Varese, Profughi in Commissione, Comune, Caritas e cooperative con i piedi per terra

www.varesereport.it del 10 febbraio 2017

Sconosciuto ( 10 febbraio 2017 )

Resoconto della commissione servizi sociali di ieri

Varese, Profughi in Commissione, Comune, Caritas e cooperative con i piedi per terra


In Commissione Servizi sociali il punto sui profughi presenti nel Comune di Varese. Una seduta che è nata da una richiesta di alcuni consiglieri comunali per conoscere la situazione, e che ha offerto una fotografia di profughi e accoglienza in città.

In Commissione hanno preso la parola i rappresentanti di cinque realtà che si prendono carico, sia pure con modalità diverse, dei richiedenti asilo a Varese: la Caritas, Ballafon, Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione, Cooperativa San Luigi, Fondazione Arca. Cinque realtà che seguono 281 profughi - questi i dati diffusi in Commissione – che vivono in 29 sedi diverse (i dati sono aggiornati a fine gennaio scorso).

Un confronto pacato e pragmatico tra operatori e commissari, di maggioranza e di opposizione. In cui i temi della sicurezza e dell’integrazione sono stati approfonditi con domande e interventi. Chi si attendeva polemiche e tensioni, è rimasto deluso: problemi e difficoltà sono talmente grandi e legati a movimenti epocali, che la polemica sarebbe stata proprio fuori posto. Oltre che un po’ provinciale.

Al termine della Commissione, la parola è andata all’assessore ai Servizi sociali, Roberto Molinari, che ha lamentato come, al cambio della guardia in Comune, si sia trovato sprovvisto di dati e di iniziative sui profughi. Al punto che, come ha detto, “su questo tema occorre ripartire dallo zero”. Dunque alcune iniziative sono state annunciate dall’assessore del Pd, piccoli passi, step successivi con gli occhi sul problema e i piedi per terra.

Tra le iniziative sarà istituito uno sportello sull’immigrazione a Palazzo Estense, un tavolo di confronto permanente con gli operatori, saranno lanciati bandi per offrire ai profughi lavori socialmente utili, come ad esempio nel settore dell’agricoltura sociale.



Materiale: