Stampa" del 1° dicembre 2010

Irene Tinagli (01 dicembre 2010)

"Dopo il movimentato travaglio delle ultime settimane è stata finalmente approvata alla Camera la Riforma dell’Università. Un risultato salutato da forti proteste, da ricercatori sui tetti, studenti sui binari e nelle piazze, con relativo spiegamento di forze e tensione alle stelle...."

Il nodo diventa sempre più stretto

"La Stampa" del 1° dicembre 2010

Mario Deaglio (01 dicembre 2010)

"E’ ormai diffusa la sensazione che, dalla finanza mondiale alle politiche nazionali, molti nodi stiano venendo al pettine; quando il nodo è troppo complesso, il pettine non lo scioglie ma strappa i capelli...."

La fragile unità del nostro paese

"Corriere della Sera" del 1° dicembre 2010

Aldo Cazzullo (01 dicembre 2010)

"Domani si apre a Roma un significativo convegno sull'unità d'Italia, che vedrà - oltre al ritorno sulla scena pubblica di Dino Boffo - l'intervento di studiosi e del presidente del comitato per le celebrazioni, Giuliano Amato. Il promotore però non è lo Stato italiano. È il leader storico dei vescovi, Camillo Ruini...."

I nipoti di Mubarak bloccano il Paese

www.ilriformista.it del 1° dicembre 2010

Angela Gennaro (01 dicembre 2010)

"Studenti in piazza, sui binari e in autostrada. Vendola contro Maroni...."

Addio a Bella, poetessa ribelle

"Avvenire" del 1° dicembre 2010

Bianca Garavelli (01 dicembre 2010)

"In Lo giuro, la poesia che dà il titolo all’antologia curata da Serena Vitale (Interlinea 2008), promette di distruggere, come se fosse un orco malvagio, la città che aveva portato via la sua amata Marina...."

Una virata che rischierebbe di terremotare tutte le opposizioni

"La Stampa" del 30 novembre 2010

Marcello Sorgi (30 novembre 2010)

"Anche se è ancora presto per capire se davvero si tratti di una scelta definitiva e quali siano le vere ragioni che possono averla indotta, la rinuncia di Fini alla sfiducia verso il governo Berlusconi e il più che probabile ritorno all'astensione saranno molto difficili da spiegare...."

Il contagio dell'ansia

"La Stampa" del 30 novembre 2010

Stefano Lepri (30 novembre 2010)

"Non hanno placato i mercati né il salvataggio dell’Irlanda né il nuovo meccanismo per affrontare le crisi del debito pubblico negli anni futuri. Eppure erano decisioni abbastanza forti, quelle prese dai ministri dell’area euro e dell’Unione domenica a Bruxelles...."

Un doppio rischio per Obama

"La Stampa" del 30 novembre 2010

Vittorio Emanuele Parsi (30 novembre 2010)

"Non sarà l’«11 settembre della diplomazia», come ha sostenuto il ministro degli Esteri Frattini, e forse neppure «l’attacco alla comunità internazionale» di cui parla Hillary Clinton, ma la diffusione dei files del Dipartimento di Stato (DoS) rischia di produrre agli Stati Uniti un danno dall’entità non così immediatamente calcolabile...."

Riforma che va Difesa

"Corriere della Sera" del 30 novembre 2010

Francesco Giavazzi (30 novembre 2010)

"«Del valore dei laureati unico giudice è il cliente; questi sia libero di rivolgersi, se a lui così piaccia, al geometra invece che all'ingegnere, e libero di fare meno di ambedue se i loro servigi non gli paiano di valore uguale alle tariffe scritte in decreti che creano solo monopoli e privilegi». (Luigi Einaudi, La libertà della scuola, 1953)...."

Quelle parole che lasciano il segno

"La Stampa" del 29 novembre 2010

Mario Calabresi (29 novembre 2010)

"Annunciata da giorni, ieri sera si è scatenata in tutto il mondo l’orgia dei documenti riservati:..."

Ma il vero obiettivo è Obama

"La Stampa" del 29 novembre 2010

Lucia Annunziata (29 novembre 2010)

"Se un complotto c’è, è nei confronti di Obama. Affascinati dal capire cosa pensano di noi i proconsoli americani nel mondo, eccitati dal poter sollevare il velo delle cortine delle opportunità pubbliche, un dato sembra acquisito...."

Libia, Russia e le «amicizie pericolose»

"Corriere della Sera" del 29 novembre 2010

Franco Venturini (29 novembre 2010)

"Una coincidenza maligna vuole che Silvio Berlusconi si trovi in Libia e stia per andare in Russia proprio mentre i pirati elettronici di Wikileaks hanno cominciato a divulgare le prove dei malumori americani per le eccessive attenzioni del presidente del Consiglio tanto verso Tripoli quanto verso Mosca..."

Il Pd in tricolore legge e dice no all’intolleranza

www.varesereport.it del 27 novembre 2010

Sconosciuto (28 novembre 2010)

Iniziativa del PD varesino....

Pdl e Pd, tramonti paralleli

"Corriere della Sera" del 28 novembre 2010

Luca Ricolfi (28 novembre 2010)

"Non so se andremo a nuove elezioni presto, ad esempio il 27 marzo 2011, come ipotizzano in molti...."

Le tre ipotesi per la terza via di Luca

www.ilriformista.it del 27 novembre 2010

Peppino Caldarola (28 novembre 2010)

"Luca Cordero di Montezemolo ha lanciato l’idea di «una lista civica nazionale capace di unire i moderati e i riformisti di entrambi gli schieramenti». È “quasi” l’annuncio di una discesa in campo....."

Nella maggioranza è scomparso il respiro riformatore

"La Stampa" del 26 novembre 2010

Marcello Sorgi (26 novembre 2010)

"L’inabissamento, ormai più che temuto, della riforma dell'università, dopo un'altra giornata di passione alla Camera e il rinvio a martedì del voto finale, dimostra, non solo che il governo non riesce ad andare avanti senza i voti dei finiani, ma anche che l'empasse politica è in grado di affossare una delle leggi più urgenti, sulla quale, in tempi piu sereni, il ministro Gelmini aveva potuto registrare anche significative aperture di parte dell'opposizione...."

Il federalismo non è fallito

"La Stampa" del 26 novembre 2010

Luca Antonini (26 novembre 2010)

"Caro direttore, l’editoriale di Luca Ricolfi «Federalismo, è già troppo tardi», esponeva alcune legittime preoccupazioni...."

Il gioco dell'oca dei partiti

"La Stampa" del 26 novembre 2010

Michele Ainis (26 novembre 2010)

"A riascoltarla adesso, la Grande promessa di semplificazione che ha inaugurato la legislatura suona come un Grande imbroglio...."

La tentazione dell'addio alle primarie

"La Stampa" del 26 novembre 2010

Federico Geremicca (26 novembre 2010)

"La preoccupazione che li ha spinti all’inatteso dietro front, non è affatto diversa da certi attualissimi timori italiani: ed è in fondo sintetizzabile con l’adagio secondo il quale errare è umano, ma perseverare è diabolico...."

Spitz: «Nuotavo nell’oro. Ma la felicità è adesso»

www.avvenire.it del 26 novembre 2010

Massimiliano Castellani (26 novembre 2010)

Intervista a Spitz...

L'obiettivo è dividere gli Udc dai futuristi

"La Stampa" del 25 novembre 2010

Marcello Sorgi (25 novembre 2010)

"Qualche giorno fa Umberto Bossi aveva consigliato pubblicamente a Berlusconi di non accontentarsi di ottenere la maggioranza nelle prossime votazioni sulla fiducia, ma nel caso in cui il vantaggio in termini di voti sull’opposizione fosse risicato, di recarsi ugualmente Quirinale per dimettersi e chiedere le elezioni, come fece Fanfani un bel po’ di anni fa...."

Autonomismo più che federalismo

"La Stampa" del 25 novembre 2010

Lorenzo Dellai (25 novembre 2010)

Lettera del Presidente della Provincia di Trento..

Il re dello show

"La Stampa" del 25 novembre 2010

Lietta Tornabuoni (25 novembre 2010)

"Che spettacolo, l’altra sera, la telefonata nervosissima di Berlusconi a «Ballarò»..."

Secessione silenziosa

"Corriere della Sera" del 25 novembre 2010

Dario Di Vico (25 novembre 2010)

"Il copyright è dell’ex governatore Riccardo Illy che per primo parlò di «secessione dolce», di un processo lento e graduale di separazione, prima psicologica e poi politica..."

Fini cerca una breccia tra Berlusconi e la Lega

"La Stampa" del 24 novembre 2010

Marcello Sorgi (24 novembre 2010)

"Ringalluzziti dalle due votazioni in cui ieri sono riusciti a mettere sotto il governo alla Camera, i finiani tornano a dettare condizioni e a parlare di sfiducia a Berlusconi nell’appuntamento del 14 dicembre...."

Federalismo è già troppo tardi

"La Stampa" del 24 novembre 2010

Luca Ricolfi (24 novembre 2010)

"Se il federalismo aspettiamo ad attuarlo nel 2013 o 2014... Beh, forse non avremo più le imprese a cui applicarlo». Questo ha detto la presidente di Confindustria Marcegaglia agli imprenditori lombardi riuniti a Cernobbio...."

"Noi, illusi della Tigre celtica"

"La Stampa" del 24 novembre 2010

John Waters (24 novembre 2010)

"La recessione ormai doveva essere quasi finita. Questa era l’opinione generale, anche secondo le voci più scettiche e critiche verso le maldestre risposte del governo irlandese alle prime avvisaglie della crisi, nel 2008...."

Quei giochi pericolosi

"Corriere della Sera" del 24 novembre 2010

Francesco Giavazzi (24 novembre 2010)

"Non si può continuare ad affrontare la crisi che da quasi un anno attraversa i Paesi dell’euro «a spizzichi e bocconi », sempre in ritardo, senza mai risolvere i problemi fino in fondo...."

La crisi è del metodo leaderistico

"La Stampa" del 23 novembre 2010

Marcello Sorgi (23 novembre 2010)

"Si può leggere il problema insolubile dei rifiuti di Napoli, che oppone di nuovo il Quirinale a Palazzo Chigi, la ministra Carfagna a Berlusconi e Alessandra Mussolini alla stessa Carfagna, come un caso emblematico di come sarà il governo nel prossimo futuro, se davvero il premier deciderà di risolvere la crisi aggirando le questioni politiche che l’hanno originata e costruendo la maggioranza alla Camera sulla base di voti singoli o di gruppetti nati per la bisogna...."

Martone, l'invezione dell'Italia

"La Stampa" del 23 novembre 2010

Antonio Scurati (23 novembre 2010)

"Chi siamo? Cosa ha fatto e cosa fa dell'Italia l'Italia? «Noi credevamo» non è solo un film sul Risorgimento è un film del risorgimento. Il film di Martone proclama che - se pure fummo mai un popolo di poeti, navigatori e santi - gli italiani di ieri e di oggi sono stati e sono un popolo di scenografi, costumisti e truccatori...."

Il teatro della vita (e della politica)

"Corriere della Sera" del 23 novembre 2010

Claudio Magris (23 novembre 2010)

"Fa una certa impressione, e non solo agli appassionati, pensare che, anche solo per un giorno, in tutta l’Italia il teatro taccia, sia chiuso...."

Il Cavaliere e la strategia del camaleonte

"La Stampa" del 22 novembre 2010

Gian Enrico Rusconi (22 novembre 2010)

"Dopo il Caimano avremo il Camaleonte. L’animale che cambia il colore della pelle per muoversi con sicurezza in un ambiente diventato ostile ed attaccare il nemico...."

Un risveglio brusco ma non inaspettato

"La Stampa" del 22 novembre 2010

Michele Brambilla (22 novembre 2010)

"È solo una questione anagrafica: per i miei figli l’Inter che perde è un fenomeno contro natura, un’inversione del ciclo vitale che regola le stagioni..."

Le domande degli elettori

"Corriere della Sera" del 22 novembre 2010

Piero Ostellino (22 novembre 2010)

"Lo schema col quale Berlusconi affronta l’eventuale campagna elettorale è quello del 1994: il nemico alle porte...."

Un principio di discussione

"La Stampa" del 21 novembre 2010

Franco Garelli (21 novembre 2010)

"Si è acceso un grande dibattito sull’affermazione del Papa «che in alcuni casi l’uso del preservativo può essere giustificato», che vi sono esempi (magari estremi) in cui la scelta può avere un carattere morale...."

Il Paradiso del diavolo

"La Stampa" del 21 novembre 2010

Joseph Ratzinger (21 novembre 2010)

"Ci sono dei segni che ci spaventano e che inquietano. Però ci sono anche altri segni che ci danno speranza. Abbiamo parlato in abbondanza delle minacce e degli scenari di terrore...."

La necessità di ricostruire

"Corriere della Sera" del 21 novembre 2010

Tommaso Padoa-Schioppa (21 novembre 2010)

"Come nello scorso agosto, così oggi la politica e le istituzioni si sono date un mese di tempo per decidere del loro futuro e di quello dell'Italia. Ogni cittadino consapevole vive questo tempo con animo sospeso e medita sulle alternative...."

Mara e libertà

www.ilriformista.it del 21 novembre 2010

Alessandro De Angelis (21 novembre 2010)

"Caso Carfagna. Dichiara: «Il 15 dicembre lascio il Pdl, ormai è una guerra per bande». Berlusconi la snobba: «Non mi fa tribolare. Vincerò le elezioni anche senza Fli»..."

Come si dissolve una crisi

"La Stampa" del 20 novembre 2010

Marcello Sorgi (20 novembre 2010)

"Nessuno ancora è disposto a dirlo a voce alta, ma è chiaro lo stesso: la crisi di governo è finita prima di cominciare, anche se le turbolenze del caso Carfagna vengono a ricordarci quanto provvisoria sia la sopravvivenza del governo...."

Cameron scommette sul futuro

"La Stampa" del 20 novembre 2010

Irene Tinagli (20 novembre 2010)

"David Cameron sorprende ancora con la scelta del nuovo «guru» che lo aiuti a mettere a punto una nuova visione della società e dell’Inghilterra...."

La rincorsa della Nato

"Corriere della Sera" del 20 novembre 2010

Franco Venturini (20 novembre 2010)

"Obama dice che dal vertice di Lisbona la Nato uscirà «rivitalizzata», ma quello che l’Alleanza sta inseguendo è un mondo già troppo cambiato...."

L’Italia è ferma ma si accontenta

www.ilriformista.it del 19 novembre 2010

Carla Collicelli (20 novembre 2010)

"Annuario Istat. In calo importanti indici di benessere e di sviluppo, ma cresce la soddisfazione per la propria esistenza...."

Così il quadro torna in movimento

"La Stampa" del 19 novembre 2010

Marcello Sorgi (19 novembre 2010)

"Se non si trattasse di Fini, si potrebbe dire davvero «contrordine compagni». E non è detto che al fondo del videomessaggio diffuso ieri su Internet e indirizzato ai militanti di Futuro e Libertà non ci sia, prima di tutto, l'esigenza di rassicurarli sul fatto che il nuovo partito nasce a destra e lì resterà...."

Stragi italiane, l'ignoranza dei negazionisti

"La Stampa" del 19 novembre 2010

Michele Brambilla (19 novembre 2010)

"L’altra sera alla Camera l’onorevole Viviana Beccalossi, ex missina oggi pidiellina, ha commentato a modo suo (e purtroppo non solo suo, come vedremo) la sentenza con cui martedì la Corte d’Assise di Brescia ha assolto gli ultimi imputati per la strage di piazza della Loggia...."

Ulrich Beck

"La Stampa" del 19 novembre 2010

Dio, rischio della società globalizzata (19 novembre 2010)

"Con tutto il suo umanesimo la religione porta in sé una tentazione totalitaria..."

Non dividiamoci contro il crimine

"Corriere della Sera" del 19 novembre 2010

Gian Antonio Stella (19 novembre 2010)

"Se il boss camorrista Antonio Iovine ha continuato a ridere anche ieri, dopo aver sbattuto in faccia a tutti quella strafottente risata di sfida mentre lo portavano via finalmente in manette, qualche motivo ce l'ha...."

Ma subito riparte il Vietnam parlamentare

"La Stampa" del 18 novembre 2010

Marcello Sorgi (18 novembre 2010)

"L’armistizio sulla doppia votazione, al Senato e alla Camera, sul governo, è durato poco...."

Guardarsi negli occhi con serenità

"La Stampa" del 18 novembre 2010

Antonio Scurati (18 novembre 2010)

"Sono nato a Napoli, sono cresciuto a Venezia, vivo a Milano da 20 anni e fanno già 2 giorni che non so più in che città vivo...."

Una repubblica assai confusa

"Corriere della Sera" del 18 novembre 2010

Giovanni Sartori (18 novembre 2010)

"La nostra Seconda Repubblica lascia poche tracce di opere compiute, di riforme ben fatte e di problemi risolti...."

A cosa ci obbliga la candidatura di Pisapia

www.ilriformista.it del 17 novembre 2010

Franca Chiaromonte (18 novembre 2010)

"Lo stanno cominciando a scrivere diversi esponenti della carta stampata agevolando il compito di chi come me pur essendo, invece, una parlamentare e membro del Pd giudica comunque un fatto positivo la vittoria di Giuliano Pisapia alle primarie di Milano..."

Contro il Viminale c’è un gioco che non vale

www.ilriformista.it del 17 novembre 2010

Antonio Polito (18 novembre 2010)

"Quando ieri mattina ho letto l’intervista di Saviano a Repubblica ho pensato che il ministro degli Interni meriterebbe un po’ di rispetto. Non perché si chiami Roberto Maroni, ma perché è il ministro degli Interni...."

La rivoluzione dei piccoli affonda il bipartitismo

www.ilriformista.it del 17 novembre 2010

Peppino Caldarola (18 novembre 2010)

"Sondaggi. Diminuisce la forbice fra i due partiti, crescono i “piccoli” e si fa spazio il terzo polo..."

Il partito che non fa più sognare

"La Stampa" del 17 novembre 2010

Luigi La Spina (17 novembre 2010)

"L’analisi della sconfitta era uno dei più classici strumenti di autoconsolazione, ma anche di autoconservazione della sinistra italiana..."