I valori cattolici esistono e vanno difesi ovunque

Famiglia Cristiana n. 25 del 21 giugno 2008

Beppe Del Colle ( 21 giugno 2008 )

Proseguono gli interventi sul settimanale cattolico Famiglia Cristiana sul PD. Questo il nuovo editoriale stavolta non a firma del Direttore, ma del commentatore politico e si vede la differenza.



I VALORI CATTOLICI ESISTONO
E VANNO DIFESI OVUNQUE

Liberisti in economia e libertari sulle questioni etiche, i radicali su famiglia e bioetica sono portatori di una visione individualistica agli antipodi rispetto al riformismo cattolico.

Il "Primo piano" di Famiglia Cristiana della scorsa settimana, dedicato al "peccato originale" del Partito democratico, ha avuto l’effetto che si poteva prevedere, anche se per certi aspetti molto di là dalle intenzioni di chi l’ha scritto. Precisazione che ci sembra di dover premettere a ogni altra osservazione, perché tutti i giudizi espressi su quell’intervento sono rispettabili, meno uno, uscito su Repubblica del 10 giugno, secondo il quale "qualcuno" ce lo avrebbe "suggerito".
Nessun suggeritore, come sempre. Né in alto, né in basso, né fuori né dentro la Chiesa, né in portatori di interessi materiali o politici di nessun tipo.
A questo proposito, inutilmente offensivo è apparso il commento del politologo Gianfranco Pasquino, per il quale «di tanto in tanto tocca a Famiglia Cristiana il compito di fare irruzione sulla scena che viene impropriamente definita "dei valori" dei cattolici, che, invece, per lo più, sono molto più semplicemente, ma anche più corposamente, interessi mondani e politiche di governo» (l’Unità dell’11 giugno): sarebbe interessante sapere di quali "interessi mondani" e "politiche di governo" si tratti, per poterne discutere.

Ci sono state critiche "per il tono" da parte di parlamentari "cattolici" del Pd, che si possono psicologicamente spiegare anche se non reggono, come quando l’amico Giorgio Merlo si domanda (su Europa) come sia possibile «far balenare l’ipotesi che l’unica coerenza politica e culturale per i cattolici impegnati in politica è oggi quella di militare nella destra berlusconiana, leghista e postfascista»; sospetto immotivato, al quale ha già risposto la sua collega onorevole Paola Binetti: «Negli ultimi tre mesi Famiglia Cristiana non ha risparmiato a nessun partito sollecitazioni concrete: e non credo che anche con gli altri, in futuro, si tratterrà». E non solo "negli ultimi tre mesi": come ben sanno molti politici dell’antica Democrazia cristiana, alla quale non sono mai state risparmiate critiche.
Quanto al "tono", è giusto tenerlo alto, quando serve (lo insegna il Vangelo). E a proposito, in particolare, del "peccato originale" rimproverato a Veltroni di avere messo in lista per il Pd nove esponenti radicali, turbando i sonni di molti elettori cattolici, va ricordato che prima del 13-14 aprile un deputato già della Margherita e poi del Pd, appena rieletto, l’onorevole Calgaro, aveva osservato, in un’intervista a Il nostro tempo, come quella decisione non fosse in linea non solo con la tradizionale cultura cattolica su temi come divorzio, aborto, eutanasia, fecondazione assistita, ma anche con quella della sinistra postcomunista.
I radicali, aveva infatti detto, «sono liberisti in economia e libertari sulle questioni etiche. Vogliono privatizzare la sanità e ridurre le tutele dei lavoratori. Su famiglia e bioetica sono portatori di una visione individualistica agli antipodi rispetto alle concezioni del riformismo cattolico».
Proprio sull’individualismo si sofferma padre Sorge in un’intervista, attribuendolo al Centrodestra (in cui militano ex radicali non pentiti, senza scandalo fra i suoi elettori cattolici): «La cultura dominante, che ha vinto le elezioni, ha ridotto la persona a individuo», e perciò «non è cristiana. La politica ha perso l’anima, là dove l’anima della politica è l’etica».
Alla fine di questa settimana il Pd discute nella sua assemblea costituente i temi toccati da Famiglia Cristiana.
Con vera laicità e senza pregiudizi laicisti, vogliamo sperare, come voleva don Luigi Sturzo cent’anni fa.

Beppe Del Colle

Materiale: