Varese, Le reazioni di Marantelli, Zanzi e De Simone. “Ora lavoriamo insieme”

www.varesereport.it del 13 dicembre 2015

Sconosciuto ( 14 dicembre 2015 )

"Quattro i candidati alle primarie del centrosinistra, che hanno dato vita, ognuno, ad una campagna con caratteristiche peculiari, con scelte diverse, con appuntamenti originali...."

Varese, Le reazioni di Marantelli, Zanzi e De Simone. “Ora lavoriamo insieme”



Quattro i candidati alle primarie del centrosinistra, che hanno dato vita, ognuno, ad una campagna con caratteristiche peculiari, con scelte diverse, con appuntamenti originali.

Questa sera, all’arrivo dei risultati dai sei seggi delle primarie, si è capito che la competizione si stava concentrando soprattutto tra Davide Galimberti, poi eletto candidato sindaco, investito ufficialmente nella sede di viale Monte Rosa da Monica Onida (presidente del comitato promotore delle primarie), e Daniele Marantelli, che alla fine è risultato il grande sconfitto di questa competizione.

A conclusione del conteggio dei voti, il deputato Pd Daniele Marantelli, che nel corso della sua campagna per le primarie aveva ottenuto il sostegno anche del ministro Orlando, ha diffuso un breve comunicato stampa, non rilasciando dichiarazioni: “Complimenti a Davide Galimberti per l’affermazione alle primarie. Ringrazio coloro che mi hanno votato e che mi hanno sostenuto in questa breve ma intensa campagna. Ora daremo un importante contributo per la sfida della prossima primavera”.

“Siamo stati leali e non abbiamo mai scelto di fare cose fuori dal normale come invitare ministri”, commenta a caldo il candidato civico Daniele Zanzi. “Credo che ora occorra unire le forze e battere chi governa la città: io che vengo da destra e poi me ne sono allontanato, posso dire che quella che governa Varese non è destra”.

Interviene anche Dino De Simone: “Faccio tanti auguri a Davide, una persona di notevole spessore, che dobbiamo appoggiare in vista delle elezioni. Metto la mia esperienza e la mia competenza a servizio di chi ha vinto le primarie”.

Per il segretario provinciale del Pd, Samuele Astuti, “ora inizia la sfida più difficile e più bella: vincere le elezioni amministrative per dimostrare che anche Varese vuole cambiare verso. Ora abbiamo un’occasione storica che avremo modo di cogliere se sapremo fare squadra, e se riusciremo a essere i migliori interpreti delle esigenze di cambiamento che i varesini hanno espresso con il voto di oggi. Sono certo che Davide Galimberti, con il fondamentale supporto di Dino De Simone, Daniele Marantelli e Daniele Zanzi, saprà usare al meglio la fiducia riposta in lui. Il centrosinistra, lavorando insieme pancia a terra, ha una storica opportunità”.



Materiale: