Improvvisi sul tema del mare

Livio Ghiringhelli ( anno 2007 )

Da frotte di bimbi
un clamore assolato che ritma
stormo di candidi gabbiani
cullati su un letto d'opale
lontane vele
abbandonate ai venti di contr'ora
si spingono piano
per chiazze di pallido azzurro
dall'assonnato sciabordio mi spira
invito immemore all'oblio

La poesia il miele dell'anima. E' l'acqua sulle ferite, il fiore che si dischiude la mattina. Ringrazio il prof. Giringhelli per avermi fatto dono di questo suo libro e di avermi messo a parte dei suoi sentimenti con queste sue poesie.