Varese, Senza fissa dimora, Molinari: collaborazione anche col Pronto Soccorso

www.varesereport.it del 16 marzo 2017

Sconosciuto ( 16 marzo 2017 )

Incontro con il Primario del PS di Varese

Varese, Senza fissa dimora, Molinari: collaborazione anche col Pronto Soccorso


Una vera e propria rete a sostegno dei senza fissa dimora a Varese. Un’operazione lunga e complessa, anche perché non ci sono dati certi sul numero di questi uomini e donne, non ci sono rilevazioni e classificazioni. Ma gli sforzi dell’assessore ai Servizi sociali del Comune, Roberto Molinari, sono tesi a rendere la rete più ampia e più ramificata.

“Abbiamo trovato una grande disponibilità negli uffici del Comune, ma anche in altre realtà, come il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Circolo, che ha un nuovo primario, Saverio Chiaravalle”, spiega l’assessore che ha incontrato gli operatori del Pronto Soccorso varesino. Ma perché il Pronto Soccorso? “Perché è uno dei luoghi che in città incontrano i senza fissa dimora – continua Molinari -. Così come la Croce Rossa Italiana che si è offerta di collaborare generosamente”. Tante realtà, molte delle quali sono state raggiunte dal Comune per la prima volta.

Quale l’obiettivo di questo impegno del Comune? “Vogliamo che al tavolo sui senza fissa dimora partecipino tutte le realtà che in città si occupano di loro – dichiara l’assessore ai Servizi sociali -. E questo per rendere questo fenomeno non una realtà che si scopre solo in occasione di qualche emergenza, ma una realtà costituita di soggetti che vivono quotidianamente accanto a noi”.

Un impegno forte perché parecchi si rivolgono ai Servizi sociali, ma questi costituiscono un’élite. “Ce ne sono molti di più – conclude Molinari -, nascosti e senza voce. Un tavolo più ampio e con tante realtà associative può aiutarci a raggiungere tutti, anche i più nascosti”.

Materiale: