Varese, Il segretario Pd Luca Paris rilancia le primarie di coalizione

www.varesereport.it del 1 agosto 2015

Sconosciuto ( 01 agosto 2015 )

"Interviene sulle primarie il segretario cittadino del Pd di Varese, Luca Paris, all’indomani delle candidature di Dino De Simone e di Davide Galimberti, più movimentista il primo, più moderato il secondo, e mentre continuano a girare altri nomi non confermati di possibili ulteriori partecipanti alle primarie del centrosinistra. Per quanto riguarda il centrodestra, al momento, tutto tace..."

Varese, Il segretario Pd Luca Paris rilancia le primarie di coalizione


Interviene sulle primarie il segretario cittadino del Pd di Varese, Luca Paris, all’indomani delle candidature di Dino De Simone e di Davide Galimberti, più movimentista il primo, più moderato il secondo, e mentre continuano a girare altri nomi non confermati di possibili ulteriori partecipanti alle primarie del centrosinistra. Per quanto riguarda il centrodestra, al momento, tutto tace.

Ancora non si sa da chi sarà composta la coalizione del centrosinistra, un punto interrogativo che pesa anche sulle primarie che, essendo di coalizione, poggiano proprio sui soggetti dell’alleanza. In particolare non si è ancora sciolto il nodo-Ncd, una forza politica al governo col centrosinistra a livello nazionale, col centrodestra a livello regionale e col centrosinistra in provincia a Varese.
Ammette il segretario Luca Paris dichiara: “Gli incontri con le altre forze politiche, per costruire insieme un’ ampia e solida coalizione di governo, si sono susseguiti a ritmi serrati negli ultimi mesi: ad ogni incontro sono stati fatti significativi passi in avanti, anche sulle questioni più strettamente politiche. Il discrimine per la costruzione della coalizione futura sarà per noi comunque il programma, le cui linee essenziali, concordate con i potenziali alleati, saranno poste alla base delle elezioni primarie per la scelta del candidato alla carica di Sindaco, che si svolgeranno in autunno”.
Continua Paris: “Non é un mistero che il PD stia dialogando a fondo sui vari punti programmatici con le forze di opposizione presenti in questo momento in Consiglio Comunale, dal centro moderato sino alla sinistra istituzionale e con i movimenti civici, in particolare con Varese 2.0. Non é un mistero che con queste forze si stia affrontando anche un’ attenta lettura della bozza di regolamento per le primarie di coalizione, in modo da arrivare ad affinare e condividere le regole di questo eventuale prossimo passaggio comune”.
Il segretario cittadino traccia anche un primo profilo del programma della coalizione: parla di “alcuni obiettivi chiari e ben definiti” e in proposito cita la sistemazione e riqualificazione del comparto Caserma Garibaldi e Piazza della Repubblica; la riorganizzazione della macchina comunale, per migliorare i servizi ai cittadini, valorizzare le competenze e superare le inefficienze; l’alleggerimento della pressione fiscale locale (a questo probabilmente contribuirà anche l’intervento del Governo guidato da Matteo Renzi, che ha annunciato, per il 2016, l’abolizione della tassa sulla prima casa); la valorizzazione della cultura e dell’Università come opportunità di sviluppo, anche economico, cittadino; la costituzione di una rete permanente di amministratori locali dell’area vasta varesina, con Varese come soggetto promotore e punto di riferimento, che si occupi delle questioni comuni in materia di ambiente, mobilità, urbanistica e servizi; l’impulso al completamento della ferrovia Arcisate-Stabio (costituirebbe anche un importante servizio per tanti frontalieri varesini che lavorano in Svizzera) e al progetto di unificazione delle stazioni; il potenziamento ed allargamento, attraverso un lavoro “in rete” con le associazioni, dei servizi di assistenza, di integrazione e di prevenzione del degrado sociale; 8) rilancio dello sport varesino, ascoltando i bisogni delle associazioni e con un piano di ammodernamento degli impianti sportivi cittadini; la progettazione e realizzazione di un piano di tutela e di valorizzazione della bellezza presente nella nostra Città, che ci faccia dimenticare incuria e degrado degli ultimi anni.

Materiale: